Almanacco Del 27 Luglio 2021

0
239

Oggi martedì 27 luglio 2021 (07:35)

E’ il 208° giorno dell’anno, 31ª settimana. Alla fine del 2021 mancano 157 giorni.

A Roma il sole sorge alle 05:00 e tramonta alle 19:33 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 05:02 e tramonta alle 19:57 (ora solare)
Luna: 8.26 (tram.) 21.57 (lev.)

Santi del Giorno

San Celestino I (Papa)
San Pantaleone (Medico e Martire)
Beata Camilla Gentili (Martire)

Santa Liliana (martire)
San Bertoldo di Garsten (Abate Benedettino)
San Simeone di Egee (Diacono e stilita)
Sant’Antusa dell’Onoriade (Vergine, fondatrice)
Sant’Arnaldo di Lione (Vescovo)
Santa Giustina (Vergine e Martire)
Santa Natalia e compagni (Martiri a Cordova)
Santi Clemente di Ochrida, Gorazdo, Nahum, Saba e Angelario (Apostoli della Bulgaria)

San Pantaleone è il protettore di medici, balie e nutrici.

Etimologia

Natalia, deriva dal latino “natalis”, “dies natalis” (da “natus”, participio passato di “nasci”, “nascere”) e significa “giorno della nascita”. Il nome ebbe larga diffusione tra i cristiani, come omaggio al giorno della nascita di Cristo.

Proverbio del giorno

Del senno di poi son piene le fosse

Aforisma del giorno

Meglio sopportare la povertà e la miseria che la superbia e l’insolenza dei ricchi (Euripide)

Sei nato oggi?

 I nati il 27 luglio si trovano spesso nella condizione di prendere decisioni per gli altri: ciò può implicare l’allestimento di strutture teoriche, organizzazioni lavorative o gruppi sociali, possono diventare molto abili nel gestire scadenze, programmi o nell’amministrare il personale. Difficoltà possono nascere quando questi dinamici pianificatori cercano di prendere una decisione che riguarda se stessi.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Martedì 27 Luglio 2021

Accadde Oggi

Moravia pubblica “Gli indifferenti”

sabato 27 luglio 1929 (92 anni fa)

Moravia pubblica “Gli indifferenti”: Alberto Pincherle, in arte Alberto Moravia, irrompe sulla scena letteraria con Gli indifferenti, edito dalla milanese Alpes. Si tratta di un romanzo psicologico che denuncia con impeccabile realismo l’esistenza passiva e priva di qualsiasi emozione di due giovani fratelli, Michele e Carla, indifferenti alle meschinità e ai tradimenti che serpeggiano nella propria famiglia e cerchia di amici, simboli della borghesia dell’epoca.

L’opera, inquadrata nella dimensione esistenzialista, ispirerà l’omonimo film del 1964 con Claudia Cardinale e Rod Steiger.

Esordio di Bugs Bunny

sabato 27 luglio 1940 (81 anni fa)

Esordio di Bugs Bunny«Che succede, amico?» è così che, in A wild hare (in italiano “lepre selvaggia”), il protagonista si rivolge con aria beffarda e con marcato accento newyorkese a Taddeo, piccolo cacciatore calvo e con il naso a patata, che le tenta tutte per farlo uscire dalla tana e catturarlo.

La sua preda è una lepre (anche se la traduzione letterale del nome è “coniglio pazzo”) bianca e grigia di nome Bugs Bunny, che esordisce sul grande schermo con questo cortometraggio prodotto dalla Leon Schlesinger Productions, la futura Warner Bros.

A disegnarlo è Robert McKimson, che probabilmente si è ispirato a un precedente personaggio Disney, noto come Max la lepre. La sua tipica postura, appoggiato al muro mentre sgranocchia una carota, riprende quella dell’attore Clark Gable nel film Accadde una notte.

Conquista subito il pubblico per la sua proverbiale scaltrezza nello scampare il pericolo e la sagace ironia con cui si fa beffe dei suoi rivali sbruffoni, tra cui i più noti sono Yosemite SamMarvin il marzianoDaffy Duck.

Cartone di punta della serie Looney Tunes, è tra i personaggi più amati della storia dei cartoni animati e da diversi studiosi è considerato il miglior esempio di comicità intelligente americana.

Inizia la serie Stargate SG-1

domenica 27 luglio 1997 (24 anni fa)

Inizia la serie Stargate SG-1: Un portale che permette di trasferirsi istantaneamente da un pianeta all’altro! È questa la tecnologia alla base dell’universo di Stargate. Dopo l’enorme successo del film (uscito tre anni prima), i personaggi di Stargate si ritrovano nella prima serie televisiva, prodotta dalla Metro-Goldwyn-Mayer e trasmessa per la prima volta in Italia da Tmc (diventata poi La7). Stessi personaggi, con volti diversi, la cui storia riprende un anno dopo l’uccisione del temibile alieno Ra.

I due protagonisti, il colonnello Jack O’Neill e il dottor Daniel Jackson, dovranno vedersela con nuovi mondi alieni, collegati alla terra attraverso lo “stargate” e dai quali giungono nuovi conquistatori.

Annoverata tra le migliori serie di fantascienza come Star Trek o Babylon 5 (da cui si differenzia per essere ambientato ai giorni nostri), Stargate rappresenta un marchio mediatico di successo, da cui traggono ispirazione, oltre alle 10 stagioni della serie televisiva, tre spin-off (di cui uno è una serie animata), libri, fumetti, videogiochi, giocattoli e parchi di divertimento a tema.

Termina la guerra di Corea

27 Luglio 1953

Si conclude, dopo una carneficina durata tre anni, la guerra di Corea. Una delle pagine più drammatiche della Guerra Fredda, che fa temere lo scoppio di un conflitto nucleare. La guerra inizia nel 1950 con l’invasione della Corea del Sud da parte dell’esercito nordcoreano.

Su mandato dell’ONU, gli Stati Uniti, affiancati da altri diciassette paesi, intervengono militarmente nel tentativo di liberare il paese occupato e rovesciare il governo nord-coreano. I negoziati di pace si concludono con la firma di un armistizio, che ristabilisce sostanzialmente la situazione preesistente con la Corea divisa in due stati: Corea del Nord, con capitale Pyongyang e Corea del Sud con capitale Seoul.

Nasce Mario Del Monaco

27 Luglio 1915

Nasce a Firenze il tenore italiano Mario Del Monaco. Debutta nel ruolo di Turiddu nella “Cavalleria Rusticana” nel 1939 e l’anno dopo si fa conoscere dal grande pubblico nel ruolo di Pinkerton nella “Madama Butterfly” al teatro Puccini di Milano. Dopo la guerra, arriva per Del Monaco il successo e la grande popolarità: nel 1946 fa il suo debutto internazionale a Londra (con “Tosca” e “Pagliacci”), nel 1947 si esibisce all’Opera di Roma (“Carmen” e “Cavalleria rusticana”) e nel 1949 alla Scala di Milano.

Nel 1950, a Buenos Aires, vesti i panni di Otello nell’opera di Verdi, un’interpretazione che resterà fra le più memorabili della sua carriera. La sua fama varca la cortina di ferro e Del Monaco è il primo cantante italiano del dopoguerra a esibirsi al Teatro Bolshoi di Mosca e a ricevere l’ordine di Lenin, massima onorificenza dell’URSS. Si ritira dalle scene nel 1975. Muore il 16 ottobre 1982.

Nasce Guido Piovene

27 Luglio 1907

Nasce a Vicenza Guido Piovene, scrittore e giornalista. Lavora come inviato dalla Germania, da Londra e da Parigi, prima per “L’Ambrosiano” e poi per il “Corriere della Sera”. Passa poi a “La Stampa” con cui collabora fino al 1974, quando accetta di collaborare alle pagine culturali de il “Giornale Nuovo” diretto da Montanelli.

La narrativa di Piovene, a partire da “I racconti della vedova allegra” conserva in tutte le sue opere un moralismo acuto e amaro, sullo sfondo di una provincia veneta descritta nei suoi costumi, dominati da una rigida tradizione cattolica estremamente repressiva. “Lettere di una novizia” del 1941 è considerato il suo capolavoro. Guido Piovene muore a Londra il 12 novembre 1974 ed è sepolto nel famedio del cimitero di Vicenza.

Nasce Giosuè Carducci

27 Luglio 1835

Nasce a Valdicastello, vicino a Lucca, il poeta Giosuè Carducci. Dopo aver dedicato la prima parte della sua vita all’insegnamento, sente forte il richiamo della passione per la politica, che va di pari passo con la sua ricerca poetica.

Mazziniano da un lato e classicista dall’altro, si oppone al tardo romanticismo della sua epoca. La fede repubblicana va affievolendosi e nel 1878 con l’”Ode alla Regina d’Italia” diventa poeta ufficiale di Casa Savoia. Nel 1906, un anno prima della sua morte, gli viene assegnato il Premio Nobel. Fra le sue opere più famose e più studiate le “Odi barbare” e le “Rime nuove”.

Nati in questo giorno

Maria Grazia Cucinotta

data di nascita: sabato 27 luglio 1968 (53 anni fa)

Maria Grazia Cucinotta: Nata a Messina, attrice, produttrice cinematografica e regista. La sua fama è mondiale, oltre che per la bellezza, anche per il ruolo nel film Il Postino con Massimo Troisi.

Classificatasi al terzo posto di Miss Italia nel 1987, viene scelta da Renzo Arbore, come valletta, per il programma cult Indietro tutta!. Partecipa, poi, ad Abbronzatissimi 2 ed è scritturata per il film di Troisi che le dà la celebrità massima.

Ottiene, poi, dei ruoli importanti sul grande schermo, con I laureati (1995) di Leonardo Pieraccioni, e sul piccolo schermo, in fiction che la vedono recitare accanto a Raul Bova e Gigi Proietti. Nel 1997 posa per il calendario di Panorama.

Nel 2000 partecipa al film Ho solo fatto a pezzi mia moglie, con Woody Allen e Sharon Stone. Nel 2009 fa da madrina al Festival del Cinema di Venezia. Nel 2014 è protagonista del drammatico “La moglie del sarto” di Acrese Massimo Scaglione.

Giosuè Carducci

data di nascita: lunedì 27 luglio 1835 (186 anni fa)
data morte: sabato 16 febbraio 1907 (114 anni fa)

Giosuè Carducci: Nato a Valdicastello, frazione di Pietrasanta (in provincia di Lucca), Giosuè Alessandro Giuseppe Carducci è uno dei padri della letteratura italiana moderna, primo scrittore italiano ad ottenere l’ambito Premio Nobel per la Letteratura.

Ispirato dagli ideali risorgimentali e da un senso spiccato della patria, Carducci viene ricordato per la preziosa opera di critica letteraria e di erudizione, che oltre a essere un cardine dell’insegnamento letterario del sistema scolastico italiano, rappresentò un modello per generazioni di poeti e scrittori.

Dalle Rime Nuove alle Odi Barbare la sua poesia ambì alla massima purezza e alla solennità di stile, in ciò raccogliendo l’eredità dei classici greci e latini e della lirica rinascimentale. Moderna fu la visione di letterato impegnato civilmente per la propria idea di nazione e per gli ideali politici, in cui credeva.

Eletto al Senato nel 1890, si batté soprattutto in favore degli insegnanti e per il ruolo centrale della scuola nella società italiana. Nell’ottobre del 1906 l’Accademia svedese gli assegnò il Premio Nobel per la Letteratura, motivandolo «non solo in riconoscimento dei suoi profondi insegnamenti e ricerche critiche, ma su tutto un tributo all’energia creativa, alla purezza dello stile ed alla forza lirica che caratterizza il suo capolavoro di poetica».

Scomparve il 16 febbraio dell’anno seguente a Bologna e fu qui sepolto, nel Cimitero monumentale della Certosa.

Peppino Di Capri

data di nascita: giovedì 27 luglio 1939 (82 anni fa)

Peppino Di Capri: Caprese doc, dalla splendida isola del Golfo di Napoli Giuseppe Faiella trae il nome d’arte con cui, da oltre mezzo secolo, è noto in Italia e all’estero come cantante di musica leggera.

Scoperto per caso nel 1958 dagli impresari di una casa discografica milanese in vacanza a Capri, debutta con il gruppo “Peppino di Capri e i suoi Rockers”, ispirandosi a Buddy Holly (anche nell’aspetto) proponendo in lingua italiana i successi del rock’n’roll americano.

Poi i due periodi d’oro che ne lanciano la carriera di solista: la prima metà degli anni Sessanta, quando sforna brani storici come Nessuno al mondoRobertaNun è peccato e si afferma come “re del twist” italiano; gli anni Settanta, segnati dai due cavalli di battaglia Un grande amore e niente più e Champagne.

Vincitore due volte del Festival di Sanremo (di cui detiene il record di partecipazioni, 15, insieme a Milva e Toto Cutugno), nel 2006 torna all’antico amore per l’isola dei faraglioni, componendo la colonna sonora per la fiction Rai “Capri”.

Mario Del Monaco

data di nascita: martedì 27 luglio 1915 (106 anni fa)
data morte: sabato 16 ottobre 1982 (38 anni fa)

Mario Del Monaco: Con Caruso e Pavarotti compone la triade di tenori che più ha fatto conoscere al mondo la grandiosità della lirica italiana.

Nato a Firenze da madre soprano e padre critico musicale, Mario Del Monaco fu un predestinato alla carriera musicale, che portò avanti prima come autodidatta e poi con gli insegnamenti del maestro Raffaelli, che ne scoprì il talento. Dopo i primi consensi ottenuti, nel 1940, con la Madama Butterfly al Teatro Puccini di Milano, spiccò il volo come tenore dopo la Seconda guerra mondiale, calcando i più prestigiosi palcoscenici del mondo.

Dal Covent Garden di Londra al Metropolitan di New York, incantò le platee con il suo timbro di rara potenza che trovò una dimensione ideale nell’Otello di Giuseppe Verdi, recitato più di 400 volte. Lasciate le scene per dedicarsi all’insegnamento nel 1976, scomparve nell’ottobre di sei anni dopo all’ospedale Umberto I di Mestre.

Nati… sportivi

Clemente Russo

data di nascita: martedì 27 luglio 1982 (39 anni fa)

Clemente Russo: Nato a Caserta, è un pugile nella categoria pesi massimi. Nel suo palmarès spiccano le medaglie d’argento vinte alle Olimpiadi di Pechino 2008 e Londra 2012.

Ai Mondiali in Kazakistan di ottobre 2013 ha battuto in finale il pugile russo Tischenko, laureandosi campione del mondo 2013 nei pesi massimi (91 kg). In occasione del 200° successo sul ring, nel luglio 2015, ha conquistato il pass per Rio 2016, sua quarta partecipazione ai Giochi Olimpici, che si è poi conclusa ai quarti di finale.

Per il suo partire a testa bassa, sin da piccolo, ha meritato il soprannome di Tatanka (nome in lingua lakota del bisonte americano). Ha preso parte a numerosi programmi televisivi e film.
Il 21 giugno 2019 è stato eliminato al primo turno degli Europei nella categoria +91 kg.

Marek Hamšík

data di nascita: lunedì 27 luglio 1987 (34 anni fa)

Marek Hamšík: Nato a Banská Bystrica (Slovacchia) è un calciatore, da fine giugno 2021 al Trabzonspor, in Turchia, e capitano della Nazionale slovacca, che porta alla fase finale degli Europei di Francia 2016, quando la Slovacchia esce agli ottavi sconfitta dalla Germania, e di Euro 2020, quando non passa la fase a gironi.
In Italia arriva nel 2004 per indossare la maglia del Brescia. Con le rondinelle fa il suo esordio in serie A nell’incontro con il Chievo Verona del 20 marzo 2005.

Il 28 giugno 2007 Marechiaro (soprannome attribuitogli dalla tifoseria partenopea) si trasferisce al Napoli dove dopo 12 stagioni totalizza 408 presenze nel massimo campionato, segnando 100 volte. Nella classifica delle presenze con la casacca azzurra, in tutte le competizioni, è primo seguito da Giuseppe Bruscolotti e Antonio Juliano, mentre in quella delle marcature è secondo con 121 reti, dietro Dries Mertens arrivato a 135 al termine della stagione 2020/21. I trofei vinti sono due Coppe Italia (2011/12 e 2013/14) e la Supercoppa italiana 2014. Dal 14 febbraio 2019 al marzo 2021 è un centrocampista del club cinese del Dalian Yifang e poi per tre mesi si trasferisce all’IFK Göteborg, in Svezia.

Goran Pandev

data di nascita: mercoledì 27 luglio 1983 (38 anni fa)

Goran Pandev: Nato a Strumica (Macedonia) è un calciatore, dal febbraio 2019 con cittadinanza italiana, attaccante del Genoa dal campionato 2015/16 e capitano della Nazionale macedone. A 18 anni è già un calciatore dell’Inter ma gioca solo nella Primavera, vincendo il torneo di Viareggio e il campionato di categoria. Nelle due stagioni successive va in prestito allo Spezia e all’Ancona.

Dal 2004 al 2009 è un giocatore della Lazio, dove colleziona 159 presenze in serie A, segnando 48 reti. Sono due i trofei vinti: la Coppa Italia 2008/09 e la Supercoppa italiana 2009.

Nel gennaio 2010, a causa di forti frizioni con il Presidente della società biancoceleste, torna all’Inter, partecipando alla conquista del “triplete”: Coppa Italia, Scudetto e Champions League. Il 21 agosto 2010 segna la rete del momentaneo pareggio con la Roma, contribuendo alla conquista della Supercoppa italiana. Il 18 dicembre è suo uno dei tre gol con cui i nerazzurri liquidano i congolesi del Mazembe e conquistano il Mondiale per club.

Nell’agosto 2011 si trasferisce in prestito al Napoli, che poi lo riscatta l’anno dopo, diventando prima una valida alternativa all’argentino Lavezzi e, successivamente alla cessione di quest’ultimo, un titolare nella formazione tipo dell’allenatore Mazzarri. Con gli azzurri vince la Coppa Italia 2011/12 e 2013/14.

Nel settembre 2014 è un giocatore del Galatasaray, partecipando alla conquista di scudetto e Coppa nazionale turchi. All’inizio del mercato estivo 2015 è ufficiale il suo ritorno in Italia per indossare la maglia rossoblu genoana.

Eventi Sportivi

Inaugurazione dei Giochi Olimpici 2012

venerdì 27 luglio 2012 (9 anni fa)

Inaugurazione dei Giochi Olimpici 2012: A Londra iniziano i XXX Giochi Olimpici. Previste 302 competizioni in 26 sport. È la terza volta che la città ospita le Olimpiadi estive (le precedenti sono state nel 1908 e nel 1948). La cerimonia di apertura è focalizzata sulla storia inglese, con la direzione del regista e sceneggiatore Danny Boyle, vincitore del Premio Oscar 2009 (miglior regista per il film “The Millionaire”).

Ad aprire ufficialmente i Giochi è la regina Elisabetta II, mentre è Sarah Stevenson, taekwondoka britannica, a recitare il giuramento degli atleti. Dopo la sfilata delle 205 delegazioni (la portabandiera italiana è la schermitrice Valentina Vezzali), la cerimonia si conclude con Paul McCartney al pianoforte che canta Hey Jude.

Il Setterosa è campione del mondo

venerdì 27 luglio 2001 (20 anni fa)

Il Setterosa è campione del mondo: La quinta edizione del campionato mondiale di pallanuoto femminile, compresa nel programma dei noni Campionati del mondo di nuoto FINA, si è disputata a Fukuoka, in Giappone, dal 18 al 27 luglio 2001.

La Nazionale italiana, campione uscente, ha battuto in finale l’Ungheria, diventando la prima squadra a vincere il campionato per due volte. Nel 2003 il Setterosa perderà in finale con gli Stati Uniti ma vincerà il titolo europeo.

Il Settebello è terzo

domenica 27 luglio 1975 (46 anni fa)

Il Settebello è terzo: I Mondiali di nuoto del 1975 si svolgono a Calì, in Colombia. L’Italia si qualifica per il girone finale del torneo di pallanuoto, valido per l’assegnazione dei primi quattro posti.

Dopo la sconfitta con l’Ungheria (7-5) e il pareggio con l’URSS (5-5), il Settebello conclude il girone il 27 luglio, chiudendo in perfetta parità anche il match con Cuba (4-4). Con due punti l’Italia è terza, dietro i campioni dell’URSS (primo titolo) e l’Ungheria. L’obiettivo “primo posto” sarà raggiunto dal Settebello nell’edizione del 1978.

I Doodle di Google

Enrique Granados

27 luglio

Enrique Granados: Nel 2011, con un doodle visibile in Andorra e Spagna, Google ha ricordato il 144° anniversario di Enrique Granados, compositore e pianista spagnolo nato a Lleida (in Catalogna), il 27 luglio 1867, e morto il 24 marzo 1916.

La sua opera più celebre è la suite per pianoforte Goyescas, basata su pitture di Goya. Granados scrisse anche un poema sinfonico basato sulla Divina Commedia di Dante!

Scomparsi oggi

Marisa Merlini

data di nascita: lunedì 6 agosto 1923 (97 anni fa)
data morte: domenica 27 luglio 2008 (13 anni fa)

Marisa Merlini: Nata a Roma, è stata una delle migliori caratteriste del cinema italiano del dopoguerra e ha recitato in numerose pellicole.

Dopo aver debuttato al cinema in Stasera niente di nuovo (1942) di Mario Mattoli, cominciò presto a recitare insieme a grandissimi attori, a cominciare dal principe della risata Totò, che l’ebbe al suo fianco in diverse pellicole, tra cui Totò cerca casa e L’imperatore di Capri.

L’apice della popolarità lo raggiunse con il regista Luigi Comencini, che la scritturò per Pane, amore e fantasia e Pane, amore e gelosia (rispettivamente del 1953 e del 1954), accanto a uno straordinario Vittorio De Sica.

Protagonista di alcuni film con Alberto Sordi, su tutti Il vigile del 1960, negli ultimi anni di carriera partecipò a film e serie per le TV. Scomparve nel luglio del 2008 a Roma.