Ampliamento del Munch museum: ad ottobre la riapertura

Nel giugno 2022 riaprirà anche il National museum

0
194
Ampliamento del Munch museum
Il museo dell'artista norvegese

La Norvegia rinnova la sua vocazione all’arte e alla valorizzazione dei talenti con gli interventi su due poli culturali. Entro la fine di quest’anno si concluderanno i lavori di ampliamento del Munch museum e del National.


Cosa vedere a Oslo in 2 giorni: alcuni consigli


Com’è il progetto di ampliamento del Munch museum?

Il progetto di Estudio Herreros ha riguardato i volumi della sede dell’esposizione permanente. Una torre di 60 metri, visibile da tutte le direzioni, connota già lo skyline cittadino. Lo scopo è di presentare un edificio moderno ed efficiente in grado di attrarre il pubblico non soltanto interessato all’arte. Infatti, oltre alle gallerie e agli spazi per le mostre, all’ultimo piano dell’edificio c’è un ristorante con terrazza panoramica. All’esterno la torre si presenta rivestita di alluminio perforato che riflettendo la luce, modifica la visione delle superfici.

Il National museum

Anche il National museum cambierà volto con lavori di riqualificazione e ammodernamento. Gli architetti Kleinhues e Schuwerk hanno realizzato degli interventi che si inseriscono armoniosamente nel contesto circostante. Nel progetto sono inseriti più di 107.000 piedi quadrati in più, un’espansione che culminerà nella sala espositiva illuminata. L’opera dovrebbe concludersi prima di giugno 2022.

Opportunità per i talenti

Gli investimenti nel settore dell’arte fanno pensare all’intenzione di rendere la città un luogo di incontro per creativi. I lavori aumentano gli spazi per le esposizioni e quindi anche il giro di attività attorno alla presentazione di opere e nuovi nomi. Valorizzando i talenti locali e internazionali si possono poi attirare visitatori e un pubblico di esperti e collezionisti.

Il rinnovamento del Munch museum

L’ampliamento rende il museo di Oslo uno dei più grandi al mondo incentrato su un autore con 283mila piedi quadrati. La riapertura dell’esposizione, chiusa dal 2019 è in programma il 22 ottobre. Per l’appuntamento è in preparazione un calendario di iniziative, mostre ed eventi culturali sull’artista norvegese.