Amministrazione Biden: sugli ID federali possibilità di genere neutro

Biden ha promesso un piano che consentirà alle agenzie del governo degli USA di consentire un'opzione "X" come indicatore di genere sui documenti

0
183
Amministrazione Biden:

Il presidente americano Joe Biden ha fatto dei diritti della comunità LGBTQ un suo cavallo di battaglia. Ora, secondo quanto riferito, l’amministrazione Biden starebbe compiendo un altro passo per mantenere le promesse fatte alla comunità. Biden avrebbe avuto colloqui con l’American Civil Liberties Union (ACLU). Avrebbero parlato di un piano che consentirà alle agenzie del governo degli USA di mettere un’opzione “X” come indicatore di genere sui documenti.

Quali sono le ultime novità dell’amministrazione Biden?

Il presidente americano Joe Biden ha promesso di difendere la comunità LGBTQ e dalle sue prime azioni sembrerebbe che voglia mantenere tali promesse. Nei giorni scorsi la Camera ha approvato l’Equality Act volto a modificare il Civil Rights Act del 1964. La nuova legge dovrebbe proteggere le persone dalla discriminazione sulla base dell’orientamento sessuale e dell’identità di genere sul luogo di lavoro, negli alloggi e in altri servizi, come l’accesso ai luoghi pubblici come i ristoranti. Ora, secondo quanto riferito, l’amministrazione Biden avrebbe avuto colloqui con l’American Civil Liberties Union (ACLU). Biden e l’ACLU avrebbero parlato di un piano che consentirà alle agenzie del governo degli USA di consentire un’opzione “X” come indicatore di genere sui documenti. Questo significherebbe che gli americani transgender e intersessuali potrebbero l’opzione “X”, neutrale, nell’indicazione del sesso nel passaporto e su altri documenti rilasciati a livello federale.

Biden promette di stare al finaco della comunità LGBTQ

Il direttore senior delle comunicazioni della Casa Bianca, Matt Hill, ha rilasciato una dichiarazione alla giornalista Kate Sosin. Ha affermato: “Il presidente Biden rimane impegnato a promuovere gli sforzi statali e federali che consentono agli americani transgender e non binari di aggiornare i propri documenti di identificazione per riflettere accuratamente la propria identità di genere. Questo soprattutto perché le persone transgender e non binarie continuano a subire molestie o viene negato l’accesso ai servizi perché i loro documenti di identificazione non confermano la loro identità”.

Gli strateghi dell’ACLU sperano che l’amministrazione Biden inizi a preparare il piano per i documenti entro i primi 100 giorni della sua presidenza. Tuttavia sottolineano che questo potrebbe non accadere così velocemente. Biden, dal canto suo, ribadisce la sua politica per promuovere l’uguaglianza LGBTQ come presidente.


Sempre più adulti americani afferma di essere LGBTQ

Camera americana approva la legge sull’uguaglianza

Storie che hanno influenzato la comunità LGBTQ nel 2020