Almanacco del 5 agosto

0
237
almanacco

Santi del Giorno

Dedicazione della Basilica di Santa Maria Maggiore
Sant’Osvaldo di Northumbria (Re e Martire)
Sant’Emidio (Vescovo e Martire)

San Paride (Vescovo di Teano)
Santa Nonna (Sposa)
Santi Vardan e compagni (Martiri in Armenia)

Accadde Oggi

Nasce TMC (antenata di La7)

lunedì 5 agosto 1974 (45 anni fa)

Nasce TMC (antenata di La7): In principio era solo la RAI e il monopolio televisivo statale. Prima che il mercato delle frequenze venisse liberalizzato, l’alternativa era rappresentata dalle emittenti locali “libere” (dalla copertura molto limitata) oppure dalle televisioni estere in lingua italiana, il cui segnale era abbastanza potente da essere captato in Italia.

Tra queste ultime, Telemontecarlo (TMC) ebbe il maggior seguito e successo. L’emittente trasmetteva dal vicino Principato di Monaco e nel 1990 ottenne la concessione di andare in onda su tutto il territorio nazionale. Si propose come canale generalista con contenuti per famiglie, ma subì la concorrenza della potente corazzata Mediaset ritagliandosi comunque la sua dignità di settimo canale nazionale.

TMC cessò di esistere il 24 giugno 2001, quando passò sotto la proprietà di Telecom Italia che la trasformò nell’odierna La7, quest’ultima acquisita dal gruppo Cairo Communication, nel marzo del 2013.

Arriva il semaforo elettrico

mercoledì 5 agosto 1914 (105 anni fa)

Arriva il semaforo elettrico: Sono le cinque del pomeriggio a Cleveland (Ohio) e una folla di autorità, forze dell’ordine, giornalisti e curiosi si raduna all’incrocio tra la East 105th Street e la Euclid Avenue, per assistere all’inaugurazione di un nuovo strumento per regolare il traffico urbano.

Si tratta di una colonnina con quattro coppie di luci colorate: ognuna ha una luce rossa e una verde per indicare rispettivamente lo stop e il via libera alle vetture. È in assoluto il primo semaforo elettrico della storia ad entrare in funzione, azionato a distanza da un poliziotto, attraverso una cabina di comando.

La paternità dell’invenzione spetta a James Hoge. Sei anni più tardi a Detroit entrerà in funzione il semaforo automatico di William Potts, mentre nel 1923 l’afroamericano Garrett Morgan brevetterà il terzo segnale luminoso di colore giallo. Anche nei prototipi più antichi e rudimentali sono presenti i due colori verde e rosso, probabilmente ispirati ai segnali utilizzati per il traffico marittimo.

Il più antico è il semaphore di J.P.Knight installato a Londra nel 1868. Concepito per salvaguardare i pedoni dal passaggio delle carrozze, era costituito da un palo cui era collegata un’asta: se quest’ultima era perpendicolare al palo, indicava il segnale di stop, in posizione parallela il via libera. Più complicato il funzionamento notturno, basato su due lampade a gas, di colore verde e rosso, successivamente accantonato per la pericolosità del sistema che aveva dato luogo a diversi incidenti.

Nati in questo giorno

Neil Armstrong

data di nascita: martedì 5 agosto 1930 (89 anni fa)
data morte: sabato 25 agosto 2012 (7 anni fa)

Neil Armstrong: Nato a Wapakoneta, nella parte ovest dell’Ohio, Neil Alden Armstrong è stato un astronauta e pilota aeronautico. Entrò nella storia con il suo «piccolo passo» sulla superficie lunare, da egli stesso definito «un grande passo per l’umanità».

Dopo la laurea in ingegneria aeronautica alla Purdue University, fu richiamato alle armi in marina, prendendo parte alla Guerra di Corea. Nel 1962 fu ammesso al NASA Astronaut Corps e tre anni dopo affrontò la prima missione spaziale, Gemini 8, completando per la prima volta un aggancio fra due navi spaziali in orbita.

La sua seconda volta nello spazio lo fece entrare nella storia. Alla guida della missione Apollo 11, di cui facevano parte gli astronauti Buzz Aldrin e Michael Collins, atterrò sulla Luna alle 22:17, ora italiana, del 20 luglio 1969. Qualche attimo dopo fu protagonista di una storica passeggiata.

Lasciato il lavoro alla NASA, divenne professore di ingegneria all’Università di Cincinnati e qui scomparve nell’agosto del 2012. In suo onore l’asteroide 1982 PC è stato chiamato 6469 Armstrong ed un cratere lunare porta il suo nome.

Guy De Maupassant

data di nascita: lunedì 5 agosto 1850 (169 anni fa)
data morte: giovedì 6 luglio 1893 (127 anni fa)

Guy De Maupassant: Nato a Tourville-sur-Arques, nell’Alta Normandia (Francia), fu una delle figure letterarie di spicco della seconda metà dell’Ottocento. Indicato tra i padri del racconto moderno, fu attivo come scrittore, saggista e poeta.

“Amare è una parola breve”: le migliori poesie di Guy De Maupassant

Per la sua formazione furono cruciali due figure: la madre Laure (appassionata di letteratura) e il celebre scrittore Gustave Flaubert (che diede il “la” al Naturalismo con il capolavoro Madame Bovary).

Fu quest’ultimo a metterlo in contatto con i maggiori esponenti del realismo francese, su tutti Emile Zola, cui Maupassant ispirò il suo stile. Dopo il successo del primo racconto pubblicato nel 1880, continuò a riscuotere consensi con racconti e romanzi che mettevano alla berlina la piccola borghesia francese, rappresentata nei suoi vizi e meschinità.

Emblematico il ritratto che ne fece in Bel Ami, il suo romanzo più noto, incentrato sulla figura di un ambizioso seduttore che, entrando nelle grazie di donne potenti, riesce a sfondare nel giornalismo.

Noto anche per i romanzi Una vita e Pierre e Jean, Maupassant morì a Parigi nel 1893 e venne sepolto nel cimitero di Montparnasse.

Annalisa Scarrone

data di nascita: lunedì 5 agosto 1985 (34 anni fa)

Annalisa Scarrone: Nata a Savona, è una cantautrice italiana nota con il nome d’arte di Annalisa. Lanciata dal talent show “Amici” di Maria De Filippi, inizia la carriera di solista nel 2011 con l’album Nali (disco di platino, con oltre 60mila copie vendute). Due anni dopo partecipa al Festival di Sanremo, nella categoria big, raggiungendo il 9° posto con il brano Scintille.

Tra i premi ricevuti, un Wind Music Awards, due Premi della Critica giornalistica e due Premi Videoclip Italiano. Nel 2015 si piazza quarta a Sanremo, con il brano “Una finestra tra le stelle” incluso nell’album Splende. L’anno dopo è undicesima con “Il diluvio universale”. Nel 2018 con la canzone “Il mondo prima di te” si classifica al terzo posto.
Nel giugno 2019 presenta dal vivo all’Arena di Verona il singolo Avocado Toast, primo estratto del suo settimo album in uscita nel settembre 2019.

Nati… sportivi

Federica Pellegrini

data di nascita: venerdì 5 agosto 1988 (31 anni fa)

Federica Pellegrini: A 16 anni conquista l’argento olimpico nei 200 metri stile libero e 13 anni dopo, ai Mondiali di Budapest, con una stupenda rimonta nell’ultima vasca, vince contro le sue agguerrite e più giovani rivali. In otto edizioni è sempre salita sul podio! È arrivata prima, infatti, anche a Gwangju 2019, in Corea del Sud.

Nata a Mirano (in provincia di Venezia), è una campionessa di nuoto e detentrice, in vasca lunga, dal 2009 del record mondiale sui 200 (1’52″98) ed europeo sui 400 metri (3’59″15) stile libero (anche primato mondiale fino ad agosto 2014).

Nel 2008 a Pechino, arrivando prima nella gara dei 200 metri stile libero, diventa la prima nuotatrice italiana a vincere una medaglia d’oro alle Olimpiadi. In quelle di Atene 2004 si classifica al secondo posto sempre nella medesima gara. Nella cerimonia di apertura dei Giochi di Rio 2016 è la portabandiera dell’Italia. Nei suoi 200 m sl si ferma però ai piedi del podio.

In vasca lunga ai Mondiali, dal 2007 al 2019, conquista 6 ori, 4 argenti e 1 bronzo, e agli Europei, dal 2004 al 2016, 7 ori, 4 argenti e 4 bronzi.

I Doodle di Google

Anniversario di Ilya Repin

5 agosto

Anniversario di Ilya Repin: Per diversi paesi dell’Asia, nel 2009 Google ha celebrato la nascita di Ilya Repin (Il’ja Efimovič Repin), pittore e scultore russo nato a Čuguev (in Ucraina), il 5 agosto 1844 e morto a Repino (in Russia, nell’Oblast’ di Leningrado), il 29 settembre 1930. È considerato uno dei maggiori rappresentanti della cultura artistica russa della seconda metà del XIX secolo.

Scomparsi oggi

Marilyn Monroe

data di nascita: martedì 1° giugno 1926 (94 anni fa)
data morte: domenica 5 agosto 1962 (57 anni fa)

Marilyn Monroe: La prima icona della cultura pop e la prima vera sex symbol. Nata a Los Angeles e morta il 5 agosto del 1962 in circostanze sospette, ha avuto una fulgida quanto breve carriera di attrice e cantante. Intorno alla sua morte aleggiano numerose congetture, anche se è probabile che sia dovuta ad un’overdose di barbiturici.

Tra i film più importanti cui ha preso parte: A qualcuno piace caldo (1959), per il quale vinse il Golden Globe come migliore attrice.
Molti ricordano il suo intervento canoro alla festa per il compleanno del presidente Kennedy, dove cantò “Happy Birthday, Mr. President”. Ancora oggi Marilyn è un’icona di sensualità ed eleganza.

Alec Guinness

data di nascita: giovedì 2 aprile 1914 (106 anni fa)
data morte: sabato 5 agosto 2000 (19 anni fa)

Alec Guinness: Tra gli attori di scuola britannica è uno dei migliori di sempre, ricordato per la sua eleganza e raffinata ironia.

Nato a Paddington, nella periferia di Londra, e scomparso a Midhurst nell’agosto del 2000, Alec Guinness de Cuffe (il nome completo) forgiò nella migliore tradizione shakespeariana il proprio carisma di attore, passando da Amleto a La tempesta e raccogliendo consensi sia in patria, che a Broadway (dove vinse un Tony Award).

A 32 anni debuttò sul grande schermo, grazie al regista David Lean che ne fece un attore feticcio, scritturandolo nei suoi film di maggior successo: da “Le avventure di Oliver Twist” (1947) a “Lawrence d’Arabia” (1962), passando per il capolavoro Il ponte sul fiume Kwai, che nel 1958 consegnò a Guinness l’Oscar come “miglior attore protagonista”.

Premiato con un secondo Oscar alla carriera, Guinness dimostrò tutta la sua versatilità, alternandosi in diversi ruoli, su tutti quelli del maestro Jedi Obi-Wan Kenobi, nella trilogia classica di Star Wars di George Lucas, e del Conte di Dorincourt in Il piccolo Lord.

Angolo Lettura

“Proibito parlare” di Anna Politkovskaja

domenica 5 agosto 2012 (7 anni fa)

“Proibito parlare” di Anna Politkovskaja: Segnaliamo questa settimana una raccolta di articoli, “Proibito parlare”, di una delle giornaliste russe più note al mondo Anna Politkovskaja, uccisa nel 2006. Gli articoli sono racconti atroci dei soprusi perpetrati alla popolazione cecena. Una raccolta di vicende terribili dove madri, figli, fratelli assistono inermi alle barbare uccisioni, efferate violenze e prevaricazioni contro i propri cari. Una quotidianità poco nota che costantemente la popolazione cecena è obbligata a subire. Anna Politkovskaja ha pagato con la vita l’amore per la verità, il coraggio di una donna che ha rilevato una realtà scomoda.“Io vivo la mia vita e scrivo di ciò che vedo” era questo che spesso rispondeva a chi le chiedeva il perché.

Commenti