Amorim Cork Italia e l’economia circolare a SUG_HERO

Inaugurata la mostra "SUG_HERO - Metaforme" sulla filiera del sughero Amorim Cork Italia al WiMu di Barolo. Sarà visitabile fino al 31 luglio

0
345
Amorim Cork Italia
Amorim Cork Italia

È un’inaugurazione all’insegna della più concreta sostenibilità per la mostra SUG_HERO – Metaforme – Le mille vite di uno straordinario dono della natura, il sughero. L’esposizione è allestita a WiMu di Barolo fino al 31 luglio. Una sinergia di concetti che ben esprime il connubio tra sughero e vino, un rapporto ancestrale che ancora oggi riserva le migliori rese sensoriali. Un progetto corposo, ben oltre la tendenza del momento, che vede Amorim Cork Italia impegnata con le iniziative del percorso di economia circolare da oltre un decennio


Al Castello Falletti il design in sughero di Amorim


Amorim Cork Italia come ha pensato di riutilizzare il sughero?

Particolarmente emozionato l’AD Carlos Veloso dos Santos, imprenditore visionario che ha deciso per primo di andare oltre la filiera di cui è responsabile. Si è preoccupato della fine vita dei prodotti, all’epoca esclusivamente gettati nella spazzatura. «È nato così il progetto Etico: per raccogliere i tappi usati. Un’attività affidata a quelle che oggi sono 45 Onlus coinvolte in tutta Italia. Con i loro volontari, protagonisti fondamentali, arriviamo a raccogliere circa 30 milioni di tappi usati all’anno e in cambio doniamo alle associazioni 700 euro ogni tonnellata. Abbiamo allestito due centri di macinazione autorizzati, una a Cuneo e una a San Polo di Piave, in cui trasformiamo il sughero in granina. Una materia prima a cui dare valore commerciale».

Suber

Nasce così Suber, la linea di oggetti di design in granina dei tappi usati e raccolti, capace di tornare sul mercato sotto forma di elementi decorativi e funzionali. Ha il valore aggiunto di cui il sughero è portatore: in primis, la capacità di assorbire CO2. Un progetto che unisce sostenibilità ambientale, raccolta di un rifiuto, giustizia sociale, donazione in beneficenza, prosperità economica, creando un’iniziativa di ispirazione che genera anche cultura. Dos Santos commenta il lavoro della società. «Secondo me le aziende hanno il compito di dare l’esempio alla società. Perciò noi siamo veramente orgogliosi che Amorim, al di là di tutto ciò che fa nel mondo dell’enologia, inizi anche a contribuire a un futuro migliore, più consapevole».

Una mostra realizzata in collaborazione con Barolo&Castles Foundation

L’evento è promosso da Amorim Cork Italia con la collaborazione di Barolo&Castles Foundation, Comune e dell’Enoteca regionale. Si focalizza sulla linea di arredamento e oggetti da interior design SUBER e i partecipanti nell’affermare che un nuovo futuro è possibile con “SUG_HERO – Metaforme”. Il Presidente di Barolo&Castles FoundationClaudio Bogetti, parla della mostra. “Siamo lieti di accogliere negli spazi del WiMu, che ogni anno ospita 60.000 visitatori, l’importante progetto espositivo. Una collaborazione di cui siamo estremamente soddisfatti, non solo per l’aspetto innovativo della mostra, ma anche per la sua complementarietà con gli allestimenti del Museo del Vino. Il percorso di “Sug_Hero” si inserisce perfettamente negli spazi. Il sughero è una materia unica, affascinante e fondamentale per il mondo del vino, raccontato oggi a Barolo nella sua “circolarità”. Sul mercato anche in collezioni di oggetti di arredo e design».

Immagine da cartella stampa.