Almanacco Del 4 Maggio 2021

0
100

Oggi martedì 4 maggio 2021 (06:13)

E’ il 124° giorno dell’anno, 18ª settimana. Alla fine del 2021 mancano 241 giorni.

A Roma il sole sorge alle 05:02 e tramonta alle 19:11 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 05:05 e tramonta alle 19:34 (ora solare)
Luna: 2.02 (lev.) 11.51 (tram.)

Santi del Giorno

San Ciriaco di Gerusalemme (Vescovo e Martire)
San Floriano di Lorch (Martire)

San Silvano di Gaza e 39 compagni (Vescovo e Martiri)
San Cassiano di Novellara (Vescovo e Martire)
Sant’Antonina di Nicea (Martire)
Santi Agapio e Secondino (Martiri di Lambesa)

San Floriano di Lorch è il protettore dei vigili del fuoco.

Etimologia

 Silvano, é forse il nome più diffuso nel mondo latino. Attribuito ad una mitica divinità preposta ai boschi, in latino “silvae”, ed agli armenti, entrò presto in uso anche tra i cristiani, nonostante la fortissima valenza pagana. E’ ancora oggi mediamente attestato in tutto il Centro Nord.

Proverbio del giorno

Maggio ortolano, molta paglia e poco grano.

Aforisma del giorno

La morte sola può rescindere l’unione formata dalla simpatia, dal sentimento e dall’amore. (Napoleone Bonaparte)

Sei nato oggi?

 Sei tenace, paziente e testardo. Quando ti poni un obiettivo lo persegui ininterrottamente finché non l’hai raggiunto. Nel lavoro potrai affermarti in campo musicale o gestire, ad alti livelli, alberghi e ristoranti famosi per la loro raffinatezza ed accoglienza. Il tuo matrimonio sarà felice ed importante: il partner, che ti adora, sarà anche in grado di sostenerti finanziariamente e aiutarti nel lavoro.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Martedì 04 Maggio 2021

Accadde Oggi

Hemingway vince il Pulitzer con “Il vecchio e il mare”

lunedì 4 maggio 1953 (68 anni fa)

Hemingway vince il Pulitzer con “Il vecchio e il mare”«Tutto in lui era vecchio tranne gli occhi che avevano lo stesso colore del mare ed erano allegri ed indomiti». È il ritratto che fa Ernest Hemingway del suo eroe sconfitto ma ammirevole per il coraggio e la dignità di un’esistenza trascorsa sotto il sole cocente del Mar dei Caraibi. Una storia di vita vissuta elevata a romanzo, che valse all’autore i due più prestigiosi riconoscimenti letterari.

A oltre dieci anni di distanza dallo strepitoso successo di Per chi suona la campana e all’indomani della delusione per la fredda accoglienza riservata dalla critica all’autobiografico Di là dal fiume e tra gli alberi, Hemingway si era rifugiato nell’amata Cuba, ispiratrice dei suoi scritti letterari e reportage più belli. A bordo della famosa Pilar (imbarcazione con cui si era lanciato in viaggi avventurosi) si dedicò alla pesca e cercò l’ispirazione giusta per un nuovo libro.

In realtà la trama l’aveva già in mente da diversi anni e solo adesso sentiva che i tempi erano maturi per trarne un capolavoro. Si trattava di una storia vera che aveva ascoltato nel 1935 dal suo consigliere di navigazione Carlos Gutierrez, simile ad altre vissute in prima persona. Ne trasse un reportage dei suoi, pubblicato con il titolo “Sull’acqua azzurra” sulla rivista Esquire, nell’aprile del 1936.

Sedici anni dopo riprese quel lavoro e in otto settimane buttò giù un romanzo che raccontava uno spaccato di vita reale delle isole caraibiche, con rara intensità poetica. Protagonista, come l’autore stesso indicò in una lettera all’editore Scribner, è la dignità di un uomo giunto all’ultima fase della sua esistenza. Il suo nome è Santiago, ma nel libro viene chiamato semplicemente «il Vecchio»; nonostante l’età non gli difettano il coraggio e la forza di ingaggiare una dura battaglia con un marlin di enormi dimensioni, nella speranza di ripagare la fiducia riposta in lui dal piccolo Manolin.

Nel timore di un secondo flop, l’editore Scribner anticipò l’uscita de “Il vecchio e il mare” in grande stile, con un numero speciale della rivista Life. Era il settembre del 1952. La rivista vendette oltre 5 milioni di copie, mentre milioni di copie del romanzo andarono vendute nei mesi successivi, proiettandolo ai primi posti delle classifiche di mezzo mondo.

Il trionfo fu sancito il 4 maggio del 1953 con l’assegnazione del Premio Pulitzer per la narrativa (Pulitzer Prize for Fiction), che aprì ad Hemingway la strada verso il Nobel per la Letteratura che ricevette l’anno dopo, «per la sua maestria nell’arte narrativa, recentemente dimostrata con Il vecchio e il mare e per l’influenza che ha esercitato sullo stile contemporaneo».

Negli ultimi anni di vita, lo scrittore statunitense diede il suo contributo alla trasposizione cinematografica del suo capolavoro, affidata alla regia di John Sturges e alla straordinaria interpretazione di Spencer Tracy. La pellicola, uscita nel 1958 con lo stesso titolo del libro, venne premiata l’anno dopo con un Oscar per la miglior colonna sonora.

Tragedia di Superga

mercoledì 4 maggio 1949 (72 anni fa)

Tragedia di Superga: Prima la nebbia fitta e poi lo schianto. In pochi istanti vennero distrutte le vite di 31 persone (27 passeggeri e 4 membri dell’equipaggio), insieme alla gloriosa storia di una squadra di calcio: il Grande Torino!

L’incidente si verificò alle 17,03 di mercoledì 4 maggio 1949. Di ritorno dal match amichevole con il Benfica, la squadra granata al completo (tra i giocatori Valentino Mazzola, padre dell’altrettanto famoso Sandro), accompagnata da dirigenti e tre giornalisti, partì da Lisbona con l’aereo Fiat G.212 della compagnia ALI.

A causa delle pessime condizioni atmosferiche e della scarsa visibilità legata alla presenza di nebbia, il pilota, erroneamente convinto di trovarsi a una quota di sicurezza, effettuò una virata per iniziare la fase di atterraggio, portando il velivolo a schiantarsi contro il terrapieno posteriore della Basilica di Superga, sita sull’omonimo colle di Torino.

In ricordo del tragico evento e del leggendario team granata, la FIFA dichiarò il 4 maggio giornata mondiale del gioco del calcio.

Papa Alessandro VI promulga la bolla “Inter Coetera”

04 maggio 1493

Per regolare una contesa fra Spagna e Portogallo, Papa Alessandro VI Borgia promulga la bolla “Inter Coetera”, con cui traccia sull’Atlantico, da nord a sud, una linea di demarcazione, collocata a cento leghe a ovest delle isole di Capo Verde, attribuendo al Portogallo tutti i territori a oriente di quella linea e alla Spagna quelli ad occidente.

Con la bolla, il pontefice sottomette al potere religioso della Chiesa cattolica tutti i territori già scoperti o che verranno scoperti dalle monarchie spagnola e portoghese.

Margaret Thatcher è il nuovo premier

04 maggio 1979

Margaret Thatcher viene chiamata a ricoprire la carica di primo ministro del governo inglese. È la prima donna nella storia della Gran Bretagna a ricoprire tale ruolo. Dal 1975 era la leader del partito Tory, i conservatori britannici. Il suo programma si fonda sulla lotta al declino economico britannico e sulla riduzione del ruolo dello stato nell’economia. La “cura thatcheriana” consiste nella deregolamentazione dei mercati del lavoro e del capitale e nella privatizzazione di molte delle industrie nazionalizzate.

La “Lady di ferro” si dimette volontariamente nel novembre 1990, in piena crisi del Golfo, soprattutto a causa di alcuni contrasti sorti nel partito sulla sua politica fiscale e sul suo euroscetticismo. Margaret Thatcher muore a 87 anni, l’8 aprile del 2013.

Nati in questo giorno

Audrey Hepburn

data di nascita: sabato 4 maggio 1929 (92 anni fa)
data morte: mercoledì 20 gennaio 1993 (28 anni fa)

Audrey Hepburn: Diva tra le più leggendarie di Hollywood, il suo sorriso e l’innata eleganza del portamento, anche adesso che non c’è più, continuano ad affascinare il pubblico di ogni età.

Nata a Bruxelles, ma con la cittadinanza britannica, Audrey Kathleen Ruston (Hepburn, cognome della nonna materna, fu aggiunto in seguito) trascorse l’infanzia tra il Belgio, il Regno Unito e i Paesi Bassi, spostamenti dovuti al lavoro paterno.

In Olanda, dopo aver vissuto gli anni duri dell’occupazione nazista, patendo la fame e vivendo stentatamente (esperienza che le fece maturare più tardi il desiderio di impegnarsi per l’UNICEF), si trasferì prima ad Amsterdam, poi a Londra, dove continuò a prendere lezioni di danza. Il primo film arrivò nel 1951, “One Wild Oat”, dopo aver avuto piccole esperienze in musical teatrali.

Durante le riprese di “Monte Carlo Baby”, dove Audrey interpretava un piccolo ruolo di attrice, fu notata dalla scrittrice Colette, che la scelse come protagonista per la versione teatrale del suo romanzo “Gigi”. La commedia riscosse un discreto successo di critica, ma ciò che più colpì fu l’interpretazione della Hepburn, per la quale vinse il premio Theatre World Award per il debutto.

Nel 1952 arrivò la grande occasione: fu scelta per affiancare Gregory Peck nel film Vacanze romane di William Wyler. Interpretazione che le valse, nel 1954, l’Oscar come “migliore attrice protagonista”. A proiettarla nel firmamento di Hollywood fu il successivo ruolo da protagonista in Sabrina di Billy Wilder (accanto a Humphrey Bogart e William Holden), con cui sfiorò di nuovo l’ambita statuetta.

Fu candidata all’Oscar per il film “La storia di una monaca” del 1959 e Colazione da Tiffany del 1961 e, nel 1964, interpretò Eliza Doolittle, uno dei suoi ruoli più famosi, nel film musicale “My Fair Lady”. Impegnata a lungo come ambasciatrice dell’UNICEF, per aiutare i bambini vittime della guerra, si spense il 20 gennaio del 1993, dopo una lunga battaglia contro il cancro. Nello stesso anno, il figlio Sean fondò l’Audrey Hepburn Children’s Fund per favorire la scolarizzazione nei Paesi africani.

Tra i numerosi riconoscimenti, oltre alla stella sulla celebre Hollywood Walk of Fame, poco prima che morisse le fu assegnato l’Oscar umanitario “Jean Hersholt”.

Hosni Mubarak

data di nascita: venerdì 4 maggio 1928 (93 anni fa)
data morte: martedì 25 febbraio 2020 (un anno fa)

Hosni Mubarak: Uomo politico e dalla brillante carriera militare, è stato il quarto Presidente dell’Egitto, ricoprendo questa carica per quasi trent’anni, dal 14 ottobre del 1981 fino all’11 febbraio del 2011, quando il suo regime è stato spazzato via dalla primavera araba.

Nato a Kafr el-Musilha, a nord de Il Cairo dove è scomparso il 25 febbraio 2020, si diploma in Scienze Militari all’Accademia Militare Egiziana e, durante la guerra tra Israele e Egitto, è a capo dell’Accademia Aeronautica e nominato Capo di Stato Maggiore delle Forze Aeree Egiziane. Già vice-Ministro della Guerra, nel 1975 diviene vicepresidente dell’Egitto e, qualche anno dopo, vicepresidente del Partito Nazionale Democratico.

Inviato diretto del presidente Mohammed Anwar El-Sadat, Mubarak viaggia nel mondo arabo per siglare accordi di pace tra gli Stati e succede alla presidenza della Repubblica Araba d’Egitto dopo l’assassinio dello stesso Sadat, avvenuto per mano dei fondamentalisti. Durante il primo mandato aumenta la produzione di beni necessari per la popolazione e, in politica estera, pur rimanendo dipendente dagli aiuti degli Stati Uniti, migliora le relazioni con l’Unione Sovietica.

Nel 2011, quando sull’esempio tunisino la popolazione egiziana inizia a ribellarsi allo stato di emergenza decretato dopo la morte di Sadat e alle enormi restrizioni alla libertà imposte dal governo, Mubarak è costretto alle dimissioni. Accusato di corruzione e per questo posto agli arresti, nel 2012 viene condannato all’ergastolo per avere ordinato di sparare sui manifestanti durante la rivoluzione. Sentenza in seguito azzerata dalla Corte di Cassazione.

Nasce Amos Oz, scrittore israeliano

04 maggio 1939

Nasce a Gerusalemme Amos Oz, romanziere e saggista. A quindici anni va a vivere in un kibbutz. Studia filosofia e letteratura all’Università Ebraica di Gerusalemme. La scrittura di Amos Oz trae la propria forza dalla storia tormentata della sua terra d’origine. Oz racconta il popolo di Israele, il suo travaglio politico, il suo paesaggio biblico.

È tradotto in molte lingue ed è famoso in tutto il mondo, tra i suoi capolavori “Una storia d’amore e di tenebra”, un’autobiografia che affonda le radici nella storia dell’ultimo secolo. Dei suoi genitori poliglotti scrive “…credo che, malgrado Hitler, considerassero la Germania più civile della Russia e della Polonia, e la Francia ancor più della Germania. L’Inghilterra era persino più su della Francia. Quanto all’America (…) laggiù, in fondo, si sparava agli indiani, si svaligiavano le diligenze, si depredavano l’oro e le fanciulle”.

Nati… sportivi

Jorge Lorenzo

data di nascita: lunedì 4 maggio 1987 (34 anni fa)

Jorge Lorenzo: Nato a Palma di Maiorca (Spagna), è un pilota motociclistico nella MotoGP. Jorge Lorenzo Guerrero ha una guida spericolata, in particolare in fase di sorpasso.

Vince il campionato mondiale della classe 250 nel 2006 e nel 2007, in sella all’Aprilia RSW 250, e quello della MotoGP su Yamaha YZR-M1 nel 2010, nel 2012 e nel 2015, collezionando pure tre secondi posti (2009, 2011 e 2013), due terzi (2014 e 2016), un settimo (2017) e un nono (2018).

Il 18 aprile 2016 la Ducati annuncia che nelle stagioni 2017 e 2018 Lorenzo entra a far parte del proprio team, con un compenso totale di 25 milioni di euro. Dal 2019 corre in sella a una Honda ma, penalizzato da una serie di infortuni, chiude la stagione solo al 19° posto. Nel novembre 2019 comunica il ritiro dalle corse e a fine gennaio 2020 diventa tester e collaudatore della Yamaha.

Radja Nainggolan

data di nascita: mercoledì 4 maggio 1988 (33 anni fa)

Radja Nainggolan: Nato ad Anversa (Belgio), è un calciatore, centrocampista della Nazionale belga e del Cagliari, in prestito dall’Inter. Dal 2005 gioca, dalle giovanili, nel Piacenza, collezionando 71 presenze con 4 reti in serie B.

Nel gennaio 2010 arriva in prestito al Cagliari con cui esordisce in A il 7 febbraio 2010 nella partita Inter-Cagliari, terminata 3 a 0. Gli isolani, successivamente, comprano il cartellino, prima di cederlo alla Roma, inizialmente in prestito con diritto di riscatto, nel gennaio 2014.
A fine giugno 2015 il club capitolino risolve la comproprietà dell’atleta a suo favore, versando nove milioni di euro. Tre anni dopo Nainggolan si trasferisce all’Inter che poi per la stagione 2019/20 lo cede in prestito annuale ai rossoblù sardi. Tornato a Milano a fine stagione, il 31 dicembre 2020 va di nuovo in prestito al club sardo.

Tania Di Mario

data di nascita: venerdì 4 maggio 1979 (42 anni fa)

Tania Di Mario: Nata a Roma, è un’ex pallanuotista, dal 1997 al 2016 gioca nell’attacco dell’Orizzonte Catania, collezionando ben 13 scudetti, 1 Coppa Italia e 7 LEN Champions Cup.

Con il Setterosa partecipa a 6 Mondiali, vincendo l’edizione del 2001 e classificandosi seconda due anni dopo e terza nel 2015.

Il suo palmarès è impreziosito dall’oro olimpico di Atene 2004 e da 3 ori (1999, 2003 e 2012), 2 argenti (2001 e 2006) e un bronzo (2016) negli Europei. Da capitano della Nazionale gioca la sua quarta Olimpiade a Rio 2016, conquistando il secondo posto.

I Doodle di Google

La cantante egiziana Umm Kulthum

4 maggio

La cantante egiziana Umm Kulthum: La musica araba vive nel mito dei cosiddetti “quattro grandi” che hanno dominato la scena artistica del Novecento. Una sola donna tra loro e risponde al nome di Umm Kalthoum, nome d’arte Fatima Ibrahim al-Biltagi.

Scoperto in tenera età il proprio talento per il canto, l’artista egiziana dovette aspettare di compiere 23 anni, prima di mostrare al mondo la sua reale identità; la mentalità repressiva del mondo islamico la costrinse a travestirsi da maschio per esibirsi in pubblico. Il sodalizio artistico e sentimentale con il poeta Ahmed Rami, che scrisse per lei 137 canzoni, la portò al successo all’inizio degli anni Trenta e a iniziare una scintillante carriera di 45 anni come cantante folk.

La sua tipica gestualità con l’inseparabile fazzoletto fanno da sfondo al doodle locale (visibile in Egitto e in altri paesi di lingua araba), pubblicato da Google nel 2010, a 106 anni dalla sua nascita.

Commenti