Almanacco del 28 Ottobre

0
301

E’ il 302° giorno dell’anno, 43ª settimana. Alla fine del 2020 mancano 64 giorni

A Roma il sole sorge alle 06:39 e tramonta alle 17:08 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 06:59 e tramonta alle 17:14 (ora solare)
Luna: 3.17 (tram.) 16.13 (lev.)

Lunario contadino e della persona

Oggi, mercoledì 28 Ottobre 2020, la luna è crescente (secondo giorno del mese lunare *) e queste sono le azioni consigliate dalla sua posizione per alcuni prodotti (ortaggi, piante, fiori, frutta) considerando il periodo autunnale.

Si riportano anche alcune azioni consigliate per la cura della persona, per la cucina e per gli alimenti.

La Luna di domani consiglia: (considerare solo prodotti stagionali)


Seminare  Seminare  Uva  Raccogliere

Seminare  Seminare  Cachi 

Raccogliere  Raccogliere  Olive 

Annaffiare  Annaffiare  Edera 

Seminare  Seminare  Piselli 

Annaffiare  Annaffiare  Barbabietole 

Annaffiare  Annaffiare  Cardi 

Raccogliere  Raccogliere  Cotogne 

Domani giorno indicato per la produzione di oli e aceti aromatici

(*) arrotondato per eccesso.
(**) Il calcolo tiene conto dei giorni di lunazione mensile, può accadere che certi prodotti vengono visualizzati anche fuori del periodo di effettiva presenza; ad esempio accade di leggere di raccogliere l’uva in novembre o dicembre.

Per chiarire meglio il calcolo oltre alla lunazione mensile, presenta i prodotti stagionali dividendoli per stagioni e non per mensilità, siamo comunuqe a perfettamente a conoscenza che l’uva in novembre non è da raccogliere.

Santi del Giorno

San Simone (Apostolo)
San Giuda Taddeo (Apostolo)

San Ferruccio di Magonza (Martire)
San Rodrigo Aguilar Aleman (Martire Messicano)
Sant’Elio di Lione (Vescovo)
Santa Cirilla di Roma (Vergine e Martire)

San Simone è il protettore di pescatori e addetti alla segatura di marmi e legname.

Etimologia

 Simone, dall’antico ebraico “Shime’on”, risaliamo alla variante greca “Simon”, dalla quale, a sua volta, deriva la forma ecclesiastica latina “Simo-onis” (alla base dell’attuale Simone).

Proverbio del giorno

A San Simone il ventaglio si ripone; a Ognissanti, manicotto e guanti. Per San Simone la nespola ripone.

Aforisma del giorno

Se in te arde la febbre dell’avarizia, cibati di questo Pane, e imparerai la generosità. (S. Cirillo)

Sei nato oggi?

 I nati il 28 ottobre credono nella necessità di una buona preparazione preventiva. Prima di parlare di un determinato argomento o di investire tempo, denaro ed energie in un lavoro o in un affare, di solito si sforzano di capire tutto ciò che vi sta attorno, ma anche dopo, una volta partiti, non smettono di compiere le loro ricerche.

E’ come se “imparare la lezione” sia una specie di obbligo per molti nati in questo giorno, che odiano soprattutto l’imbarazzo di essere colti impreparati. Questa loro tensione può arrivare a punte nevrotiche, in cui si angosciano per rispettare le scadenze, arrivare in tempo e mantenere il controllo e l’ordine nel lavoro.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Mercoledì 28 Ottobre 2020

Accadde Oggi

La marcia dei fascisti su Roma

28 ottobre 1922

È il giorno della “marcia su Roma”. Il 16 ottobre precedente Benito Mussolini ha affidato ai quadrumviri Balbo, Bianchi, De Bono e De Vecchi l’incarico di organizzare militarmente una marcia. L’obiettivo è di forzare la mano al re per indurlo a consegnare il governo ai fascisti.

Eletto Papa Roncalli

28 ottobre 1958

Ore 17.45 (riprese dell’annuncio in latino) ”habemus papam”: Angelo Maria Roncalli è il nuovo pontefice. Giovanni XXIII, papa di umili origini, il “Papa buono”, resterà fra i più amati dal popolo.

Krusciov fa rimuovere i missili da Cuba

28 ottobre 1962

Il leader sovietico Nikita Krusciov concorda la rimozione dei missili da Cuba, ponendo fine alla crisi missilistica cubana.

Ucciso Giovanni Spampinato

Ragusa. Sei colpi di pistola sparati a bruciapelo uccidono il giornalista Giovanni Spampinato. Corrispondente da Ragusa de “L’Ora” scopre e pubblica notizie sulle implicazioni di un alto magistrato in un omicidio e una clamorosa inchiesta sui legami fra eversione neofascista, malavita e mafia nella Sicilia sud-orientale.

Muore una settimana prima di compiere 26 anni. A sparare i colpi è Roberto Campria, condannato a 21 anni di detenzione, poi ridotti a 14.

Inaugurata la Statua della Libertà

giovedì 28 ottobre 1886 (134 anni fa)

Inaugurata la Statua della Libertà: Sull’isolotto che sorge all’imboccatura del porto, di fronte all’isola di Manhattan, venne inaugurata la Libertà che illumina il mondo, in seguito chiamata dai newyorchesi e dal mondo intero, semplicemente, Statua della Libertà.

Qualcosa di più di una scultura imponente: simbolo di una città e della storia di un’intera nazione; faro di libertà per tutti i popoli; messaggio di speranza da oltre un secolo per chiunque fugga dalla disperazione e dalla miseria; immagine di benvenuto per quanti inseguono il sogno americano. Ma come tramandano le cronache storiche, la sua storia iniziò nel vecchio continente, più precisamente in Francia.

Qui, dopo la caduta dell’ultimo regime napoleonico e l’inizio della Terza Repubblica, si respirava un nuovo clima di libertà accompagnato da un rinnovato orgoglio per la nazione e i suoi simboli. In quel contesto, maturò nel filosofo Édouard René de Laboulaye l’idea di un monumento che celebrasse la libertà e la Repubblica, da donare ai lontani amici d’oltreoceano per commemorare il centenario dell’indipendenza.

Il progetto venne affidato all’architetto Frédéric Auguste Bartholdi che, d’accordo con la fonderia francese Gaget, Gauthier & Co, giudicò più pratico realizzare il rivestimento della statua in fogli di rame battuto, con la tecnica a balzo, in modo da alleggerirne il peso. Dello scheletro interno si occupò l’architetto Gustave Eiffel (artefice dell’omonima torre parigina), che lo costruì in metallo, scelta funzionale alle operazioni di smontaggio e trasporto negli Usa.

Una volta completata l’imponente opera fu smontata e trasportata in 1.883 casse, a bordo di una piccola nave costretta a numerosi viaggi. Nel frattempo, nella “grande mela” ci fu un’ampia mobilitazione di cittadini, ispirata dalla campagna del New York Times per una sottoscrizione pubblica, atta a raccogliere i fondi necessari (oltre un milione di dollari) alla costruzione del basamento.

L’obiettivo fu raggiunto in pochi giorni e si riuscì a dare avvio ai lavori sull’isolotto, che aveva un grande significato per i milioni di immigrati giunti nel nuovo continente e che da quel momento prese il nome di Liberty Island.

Nel giro di appena due anni i newyorchesi poterono ammirare la mitica Lady Liberty: una statua di donna alta 46 metri (93 considerando il basamento), vestita di una lunga toga e che regge nella destra una fiaccola (simbolo della fiamma eterna della libertà) e nella sinistra un libro con su incisa la data dell’Indipendenza (4 luglio 1776).

Altri particolari sono: la corona a sette punte (in rappresentanza dei sette mari e sette continenti); le catene spezzate ai piedi quale segno di liberazione dal tiranno; il sonetto inciso sul piedistallo, composto dalla poetessa Emma Lazarus per esortare i cittadini alla raccolta fondi.
Grazie alle due scale a chiocciola progettate da Eiffel, i cittadini poterono visitarla all’interno e raggiungere la vista panoramica dalla corona.

Salutata già all’epoca come un insieme prodigioso di arte e tecnica architettonica, nel 1984 fu inserita nel Patrimonio dell’Unesco. Tra le copie distribuite nel mondo, la più famosa è quella di Parigi che guarda esattamente nella direzione della gemella americana.

Debutta il fumetto del Signor Bonaventura

domenica 28 ottobre 1917 (103 anni fa)

Debutta il fumetto del Signor Bonaventura«Qui comincia la sventura del Signor Bonaventura…» apparve per la prima volta ai giovanissimi lettori del Corriere dei Piccoli, sul n° 43 della storica rivista, pubblicato ad ottobre del 1917.

Da quel momento nei cuori dei piccoli (e di molti adulti, visto che il “Corrierino” usciva come supplemento del Corriere della Sera) entrò un signore alto e smilzo, vestito in maniera buffa, con bombetta e palandrana rossa su larghi calzoni bianchi.

Il simpatico personaggio, ideato dal disegnatore e commediografo Sergio Tofano, cominciava sempre con una disavventura che alla fine della storia si trasformava in un’inattesa fortuna: la vincita di un milione di lire, elevata a un miliardo negli anni Ottanta.

Il suo esprimersi attraverso filastrocche, molto amate dai bambini e ancora oggi presenti nelle principali antologie scolastiche, e il suo inguaribile ottimismo nel superare ogni difficoltà lo resero popolare al pubblico di tutte le età.

Protagonista per oltre mezzo secolo sulle pagine del “Corrierino”, il Signor Bonaventura ispirò diversi sketch di Carosello, una serie TV a cartoni animati e, in epoca più recente, due cortometraggi in computer grafica 3D. Lo stesso autore ne trasse sei commedie teatrali, portate in scena tra la fine degli anni Venti e l’inizio degli anni Cinquanta.

Nati in questo giorno

Bill Gates

data di nascita: venerdì 28 ottobre 1955 (65 anni fa)

Bill Gates: Insieme con il grande rivale di sempre Steve Jobs è considerato tra i massimi pionieri dell’informatica, avendo realizzato il suo ambizioso sogno di giovane programmatore: vedere nel futuro «un computer su ogni scrivania e uno in ogni casa».

Nato a Seattle, nello Stato di Washington, intraprende lo studio dell’informatica, contro le aspettative dei genitori che avrebbero preferito “legge“. L’amicizia con Paul Allen, conosciuto all’università, gli cambia la vita e con lui fonda nel 1975 la Microsoft Company, destinata a dominare la produzione di software.

Un dominio che diviene planetario negli anni Novanta, grazie al sistema operativo Windows. Il successo di Microsoft lo porta a risultare l’uomo più ricco del mondo dal 1996 al 2009 e a rimanere nelle primissime posizioni negli anni successivi. Nel 2017 è nuovamente primo, secondo la rivista Forbes, con un patrimonio netto di 89 miliardi di dollari. Nel 2019 è secondo ma con una ricchezza salita a oltre 96 miliardi di dollari.

Lasciata nel 2008 la carica di amministratore delegato della società di Redmond (conservando la carica di presidente onorario), si dedica a tempo pieno alla lotta contro l’AIDS nel Terzo mondo, attraverso la fondazione “Bill & Melinda Gates Foundation”, che ha creato nel 2000 insieme con la moglie Melinda.

Eros Ramazzotti

data di nascita: lunedì 28 ottobre 1963 (57 anni fa)

Eros Ramazzotti: L’Eros nazionale della musica leggera è nella ristretta cerchia degli artisti italiani che hanno venduto di più (oltre 55 milioni di dischi), nonché uno dei più popolari interpreti della canzone italiana all’estero.

Nato a Roma, dove trascorre la sua vita di «ragazzo di periferia», come canterà in molte canzoni, si fa notare per l’originalissimo timbro nasale dalla casa discografica milanese DDD – Drogueria di Drugolo, che nel 1984 lo lancia tra le “nuove proposte” a Sanremo, con il brano Terra promessa.

Sul palco dell’Ariston torna nelle due edizioni successive, tra i big, e per lui è la consacrazione: prima arriva sesto con “Una storia importante” e poi trionfa con Adesso tu. Da qui è un’escalation di successi con canzoni che entrano nel repertorio classico del pop italiano: da “Se bastasse una canzone” a “Più bella cosa”, da “Fuoco nel fuoco” alla recentissima “Un angelo disteso al sole”.

Fuori dagli studi di registrazione, indossa la maglia della Nazionale Cantanti di calcio, giocando come attaccante. Nel 2015 pubblica il 13° album, Perfetto, anticipato dal singolo “Alla fine del mondo”. Vita ce n’è è il singolo del nuovo album uscito nel novembre 2018.

Nati in questo giorno

Julia Roberts

data di nascita: sabato 28 ottobre 1967 (53 anni fa)

Julia Roberts: Nell’universo rosa di Hollywood è tra le stelle più brillanti di sempre. Nata ad Atlanta (in Georgia), Julia Fiona Roberts, il nome completo, è una protagonista assoluta del cinema da oltre vent’anni.

La prima passione da giovane è il giornalismo ma seguendo le tracce del fratello, si dà anche lei alla recitazione. Dopo una comparsata in “Scuola di pompieri” del 1987, l’anno dopo ottiene già un ruolo da protagonista in Mystic Pizza e nei due successivi conquista i primi due Golden Globe ed altrettante nomination all’Oscar, con Fiori d’acciaio e Pretty Woman che la lancia in coppia con Richard Gere.

Dopo un decennio di pellicole romantiche e commedie più o meno riuscite, tra cui Il matrimonio del mio migliore amico e Notting Hill (con Hugh Grant), il nuovo millennio le regala l’ambita “statuetta” grazie alla magistrale interpretazione di un’agguerrita segretaria di uno studio legale in Erin Brockovich – Forte come la verità (2000).

Per anni prima tra le attrici più pagate al mondo, la classifica 2013 stilata dalla rivista Forbes la vede al 10° posto, con 11 milioni di dollari. Nel 2014 sfiora Globe e Oscar come “migliore attrice non protagonista” nel film drammatico I segreti di Osage County. I più recenti film che la vedono tra i protagonisti sono Wonder (2017) e Ben is Back (2018).

Nati… sportivi

Mirko Corsano

data di nascita: domenica 28 ottobre 1973 (47 anni fa)

Mirko Corsano: Nato a Casarano (in provincia di Lecce), è un ex pallavolista, alto 191 cm, allenatore. A dispetto dell’altezza, gioca come libero per Modena, Milano, Macerata e Roma (fino al 2011/12). Tra i titoli e trofei vinti ci sono tre scudetti, una Champions League e tre Coppe CEV.

Nell’Italvolley ha 202 presenze, vincendo un Mondiale nel 1998 e tre europei (1999, 2003, 2005). Alle Olimpiadi di Sydney 2000 conquista il bronzo. Vince il titolo di miglior libero negli Europei 2005 e nei Giochi Olimpici di Pechino 2008.

Nella stagione 2014/15 è l’allenatore della Virtus Tricase, squadra di pallavolo pugliese che partecipa al campionato nazionale di B2 maschile. Nel maggio 2015 diventa l’allenatore in seconda della Nazionale italiana. Tre anni dopo è il team manager della società pugliese dell’Alessano Volley.

Dario Marcolin

data di nascita: giovedì 28 ottobre 1971 (49 anni fa)

Dario Marcolin: Nato a Brescia, è un ex calciatore italiano ora allenatore e opinionista televisivo sulla piattaforma satellitare. È stato centrocampista centrale, tra le altre, di Cremonese, Lazio, Sampdoria e Napoli.

Alla fine degli anni Novanta, ha raccolto con i biancocelesti i suoi successi, tra gli altri uno scudetto (1999/2000) e una Coppa delle Coppe (1998/99). Nelle 32 presenze tra Nazionale olimpica e Under 21 ha vinto con gli azzurrini due titoli continentali (1992 e 1994).

La carriera di allenatore è iniziata con alcune esperienze come vice con il Catania e la Fiorentina. In seguito è stato il tecnico, venendo però esonerato anzitempo, di Modena (da luglio 2012 a marzo 2013), Padova (da luglio a fine settembre 2013), Catania (da gennaio a luglio 2015) e Avellino (dal 22 marzo 2016 per 29 giorni).

Eventi Sportivi

L’Italvolley è campione del mondo

domenica 28 ottobre 1990 (30 anni fa)

L’Italvolley è campione del mondo: Il XII campionato mondiale di pallavolo maschile, che si è concluso in Brasile, rimarrà scolpito a caratteri cubitali nella storia del volley italiano.

Gli azzurri allenati da Julio Velasco, battendo in semifinale il Brasile per 3 a 2 e in finale Cuba per 3 a 1 (di Lorenzo Bernardi l’ultimo punto dopo nove match-ball), si sono laureati per la prima volta campioni del mondo.

Un grande successo che sarà il primo gradino di un’epopea azzurra, destinata a durare per tutto il decennio ed oltre. La Generazione di fenomeni, la squadra del secolo, infatti, vincerà anche le due successive edizioni dei Mondiali.

Scomparsi oggi

John Locke

data di nascita: domenica 29 agosto 1632 (389 anni fa)
data morte: martedì 28 ottobre 1704 (316 anni fa)

John Locke: Nato a Wrington, nel sud-ovest dell’Inghilterra, fu tra i principali pensatori del Seicento. Ricordato come il “filosofo della libertà”, i suoi concetti rivoluzionari sul governo della legge, sulla separazione dei poteri e sulla tolleranza religiosa segnarono profondamente lo sviluppo del pensiero occidentale.

Per la centralità del metodo razionale e dell’empirismo nel suo pensiero, è considerato il padre del liberalismo classico e un illuminista ante litteram. Morì a Oates nel 1704.

Commenti