Ancora uno Stop dell’Estate: un evoluzione meteo eccessivamente instabile

0
247
Stop dell'Estate

STOP dell’Estate. Meteo tra Artico e Sahara. Obiettivo Italia. Evoluzione meteo lungo termine eccessivamente instabile.

Profonde anomalie meteo climatiche potrebbero dare un nuovo Stop dell’Estate segnare il cuore dell’estate 2021. Siamo consapevoli di essere piuttosto distanti del periodo di previsione. Tuttavia, quando i modelli matematici indirizzano le loro linee di tendenza verso specifiche configurazioni, queste solitamente hanno una buona possibilità che si concretizzino. La previsione meteo non è mai certezza, bensì la prospettiva di una tendenza meteo ottenuta attraverso incalcolabili elaborazioni matematiche. Quel che è certo, è che l’estate non finirà qui, ovvero a fine luglio, che si potrebbero verificare delle temporanee fasi di fresco, con temperatura nella media di riferimento, il tutto associata a marcata instabilità atmosferica, sovente foriera di temporali.

Stop dell’Estate la forte anomalia negativa che viene prospettata dal calcolatore americano, non è affatto consueta per il periodo dell’anno, in quanto avverrebbe alla fine del mese di luglio. L’Italia, a nostro giudizio ne sarebbe interessata solo marginalmente e soprattutto con fenomeni di instabilità atmosferica, quindi con ulteriori temporali e magari vento forte nelle zone esposte. Per quanto riguarda la temperatura, invece, calerebbe soprattutto in quota, mentre non ci sarebbero anomalie eccessive al suolo, soprattutto al Sud Italia la Sicilia, dove l’influenza delle masse d’aria nordafricane sembrerebbero essere prevalente sino alla fine del mese.

Osservando nell’insieme le varie proiezioni dei supercalcolatori vediamo che ci sono alcune opzioni in campo. Innanzitutto, a differenza di quanto avvenuto finora, le ondate di calore avranno come obiettivo la Spagna e poi la Grecia con il Mediterraneo orientale. Questo è ciò che emerge dai supercalcolatori al momento.

In merito alle ondate di calore, queste assumeranno quasi certamente forte intensità, aumentando ancor più le alte temperature che si stanno registrando nelle acque superficiali del Mar Mediterraneo, dove si accentueranno le possibilità di avere contrasti termici durante le future burrasche, mentre in una prima fase saranno i forti temporali marittimi a prevalere. Essi costituiscono una minaccia per le località costiere e per costiere, dove si potrebbero abbattere alluvioni lampo. Ma ora come ora non è possibile conoscere dove ciò succederà, e con quale intensità.

Piogge alluvionali anche su Londra (Video)

Ancora grandine e nubifragi su parte della penisola

Alluvione nel Gargano: in poche ore la pioggia di mezzo anno! (Video)

Ed è proprio questa serie di fenomeni che in questa fase potrebbe essere l’aspetto più rilevante. Ma a ciò si somma anche il rischio di eventi temporaleschi molto intensi per le regioni settentrionali italiane, con temporali e grandinate.

In merito a ciò, anche il modello matematico europeo propone sferzate temporalesche verso il Nord Italia. E anche tale centro meteorologico intravede un evento di questa natura verso la fine del mese, con fenomeni che potrebbero essere di forte intensità, e preceduti da una fase molto calda, mentre in Val Padana si andrebbe ad accumulare un’alta quantità di umidità.

Nel frattempo, che stiamo descrivendo tutta questa serie di eventi atmosferici negativi, ci sarà spazio anche per il bel tempo. Perciò, le vacanze progettate verso località turistiche, soprattutto quelle di mare sono salve, e solo occasionalmente saranno disturbate dai temporali di cui abbiamo parlato.

Una curiosità: gli eventi atmosferici che stiamo osservando in passato venivano definiti rottura dell’estate, in genere si verificavano attorno a Ferragosto, mentre attualmente iniziano a mostrarsi in modo irregolare già da luglio.

La rottura dell’estate, quella che si manifestava un tempo ormai quasi non c’è più. Ciò perché anche nel mese di settembre osserviamo ricorrenti ondate di caldo che spingono lingue infuocate eccessivamente verso nord, e ciò è piuttosto anomalo, in passato avveniva molto occasionalmente.

D’altronde le stagioni sono stravolte.

Fonte: Meteo Giornale