Alpi sommerse di neve: quando le prossime nevicate?

0
261
Alpi sommerse di Neve

Finalmente l’Alpi SOMMERSE di NEVE. Novità METEO, quando le prossime nevicate?. Ritorno della neve sull’Arco Alpino, con fiocchi fin sotto i 1000 metri. Accumuli notevoli in quota, ma ora cessano le nevicate

Dopo un lungo periodo avaro di precipitazioni, è bastata l’apertura della porta atlantica per una svolta meteo davvero efficace. L’ultima perturbazione, arrivata mercoledì 3 novembre, ha distribuito un nuovo importante carico di neve sull’Arco Alpino. Le precipitazioni nevose, combinate al contestuale ingresso d’aria fredda nord-atlantica, si sono spinte fino a quote relativamente basse, per la prima volta nella stagione. La quota neve si è assestata infatti attorno ai 1200 metri sulle Alpi Centro-Occidentali.

In alcuni frangenti la neve si è spinta fino attorno ai 1000 metri sulle Alpi Piemontesi occidentali e su alcune vallate lombarde. La quota neve è risultata invece maggiore sulle Alpi Orientali, mediamente attorno ai 1500 metri, ma con accumuli più importanti a quote elevate. Gli accumuli di neve fresca si sono attestati attorno ai 40-50 cm su alcune aree alpine orientali, ma a quote superiori ai 2000 metri.

Violenti nubifragi e allagamenti nel casertano (Video)

Gli episodio meteo più precoci tra fine Ottobre e Novembre

Forti segnali di un inverno precoce: ecco quando e quali

Sul resto della catena alpina si sono accumulati tra i 10 e i 30 cm di neve fresca a partire dai 1600/1800 metri. Tanta neve è caduta nella scorsa notte anche sulla zona di Livigno. Le nevicate si sono iniziate ad attenuare sulle Alpi Occidentali, mentre gli ultimi fenomeni insistono ancora in queste ore sui settori alpini centro-orientali, con qualche fioccata a quote prossime ai 1000 metri sull’Alto Adige. Entro le ore serali i fenomeni nevosi cesseranno anche su queste zone.

madonna campiglio neve - ALPI finalmente SOMMERSE di NEVE. Novità METEO, quando le prossime nevicate?
La neve è caduta copiosa anche su Madonna di Campiglio, circa 1500 metri d’altitudine

Ora cambia di nuovo tutto

Non ci sono però buone notizie per chi auspica che queste nevicate siano solo le prime di una lunga serie, così da consentire alla stagione sciistica un’apertura anticipata. La porta atlantica tornerà presto a chiudersi e da ovest incombe l’anticiclone. Potrebbe così iniziare un nuovo periodo secco da questo weekend e per la prossima settimana, a parte qualche fenomeno del tutto irrisorio.

La presenza di un ciclone mediterraneo non dovrebbe essere in grado di influenzare in modo significativo il meteo sull’Arco Alpino. Peraltro è atteso un rialzo termico in quota a causa di flussi caldi in quota di origine nord-africana. Le temperature sopra media potrebbero pertanto favorire una significativa fusione della neve, perlomeno alle quote inferiori ai 2000 metri.

Fonte: Meteo Giornale