Almanacco del 25 Settembre

0
159

E’ il 269° giorno dell’anno, 39ª settimana. Alla fine del 2020 mancano 97 giorni

A Roma il sole sorge alle 06:02 e tramonta alle 18:01 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 06:15 e tramonta alle 18:13 (ora solare)
Luna: 15.00 (lev.)

Santi del Giorno

Sante Aurelia e Neomisia (Martiri)
San Cleofa (Discepolo di Gesù)

Etimologia

 Aurelia, Variante femminile di Aurelio: deriva dal latino Aurelius (famoso grazie all’imperatore Marco Aurelio), legato all’antico sabino Ausel, nome di una divinità che venne venerata dagli etruschi come dio del sole. Si attribuisce pertanto a questo nome il significato di “splendente”.

Proverbio del giorno

E’ più la spesa che l’impresa.

Aforisma del giorno

Sono i nostri peccati e i nostri vizi a fornire materia di giusto dolore e di profonda compunzione; peccato e vizi dai quali siamo così avvolti e schiacciati che raramente riusciamo a guardare alle cose celesti. Se il nostro pensiero andasse frequentemente alla morte, più che alla lunghezza della vita, senza dubbio ci emenderemmo con maggior fervore. (T. da Kempis)

Sei nato oggi?

 La tua bontà e gentilezza non sempre vengono compensate dalla fortuna e qualche volta devi affrontare situazioni difficili. Non scoraggiarti: grazie alla tua onestà e all’affetto dei tuoi cari, riuscirai a superare le difficoltà e a raggiungere serenità e armonia sia nel lavoro che negli affetti.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Giovedì 24 Settembre 2020

Accadde Oggi

Nascono gli U2

sabato 25 settembre 1976 (44 anni fa)

Nascono gli U2: Il giovane batterista Larry Mullen, intenzionato a metter su una band, affigge un volantino nella bacheca della “Mount Temple Comprehensive School”, l’unica scuola non confessionale di Dublino. All’appello rispondono in quattro e il 25 settembre si ritrovano a suonare nella cucina di Larry, dando vita a un nuovo gruppo che prende inizialmente il nome di Feedback.

Oltre a Mullen ci sono il cantante Paul David Hewson (soprannonimato dagli amici d’infanzia Bono Vox, dal nome di un negozio di apparecchi acustici), il bassista Adam Clayton e due chitarristi, Dave Evans (soprannominato The Edge, in italiano “lo spigolo” o “il limite”, con allusione sia al suo profilo spigoloso sia al suo modo di suonare la chitarra al limite) e il fratello Dick.

Dopo l’uscita di quest’ultimo nel 1978, la band prende il nome di U2, suggerito, pare, dal chitarrista dei Cure Robert Smith e ispirato all’aereo spia americano abbattuto in Unione Sovietica nel 1960 (apprezzato anche per il doppio significato di “you too”, anche tu, e “you two”, voi due). L’incontro nello stesso anno con il manager Paul MacGuinnes, che non si separerà mai più dalla band, apre la straordinaria parabola dei quattro musicisti irlandesi.

L’uscita del primo album Boy, accompagnato al primo singolo I will follow (l’unica canzone ad essere sempre eseguita in tutti i loro tour), fa varcare loro i confini europei con le prime apparizioni negli USA, dove diverranno in poco tempo più famosi che nel vecchio continente. La svolta decisiva si avrà nel 1984, quando incontrano i produttori Brian Eno e Daniel Lanois.

Il primo frutto di questo sodalizio sarà la mitica Pride, dedicata a Martin Luther King, che anticipa l’album The Unforgettable fire, primo in classifica a pochi giorni dall’uscita. Tre anni dopo con Joshua Tree il rock degli U2 irromperà in maniera più decisa sulla scena politica, con l’inizio di un profondo impegno per l’Africa e per i diritti umani in generale che resterà un punto fermo nel futuro della band.

I loro 13 album venderanno quasi 200 milioni di copie, proiettandoli tra le migliori band di tutti i tempi.

Nasce Sandro Pertini

Sarà il Presidente della Repubblica più amato

Nasce a Stella, in provincia di Savona, Sandro Pertini, settimo presidente della Repubblica.. Durante gli anni del regime fascista subisce più volte il carcere e il confino. Esule in Francia, rientra clandestinamente in Italia, dove nel 1929 viene arrestato e condannato dal tribunale speciale a 10 anni di reclusione. Rimane recluso, fra carcere e confino, fino alla caduta di Mussolini.

Liberato nell’agosto del 1943, è fra i maggiori protagonisti della lotta partigiana e medaglia d’oro della Resistenza. Nel 1945 è segretario del PSIUP, nel ‘46 viene eletto all’Assemblea Costituente e fra il 1946 e il 1951 è direttore per due volte dell’ ”Avanti!”. Nel 1948 è senatore e in seguito per due volte presidente della Camera. Muore nel febbraio del 1990, all’età di 94 anni.

La mafia uccide il giudice Terranova e il maresciallo Mancuso

Agguato in strada

Alle ore 8,30 del mattino una Fiat 131 di scorta arriva sotto casa del giudice Cesare Terranova a Palermo per condurlo al lavoro. Terranova si mette alla guida della vettura, mentre accanto a lui siede il maresciallo Lenin Mancuso, l’unico uomo della sua scorta. All’improvviso, da una seconda auto, scendono alcuni killer che aprono il fuoco contro la 131.

Il maresciallo Mancuso risponde al fuoco, ma viene colpito e muore poche ore dopo. Terranova viene ucciso da una pallottola che gli trapassa il collo. Procuratore della Repubblica a Marsala fino al 1973, Terranova aveva fatto condannare all’ergastolo Luciano Liggio, la “primula rossa” di Corleone.

Nati in questo giorno

Michael Douglas

data di nascita: lunedì 25 settembre 1944 (76 anni fa)

Michael Douglas: Figlio d’arte (il padre è il celebre Kirk Douglas), Michael è nato a New Brunswick, nello stato del New Jersey, ed è una delle star più ricercate dell’universo hollywoodiano.

Trampolino di lancio nel mondo del cinema è stato il ruolo di coprotagonista nella serie TV “Le strade di San Francisco”. Prima ancora di affermarsi come attore, Michael si è trovato, giovanissimo, a sostituire il padre come produttore del film capolavoro Qualcuno volò sul nido del cuculo (1975), premio Oscar come miglior film.

Davanti alla cinepresa ha raggiunto la fama verso la metà degli anni Ottanta, recitando in coppia con Kathleen Turner in “All’inseguimento della pietra verde”, “Il gioiello del Nilo” e “La guerra dei Roses”. Nello stesso periodo ha conquistato l’ambito Oscar come “miglior attore protagonista”, impersonando un cinico uomo d’affari in Wall Street di Oliver Stone.

Colpito da un tumore alla gola, poi sconfitto, Micheal è un uomo dedito a diverse attività umanitarie, infatti è stato nominato “messaggero di pace” ed è molto attivo su temi di rilievo sociale come il disarmo nucleare, la pace, la tutela dei diritti umani. Nel 2000 si è sposato con Catherine Zeta-Jones, nata il suo stesso giorno!

Tra le pellicole più note: “Basic Instinct”, “Attrazione fatale”, Un giorno di ordinaria follia e “Traffic”. Nel 2014 ha conquistato il quarto Golden Globe come “miglior attore in una mini-serie o film per la televisione” per Dietro i candelabri. Nel 2019 è nel cast di Avengers: Endgame.

Zucchero

data di nascita: domenica 25 settembre 1955 (65 anni fa)

Zucchero: Il vero nome è Adelmo Fornaciari ma la sua maestra delle elementari lo chiamava “Zucchero” e da allora il soprannome non l’ha più lasciato. Nato a Roncocesi, frazione di Reggio Emilia, è un big della musica rock italiana e un musicista di rilievo internazionale.

Dopo essersi iscritto a Veterinaria seguendo l’antica passione per gli animali, ha lasciato tutto per seguire la musica (aveva superato 39 esami su 51). Durante il periodo della gavetta ha fatto molti lavori, fino a quando è riuscito a sfondare con le sue sonorità particolari e delicate, graffianti e blues.

Conosciuto anche all’estero e chiamato the italian mad hatman (il cappellaio matto italiano), per la sua passione per i cappelli (ne indossa sempre uno diverso nei suoi spettacoli), ha suonato con numerose star internazionali (tra cui Bono, Eric Clapton e Miles Davis) e connazionali (come Bocelli, Ligabue e Pavarotti).

Tra i cavalli di battaglia: “Donne“, “Senza una donna“, “Miserere“, “Come il sole all’improvviso“, “Diamante” e Così celeste. Nel 2016 pubblica il 13° album Black Cat, anticipato dal singolo “Partigiano reggiano“. Nel giugno 2019 esce una versione celebrativa per i trent’anni dell’album Oro incenso & birra.

Will Smith

data di nascita: mercoledì 25 settembre 1968 (52 anni fa)

Will Smith: Nato a Filadelfia, in Pennsylvania, è tra gli attori più amati dai giovani, anche per via dei personaggi che ha interpretato in TV e al cinema.

Il rap è la sua prima passione, fin da piccolo, ma ben presto scopre di essere portato di più per la recitazione. Ventenne si trova nei panni del protagonista della fortunata serie TV Willy, il principe di Bel Air, che lo rende popolarissimo tra i giovanissimi negli USA e in Italia.

Sul grande schermo si specializza nelle pellicole d’azione e di fantascienza, da “Independence Day” a Men in Black, da “Nemico pubblico” a “Io sono leggenda”. Dove sfodera realmente le sue doti di attore, conquistando pubblico e critica, è nei ruoli drammatici. Due su tutti “Alì” e La ricerca della felicità, che gli valgono altrettante nomination all’Oscar come “migliore attore protagonista”.

Negli anni porta avanti la passione per la musica, incidendo complessivamente quattro album e scalando le classifiche internazionali con singoli come Men in BlackGettin’ Jiggy Wit It e Miami. Uscito nel 2017 il film fantastico Bright, due anni dopo interpreta il Genio della lampada in Aladdin. Nel mese di ottobre 2019 sarà nelle sale cinematografiche statunitensi il film Gemini Man.

Elio Germano

data di nascita: giovedì 25 settembre 1980 (40 anni fa)

Elio Germano: Attore tra i più dotati e versatili della nuova generazione, è nato a Roma ma la sua famiglia è di origini molisane (Duronia, provincia di Campobasso).

Il battesimo sul grande schermo non si fa attendere e a soli 12 anni è protagonista di Ci hai rotto papà (1992). Sette anni dopo comincia la carriera da adulto, prima con Vanzina in Il cielo in una stanza e poi con alcuni tra i migliori registi italiani, da Ettore Scola (“Concorrenza sleale”) a Giovanni Veronesi (“Che ne sarà di noi”), da Michele Placido (“Romanzo criminale”) a Gabriele Salvatores (“Come Dio comanda”).

Le due pellicole che lo consacrano tra gli attori più ricercati sono Mio fratello è figlio unico del 2007, che gli vale il primo David di Donatello come “miglior attore protagonista” e un Ciak d’oro, e soprattutto La nostra vita (2010), struggente dramma di Daniele Lucchetti, con cui si aggiudica il secondo David, un Nastro d’argento e il prestigioso Prix d’interprétation masculine al Festival di Cannes 2010.

Altre pellicole da ricordare: “Tutta la vita davanti”, “Magnifica presenza” e “Diaz – Don’t Clean Up This Blood” (quest’ultimo sul blitz alla scuola Diaz, durante il G8 di Genova). Nel 2014 interpreta Giacomo Leopardi in Il giovane favoloso, di Mario Martone, presentato in concorso alla 71ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia e premiato, tra gli altri, con 5 David e un Globo d’oro.

Nel 2017 è nel cast de “La tenerezza”, film drammatico diretto da Gianni Amelio, e di Questione di karma. L’anno dopo arriva nelle sale con i film Io sono Tempesta e Troppa grazia.

Catherine Zeta-Jones

data di nascita: giovedì 25 settembre 1969 (51 anni fa)

Catherine Zeta-Jones: Nata a Swansea, nel Galles meridionale, è a ragione inserita tra le attrici più sexy di Hollywood e tra le donne più belle del mondo.

Da adolescente intraprende la carriera di ballerina e prende parte a numerosi musical, grazie ai quali diventa molto popolare a Londra. Dalla danza fa una breve tappa nel mondo della musica, con il singolo “For all Time”, prima di approdare sul grande schermo in Francia.

Il successo al cinema le arride con La maschera di Zorro (1998) ed Entrapment (1999), in cui palesa tutto il suo sex appeal recitando accanto a star del calibro di Antonio Banderas e Sean Connery. Il 2003 è l’anno della consacrazione: con il film Chicago si aggiudica l’Oscar come “miglior attrice non protagonista”.

Nel 2013 figura nel cast dell’action movie “Red 2”, accanto a Bruce Willis, John Malkovich ed Anthony Hopkins e, nel 2016, in quello de L’esercito di papà.

Sandro Pertini

data di nascita: venerdì 25 settembre 1896 (124 anni fa)
data morte: sabato 24 febbraio 1990 (30 anni fa)

Sandro Pertini: Nel cuore degli italiani resta il “presidente più amato di sempre”, protagonista sul campo di quasi settant’anni di storia nazionale, dalla Prima guerra mondiale alla fine degli “anni di piombo”, e personalità tra le più autorevoli e integerrime sul piano politico.

Ligure di Sangiovanni di Stella (nel savonese), Alessandro Pertini si trovò a combattere, fin dai vent’anni, per la patria e le proprie idee. Dopo l’esperienza della guerra ’15-’18, si oppose al regime illiberale di Mussolini, andando incontro alla galera e poi all’esilio in Francia. Durante la Seconda guerra mondiale prese parte alla Resistenza e all’insurrezione di Milano, meritandosi la medaglia d’oro al valor militare.

Fondatore con Pietro Nenni del Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria, partecipò all’Assemblea Costituente e per due legislature consecutive (1968-76) sedette sullo scranno di Presidente della Camera. Un mese dopo l’assassinio di Aldo Moro ad opera delle Br, fu eletto Capo dello Stato, mettendo d’accordo comunisti e democristiani e assolvendo nei sette anni al difficile compito di tenere unito il Paese.

Legato da profonda amicizia al pontefice Giovanni Paolo II, morì a Roma nel febbraio del 1990.

Nati… sportivi

Maurilio De Zolt

data di nascita: lunedì 25 settembre 1950 (70 anni fa)

Maurilio De Zolt: Nato a San Pietro di Cadore (in provincia di Belluno), è stato un fondista, salito più volte sul podio in gare di sci nordico alle Olimpiadi e ai Mondiali.

Nei Giochi Olimpici di Lillehammer 1994 (a 44 anni!) ha conquistato l’oro nella staffetta 4×10 km, mentre a Calgary 1988 ed Albertville 1992 è arrivato secondo nella 50 km. Trovano altresì spazio nel suo palmarès un oro, tre argenti e due bronzi, conquistati tra il 1985 e il 1993 in diverse edizioni dei Mondiali di sci nordico.

Karl-Heinz Rummenigge

data di nascita: domenica 25 settembre 1955 (65 anni fa)

Karl-Heinz Rummenigge: Nato a Lippstadt (Germania), è un dirigente sportivo ed ex calciatore, di ruolo attaccante. Ha conquistato il Pallone d’oro nel 1980 e nel 1981. Con la Nazionale della Germania Ovest ha vinto gli Europei del 1980.

Ha giocato con il Bayern Monaco, dove attualmente ricopre incarichi dirigenziali, e con l’Inter, segnando 24 reti in 64 partite. In Germania ha vinto due scudetti e due Coppe dei Campioni.

Scottie Pippen

data di nascita: sabato 25 settembre 1965 (55 anni fa)

Scottie Pippen: Nato ad Hamburg (Arkansas), è un ex cestista statunitense di 203 cm. Ha giocato nell’NBA dal 1987 al 2004 nei Chicago Bulls (dominatori del torneo professionistico americano negli anni Novanta), Houston Rockets e Portland T. Blazers.

Scottie Maurice Pippen ha vinto sei titoli NBA con i Chicago Bulls, che nel 2005 hanno ritirato il suo numero 33. In Nazionale, 22 le presenze e 133 i punti, ha conquistato due ori olimpici (nel 1992 e nel 1996).

Daniela Ceccarelli

data di nascita: giovedì 25 settembre 1975 (45 anni fa)

Daniela Ceccarelli: Nata a Frascati (in provincia di Roma, ma originaria di Rocca Priora) è un’ex sciatrice alpina italiana. Alle Olimpiadi invernali del 2002, a sorpresa, ha vinto l’oro nella gara di supergigante, unico successo internazionale della sua carriera, avendo partecipato anche ai Giochi Olimpici di Torino 2006 e a quattro edizioni dei Mondiali, senza particolari risultati.

Dopo il ritiro nel 2010 ha intrapreso l’attività di istruttrice di sci, insieme con il marito, e di commentatrice televisiva.

Eventi Sportivi

Euro 2005, argento per le ragazze del volley

domenica 25 settembre 2005 (15 anni fa)

Euro 2005, argento per le ragazze del volley: Il XXIV campionato europeo di pallavolo femminile, svoltosi in Croazia, si conclude con la finale vinta dalla Polonia per 3-1 contro l’Italia

È Alonso il più giovane campione di Formula Uno

domenica 25 settembre 2005 (15 anni fa)

È Alonso il più giovane campione di Formula Uno: In Brasile, con l’ennesimo podio, Fernando Alonso è il più giovane campione del mondo (24 anni, 1 mese e 28 giorni), superando il precedente record di Emerson Fittipaldi. Perderà questo primato solo nel 2008 ad opera di Lewis Hamilton.

I Doodle di Google

La lingua cinese e Lu Xun

25 settembre

La lingua cinese e Lu Xun: Con questo doodle locale del 2011, visibile in Cina e Hong Kong, viene ricordato il 130° anniversario di uno dei fondatori della lingua cinese moderna, Lu Xun, scrittore nato a Shaoxing il 25 settembre 1881 e morto a Shanghai il 19 ottobre 1936.

Le due raccolte di racconti, Nahan (“Grida di guerra”) e Panghuang (“Errare incerto”), sono considerati l’inizio della moderna letteratura cinese. Tra le sue opere più importanti, c’è “Gushi xinbian” (“Vecchi racconti rivisitati”) del 1935, una raccolta di miti e leggende del “celeste impero” rivisitati in chiave satirica.

Il Mondo degli Animali

Airone azzurro maggiore

mercoledì 25 settembre 2013 (7 anni fa)

Airone azzurro maggiore: L’airone azzurro maggiore, nome scientifico Ardea herodias, è un uccello appartenente alla famiglia degli Ardeidae. Il nome inglese di questo trampoliere è Great Blue Heron.

La peculiarità di questo maestoso uccello è il colore del piumaggio dorsale che varia dal grigio all’azzurro, le piume del ventre sono grigie o nere. Può raggiungere i 140 centimetri di altezza e un’apertura alare di 180 centimetri. Questo trampoliere ha il becco giallo e molto lungo, le ali sono grandi e hanno un profilo arrotondato. Il collo è ornato da striature di colore nero, ruggine e bianco. Nella stagione riproduttiva le strisce del collo si estendono con lunghe piume nere.

L’airone azzurro maggiore si trova principalmente in America Settentrionale, nelle isole Galàpagos e a Cuba. In inverno migra in Colombia e in Venezuela. Vive sia in prossimità di acque dolci (come acquitrini, laghetti e paludi) che di quelle salate e si nutre prevalentemente di pesci, rane e granchi.

Questo airone è considerato il re delle paludi perché è il più alto tra gli uccelli trampolieri. Quando vola ha la testa piegata all’indietro e il collo forma una doppia ansa a forma di “S” molto stretta. E’ un uccello molto ingordo e a volte rischia di affogarsi in quanto ha un collo molto lungo e sottile ed ingoia le prede per intero.

Scomparsi Oggi

Muore Klaus Barbie Il “boia di Lione”

25 settembre 1991

Muore nel carcere di Lione Klaus Barbie, l’ufficiale tedesco noto con il soprannome di “macellaio” o “boia di Lione”. Comandante della Gestapo durante l’occupazione nazista della Francia, ordina la deportazione di centinaia di ebrei e la tortura ed eliminazione fisica di molti patrioti francesi.

Nel settembre 1944, in previsione di una imminente avanzata degli alleati, brucia tutti gli archivi della Gestapo di Lione e fa uccidere un centinaio di possibili testimoni del suo operato. Sfuggito al processo di Norimberga, dopo la Seconda Guerra Mondiale partecipa ad attività di intelligence prestando la sua opera per i servizi segreti americani e boliviani. Arrestato ed estradato nel 1983 in Francia, nel 1987 viene processato e condannato all’ergastolo.

Commenti