Almanacco Del 25 Agosto 2021

0
497

Oggi mercoledì 25 agosto 2021 (07:09)

E’ il 237° giorno dell’anno, 35ª settimana. Alla fine del 2021 mancano 128 giorni

A Roma il sole sorge alle 05:30 e tramonta alle 18:54 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 05:37 e tramonta alle 19:13 (ora solare)
Luna: 8.21 (tram.) 20.43 (lev.)

Santi del Giorno

San Giuseppe Calasanzio (Sacerdote)
Santa Patrizia di Costantinopoli (Vergine e Martire)
San Luigi IX (Re)
San Ludovico (Luigi IX – Re di Francia)

San Genesio di Arles (Vescovo e Martire)

San Giuseppe Calasanzio è il protettore delle scuole popolari cristiane.
San Luigi IX è il protettore di barbieri, merciai, carpentieri, distillatori, parrucchieri, ricamatori, marmisti, del Terz’ordine francescano, dell’Ordine militare di San Luigi e dell’Accademia di Francia.

Etimologia

 Luigi, vi sono origini germaniche in questo nome, derivante dall’antichissimo personale “Hlodwig”, composto da “hlod”, “gloria”, e “wig”, “battaglia”, latinizzato poi in Clodoveo e per taluni in Aloisius.

Proverbio del giorno

Alla prim’acqua d’agosto il caldo s’è riposto.

Aforisma del giorno

Rendimi storpio di una mano, zoppo di una gamba, fammi crescere la gobba, fammi cadere i denti: purchè continui a vivere, va bene; conservami la vita anche su un palo di tortura. (Mecenate)

Sei nato oggi? 

I nati il 25 agosto hanno un estremo desiderio di rivelarsi agli altri, sia in pubblico sia in privato. Essi sono capaci di mantenere dei segreti per anni, per poi confessarli tutti in un giorno o anche gloriarsene pubblicamente. Quasi tutti per natura sono esibizionisti, ma possono interpretare il ruolo di persone molto riservate quando conviene a loro. Abilissimi nell’utilizzare il loro fascino per attirare le persone che ammirano, hanno tuttavia bisogno di coltivare un senso di autostima, indipendentemente dall’approvazione degli altri, se desiderano andare avanti per la loro strada.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Mercoledì 25 Agosto 2021

Accadde Oggi

Galileo mostra il telescopio

martedì 25 agosto 1609 (412 anni fa)

Galileo mostra il telescopio: Al cospetto del Senato Veneziano, lo scienziato Galileo Galilei mostrò il funzionamento del primo telescopio rifrattore della storia.

Era composto da un tubo di legno nel quale erano inserite due lenti, una concava e l’altra convessa. In realtà esistevano altri telescopi di fabbricazione olandese che Galileo ebbe il merito di perfezionare notevolmente, cercando di aumentarne la capacità di ingrandimento.

La vera rivoluzione in realtà stava nel primo utilizzo astronomico del telescopio, che consentì a Galileo di fare scoperte scientifiche importanti: dai paesaggi della Luna ai satelliti di Giove, dalle stelle della Via Lattea alle fasi di Venere, fino alle macchie solari.

Tutto ciò, unito al fatto che le sue scoperte risulteranno, in seguito, ancor più sensazionali alla luce della limitata portata degli strumenti utilizzati, metterà d’accordo gli studiosi nel far coincidere con questa fase la nascita dell’astronomia.

Esposte nel 1610 nel breve trattato Sidereus Nuncius, le osservazioni astronomiche di Galileo confermarono le teorie eliocentriche di Copernico, facendo entrare lo scienziato pisano nel mirino dell’Inquisizione cattolica, propugnatrice del sistema tolemaico (secondo il quale la Terra era al centro dell’universo).

Il presidente Gronchi apre le Olimpiadi di Roma

25 Agosto 1960

Il presidente della Repubblica Italiana Giovanni Gronchi dichiara aperti i Giochi della diciassettesima Olimpiade. I giochi del ‘60, chiusi l’11 settembre successivo, come quelli in cui irrompono per la prima volta le televisioni commerciali, le sponsorizzazioni, il doping.

Il ciclista danese Knud Enemark Jensen collassa durante la prova e poco dopo muore a causa di un farmaco iniettato nelle vene. E per la prima volta una rete privata americana, la CBS, compra i diritti per le riprese pagando 600.000 dollari. Ma Roma ’60 è anche l’olimpiade suggestiva e romantica la cui immagine rivive nella corsa a piedi scalzi del maratoneta etiope Abebe Bikila lungo l’Appia antica.

Primi bombardamenti tedeschi a Coventry

25 Agosto 1940

La Luftwaffe tedesca inizia i primi bombardamenti della piccola città inglese di Coventry. Il bombardamento più distruttivo del paese inglese, ricco di industrie, verrà effettuato dai tedeschi nella notte fra il 14 e il 15 novembre dello stesso anno, con l’operazione denominata in codice “sonata al chiaro di luna”. La propaganda fascista conierà il termine “coventrizzare” come sinonimo di radere al suolo.

Nati in questo giorno

Sean Connery

data di nascita: lunedì 25 agosto 1930 (91 anni fa)
data morte: sabato 31 ottobre 2020

Sean Connery: Nato ad Edimburgo, in Scozia, è stato uno dei più celebri e affascinanti attori di Hollywood, attivo anche come regista.

Dopo aver fatto diversi lavori, anche umili, partecipa a “Mister Universo” e si classifica al terzo posto. La vittoria gli dà la possibilità di farsi conoscere ed iniziare a lavorare nel campo televisivo e cinematografico.

Nel 1962 entra tra i divi del cinema, vestendo per la prima volta i panni dell’agente segreto James Bond; panni che tornerà a indossare in altri cinque film, faticando a liberarsi dal personaggio con cui il pubblico lo identifica.

Dopo Marnie (1964) di Alfred Hitchcock, si indirizza verso ruoli drammatici, senza disdegnare commedie e film d’avventura e mostrando in ciò grande versatilità. Tra i ruoli che ha ricoperto ricordiamo: il monaco investigatore nel film “Il nome della rosa” (1986); il padre dell’archeologo in “Indiana Jones e l’ultima crociata” (1989); l’incorruttibile poliziotto ne “Gli intoccabili” (1987) (che gli vale un premio Oscar ed un Golden Globe come “miglior attore non protagonista”).

Nel 2003 si ritira dai set cinematografici, interpretando Allan Quatermain in La leggenda degli uomini straordinari. Scompare il 31/10/2020 a Nassau nelle Bahamas.

Claudia Schiffer

data di nascita: martedì 25 agosto 1970 (51 anni fa)

Claudia Schiffer: Modella e attrice di fama mondiale, nata a Rheinberg, nella Germania centro-occidentale. La sua carriera raggiunge l’apice negli anni Novanta, giovandosi oltre che della bellezza e dell’indubbio fascino, anche della straordinaria somiglianza con Brigitte Bardot.

Tra le modelle più famose e più ricche del mondo, nel 2010 annuncia il ritiro dalle passerelle, restando nell’ambiente come creatrice di una linea di capi in cashmere, venduta in tutto il mondo.

Protagonista di alcuni film e programmi televisivi, nel 1995 lancia i Fashion Café, una catena di ristoranti la cui proprietà condivide con le colleghe Christy Turlington, Naomi Campbell ed Elle Macpherson.

Nati… sportivi

Angelo Domenghini

data di nascita: lunedì 25 agosto 1941 (80 anni fa)

Angelo Domenghini: Nato a Lallio (in provincia di Bergamo), è un ex calciatore degli anni Sessanta e Settanta, giocando nell’attacco di Inter, Cagliari, Roma e Verona. Con 93 reti in 349 partite è 95° nella classifica dei goleador della serie A di tutti i tempi al termine della stagione 2020/21.

In carriera vince tre scudetti, una Coppa Italia, due Coppe intercontinentali e una Coppa dei Campioni. Ha 33 presenze e 7 reti in Nazionale, con la quale nel 1968 è campione d’Europa, mentre nel 1970 è secondo ai Mondiali in Messico. Allena diverse squadre in serie minori, a più riprese il Derthona.

Agostino Abbagnale

data di nascita: giovedì 25 agosto 1966 (55 anni fa)

Agostino Abbagnale: Nato a Pompei, è un ex canottiere, campione olimpico e mondiale come i fratelli Carmine e Giuseppe. Ai Mondiali del 1985 ha vinto l’argento nell’otto con, mentre ai successivi Giochi Olimpici di Seoul ’88 è diventato campione olimpico nel quattro di coppia.

Per un grave problema di salute, lo stesso che poi nel 2004 l’ha costretto al ritiro definitivo, è stato fermo per cinque anni. Alle Olimpiadi di Atlanta 1996 ha conquistato l’oro in coppia con Davide Tizzano.

Altri due ori mondiali sono arrivati nel 1997 e nel 1998 nel quattro di coppia. In questa stessa specialità ai Giochi di Sydney 2000 ha vinto il suo terzo oro olimpico

Eventi Sportivi

Olimpiade di Roma

giovedì 25 agosto 1960 (61 anni fa)

Olimpiade di Roma: Con la cerimonia di apertura partono i Giochi Olimpici di Roma, grande impresa italiana, non solo sportiva, in pieno boom economico. Vi partecipano 83 nazioni. L’Italia sarà terza nel medagliere finale con 13 ori, 10 argenti e 13 bronzi.

I Doodle di Google

Anniversario del Cannocchiale di Galileo

25 agosto

Anniversario del Cannocchiale di Galileo: Nel 2009, Google celebra il 400° anniversario del cannocchiale di Galileo Galilei. Il famoso scienziato italiano perfezionò il telescopio realizzato nel 1608 dall’artigiano tedesco (naturalizzato olandese) Hans Lippershey, per adattarlo ai suoi studi sull’osservazione dei pianeti e per dimostrare la teoria eliocentrica di Keplero. Il 25 agosto 1609 presentò uno dei suoi primi cannocchiali, che permetteva un ingrandimento di circa 8 o 9 volte. Grazie al suo cannocchiale Galileo fece molte scoperte, tra cui i quattro maggiori satelliti di Giove.

Angolo Lettura

Ogni giorno, ogni ora

domenica 25 agosto 2013 (8 anni fa)

Ogni giorno, ogni ora: Questa settimana consigliamo il romanzo “Ogni giorno, ogni ora” della scrittrice croata Nataša Dragnić, pubblicato in Italia nel 2011. Una storia d’amore lunga una vita, una passione ineludibile e eterna, un legame tenace e indissolubile. I protagonisti sono Luka e Dora, due bambini e poi adulti che per tutta la vita si amano, si perdono, si ritrovano. Sono due artisti, Luka è un pittore e Dora un’attrice, imprigionati da un amore che prescinde dalle loro esistenze, legati in modo indissolubile dalla passione.

Il romanzo è appassionante, travolgente. La storia di Dora e Luka trascina il lettore nella passione dei due protagonisti, in riflessioni inerenti l’impossibilità di sfuggire ad un amore che è necessario come il respiro, come il battito del cuore.

Di seguito un breve bano:
«”È incredibile.”
“Cosa?”
“Essere qui.”
“Perché?”
“Dopo tutti questi anni.”
“È bello.”
“Come ritornare a dormire nel proprio letto dopo un lungo viaggio.”
“Già.”
“O riscoprire un sapore dell’infanzia.”
“Un leccalecca rotondo. Bianco.”
“Con un disegno in mezzo.”
“E i bordi colorati.”
Una cascata di ricordi. Una piccola camera d’albergo nella calura estiva. Pini sotto cui cercare riparo. Un eccesso di luce. Quando si hanno dei segreti. Quando non si vuole essere disturbati.
Quando chiunque altro è di troppo. Quando si sta meglio nella penombra. Quando dal letto si riesce a toccare ogni angolo della stanza.
“Qui non è cambiato quasi niente.”
“Trovi?”
“Ti ho ancora davanti agli occhi.”
“Ma senza capelli grigi e senza bastone.”
“Come stai?”
“Ho ancora gli incubi, ma solo ogni tanto.”
“Bene.”
“Sì.”
“Perché sorridi?”
“Anch’io ti ho ancora davanti agli occhi.”
Una ragazza giovane, bella. All’ingresso. Con un vestito blu scuro, stretto. Sandali piatti, bianchi. Due valigie, grandi. Una borsetta, bianca. Le dita cariche di anelli. Capelli lunghi, ricci. Scarmigliati. Davanti agli occhi. Se li soffia via di continuo. Orecchini bianchi e blu. Un viso sottile. Labbra carnose. Naso largo. Grandi occhi scuri. Mani impazienti. Un elegante orologio da polso.
“Mi sono dimenticato del lavoro.”
“Quando?”
“Quando sei entrata nella hall.”
“Quando?”
“Tanto tempo fa. Ti ricordi?”
“Meglio di no.”
“Vederti è…”
“…come un sogno.”
“Come Natale.”
“E Pasqua.”
“E i compleanni.”
“E l’inizio della primavera.”
“Tutto quanto insieme.”
I loro corpi uno accanto all’altro. Sudati. Stanchi. Affamati. Mai sazi. Felici. Sul lenzuolo bagnato. La mano sul ventre. Le unghie conficcate nel braccio. La bocca sul seno. La gamba avviticchiata sui suoi fianchi. I suoi occhi verdi.
“Mi hai pensato?”
“Quante volte, amore mio, t’amai senza vederti e forse senza il ricordo / senza riconoscere il tuo sguardo, senza guardarti.”
“Me ne ero quasi dimenticata.”
“Di cosa?”
“Del tuo Neruda.”
“Mi sono immaginato…”
“Cosa?”
“La vita con te.”
“…”
“Per sempre, per l’eternità.”
“E…?”
“Era piena di cose meravigliose.”»

Scomparsi oggi

Umberto Saba

data di nascita: venerdì 9 marzo 1883 (138 anni fa)
data morte: domenica 25 agosto 1957 (64 anni fa)

Umberto Saba: Poeta di straordinaria introspezione psicologica, trovò nella psicoanalisi un nuovo linguaggio per esprimere il suo profondo malessere esistenziale.

Nato a Trieste e morto a Gorizia nell’agosto del 1957, Umberto Poli (il vero nome) ebbe una vita tormentata, segnata da un lato dall’assenza di una figura paterna, dall’altro dalla persecuzione nazista in quanto ebreo. Molto legato alla balia Peppa Sabaz, da cui fu allevato, in suo onore scelse lo pseudonimo “Saba” (un’altra versione lo fa risalire all’ebraico saba, ossia “nonno”) per l’attività poetica.

Dopo aver tentato invano la strada della musica, nel 1911 diede alle stampe il primo libro, “Poesie”, seguito dalla raccolta “Coi miei occhi”. Passato attraverso vari impieghi (tra cui quelli di dattilografo e direttore di cinematografo), nel 1929 si rivolse allo psicoanalista Edoardo Weiss, allievo di Freud, che aveva già in cura lo scrittore Italo Svevo.

L’esperienza segnò una definitiva maturazione della sua poesia, incentrata principalmente sul suo rapporto con Trieste, sul senso della quotidianità e sul rapporto con la natura. Le liriche, raccolte nel 1945 nell’edizione completa del Canzoniere, gli fecero conquistare diversi riconoscimenti, tra cui il “Premio Viareggio” e il “Premio Taormina”.

Neil Armstrong

data di nascita: martedì 5 agosto 1930 (91 anni fa)
data morte: sabato 25 agosto 2012 (9 anni fa)

Neil Armstrong: Nato a Wapakoneta, nella parte ovest dell’Ohio, Neil Alden Armstrong è stato un astronauta e pilota aeronautico. Entrò nella storia con il suo «piccolo passo» sulla superficie lunare, da egli stesso definito «un grande passo per l’umanità».

Dopo la laurea in ingegneria aeronautica alla Purdue University, fu richiamato alle armi in marina, prendendo parte alla Guerra di Corea. Nel 1962 fu ammesso al NASA Astronaut Corps e tre anni dopo affrontò la prima missione spaziale, Gemini 8, completando per la prima volta un aggancio fra due navi spaziali in orbita.

La sua seconda volta nello spazio lo fece entrare nella storia. Alla guida della missione Apollo 11, di cui facevano parte gli astronauti Buzz Aldrin e Michael Collins, atterrò sulla Luna alle 22:17, ora italiana, del 20 luglio 1969. Qualche attimo dopo fu protagonista di una storica passeggiata.

Lasciato il lavoro alla NASA, divenne professore di ingegneria all’Università di Cincinnati e qui scomparve nell’agosto del 2012. In suo onore l’asteroide 1982 PC è stato chiamato 6469 Armstrong ed un cratere lunare porta il suo nome

Truman Capote

data di nascita: martedì 30 settembre 1924 (96 anni fa)
data morte: sabato 25 agosto 1984 (37 anni fa)

Truman Capote: Figura di spicco del panorama letterario e giornalistico americano del secondo Novecento, l’inesauribile vena creativa e la grande padronanza di stile lo portarono a produrre eccellenti risultati sia come romanziere che come drammaturgo e sceneggiatore per il cinema.

Nato a New Orleans, principale metropoli della Louisiana, Truman Streckfus Persons superò un’infanzia infelice scoprendo fin da piccolo una fervida fantasia unita alla passione per la scrittura, condivisa con l’amica di giochi Harper Lee (futuro premio Pulitzer con il romanzo Il buio oltre la siepe).

Con i racconti, in particolare con quello intitolato “Miriam”, si costruì la fama di intellettuale dandy ed eccentrico frequentatore di salotti mondani, dove strinse amicizia tra gli altri con Andy Warhol ed Humphrey Bogart. Molti dei suoi libri ispirarono altrettante versioni cinematografiche, su tutti Colazione da Tiffany (1958) e il capolavoro A sangue freddo (1966), capostipite del genere romanzo-verità.

Consumato da alcool e droghe, si spense nella sua casa di Los Angeles nell’agosto del 1984.

Friedrich Nietzsche

data di nascita: martedì 15 ottobre 1844 (176 anni fa)
data morte: sabato 25 agosto 1900 (121 anni fa)

Friedrich Nietzsche: Nato a Röcken (frazione della città di Lützen), nella Germania orientale, e morto a Weimar nel 1900, è indicato tra i maggiori esponenti del pensiero occidentale.

Filosofo innovativo e predecessore delle teorie esistenzialiste, il suo pensiero rappresenta un punto di partenza e di confronto per le correnti filosofiche del Novecento. Morale, religione e scienza sono stati al centro della sua vasta produzione saggistica e aforistica, individuabile nelle opere principali “Così parlò Zarathustra” e “Al di là del bene e del male”.

Si è distinto anche come poeta e compositore, provando grande ammirazione, tra gli altri, per Giacomo Leopardi.