“Amare è una parola breve”: oggi nasceva Guy De Maupassant

0
2180
Guy De Maupassant
Guy De Maupassant

Il 5 agosto 1850 nasceva Guy De Maupassant, uno dei più grandi scrittori francesi, portavoce del metodo naturalista; tradusse in parole le emozioni fotografate dagli occhi e dal cuore.

La vita del poeta

Guy de Maupassant nasce nel 1850 a Château de Miromesnil, già bollato da una malattia di origine venerea ereditata da un padre dissoluto. Finiti gli studi è chiamato sotto le armi e, dopo aver partecipato alla guerra franco-prussiana, ottiene un impiego al ministero della Marina che gli consente di dedicarsi alla creazione letteraria sotto la guida di Flaubert, di cui diventa discepolo e amico. Esordisce nel 1880 con una novella apparsa nel volume Le serate di Médan: si trattava di una sorta di manifesto del naturalismo che riuniva racconti di vari autori sul tema della guerra del 1870. La maison Tellier del 1881 è il suo primo volume di novelle, seguito da romanzi di grande successo quali Una vitaBel ami, dura condanna della finanza speculatrice e colonialista. Il successo gli consente di vivere nel lusso, di viaggiare a lungo, di essere accolto nella buona società dove si conquista la fama di grande seduttore. Intanto la sua attività letteraria non conosce soste. L’ultimo romanzo, Il nostro cuore, è il bilancio fallimentare della sua vita da scapolo. Colto da crisi di follia Maupassant viene internato in una clinica di Parigi, dove muore pazzo nel 1893.

La poetica di Guy De Maupassant

Le sensazioni che si ricavano dalla poesie di Guy De Maupassant sono prevalentemente visive. Attraverso miraggi pittorici, quasi fotografici, la poesia dello scrittore francese sembra tradurre in parole le emozioni suscitate dai quadri dei contemporanei pittori impressionisti. Ma quali sono gli aspetti principali della sua poetica? In primo luogo la concezione dell’amore come sentimento capace di esaltare le passioni dell’uomo; la natura, nel suo rapporto ambivalente con l’uomo; od ancora, la dolorosa presa di coscienza del male fisico e morale che domina il mondo; la morte.