Almanacco Del 27 Novembre

0
389

E’ il 332° giorno dell’anno, 48ª settimana. Alla fine del 2020 mancano 34 giorni.

A Roma il sole sorge alle 07:15 e tramonta alle 16:41 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 07:40 e tramonta alle 16:42 (ora solare)
Luna: 4.08 (tram.) 15.24 (lev.)
Apogeo lunare alle ore 2 – distanza: km. 405.890.

Santi del Giorno

San Virgilio di Salisburgo (Vescovo)
San Massimo di Riez (Vescovo)

San Facondo (Martire in Galizia)
San Gustavo (Gustano, Monaco benedettino)
San Teodosio di Turnovo (Anacoreta)
San Valeriano di Aquileia (Vescovo)
Sant’Eusicio (o Eusizio, Eremita a Celles)
Santa Bililde (Duchessa)

Etimologia

Virgilio, il nome deriva da un antico nome etrusco di cui non si conosce il significato. E’ inoltre legato a Vergilius, gens latina Vergilia, che avrebbe preso il nome dalla Costellazione delle Pleiadi, dette Vergiliae. Il nome in questo caso avrebbe dunque il significato di “propizio”. Potrebbe tuttavia essere ricondotto al termine latino virga, “verga, bacchetta di legno”.

Proverbio del giorno

Quale il novembre tale il marzo venturo.

Aforisma del giorno

Quanto è saggio e prudente l’uomo che, durante la vita, si sforza di essere quale desidera esser trovato al momento della morte! (T. da Kempis)

Sei nato oggi?

 I nati il 27 novembre generano emozioni e/o sono attratti da situazioni emozionanti. Tutto ciò che fanno sembra caratterizzato da una rapidità quasi elettrica: in effetti sono tipi estremamente impulsivi e raramente si fermano a chiedersi se si sono avviati sulla strada giusta. Spesso le loro intuizioni sono esatte, ma qualche volta possono anche cacciarli in brutti guai, e senza dar loro il tempo di accorgersi.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Venerdì 27 Novembre 2020

Accadde Oggi

L’Italia firma la convenzione di Schengen

27 novembre 1990

L’Italia firma la convenzione di Schengen, sottoscritta cinque anni prima da Olanda, Belgio, Lussemburgo, Germania e Francia. L’accordo prevede l’eliminazione graduale dei controlli alle frontiere dei paesi.

Per gli italiani il “libero transito di merci e persone” nell’Unione Europea si realizza 8 anni più tardi, dal primo aprile 1998.

Istituito il Premio Nobel

mercoledì 27 novembre 1895 (125 anni fa)

Istituito il Premio Nobel«…il capitale, dai miei esecutori testamentari impiegato in sicuri investimenti, dovrà costituire un fondo i cui interessi si distribuiranno annualmente in forma di premio a coloro che, durante l’anno precedente, più abbiano contribuito al benessere dell’umanità».

Sono le ultime volontà del chimico svedese Alfred Nobel (già famoso per l’invenzione della dinamite), che firma il suo testamento mercoledì 27 novembre 1895. Questa data segna la nascita ufficiale del Premio Nobel, destinato a diventare il massimo riconoscimento per coloro che, con la loro opera, hanno aperto nuove frontiere all’umanità nel campo della ricerca scientifica, degli studi umanistici e della convivenza tra i popoli.

Nelle stesse volontà testamentarie vengono indicati cinque campi specifici per il nuovo premio, unitamente ai soggetti incaricati di assegnarlo: 1) per la scoperta o l’invenzione più importante nel campo della fisica; 2) per la scoperta più importante o il più grosso incremento nell’ambito della chimica (assegnato insieme a quello della fisica dall’Accademia Reale Svedese delle Scienze); 3) per la maggior scoperta nel campo della fisiologia o della medicina (dal Karolinska Instituet di Stoccolma); 4) per il lavoro di tendenza idealistica più notevole nell’ambito della letteratura (dall’Accademia di Stoccolma); 5) per il miglior lavoro ai fini della fraternità tra le nazioni, per l’abolizione o la riduzione di eserciti permanenti e per la formazione e l’incremento di congressi per la pace (da una commissione di cinque persone eletta dal Parlamento norvegese).

Fondamentale anche l’universalità del riconoscimento su cui Alfred insiste, sottolineando che nella sua attribuzione non avrà alcuna influenza la nazionalità dei candidati, «siano essi scandinavi o meno». I motivi che abbiano spinto il chimico svedese a destinare gran parte del proprio patrimonio (più di 30 milioni di corone svedesi, pari oggi a circa 340 milioni di euro) all’istituzione del premio, sono da ricondurre a un episodio legato alla morte del fratello.

Un giornale francese, scambiandolo per Alfred, aveva scritto un feroce necrologio, in cui, alludendo alla sua invenzione della dinamite, si ricordava che era diventato ricco, trovando un modo veloce per uccidere più persone in una sola volta. Deluso da queste parole e preoccupato da come sarebbe stato ricordato dopo la morte, Alfred ha iniziato a maturare l’idea di un premio filantropico intitolato alla sua memoria.

Il Nobel è assegnato per la prima volta nel 1901 e da allora la cerimonia di consegna è fissata al 10 dicembre, anniversario della morte del fondatore. Ai premiati viene consegnata una medaglia, un diploma e un premio in denaro. Il primo italiano a ricevere il Nobel sarà Giosuè Carducci (per la letteratura) nel 1906.
Dal 1969 alle discipline classiche verrà aggiunta l’economia, con giudizio affidato alla Banca centrale svedese.

Prime occupazioni universitarie a Torino

27 novembre 1967

Inizia l’occupazione studentesca di Palazzo Campana, sede delle facoltà umanistiche dell’Università di Torino. È la scintilla che accende la ribellione del movimento studentesco, che darà vita ad azioni simili, qualche settimana più tardi, nella quasi totalità degli atenei italiani.

Nazionalizzata l’elettricità in Italia

27 novembre 1962

La Camera dei Deputati dà il via libera definitivo alla legge che nazionalizza l’energia elettrica in Italia. La norma, che tende a ridimensionare il potere dei grandi monopoli privati, porta alla nascita dell’ENEL. Votano a favore tutti i rappresentanti dei gruppi parlamentari, con esclusione di liberali, missini e monarchici.

Nati in questo giorno

Nasce Anders Celsius

27 novembre 1701

Nasce lo scienziato Anders Celsius. A lui si deve la definizione dell’unità della scala di misura, per la quale a 0° l’acqua congela e a 100° bolle. Oltre a questo, nella sua carriera di astronomo, Celsius scopre e cataloga ben 300 stelle.

Jimi Hendrix

data di nascita: venerdì 27 novembre 1942 (78 anni fa)
data morte: venerdì 18 settembre 1970 (50 anni fa)

Jimi Hendrix: Per gran parte dei critici e degli addetti ai lavori è il più grande chitarrista di tutti i tempi, primato riconosciutogli anche dalla prestigiosa rivista Rolling Stone nel 2011.

Nato a Seattle, nello stato di Washington, e morto a Kensington nel 1970, il nome di battesimo Johnny Allen Hendrix fu cambiato dal padre in James (da cui il diminutivo “Jimi”) Allen Hendrix, in onore del fratello defunto. La povertà patita nell’infanzia non gli impedì di coltivare la passione per la chitarra, arrivando a costruirne una rudimentale con una scatola da sigari e un elastico.

Dopo gli esordi nel 1961 con i King Kasuals, guadagnò la ribalta della scena rock tra il 1967 e il 1970, con tre album in studio e due live registrati con la band The Jimi Hendrix Experience. Nell’ambito di questo progetto sperimentò nuove sonorità del rock psichedelico, dimostrando le allora sconosciute potenzialità della chitarra elettrica e in ciò facendo scuola nell’utilizzo dello strumento.

Restò memorabile la sua esibizione al festival di Woodstock del 1969, durante la quale eseguì l’inno nazionale americano in modo, provocatoriamente, distorto. Nel 1992, a cinquant’anni dalla nascita, gli fu assegnata una stella nella Rock and Roll Hall of Fame (il più importante museo del rock del mondo) di Cleveland.

Bruce Lee

data di nascita: mercoledì 27 novembre 1940 (80 anni fa)
data morte: venerdì 20 luglio 1973 (47 anni fa)

Bruce Lee: Un mito senza tempo delle arti marziali, con cui, oltre a inaugurare un nuovo genere cinematografico, mostrò agli USA e al resto del mondo la bellezza della cultura cinese.

Nato a San Francisco da padre cinese e madre di origine europea, apprese l’arte del Kung Fu dal Maestro Yip Man, che successivamente cercò di migliorare con tecniche di altre forme di combattimento, tra cui il pugilato occidentale, e allenamenti tipici del fitness.

Dopo numerose pellicole di poche pretese, sfondò sul grande schermo grazie a Il furore della Cina colpisce ancora del 1971, toccando l’apice della popolarità con Dalla Cina con furore e “L’urlo di Chen terrorizza anche l’occidente” (con un esordiente Chuck Norris, suo avversario nel film), che lo vide esordire alla regia.

A farlo entrare nella leggenda con il soprannome di The Dragon fu I tre dell’Operazione Drago, che uscì al cinema il 26 luglio del 1973, sei giorni dopo l’improvvisa scomparsa dello stesso Lee. A vent’anni dalla morte gli fu intitolata una stella sulla Hollywood Walk of Fame di Los Angeles, mentre nel 2005 venne collocata una statua in suo onore ad Hong Kong.

Nati… sportivi

Roberto Mancini

data di nascita: venerdì 27 novembre 1964 (56 anni fa)

Roberto Mancini: Nato a Jesi (in provincia di Ancona), è stato calciatore e poi allenatore di grandi club non solo italiani. Dal 1981 al 2000 ha indossato la maglia di Bologna, Sampdoria e Lazio.

In 19 stagioni ha raggiunto ben 541 presenze in serie A, posizionandosi all’ottavo posto della classifica di tutti i tempi. Con 156 reti nella massima serie, come Gigi Riva e Filippo Inzaghi, è ventesimo nella graduatoria dei marcatori.

Ha vinto due scudetti con la Sampdoria nel 1990/91 (celebre la coppia con Gianluca Vialli) e con la Lazio nel 1999/00, ben sei volte la Coppa Italia, due edizioni della Supercoppa italiana e due edizioni della Coppa delle Coppe.
In Nazionale ha giocato 36 volte (4 le reti), conquistando il terzo posto ai Mondiali di Italia ’90.

Di grande prestigio anche la carriera di allenatore. Nel 2001, a soli 37 anni, ha allenato la Fiorentina. In seguito è andato alla Lazio e all’Inter dove ha vinto tre scudetti consecutivi (di cui uno assegnato per lo scandalo di calciopoli) e due volte la Coppa Italia.

Nel 2009 è stato chiamato sull’importante panchina del Manchester City, vincendo un campionato e una Coppa d’Inghilterra. Sollevato dall’incarico a maggio 2013, dal successivo mese di settembre è diventato l’allenatore della squadra turca del Galatasaray, fino all’abbandono del giugno 2014.

Il 14 novembre 2014 è ritornato sulla panchina dell’Inter, sostituendo l’esonerato Mazzarri, rimanendovi fino all’8 agosto 2016. Dal primo giugno 2017 è diventato l’allenatore dello Zenit San Pietroburgo. Nel maggio dell’anno dopo ha lasciato il club russo per assumere l’incarico di commissario tecnico della Nazionale.

Lionello Manfredonia

data di nascita: martedì 27 novembre 1956 (64 anni fa)

Lionello Manfredonia: Nato a Roma, dirigente e manager sportivo ed ex calciatore. Dal 1975 al 1979 è stato libero, stopper o mediano di Lazio, Juventus e Roma. Il 30 dicembre 1989, durante una partita contro il Bologna, si è accasciato al suolo per un arresto cardiaco dal quale si è poi ripreso.

Con i bianconeri ha vinto lo scudetto 85/86 e la Coppa Intercontinentale 1985. In Nazionale ha totalizzato solo 4 presenze.

Eventi Sportivi

Pallone d’oro a Cannavaro

lunedì 27 novembre 2006 (14 anni fa)

Pallone d’oro a Cannavaro: Fabio Cannavaro, con 173 voti, ha vinto il Pallone d’oro 2006. Il prestigioso premio, organizzato dalla rivista francese France Football, è stato vinto per la quinta volta da un calciatore italiano. Un altro italiano al secondo posto con 124 preferenze: Gianluigi Buffon.

In passato, gli altri vincitori sono stati Gianni Rivera (nel 1969), Paolo Rossi (1982) e Roberto Baggio (1993).

Seconde le ragazze di Matera

domenica 27 novembre 1994 (26 anni fa)

Seconde le ragazze di Matera: Le ragazze brasiliane del Leite Moca Sao Paulo hanno vinto la Coppa del mondo di pallavolo femminile 1994, battendo in finale il Matera. Quinte le ragazze di Sumirago (Varese).

I Doodle di Google

Bruce Lee

27 novembre

Bruce Lee: Le arti marziali sono diventate un classico del cinema hollywoodiano grazie al mitico The Dragon, alias Bruce Lee. Nato da genitori cinesi a San Francisco il 27 novembre del 1940, Lee s’impegnò nella sua attività cinematografica a promuovere la bellezza della cultura cinese, veicolandola attraverso le arti marziali.

È entrato nel mito grazie all’ultima pellicola che lo vide protagonista, I tre dell’Operazione Drago: sei giorni prima dell’uscita del film, morì in circostanze misteriose. Nel 2010, in occasione del 70° anniversario della sua nascita, Google ha pubblicato un doodle locale (visibile in Cina, Brunei, Taiwan, Singapore, Hong Kong) che lo ritrae con alle spalle un drago, simbolo della cultura e delle arti marziali cinesi.

Il Mondo degli Animali

Pinguino Reale

mercoledì 27 novembre 2013 (7 anni fa)

Pinguino Reale: Il pinguino reale, nome scientifico Aptenodytes patagonicus, è un uccello appartenente alla famiglia degli Sfeniscidi.

Questo uccello è uno dei pinguini più grandi, secondo solo al pinguino imperatore, infatti, può raggiungere i 95 centimetri di lunghezza ed un peso di 15 chili.
Caratteristica fisica principale è l’aspetto della livrea. Le ali e il dorso sono ricoperte di piume grigio-argento, il capo è nero con bande giallo oro in prossimità delle orecchie e sulla gola. Piume bianche sul ventre. Il becco è lungo e sottile, di un colore nero e arancio. Le zampe sono ricoperte di piume fino all’attacco delle dita, la coda è molto piccola.

Le colonie di pinguini reali vivono sulle coste delle isole Falkland, della Patagonia e di tutti gli arcipelaghi vicini all’Antartide. I pinguini si nutrono di pesci di piccole dimensioni e granchi. Questi uccelli hanno abitudini sia terrestri che acquatiche: vivono in grandi colonie e trascorrono moltissimo tempo in acqua. Per la riproduzione si spostano nell’entroterra. La femmina depone un unico uovo tra maggio e giugno, ed entrambi i genitori, a turno, lo covano. Dopo due mesi nasce il piccolo, quindi nel pieno dell’inverno antartico, che viene protetto fra i piedi e il ventre dei genitori fino alla fine dell’inverno. A 5 mesi è pronto per entrare in mare e iniziare la vita adulta.

Una curiosità è che lo stomaco del pinguino reale può fungere da dispensa alimentare per tre settimane, questa caratteristica è molto utile nei periodi di scarsità di cibo come quando le tempeste impediscono di recarsi in mare. Uno studio di alcuni scienziati del CNRS di Strasburgo ha rilevato nello stomaco di questo uccello delle particolari sostanze antimicrobiche che intervengono nel processo di conservazione degli alimenti.

Tra tutte le specie di uccelli, i pinguini hanno il numero più alto di piume. Ogni centimetro quadrato della loro pelle ne porta infatti fino a dodici.

Scomparsi oggi

Ada Lovelace

data di nascita: domenica 10 dicembre 1815 (204 anni fa)
data morte: sabato 27 novembre 1852 (168 anni fa)

Ada Lovelace: La madre di tutti i programmatori, prima a comprendere le molteplici possibilità di quella che ai suoi tempi erano soltanto macchine di calcolo.

Nata a Londra e qui scomparsa nel novembre del 1852, Augusta Ada Byron (figlia del poeta Lord Byron, in seguito acquisì il cognome del marito conte di Lovelace), scoprì presto l’amore per i numeri, con cui prese confidenza grazie alla madre Anne, matematica.

La scintilla scoccò quando si trovò davanti alla macchina analitica di Charles Babbage. Gli studi che ne ricavò mostrarono il primo esempio di algoritmo della storia, anticipando nel contempo il concetto di “intelligenza artificiale”.

Commenti