Almanacco del 7 Agosto

0
257
almanacco

E’ il 220° giorno dell’anno, 32ª settimana. Alla fine del 2020 mancano 146 giorni.

Santi del Giorno

San Donato d’Arezzo (Vescovo)
San Gaetano da Thiene (Sacerdote)
Santa Mafalda (Regina)

Santa Afra (Martire)

Accadde Oggi

Delitto di via Poma

martedì 7 agosto 1990 (30 anni fa)

Delitto di via Poma: La 21enne Simonetta Cesaroni esce di casa alle 15 in un afoso martedì d’agosto, per recarsi agli uffici dell’Associazione Italiana Alberghi della Gioventù, al 3° piano di un elegante edificio di via Poma, nel rione Prati. Qui presta servizio come contabile e il suo datore di lavoro le ha chiesto un’ultima verifica prima delle ferie.

L’ufficio è deserto ed è lei ad aprirlo verso le 16. Si mette al computer consumando nel frattempo un panino. Alle 17,35 riceve una telefonata da una collega e dopo… il silenzio di un atroce destino che griderà giustizia per oltre vent’anni. Tra le 18 e le 19, incontra il suo carnefice che la colpisce violentemente fino a farle perdere i sensi, per poi accanirsi furiosamente sul suo corpo, con ventinove coltellate.

Non avendo notizie della giovane, il padre Claudio, macchinista della metropolitana, e la madre Anna, casalinga, iniziano a preoccuparsi. Alle 20,30 la sorella Paola raggiunge l’edificio e fa la macabra scoperta. Tra sospetti, mancanze e imprecisioni nell’attività investigativa, gli inquirenti si concentreranno su tre sospettati: i primi due sono il portiere Pietrino Vanacore (morto suicida nel novembre 2010) e Federico Valle, nipote dell’architetto Cesare Valle che abita nello stesso stabile, entrambi poi scagionati.

Alla fine, grazie anche ai rilievi effettuati dal Ris di Parma nel 2004 (con strumentazioni non disponibili nel 1990), il sospettato numero uno rimarrà Raniero Busco, fidanzato di Simonetta, dapprima condannato in primo grado nel gennaio 2011 e poi scagionato da una superperizia nel processo d’appello (27 aprile 2012). La definitiva pronuncia della Cassazione, nel febbraio 2014, lo assolverà dal reato di omicidio.

Inchieste giornalistiche, libri, trasmissioni e fiction faranno emergere il quadro oscuro della vicenda su cui, secondo alcuni, c’è stata una decisa azione tesa a nascondere la verità.

Presentato Mark I

lunedì 7 agosto 1944 (76 anni fa)

Presentato Mark I: Lungo 16 metri e pesante 4 tonnellate, il primo calcolatore aritmetico universale, Mark I, viene presentato ufficialmente all’Università di Harvard. Nato per soddisfare esigenze militari, il suo inventore Howard Aiken lo ha progettato a partire dal 1937, grazie alla collaborazione con IBM (costo 250mila dollari).

Si tratta di un calcolatore elettromeccanico a relè che utilizza nastri perforati per l’inserimento e l’emissione di dati, in grado di moltiplicare due numeri di 23 cifre in 3 secondi, di eseguire tre addizioni o sottrazioni al secondo, una divisione in 15 secondi ed un logaritmo in poco più di un minuto.

Con esso Aiken mette a frutto i risultati raggiunti nel 1883 da Charles Babbage con il progetto della macchina analitica, un prototipo di calcolatrice capace di eseguire calcoli complessi, ma mai realizzata per gli elevati costi.

Capace di memorizzare 72 parole, il Mark I è il primo calcolatore dotato di registro, ossia di memoria e la sua architettura hardware (noto come modello “architettura Harvard”) sarà un punto di riferimento per molti computer moderni. Messo in secondo piano dall’uscita dell’ENIAC nel 1946, il Mark andrà definitivamente in pensione nel 1959.

Prime radioline Sony

domenica 7 agosto 1955 (65 anni fa)

Prime radioline Sony : A nove anni dalla nascita, la Tokyo Tsushin Kogyo K.K., che tre anni più tardi cambierà il proprio nome in Sony, lancia sul mercato il modello TR-55. Si tratta del primo esempio di radiolina portatile, adatta ad entrare in una tasca.

Il modello segna anche l’esordio della compagnia nipponica nel mondo degli apparecchi a transistor, visto che fino ad allora aveva prodotto solo bollitori per il riso. Rettangolare, con una manopola per cambiare le frequenze, il nuovo aggeggio conquista subito migliaia di adolescenti.

Il boom si avrà con i modelli successivi, dapprima con il TR-72 (dicembre 1955) che varca i confini nazionali per affermarsi sui mercati di Canada, Australia, Paesi Bassi e Germania; poi il salto di qualità definitivo con il TR-63 (maggio 1956), che diventa il primo grande successo commerciale, grazie al design innovativo sottile e una migliore qualità del suono.

Con esso s’inaugura la nuova industria della microelettronica di consumo, che vedrà la vendita di radioline portatili passare dalle 100mila unità del 1955 ai 5.000.000 entro la fine del 1968. Parallelamente la Sony esordisce alla grande anche nel campo degli apparecchi televisivi con i famosi Trinitron.

Nati in questo giorno

Charlize Theron

data di nascita: giovedì 7 agosto 1975 (45 anni fa)

Charlize Theron: Nata a Benoni, in Sudafrica e successivamente naturalizzata statunitense, è una delle star più sexy di Hollywood. Popolare sia come attrice che come modella.

Il sogno di entrare nel mondo della moda passa dall’Italia, attraverso il concorso internazionale New Model Today di Positano, che la lancia come modella a Milano. Qui realizza uno spot per la Martini, che la fa conoscere al grande pubblico.

Nel 1995 debutta sul grande schermo con Children of the Corn III ma è con L’avvocato del diavolo del 1997 che diventa famosa, recitando accanto ad Al Pacino e Keanu Reeves. Da qui in poi ottiene ruoli da protagonista, lavorando con grandi registi del calibro di Woody Allen.

Nel 2003 dimostra tutto il talento recitativo nel film drammatico Monster (basato su una storia vera), in cui, per interpretare una prostituta divenuta serial killer, si presenta ingrassata di 15 chili e completamente trasformata nell’aspetto. Un ruolo che, l’anno dopo, le vale l’Oscar come migliore attrice.

Tra le pellicole più note, Sweet NovemberBiancaneve e il cacciatore e Prometheus di Ridley Scott. Nel 2015 è protagonista con Tom Hardy del fantascientifico Mad Max: Fury Road, l’anno seguente del drammatico The Last Face, diretto da Sean Penn e candidato alla Palma d’oro a Cannes. Nel 2018 al Golden Globe è candidata come miglior attrice in un film commedia o musicale per Tully.

Gerry Scotti

data di nascita: martedì 7 agosto 1956 (64 anni fa)

Gerry Scotti: Nato a Camporinaldo, frazione del comune pavese di Miradolo Terme, è un popolare conduttore televisivo e showman, volto storico delle reti Mediaset.

Muove i primi passi in radio, prima leggendo annunci e poi divenendo speaker in Radio DeeJay. Con la stessa emittente approda in TV come presentatore di DeeJay Television, programma trasmesso su Canale 5 e Italia 1, dal 1983 al 1989.

In questo periodo incide anche diversi dischi e sigle televisive. Gli anni Novanta lo lanciano come conduttore di quiz e show televisivi, al punto che il grande Mike Bongiorno lo indica come suo erede.

Tra le trasmissioni di maggior successo, che lo consacrano come volto storico di Canale 5: Chi vuol essere milionario?, “Passaparola”, “La Corrida”, “Paperissima”, “The Money Drop” e “Italia’s Got Talent”.

Come attore si ricorda la partecipazione alla sit-com Finalmente soli (1999-2006) con Maria Amelia Monti. Dal 2015 è impegnato con il quiz Caduta libera e con la versione italiana Masters of Magic, show dedicato alla prestidigitazione.

Albertino

data di nascita: martedì 7 agosto 1962 (58 anni fa)

Albertino: Nato a Paderno Dugnano, in provincia di Milano, è registrato all’anagrafe con il nome di Sabino Alberto Di Molfetta. I fan lo conoscono come Albertino e lo apprezzano come uno dei migliori disc jockey, oltre che come conduttore di programmi radiofonici e televisivi.

Fratello del dj Linus, con lui diventa volto storico di Radio Deejay dal 1984, quando Claudio Cecchetto lo chiama a condurre Deejay Time.

Come produttore di musica dance, forma un prolifico sodalizio con Dj Fargetta. Nel corso della carriera radiofonica ed artistica riceve un premio dall’Accademia della Crusca per le sue capacità comunicative verso i giovani.

David Duchovny

data di nascita: domenica 7 agosto 1960 (60 anni fa)

David Duchovny«La verità è là fuori» è un mantra che ha ripetuto per anni nei panni di Fox Mulder, personaggio che l’ha consegnato a fama imperitura sul piccolo schermo.

Newyorchese doc, David William Duchovny insegue la sua ambizione di attore, con in tasca una laurea in letteratura inglese alla gloriosa Università di Princeton. Dal 1993 al 2002 vive la stagione d’oro con la serie TV X-Files, tra le più popolari serie di fantascienza di sempre.

Agli scarsi risultati sul grande schermo seguono i consensi per la serie TV Californication, trasmessa dal 2007 al 2014. Nel 2016 è protagonista con Gillian Anderson di un revival di “X-Files”, riproposto dalla Fox in una miniserie.

Nati… sportivi

Marco Melandri

data di nascita: sabato 7 agosto 1982 (38 anni fa)

Marco Melandri: Nato a Ravenna, è un pilota motociclistico. A quasi 18 anni fa il suo esordio nella classe 250 alla guida di un’Aprilia, classificandosi al quinto posto finale. L’anno dopo chiude la stagione in terza posizione, con un Gran Premio vinto e numerosi piazzamenti al secondo e terzo posto.

Nel 2002 vince nove gare (di cui sei consecutive) e più volte sale sul podio, conquistando così il titolo mondiale della classe 250 a soli 20 anni. Dall’anno successivo passa alla MotoGP e cambia diverse scuderie ma senza riuscire a rivincere un campionato, arrivando secondo nel 2005 e quarto nel 2006.

Nel 2011 passa alla Superbike, piazzandosi secondo. Nelle tre successive stagioni si classifica al terzo posto e due volte al quarto. Nel 2015 torna in MotoGP ma, non riuscendo ad andare oltre il diciottesimo posto in otto gran premi, nel mese di luglio risolve consensualmente il contratto.

Il 2017 è l’anno del grande ritorno in Superbike in sella ad una Ducati. Due anni dopo corre per la Yamaha, ma il 9 luglio 2019 annuncia per fine stagione il ritiro dalle corse.

Carlos Monzón

data di nascita: venerdì 7 agosto 1942 (78 anni fa)
data morte: domenica 8 gennaio 1995 (25 anni fa)

Carlos Monzón: Nato a San Javier e morto a Los Cerrillos nel gennaio 1995, è stato un pugile e attore argentino. Campione mondiale dei pesi medi dal 1970 al 1977, la International Boxing Hall of Fame l’ha inserito fra i più grandi pugili di tutti i tempi.

Non ancora famoso, il 7 novembre 1970 ha prevalso a Roma nella sfida contro Nino Benvenuti. Dodici riprese sono state sufficienti all’argentino per conquistare la corona mondiale dei pesi medi. Anche nella rivincita di Montecarlo il celebre pugile italiano è stato costretto a gettare la spugna.

Monzón ha chiuso la carriera nel 1977, dopo aver difeso il titolo mondiale in quattordici incontri.

Abebe Bikila

data di nascita: domenica 7 agosto 1932 (88 anni fa)
data morte: giovedì 25 ottobre 1973 (46 anni fa)

Abebe Bikila: Atleta etiope, nato a Mout e morto ad Addis Abeba il 25 ottobre 1973. Ha vinto le maratone olimpiche di Roma 1960, correndo senza scarpe, e di Tokyo 1964. È stato il primo atleta africano a vincere una medaglia d’oro ai Giochi Olimpici. Nel 2009 a Ladispoli (in provincia di Roma) gli è stato intitolato un ponte pedonale.

Eventi Sportivi

Mondiali di atletica ad Helsinki

domenica 7 agosto 1983 (37 anni fa)

Mondiali di atletica ad Helsinki: Ad Helsinki prendono il via i primi campionati mondiali di atletica leggera. Il medagliere, al termine delle gare, sarà guidato dalla Germania Est, dagli USA e dall’URSS.

L’Italia vincerà solo tre medaglie, una per colore, con Alberto Cova, primo nei 10.000 metri, la staffetta 4×100 (Tilli, Simoniato, Pavoni e Mennea), seconda dietro gli statunitensi da record mondiale, e il bronzo di Pietro Mennea nei 200 metri. Un giovane ventiduenne sarà consacrato campione in questi primi Mondiali di atletica: Carl Lewis (3 ori: 100m, 4×100, salto in lungo).

I Doodle di Google

Kenji Miyazawa

7 agosto

Kenji Miyazawa: Sul sito giapponese, nel 2009, Google ha ricordato la nascita di Kenji Miyazawa, poeta giapponese e autore di racconti e fiabe per bambini, nato il 27 agosto 1896 e morto il 21 settembre 1933. Diverse sue opere sono state pubblicate anche in italiano.

Scomparsi Oggi

Pierre Samuel du Pont de Nemours

Data di nascita: 14. Dicembre 1739. Data di morte: 7. Agosto 1817

Pierre Samuel Dupont de Nemours: è stato un economista e scrittore francese. Fu il padre di Eleuthère Irénée du Pont, fondatore della E. I. du Pont de Nemours and Company, patriarca e progenitore di una delle dinastie imprenditoriali più ricche d’America durante il XIX e XX secolo.

Commenti