Almanacco Del 23 Luglio 2021

0
243

Oggi venerdì 23 luglio 2021 (07:58)

E’ il 204° giorno dell’anno, 30ª settimana. Alla fine del 2021 mancano 161 giorni.

A Roma il sole sorge alle 04:56 e tramonta alle 19:37 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 04:57 e tramonta alle 20:01 (ora solare)
Luna: 3.40 (tram.) 19.39 (lev.)

Santi del Giorno

Santa Brigida di Svezia (Religiosa)
Sant’Apollinare di Ravenna (Vescovo e Martire – celebrato anche il 20 luglio)

San Liborio (Vescovo di Le Mans)
Sant’Ezechiele (Profeta)
San Fedor Usakov (Ammiraglio della Flotta Navale Russa)

Santa Brigida di Svezia è la protettrice di pellegrini e viaggiatori.

Etimologia

Brigida, deriva dal celtico Brighid, che significa “alta, forte, potente”; è un nome assai diffuso in Svezia e in Irlanda. Nella mitologia irlandese era dea della poesia e della saggezza, la figlia del dio del fuoco

Proverbio del giorno

Il sarto fa il mantello secondo il panno.

Aforisma del giorno

I computer sono inutili. Ti sanno dare solo risposte. (Pablo Picasso)

Sei nato oggi? 

La tua emotività è esasperata e puoi passare dalla felicità alla depressione senza alcun motivo concreto. Hai buone predisposizioni artistiche e proprio in questo settore potrai trovare la gratificazione che cerchi. In amore punta su persone sensibili ma, allo stesso tempo, dotate di sicurezza interiore.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Venerdì 23 Luglio 2021

Accadde Oggi

Brevettata la prima macchina da scrivere

giovedì 23 luglio 1829 (192 anni fa)

Brevettata la prima macchina da scrivere: Una scatola di legno con una leva all’estremità che abbassandosi imprime le lettere, minuscole e maiuscole, su un rotolo di carta. È il “tipografo” (Typographer, titolo originale del brevetto) brevettato nel 1829 dall’inventore americano William Austin Burt, che più tardi verrà considerata la prima macchina da scrivere della storia.

Nonostante i miglioramenti apportati in seguito, il prototipo di Burt non riuscirà a diventare un successo commerciale, soprattutto per l’estrema lentezza del sistema di scrittura e la poca praticità delle sue dimensioni.

Tuttavia sarà fondamentale per l’evoluzione della macchina da scrivere che si avvicinerà di più alla versione moderna con le invenzioni dell’italiano Giuseppe Ravizza nel 1846 e dell’americano Scholes nel 1867, quest’ultimo ideatore della prima macchina efficiente e idonea alla produzione commerciale.

La svolta definitiva si avrà all’inizio del XX secolo con l’introduzione delle macchine elettriche. Famoso in Italia il modello Lettera 22 lanciato dalla Olivetti nel 1950 e destinato a diventare uno status symbol per generazioni di scrittori e giornalisti, tra cui Indro Montanelli.

Primo collegamento in mondovisione

lunedì 23 luglio 1962 (59 anni fa)

Primo collegamento in mondovisione«Buonasera! Fra pochi minuti ciascuno di noi potrà partecipare, come testimone e come spettatore, alla nascita della televisione mondiale: per la prima volta nella storia delle telecomunicazioni, gli Stati Uniti e l’Europa si accingono a scambiarsi il primo programma televisivo attraverso un satellite artificiale». Con queste parole, la mattina del 23 luglio 1962 in diretta sulla RAI, il telecronista Luca Di Schiena saluta l’avvenuta trasmissione del primo collegamento televisivo via satellite tra USA ed Europa.

Collegamento reso possibile dal satellite artificiale Telstar-1, lanciato da Cape Canaveral il 10 luglio dello stesso anno. L’evento storico vede la partecipazione delle principali emittenti statunitensi, come NBCCBS e ABC.

Le prime immagini trasmesse sono quelle della Torre Eiffel, sugli schermi americani, e della Statua della Libertà, sulle TV di Parigi, a testimonianza della riuscita dell’esperimento. Subito dopo viene ripresa in diretta una conferenza stampa tenuta dall’allora Presidente degli Stati Uniti, John F. Kennedy.

Nasce il cono gelato

23 Luglio 1904

Nasce a Saint Louis, Missouri, alla Louisiana Purchase Exposition, il cono gelato, grazie alla geniale invenzione di un pasticciere siriano chiamato Enrst Hamwi. Quest’ultimo produce zalabia, una pasta croccante e gocciolante di sciroppo cotta in una pressa bollente.

Per aiutare il suo vicino venditore di gelati che stava finendo i piatti, Hamwi arrotola lo zalabia ancora caldo a forma di cono e lo usa come contenitore da passeggio per il gelato sfuso. A contendere la scoperta del cono, un marchigiano residente a New York, chiamato Italo Marchioni, che lo avrebbe brevettato già nel 1896.

Nati in questo giorno

Emil Jannings

data di nascita: mercoledì 23 luglio 1884 (137 anni fa)
data morte: martedì 3 gennaio 1950 (71 anni fa)

Emil Jannings: Quando il cinema era ancora agli albori lui era già una star, primo in assoluto a conquistare l’Oscar come “migliore attore protagonista” nel 1929.

Nato a Rorschach, piccolo comune della Svizzera tedesca, e morto a Strobl nel gennaio del 1950, passò dalla vita di mare, come marinaio, ai palcoscenici teatrali, entrando a 30 nel mondo della settima arte.

A esaltarne lo sconfinato talento recitativo fu un maestro della regia che risponde al nome di Ernst Lubitsch, che ne fece il protagonista dei suoi grandi capolavori storici del cinema muto (come Enrico VIII e Anna Bolena).

La consacrazione avvenne con le pellicole Nel gorgo del peccato di Victor Fleming, Crepuscolo di gloria (che gli valse la celebre statuetta) e L’angelo azzurro (accanto a Marlene Dietrich), entrambe dirette da Josef von Sternberg.

Damiano Damiani

data di nascita: domenica 23 luglio 1922 (99 anni fa)
data morte: giovedì 7 marzo 2013 (8 anni fa)

Damiano Damiani: Regista apprezzato soprattutto per l’impronta politico-civile dei suoi film più noti, è nato a Pasiano di Pordenone, nel Friuli, e morto a Roma nel marzo del 2013.

Dopo essersi misurato con il genere spaghetti western, passò a film più impegnati, come Il giorno della civetta (1968), ispirato dall’omonimo romanzo di Sciascia, “Confessione di un commissario di polizia al procuratore della repubblica” (1971) e “Perché si uccide un magistrato” (1974).

Targa d’oro ai David di Donatello del 1968, per la TV diresse gli sceneggiati La piovra (1984) e Il treno di Lenin (1988).

Edoardo Bennato

data di nascita: martedì 23 luglio 1946 (75 anni fa)

Edoardo Bennato: Artista e musicista eclettico, autore di testi dissacranti, da oltre mezzo secolo incarna l’anima rock del capoluogo partenopeo.

Nato a Napoli, dopo le prime esperienze giovanili con i fratelli Eugenio e Giorgio si afferma come cantautore negli anni Settanta, a colpi di rock e di armonica a bocca, primo cantante italiano a suonarla. Conquista il pubblico con brani come Un giorno credi, “Il gatto e la volpe”, “L’isola che non c’è” e “Sono solo canzonette”, superando per primo, nel 1980, la soglia delle sessantamila presenze allo stadio San Siro di Milano.

Ricordato anche per aver interpretato, con Gianna Nannini, la sigla dei Mondiali di calcio di Italia ’90 (dal titolo Un’estate italiana), ha all’attivo 17 album, oltre a diverse raccolte e live. Nel 2015 il singolo “Io vorrei che per te” anticipa l’uscita del diciottesimo album Pronti a salpare. Con l’album Burattino senza fili 2017 celebra i quarant’anni del suo quinto lavoro. Nel novembre 2020 esce il suo ventesimo album in studio: Non c’è.

Sergio Mattarella

data di nascita: mercoledì 23 luglio 1941 (80 anni fa)

Sergio Mattarella: Dagli ambienti accademici ai banchi di Montecitorio, fino alla prestigiosa soglia del Quirinale. La parabola professionale di Sergio Mattarella, palermitano doc, è stata segnata da un’intensa attività di studio del diritto e da ruoli istituzionali di primo piano.

Laureatosi in Giurisprudenza a pieni voti e con lode, alla Sapienza di Roma, ha intrapreso la carriera universitaria insegnando diritto parlamentare all’Università di Palermo. Il brutale assassinio del fratello Piersanti Mattarella, all’epoca presidente della Regione Sicilia e fortemente impegnato nella lotta alla mafia, lo ha spinto a impegnarsi in politica.

Alla prima elezione alla Camera dei Deputati nel 1983, tra le fila della Democrazia Cristiana, sono seguiti incarichi di governo, tra cui: Ministro della Pubblica Istruzione (luglio 1989 – luglio 1990) che lo ha visto impegnato nella riforma della scuola elementare con l’introduzione dei tre maestri su due classi; Ministro della Difesa (1999-2001), protagonista dell’abolizione della leva militare obbligatoria e del riconoscimento dell’Arma come forza armata autonoma.

Nominato alla Corte Costituzionale nell’ottobre del 2011, quattro anni dopo ha lasciato l’incarico in seguito alla sua elezione a XII Presidente della Repubblica italiana, con 665 voti, che lo ha visto succedere a Giorgio Napolitano.

Massimo Boldi

data di nascita: lunedì 23 luglio 1945 (76 anni fa)

Massimo Boldi: Uscito anche lui dalla prolifica fucina del Derby di Milano, per i fan è Max Cipollino, dal nome del suo personaggio più amato.

Nato a Luino, in provincia di Varese, prova prima con la musica, suonando la batteria in un gruppo rock fondato con il fratello Fabio. Nel 1974 partecipa a Canzonissima con Raffaella Carrà e Cochi e Renato, iniziando la carriera artistica come attore comico e cabarettista (in coppia con Teo Teocoli).

Partecipa a numerosi programmi televisivi di successo, su tutti Drive InGrand Hotel e Una rotonda sul mare. Recita poi in svariate fiction, come Un ciclone in famiglia e Un coccodrillo per amico, e a diversi film, comparendo soprattutto nei cosiddetti cine-panettoni, per lungo tempo in coppia con Christian De Sica e, dopo la rottura con quest’ultimo, con altri colleghi. Il cine-panettone 2018, Amici come prima, dopo 13 anni sancisce il ritorno insieme dei due comici.

Nasce Elio Vittorini

23 Luglio 1908

Nasce a Siracusa lo scrittore Elio Vittorini. Tra le sue opere più significative “Il garofano rosso”, “Uomini e no” e “Conversazione in Sicilia”. Durante la Seconda Guerra Mondiale, Vittorini aderisce al partito comunista clandestino e partecipa alla resistenza.

Dal 1945 al 1947 gli viene affidata la direzione della rivista politico-culturale “Il Politecnico”, che abbandona a causa di forti contrasti con Togliatti. La direzione di Vittorini lascia un segno indelebile: l’affermazione dell’indipendenza della cultura e della letteratura nell’assumere tutte le responsabilità etiche e politiche nella prospettiva della trasformazione della società. Muore a Milano il 12 febbraio 1966.

Nati… sportivi

Alessio Cerci

data di nascita: giovedì 23 luglio 1987 (34 anni fa)

Alessio Cerci: Nato a Velletri (in provincia di Roma), è un calciatore svincolato, che ha indossato le maglie di Brescia, Pisa, Atalanta, Roma e Fiorentina. Dall’agosto 2012 è diventato un esterno offensivo del Torino (ben 13 le reti nel campionato 2013/14).

Dal settembre 2014 si è trasferito all’Atletico Madrid, dov’è rimasto fino al 5 gennaio 2015 (totalizzando solo 6 presenze in campionato), quando gli spagnoli l’hanno dato in prestito al Milan per 18 mesi. In rossonero è rimasto fino al 21 gennaio 2016, dopo è andato in prestito al Genoa.

A fine agosto 2016 non ha superato le visite mediche al Bologna, tornando di conseguenza in Spagna. Dopo aver collezionato una sola presenza in campionato e, a fine giugno 2017, rescisso il contratto con il club madrileno, il 10 luglio è tornato in Italia per indossare la maglia del Verona. Dall’agosto 2018 al marzo 2019 ha giocato in un club turco. Dal successivo mese di mese di agosto ha giocato per la Salernitana e poi per l’Arezzo, prima di risolvere il contratto con i toscani e rimanere nuovamente svincolato nell’aprile 2021.

In Nazionale ha esordito il 21 marzo 2013 nella partita amichevole con il Brasile, partecipando poi alla Confederations Cup 2013 e ai successivi Mondiali brasiliani.

Alessio Tacchinardi

data di nascita: mercoledì 23 luglio 1975 (46 anni fa)

Alessio Tacchinardi: Nato a Crema (in provincia di Cremona), è un ex calciatore. Gioca fino al 2008 come centrocampista di Atalanta, Juventus, Villareal e Brescia. Dal 1994 al 2005 indossa la maglia bianconera (261 presenze in serie A con 9 reti), vincendo anche cinque scudetti e una Champions League.

Colleziona 13 presenze in Nazionale. Dopo il ritiro intraprende la carriera di allenatore: da gennaio 2018 a fine stagione guida il Lecco in serie D e dal 25 giugno 2019 al 12 novembre è il tecnico del Crema sempre in quarta serie. Dal marzo 2021 è sulla panchina del Fano. È anche commentatore televisivo per i canali Mediaset.

I Doodle di Google

Comic-Con

23 luglio

Comic-Con: Nel 2009, Google ricorda sul sito americano la 40ª edizione del Comic-Con di San Diego, la più grande convention annuale americana dedicata al mondo delle arti, del cinema e dei fumetti. Nel doodle, realizzato dall’artista Jim Lee, sono presenti diversi personaggi DC: Batman, Plastic Man, Wonder Woman, Lanterna Verde e Robin.

Il Mondo degli Animali

Pulcinella di mare

mercoledì 23 luglio 2014 (7 anni fa)

Pulcinella di mare: Il “pulcinella di mare” o fratercula, nome scientifico Fratercula arctica, è un uccello che appartiene alla famiglia delle Alcidae.

Questo uccello può raggiungere i 30 centimetri di lunghezza e i 600 grammi di peso. Ha un’apertura alare di 60 centimetri. La caratteristica fisica più evidente è il grande becco a strisce gialle, blu e rosse, la cui forma è ricurva. Ha zampe di color arancio. La parte superiore del piumaggio è ricoperta da penne nere e quella inferiore da piume bianche. Durante il periodo degli amori i colori del becco raggiungono lo splendore massimo.

La fratercula artica popola le coste dell’Atlantico settentrionale, ma anche le coste islandesi, bretoni, norvegesi, scozzesi e inglesi. Si nutre di piccoli pesci, gamberetti e crostacei che pesca tuffandosi in acqua, infatti, può restare in apnea anche un minuto.

Questi uccelli trascorrono l’inverno nel Mare del Nord e tornano nelle zone costiere per la nidificazione. Arrivano in colonie e si installano nelle falesie o nelle isole erbose dell’Atlantico per nidificare. Sono monogami, il loro legame dura tutta la vita. Durante l’inverno la coppia si separa per ritrovarsi nel periodo riproduttivo.

Numerosi sono i nomi conferiti a questo simpatico uccello tra i quali clown e pagliaccio di mare, sicuramente attribuiti per l’andatura buffa e ondeggiante; il nome di pulcinella di mare è stato assegnato per l’evidente somiglianza con la maschera partenopea.

Nell’agosto 2007, il pulcinella di mare è stato proposto come simbolo ufficiale del Partito Liberale del Canada.

Scomparsi oggi

Amy Winehouse

data di nascita: mercoledì 14 settembre 1983 (37 anni fa)
data morte: sabato 23 luglio 2011 (10 anni fa)

Amy Winehouse: Carriera fulgida ma di brevissima durata quella dell’artista britannica Amy Winehouse, nata a Londra e qui deceduta il 23 luglio del 2011.

Con la sua voce e lo stile tipico del Rhythm and blues, debutta nel 2003 con l’album “Frank”, raggiungendo il successo con il successivo “Back to Black”: da quest’ultimo vengono tratti i singoli Rehab, Love Is a Losing Game e l’omonimo Back to Black, che la proiettano in testa alle classifiche internazionali e le fanno conquistare cinque Grammy Awards.

Al centro delle cronache mondane per i suoi eccessi, tra droga e alcool, nel 2011 viene trovata senza vita nella sua residenza londinese di Camden Square. Sulle cause del decesso non c’è ancora una verità definitiva.

Il terzo album, Hidden Treasures pubblicato postumo nel dicembre del 2011, vende oltre 60mila copie in Italia e viene certificato “disco di platino”.