Almanacco Del 6 Marzo

0
201

E’ il 65° giorno dell’anno, 9ª settimana. Alla fine del 2021 mancano 300 giorni.

A Roma il sole sorge alle 06:36 e tramonta alle 18:06 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 06:51 e tramonta alle 18:17 (ora solare)
Luna: 1.39 (lev.) 10.59 (tram.)
Luna: ultimo quarto alle ore 02.32

Santi del Giorno

Santa Rosa da Viterbo (Vergine)
Santa Coletta (o Colette) di Corbie (Vergine)

San Crodegando di Metz (Vescovo)
San Fridolino (Abate)
San Quiriaco (Ciriaco) di Treviri (Sacerdote)
Sant’Evagrio di Costantinopoli (Vescovo)
Sant’Ollegario di Tarragona (Vescovo)

Santa Rosa è la protettrice, dal 1922, della gioventù femminile di Azione Cattolica.

Etimologia

 Rosetta, variante del nome Rosa, personale tra i più diffusi in Italia, si ricollega direttamente alla radice etimologica del fiore omonimo. Non compare prima dell’epoca medioevale, anche se, in breve tempo, si guadagna un posto di tutto rispetto nelle lingue occidentali.

Proverbio del giorno

Se febbraio non isferra, marzo mal pensa.

Aforisma del giorno

Si trovano sempre dei buoni motivi per divorziare. Basta che vi sia la buona volontà. (Johann Nestroy)

Sei nato oggi?

 Stare fermo ti è impossibile e di te si può proprio dire che “una ne fai e cento ne pensi”. La tua ambizione è pari al tuo dinamismo; nel lavoro potrai conseguire buoni risultati, soprattutto sei lavorerai in stretta collaborazione con persone in grado di canalizzare le tue energie. Evita comunque le speculazioni finanziarie per cui non sei decisamente portato. In amore ti mostri molto romantico e forse un po’ troppo idealista: cerca di essere un po’ più accomodante, tutto andrà meglio.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Sabato 06 Marzo 2021

Accadde Oggi

Primo cellulare in commercio

domenica 6 marzo 1983 (38 anni fa)

Primo cellulare in commercio: Stretto e lungo, tutt’altro che maneggevole e per giunta molto costoso. Si presentava così il DynaTAC 8000x, il primo cellulare a debuttare nei negozi. Paragonato ai moderni smartphone fa un certo effetto… eppure cominciò da qui l’era della telefonia mobile!

In principio fu la Bell System (nata dalla storica compagnia di Alexander Graham Bell, riconosciuto, insieme con l’italiano Meucci, come l’inventore del telefono) a tentare la strada della telefonia wireless, con risultati scarsi e limitati solo all’utilizzo nelle autovetture, in particolare delle forze dell’ordine. La sfida di farne il nuovo strumento di comunicazione tra le persone fu raccolta da John Mitchell, vicepresidente della Motorola.

Fu lui, all’inizio degli anni Settanta, a incaricare del progetto Martin Cooper, esperto ingegnere della compagnia elettronica di Chicago. Il primo straordinario traguardo venne raggiunto il 3 aprile del 1973, con Cooper che effettuò la prima chiamata senza fili, contattando dalla Sesta Strada di New York City l’ufficio del suo rivale Joe Engel, anch’egli impegnato su un progetto simile per la Bell. L’esperimento fu possibile grazie anche alla decisione della Agenzia federale americana sulle telecomunicazioni, di liberare le frequenze necessarie.

Trascorsero dieci anni, e ben 100 milioni di dollari di investimenti, perché quella scoperta si trasformasse in un prodotto commerciale. Nel 1983 Motorola inaugurò la sua prima linea di cellulari, identificata con la sigla DynaTac (una sigla che stava per Dynamic Adaptive Total Area Coverage). Il modello di lancio, l’8000x, comparve nelle vetrine dei negozi il 6 marzo di quell’anno, disponibile nei colori bianco e nero. Per realizzarlo la società statunitense aveva sborsato un milione di dollari.

Alto circa 25 cm e dal peso di 800 grammi, con la sua forma rettangolare, stretta e lunga, e con l’altrettanto lunga antenna di gomma, dava più l’idea di un walkie-talkie che di un telefono portatile e costava non poca fatica portarselo dietro. La tastiera si componeva di dodici bottoni standard, con numerazione da 0 a 9 più l’asterisco (*) e il cancelletto (#), e di ulteriori nove tasti con funzioni speciali, tra cui “recall”, “volume” e “clear”.

Alla poca maneggevolezza e alla scarsa durata della batteria (reggeva al massimo un’ora di chiamate) si univa il prezzo esorbitante, accessibile soltanto ai più benestanti: 4.000 dollari (equivalenti oggi a 9.000 dollari e 6.500 euro circa). Ciononostante, le prenotazioni per acquistarlo superarono di gran lunga gli esemplari in commercio, spingendo gli ingegneri a lavorare già a un secondo modello.

Un aspetto tra gli altri, che si cercò di migliorare nei DynaTac successivi, riguardava la batteria. Da un lato si arrivò a ridurre i tempi di ricarica, dalle iniziali 10 ore a un’ora soltanto, grazie all’introduzione di un caricabatterie da tavolo. Dall’altro si lavorò sulle dimensioni che incidevano non poco sul peso complessivo del telefono, soprannominato per questo «il mattone» (in inglese “the brick”).

La tecnologia del telefono senza fili salì gradualmente alla ribalta e in pochi anni vide aumentare in maniera esponenziale il numero degli utenti, fino al boom tra la fine degli anni Novanta e l’inizio del 2000, che interessò anche l’Italia. Numeri alla mano si può concludere che sia stata una delle rivoluzioni tecnologiche più rapide e più influenti della storia. Se i primi cellulari cambiarono le comunicazioni telefoniche tra le persone, i più recenti smartphone, dotati di innumerevoli funzioni, hanno rivoluzionato le modalità di utilizzo del cellulare, registrando il collegamento a internet come opzione più utilizzata rispetto alle chiamate.

Nati in questo giorno

Michelangelo Buonarroti

data di nascita: lunedì 6 marzo 1475 (546 anni fa)
data morte: venerdì 18 febbraio 1564 (457 anni fa)

Michelangelo Buonarroti: Tra i grandi maestri del Rinascimento, portano la sua firma alcuni tra gli esempi più alti dell’arte italiana: dal David al “ciclo di affreschi nella Cappella Sistina”.

Nato a Caprese Michelangelo, in provincia di Arezzo e morto a Roma nel febbraio del 1564, artista inquieto e geniale, operò come scultore, pittore, architetto e poeta, alla costante ricerca dell’ideale di bellezza e di armonia. Formatosi alla bottega di Domenico Ghirlandaio, se ne distaccò per ottenere una maggiore libertà creativa, approfondendo lo studio della scultura quattrocentesca fiorentina.

Dopo un soggiorno a Firenze, si trasferì a Roma, dove sfornò il primo capolavoro, l’unico che ne reca la firma: la Pietà Vaticana. Tornato nel capoluogo toscano, qui nel 1504 produsse la sua massima prova scultorea: da un blocco di marmo, modificato e fragile in alcuni punti, trasse fuori il David, destinato a diventare l’ideale perfetto di bellezza maschile nell’arte. Nello stesso periodo realizzò anche il “Tondo Doni” e il “Tondo Pitti”.

Richiamato a Roma da papa Giulio II della Rovere per affrescare la volta della Cappella Sistina, qui con il Giudizio Universale diede vita agli ideali artistici del Rinascimento. La sua arte fu da esempio per le generazioni future ispirando la scuola manieristica, che faceva arte “alla maniera” del Buonarroti.

Nella scultura fu il primo ad evitare il colore; non coloriva né decorava alcune parti delle statue, preferendo il “morbido fulgore” della pietra ed il chiaroscuro. Per quanto riguarda la pittura, l’artista considerava migliore quella che più si avvicina alla scultura, ossia, con il maggiore grado di plasticità possibile.

Gabriel Garcia Marquez

data di nascita: domenica 6 marzo 1927 (94 anni fa)
data morte: giovedì 17 aprile 2014 (6 anni fa)

Gabriel Garcia Marquez: Autore tra i più amati del contesto latinoamericano, è stato un esponente di primo piano del realismo magico letterario.

Nato ad Aracataca, in Colombia, il nome per esteso è Gabriel José de la Concordia García Márquez. Letto e apprezzato in tutto il mondo, con la sua prosa essenziale e venata di amara ironia ha raccontato le storie di eroi anonimi, sospese tra realtà e fantasia.

Ha iniziato la carriera come reporter, poi redattore e critico cinematografico, vivendo tra Inghilterra, USA e Italia. Nel 1967 ha pubblicato il suo capolavoro Cent’anni di solitudine, intriso di storia e cultura popolare sudamericana, che lo ha consacrato tra i grandi della letteratura mondiale.

Nel 1982 gli è stato assegnato il Nobel per la Letteratura«per i suoi romanzi e racconti, nei quali il fantastico e il realistico sono combinati in un mondo riccamente composto che riflette la vita e i conflitti di un continente». Dopo aver sconfitto un cancro, nel 2012 gli è stato diagnosticato il morbo di Alzheimer.

Un’infezione alle vie respiratorie lo ha costretto al ricovero in una clinica di Città del Messico, dov’è scomparso nell’aprile del 2014. È ricordato anche per il romanzo L’amore ai tempi del colera, edito nel 1985.

David Gilmour

data di nascita: mercoledì 6 marzo 1946 (75 anni fa)

David Gilmour: Chitarrista tra i più valenti della storia del rock, con i mitici Pink Floyd ha venduto circa 250 milioni di dischi in tutto il mondo.

Nato a Cambridge, nell’est dell’Inghilterra, David Jon Gilmour strimpella la chitarra da oltre mezzo secolo e dal 1968 al 1995 entra nel mito grazie all’amico Syd Barrett, che lo introduce nei Pink Floyd, fino a lasciargli il suo posto per problemi psichici. Con loro vive un ventennio di successi e di forte rivalità con il bassista Roger Waters, dividendosi il ruolo di leader del gruppo.

Sciolta la band, lavora come produttore discografico e da solista pubblica quattro album, su tutti On an Island (2006), che vende un milione di copie in tutto il mondo. Nominato nel 2003 Comandante dell’Ordine dell’Impero Britannico (CBE), sei anni dopo riceve, per i suoi meriti di musicista e scrittore, la Laurea Honoris Causa dalla Anglia Ruskin University of Cambridge and Chelmsford.

Dopo aver prodotto The Endless River, 15° album dei Pink Floyd, nel 2015 lancia “Rattle That Lock”, quarto lavoro da solista. Nel 2020 arriva il singolo Yes, I Have Ghosts.

Nati… sportivi

Dick Fosbury

data di nascita: giovedì 6 marzo 1947 (74 anni fa)

Dick Fosbury: Nato a Portland (Oregon, USA), è un ex olimpionico nel salto in alto a Città del Messico 1968, dove ha anche stabilito il nuovo record olimpico con la misura di 224 cm.

Richard Douglas Fosbury ha innovato la specialità del salto in alto, utilizzando il superamento dell’asticella, rovesciando il corpo all’indietro e cadendo sulla schiena. Questo salto dorsale è diventato la tecnica standard, soppiantando lo scavalcamento ventrale, ed è conosciuto come il Fosbury Flop

Stefano Battistelli

data di nascita: venerdì 6 marzo 1970 (51 anni fa)

Stefano Battistelli: Nato a Roma, è un ex nuotatore. Sedici anni dopo Novella Calligaris è il primo uomo a vincere una medaglia ai Giochi Olimpici nel nuoto: bronzo nei 400 m misti nel 1988 e bronzo nei 200 m dorso nel 1992.

All’inizio della sua carriera ha gareggiato soprattutto nelle gare di stile libero, per poi specializzarsi e diventare competitivo a livello mondiale in quelle di dorso e miste. Nei campionati mondiali ha vinto due argenti e due bronzi, e in quelli europei due ori, un argento e due bronzi.

Eventi Sportivi

Nasce il Real Madrid

giovedì 6 marzo 1902 (119 anni fa)

Nasce il Real Madrid: Il Real Madrid Club de Fútbol, noto come Real Madrid, è una società della capitale spagnola fondata il 6 marzo 1902, senza la parola “Real”, che è stata aggiunta solo nel 1920, allorché Re Alfonso XIII di Spagna l’ha assegnata (contestualmente all’uso della corona sullo stemma societario). Altri club Real sono: il Saragozza, la Sociedad e il Valladolid.

Il Real Madrid è composto dalla celebre sezione di calcio (sempre in Primera División della Liga, come Barcellona e Athletic Bilbao) e da una di pallacanestro. La proprietà appartiene ai soci che ogni quattro anni eleggono il presidente.

Nel calcio ha il primato dei titoli nazionali conquistati (34) ed è il secondo club a livello europeo, vantando altresì il record assoluto di vittorie in Coppa dei Campioni/Champions League.
Nel 2012 è stato individuato come il club più ricco del mondo, con circa 480 milioni di euro di entrate. Grazie a tali disponibilità economiche sono tantissimi i campioni che sono diventati merengues (soprannome dei giocatori madridisti, derivante dal colore della maglia che evoca quello della meringa).

Non ultimi gli acquisti più onerosi del calcio mondiale: il portoghese Cristiano Ronaldo nel 2009, per 96 milioni di euro dal Manchester United, e il gallese Gareth Bale nel settembre 2013, per 100 milioni di euro dal Tottenham.

Fisichella vince il Gran Premio d’Australia

domenica 6 marzo 2005 (16 anni fa)

Fisichella vince il Gran Premio d’Australia: Il campionato di Formula Uno 2005 inizia con il Gran Premio d’Australia. L’esito delle sessioni di qualifica, sul circuito di Melbourne, è ottimo per l’Italia, perché in prima fila ci sono Fisichella su Renault e Trulli su Toyota. Il ferrarista Barrichello è all’undicesimo posto della griglia di partenza.

Al via il pilota italiano della Renault conserva la prima posizione, la perde momentaneamente in occasione dei pit-stop, passando poi per primo il traguardo davanti al ferrarista Rubens Barrichello (terzo Fernando Alonso su Renault). Questo in Australia è il secondo GP dei tre che Fisichella vincerà in tutta la sua carriera nel Mondiale di Formula Uno.

I Doodle di Google

Will Eisner

6 marzo

Will Eisner: Impermeabile e cappello blu, sul viso una maschera dello stesso colore. È Spirit, detective mascherato dietro cui si nasconde il criminologo Denny Colt, creduto morto per mano dello scienziato criminale Dr. Cobra.

Pubblicato dal 1940 al 1952 sui supplementi domenicali a colori dei quotidiani statunitensi, The Spirit è il fumetto più popolare di Will Eisner, pioniere della fumettistica mondiale e modello per gli autori contemporanei. Il suo stile narrativo, anticipatore del genere thriller e noir del fumetto, ha ispirato finanche registi del calibro di Orson Welles.

Google gli ha reso omaggio nel 2010, in occasione del 93° della nascita, con un doodle locale (visibile negli USA e in diversi paesi dell’est Europa, dell’Asia e dell’Oceania) ispirato proprio al supereroe mascherato.

Scomparsi Oggi

Muore il poeta Edgar Lee Masters

06 marzo 1950

Muore a Melrose il poeta Edgar Lee Masters, celebre autore dell’ “Antologia di Spoon River”. Pubblicata fra il 1914 e il 1915, l’opera poetica racconta, in forma di epitaffio, la vita delle persone sepolte nel cimitero di un piccolo paesino della provincia americana.

I personaggi -ispirati ai reali concittadini di Masters- raccontano la loro vita da morti, e per questo le loro storie hanno il sapore della verità. Masters mette alla berlina, in questo modo, l’ipocrisia e la mentalità ristretta di una piccola città. Il libro decreta la fama del suo autore ma, al contempo, lo rovina come avvocato.

Muore Salvo Randone

06 marzo 1991

Muore a Roma Salvo Randone, grande attore italiano. Esordisce giovanissimo, collaborando con Zacconi e Strehler e instaurando un lungo sodalizio, sia professionale che personale, con Paola BorbonI. Nel cinema, recita per Francesco Rosi, in “Salvatore Giuliano” e “Le mani sulla città”, e per Elio Petri, in “I giorni contati” e “La classe operaia va in Paradiso”. Nel 1967, è l’Innominato nei “Promessi Sposi” televisivi di Sandro Bolchi.

Muore Luce d’Eramo

06 marzo 2001

Muore a Roma la scrittrice Luce d’Eramo, pseudonimo di Lucette Mangione. Di famiglia fascista, la D’Eramo si rende conto delle atrocità commesse dal  nazismo solo quando va lei stessa a lavorare nei campi di lavoro tedeschi.

Il 27 febbraio 1945, mentre aiuta a scavare fra le macerie per recuperare i feriti, un muro le crolla addosso lasciandola paralizzata alle gambe. Nel suo capolavoro,  “Deviazione”, pubblicato nel 1979, la d’Eramo racconta questa esperienza.

Commenti