Almanacco Del 21 Ottobre 2020

0
251

E’ il 295° giorno dell’anno, 43ª settimana. Alla fine del 2020 mancano 71 giorni

A Roma il sole sorge alle 06:31 e tramonta alle 17:18 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 06:49 e tramonta alle 17:25 (ora solare)
Luna: 11.57 (lev.) 21.03 (tram.)

Santi del Giorno

Sant’Orsola e compagne (Martiri)
San Bertoldo di Parma
Sant’Agatone d’Egitto (Eremita)
Sant’Ilarione di Gaza (Eremita)
Sant’Ilarione di Moglena (Vescovo)
Santa Celina (Madre di San Remigio)
Santa Celina di Meaux (Vergine)
Santa Cordula (Martire a Colonia)
Santa Letizia
Santa Zaira (Martire)

Sant’Orsola è la protettrice di ragazze e scolare.

Etimologia

 Orsola, da “ursus”, nome latino indicante “orso”, come personale ebbe larga diffusione sin dall’epoca romana

Proverbio del giorno

Gallina che non becca ha già beccato

Aforisma del giorno

Smettere di fumare è la cosa più facile che esista; lo so perché l’ho fatto un migliaio di volte (Mark Twain)

Sei nato oggi?

Non c’è dubbio che i nati il 21 ottobre siano molto diversi dagli altri, tanto nella personalità quanto nelle opinioni. Se nelle occasioni sociali o professionali si mostrano in genere affascinanti e attraenti, quando entrano in gioco i loro affari personali assumono spesso un atteggiamento provocatorio, persino enigmatico.

In effetti, i loro rapporti con gli altri sono molto complicati e certo il carattere critico e talvolta contestatore non contribuiscono a renderli più semplici. Sebbene tengano in grande considerazione l’armonia e la tranquillità, e facciano di tutto per vivere in un ambiente piacevole, tendono a infastidirsi per delle inezie e restare molto delusi e afflitti dai fallimenti in campo sentimentale.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Mercoledì 21 Ottobre 2020

Accade Oggi

Prima puntata di “Studio Uno”

21 ottobre 1961

Va in onda sul programma nazionale, la prima puntata di “Studio Uno”, il varietà diretto da Antonello Falqui e condotto da Mina, destinato a diventare sinonimo di intrattenimento leggero negli anni Sessanta.

Lo show, che prendeva il nome dallo Studio 1 di via Teulada dove veniva registrato, ha un grande successo in termini di gradimento, soprattutto in virtù del suo stile innovativo: niente scenografie sfarzose e ridondanti ma la semplicità di ampi spazi arredati in modo essenziale e con la possibilità di movimenti e cambiamenti di scena a vista.

Nel corso degli anni, Studio 1 sarà un trampolino di lancio per numerosi artisti, attori, cantanti e soubrette, che poi hanno proseguito la carriera nel mondo dello spettacolo con grande successo, come Don Lurio e il Quartetto Cetra. L’ultima puntata andrà in onda il 25 giugno 1966.

Grande manifestazione a Washington

21 ottobre 1967

Guerra del Vietnam: più di 100.000 dimostranti si radunano a Washington. Una manifestazione pacifica al Lincoln Memorial viene seguita da una marcia sul Pentagono e da scontri con la Guardia Nazionale, schierata a protezione dell’edificio.

Verranno arrestati complessivamente 683 manifestanti. La protesta si protrae fino al 23 ottobre. Dimostrazioni analoghe si svolgono in Giappone ed Europa Occidentale.

Prima puntata di Un posto al sole

lunedì 21 ottobre 1996 (24 anni fa)

Prima puntata di Un posto al sole: Sulla collina di Posillipo, affacciato sul mare, sorge Palazzo Palladini, residenza storica dell’omonima famiglia, tra le più influenti della città. L’ultimo discendente nobile, il conte Giacomo, muore dopo aver fatto testamento lasciando la “terrazza” (chiamata così per lo splendido panorama sul golfo di Napoli) alla figlia naturale Anna, che ha avuto con la sua governante.

È la trama del primo episodio di Un posto al sole, prima soap opera interamente prodotta in Italia, ideata da Wayne Doyle (in collaborazione con Adam Bowen e Gino Ventriglia) e realizzata dal Centro di produzione TV Rai di Napoli.

Riprendendo il format australiano Neighbours, segue le vicende di alcune famiglie che nel loro vissuto quotidiano si scontrano con le problematiche reali del capoluogo partenopeo e della società italiana in genere: dalla presenza della camorra al disagio giovanile, passando per i temi più scottanti legati alla sessualità e alla droga.

Nella prima puntata compaiono personaggi storici che saranno presenti in tutte le stagioni, come Raffaele Giordano e Renato Poggi, interpretati rispettivamente da Patrizio Rispo e Marzio Honorato. Via via si alterneranno numerosi attori, per lo più esordienti, alcuni dei quali saranno lanciati nel mondo della TV e del cinema.

Seguita quotidianamente da circa due milioni di spettatori, “Un posto al sole” supererà, in ventiquattro stagioni, le 5.000 puntate diventando la soap opera italiana più longeva. Diversi speciali saranno realizzati in occasione ad esempio delle puntate n. 1000 e 2000, accompagnate da altrettante pubblicazioni.

Elemento identitario della soap è l’omonima sigla scritta da Antonio Annona e Bruno Lanza e interpretata da Monica Sarnelli e Carlo Famularo, conservata in tutte le stagioni.

Edison testa la lampadina ad alta resistenza

martedì 21 ottobre 1879 (141 anni fa)

Edison testa la lampadina ad alta resistenza: A un anno dall’invenzione del chimico inglese Joseph Wilson Swan, il primo a brevettare la lampada a incandescenza, Thomas Alva Edison riuscì a testare positivamente una lampadina a filamento sottile di carbonio, ad alta resistenza e di maggiore durata rispetto a quella di Swan.

Ottenuto il brevetto nel 1880, iniziò a produrla commercialmente attraverso la “Edison Electric Light Company”. In seguito a una lunga contesa legale con Swan, i due crearono un’unica società che in poco tempo divenne un’azienda leader mondiale nella produzione di lampadine.

Il definitivo passaggio alla lampadina moderna avvenne nel 1910, quando il fisico americano William David Coolidge utilizzò i filamenti di tungsteno, che assicuravano una maggiore durata rispetto a quelli in carbonio.

Nati in questo giorno

Riccardo Fogli

data di nascita: martedì 21 ottobre 1947 (73 anni fa)

Riccardo Fogli: Toscano di Pontedera, come cantante è stato tra i grandi protagonisti della scena musicale italiana nel ventennio 70-80, prima con i Pooh e poi come solista.

Dopo gli esordi rock con la band degli Slenders, nel 1966 diventa bassista e voce principale dei Pooh, interpretando brani storici come Noi due nel mondo e nell’anima e Pensiero. Sette anni dopo, decide di andare per la sua strada e da solista inanella diversi successi, incidendo in tutto 17 album (l’ultimo nel 2005).

Da “Mondo” a “Stella“, da “Che ne sai” alla sempreverde Storie di tutti i giorni, con cui trionfa al Festival di Sanremo nel 1982. Nel 2013 partecipa al programma “Tale e quale“, imitando altri cantanti.

Nel 2016, per celebrare i 50 anni della nascita dei Pooh, Fogli partecipa a un tour di concerti con i suoi ex compagni. Nel novembre 2017 con Roby Facchinetti pubblica l’album Insieme.

Edmondo De Amicis

data di nascita: mercoledì 21 ottobre 1846 (174 anni fa)
data morte: mercoledì 11 marzo 1908 (112 anni fa)

Edmondo De Amicis: Il narratore per eccellenza dell’Italia risorgimentale. Così viene ricordato Edmondo De Amicis nei libri di storia e nei manuali di letteratura italiana, che ne esaltano l’attività di scrittore e pedagogo.

Nato a Oneglia, frazione d’Imperia (in Liguria), prese parte con il grado di sottotenente all’infelice Battaglia di Custoza, nel quadro della Terza guerra d’indipendenza italiana. Animato dagli ideali risorgimentali del tempo, traspose il suo impegno nella scrittura giornalistica, prima a Torino e poi a Firenze, dove collaborò per La Nazione.

Tornato a Torino, iniziò la redazione del suo capolavoro assoluto, Cuore, che pubblicò il 18 ottobre del 1886 per la casa editrice Treves, ottenendo un successo senza precedenti: ristampato in 40 edizioni e in seguito tradotto in 25 lingue, fu adottato come testo formativo per i ragazzi di ogni generazione.

Eletto a socio dell’Accademia della Crusca nel 1903, cinque anni dopo, l’11 marzo, De Amicis si spense a Bordighera.

Eleonora Giorgi

data di nascita: mercoledì 21 ottobre 1953 (67 anni fa)

Eleonora Giorgi: Romana di Roma, è dagli anni Settanta nel mondo del cinema, dove opera prevalentemente come attrice e produttrice cinematografica.

A vent’anni è già davanti alla cinepresa in film di genere “erotico”, cui seguono ruoli più impegnati, ad esempio in L’Agnese va a morire (1976) di Giuliano Montaldo e Un uomo in ginocchio (1979) di Damiano Damiani.

Gli anni Ottanta la portano alla ribalta grazie a commedie di successo, in cui recita accanto ad attori noti: da Adriano Celentano (in “Mani di Velluto” e “Grand Hotel Excelsior”) a Renato Pozzetto (in “Mia moglie è una strega” e “Mani di fata”). Il trionfo arriva con Borotalco di Carlo Verdone, che le vale un David di Donatello e un Nastro d’argento come “migliore attrice protagonista”

Samuel Taylor Coleridge

data di nascita: mercoledì 21 ottobre 1772 (248 anni fa)
data morte: venerdì 25 luglio 1834 (186 anni fa)

Samuel Taylor Coleridge: Poeta di straordinaria immaginazione e critico di sconfinata cultura e raffinatezza, è annoverato tra i padri del Romanticismo inglese.

Nato ad Ottery St Mary, a sud-ovest dell’Inghilterra, e morto ad Highgate nel luglio del 1834, Samuel Taylor Coleridge scrisse a quattro mani con William Wordsworth le Ballate liriche, opera-manifesto del movimento romantico inglese. Affascinato dall’idealismo tedesco di Schlegel e Schelling, da esso derivò il concetto di poesia quale strumento di massimo potere creativo.

Le punte più alte della sua produzione sono da ricercare nel poema La ballata del vecchio marinaio, inesauribile fonte d’ispirazione nel teatro e nella musica, nel poemetto incompleto Kubla Khan e nelle numerose prose.

Nati… sportivi

Sandro Cuomo

data di nascita: domenica 21 ottobre 1962 (58 anni fa)

Sandro Cuomo: Nato a Napoli, è un ex schermidore, che nella spada a squadre ha vinto l’oro nelle Olimpiadi di Atlanta 1996 e il bronzo in quelle di Los Angeles 1984.

In sette Mondiali tra gare di spada a squadre ed individuali ha vinto 3 ori, 2 argenti e 3 bronzi. Allenatore della Nazionale di spada, ha ricoperto anche cariche nel CONI e nella Federazione della Scherma.

Gianni Minervini

data di nascita: venerdì 21 ottobre 1966 (54 anni fa)

Gianni Minervini: Nato a Roma, è un ex campione di nuoto, in particolare nei 100 metri rana, gara in cui è stato sette volte campione italiano e, dal 1984 al 1992, competitivo a livello mondiale.

Ha partecipato a tre Olimpiadi ma il miglior piazzamento è stato il settimo posto di Seul ’88, sempre nei 100m rana, con il tempo di 1’02″93.

Martín Castrogiovanni

data di nascita: mercoledì 21 ottobre 1981 (39 anni fa)

Martín Castrogiovanni: Nato a Paraná (Argentina), è un ex rugbista a 15 italiano, con un nonno siciliano, alto 188 cm per quasi 120 kg di peso. In Italia gioca nel Rugby Calvisano (in provincia di Brescia) dal 2001 al 2006, conquistando uno scudetto ed una Coppa Italia.

Nel 2006 si trasferisce al Leicester Tigers, in English Premiership, vincendo quattro campionati. Dal 2013 è al Tolone, dove arricchisce il suo palmarès con uno scudetto e la Coppa d’Europa per club. Due anni dopo gioca per il Racing Métro 92, fino al ritiro avvenuto nel 2016.

Martín Leandro Castrogiovanni, detto Castro, dà un importante contributo alla Nazionale italiana, partecipando al prestigioso torneo del Sei Nazioni, a partire dal 2003.

Nel 2013 è ospite della serata finale del Festival di Sanremo e il presentatore Fabio Fazio ricorda che come pilone degli azzurri Castro è l’autore della meta decisiva per la storica vittoria contro la Francia.

Dopo la partecipazione al programma Ballando con le stelle, la sua carriera televisiva prosegue con la conduzione di Tú sí que vales su Canale 5 e con la collaborazione a un nuovo canale sul digitale terrestre.

Eventi Sportivi

Oro mondiale per la ginnasta Ferrari

sabato 21 ottobre 2006 (14 anni fa)

Oro mondiale per la ginnasta Ferrari: In Danimarca si è conclusa la 39ª edizione dei Campionati mondiali di Ginnastica Artistica. Ben 8 delle 14 gare previste sono state vinte da atleti cinesi. Tutte di Vanessa Ferrari le tre medaglie italiane: oro nel concorso individuale (è la prima ginnasta azzurra a vincere il titolo mondiale) e bronzo nel corpo libero e nelle parallele asimmetriche.

Il mondiale di Formula Uno è della Ferrari

domenica 21 ottobre 2007 (13 anni fa)

Il mondiale di Formula Uno è della Ferrari: Dopo 17 gare è finito il Mondiale FIA di Formula Uno 2007. È il 58° ad assegnare il campionato piloti, vinto da Kimi Räikkönen (con 110 punti contro i 109 punti di Hamilton ed Alonso), e il 50° ad assegnare il campionato costruttori, vinto dalla Ferrari.

La stagione è stata contraddistinta dalla spy-story tra Ferrari e McLaren e dalle numerose polemiche nate da alcune situazioni ambigue durante i Gran Premi. Dopo 16 anni, c’è stato il ritiro di Michael Schumacher, che la Ferrari ha sostituito con il filandese Räikkönen.

Il campione del mondo in carica, Fernando Alonso, ha corso per la McLaren. Ha esordito il britannico Lewis Hamilton, vincitore della seconda edizione del campionato GP2. La presenza italiana è stata confermata con i tre piloti Giancarlo Fisichella, Jarno Trulli e Vitantonio Liuzzi.

Angolo Lettura

“Mille anni che sto qui” di Mariolina Venezia

domenica 21 ottobre 2012 (8 anni fa)

“Mille anni che sto qui” di Mariolina Venezia: Questa settimana segnaliamo il libro “Mille anni che sto qui”, scritto dalla lucana Mariolina Venezia, che ha vinto il premio Campiello nel 2007.

La storia è ambientata a Grottole, un paesino lucano in provincia di Matera, e rievoca le vicissitudini di una famiglia. Più di cento anni di storia, dall’Unità d’Italia alla caduta del muro di Berlino, accompagnano il succedersi di varie generazioni.

Il primo personaggio è don Francesco Falcone, il capostipite, uomo collerico e burbero vissuto alla fine dell’ottocento, di qui un susseguirsi di figli, nipoti, amanti la cui vita viene descritta nei momenti più intensi e affascinanti, fino ad arrivare a Gioia vissuta alla fine degli anni novanta che assiste alla caduta del muro di Berlino e ritorna in lucania.

Amori, passioni politiche, tradimenti, fortune improvvise e altrettanto inaspettate disgrazie si intrecciano e ci fanno percorrere in modo vorticoso l’albero genealogico dei Falcone. La storia narrata è appassionante, una spirale di personaggi e frammenti di vita descritti in modo encomiabile!

Scomparsi oggi

Jack Kerouac

data di nascita: domenica 12 marzo 1922 (98 anni fa)
data morte: martedì 21 ottobre 1969 (51 anni fa)

Jack Kerouac: Mito evergreen della cultura giovanile, è stato il padre della Beat Generation, che fu una rivoluzione culturale, oltre che linguistica e letteraria.

Nato a Lowell, nel Massachusetts, intraprese presto una vita da vagabondo, entrando in contatto con culture e personaggi diversi. Tra questi il poeta Allen Ginsberg con cui diede vita a un nuovo movimento culturale, la “Beat Generation”, che influenzò i movimenti studenteschi degli anni Sessanta e artisti simbolo dei giovani, come Bob Dylan.

I viaggi in automobile, attraverso gli USA, in compagnia dell’amico Neal Cassady ispirarono il romanzo Sulla strada (“On the road”, 1957), vero manifesto della generazione “beat” e di uno stile di vita che incarna i sogni di libertà dei giovani di ogni tempo.

Autore di una ventina di romanzi, tra cui “I sotterranei“, “Dottor Sax” e “Big Sur” del 1962, Kerouac morì a St. Petersburg nell’ottobre del 1969, distrutto dall’alcolismo.

Commenti