Almanacco Del 21 Giugno 2021

0
193

Oggi lunedì 21 giugno 2021 (08:00)

E’ il 172° giorno dell’anno, 25ª settimana. Alla fine del 2021 mancano 193 giorni.

A Roma il sole sorge alle 04:36 e tramonta alle 19:48 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 04:34 e tramonta alle 20:15 (ora solare)
Luna: 1.55 (tram.) 16.04 (lev.)
Solstizio d’estate alle ore 4.31.

Santi del Giorno

San Luigi Gonzaga (Religioso)
San Raimondo (Vescovo di Roda-Barbastro)
San Jose Isabel Flores Varela (Martire Messicano)
San Leufredo (Leutfrido, Abate)
San Mevenno (Abate)
Sant’Ursicino di Pavia (Vescovo)
Santa Demetria di Roma (Martire)
Santa Marzia (Martire)

San Luigi Gonzaga è il protettore di giovani, scolari, studenti.

Etimologia

 Luigi, deriva dall’antico francone Hlodowig composto da hlod, “gloria, fama” e wig, “guerriero” e significa pertanto “guerriero illustre”. Fu latinizzato in Clodovicus e attraverso l’antico francese Looïs si trasformò nell’italiano Luigi. La sua popolarità si deve probabilmente ai molti sovrani francesi omonimi ed al culto dei numerosi santi Luigi presenti nel Martirologio Romano. Luigi è tra i 5 nomi più diffusi tra gli uomini adulti residenti in Italia e continua a far parte della classifica dei primi 50 nomi più usati per i nuovi nati.

Proverbio del giorno

Fare di un pruno un melarancio.

Aforisma del giorno

L’amore è sollecito, sincero e devoto; lieto e sereno; forte e paziente; fedele e prudente; longanime; virile e sempre dimentico di sè: chè, se uno cerca se stesso, esce fuori dall’amore. (T. da Kempis)

Sei nato oggi? 

Emotivo, sensibile e molto disponibile verso gli altri, corri a volte il rischio di essere ingannato da chi ha meno scrupoli di te. Per evitare delusioni frena i tuoi entusiasmi e valuta con attenzione le persone che ti circondano: otterrai successo nel lavoro e serenità in amore.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Lunedì 21 Giugno 2021

Accadde Oggi

Nasce il 33 giri

lunedì 21 giugno 1948 (73 anni fa)

Nasce il 33 giri: In principio fu il 78 giri, prima evoluzione commerciale del “disco fonografico” inventato nel 1894 dal tedesco Emile Berliner (ricordato anche come inventore del grammofono). Quasi mezzo secolo dopo, la Columbia Records presentò al Waldorf-Astoria Hotel di New York un nuovo formato di disco in vinile che mutò radicalmente il mercato musicale.

Con il long playing (noto con l’acronimo LP) si introdusse la possibilità di incidere più brani su entrambe le facce del disco, il cui insieme cominciò ad essere definito album, ancor oggi utilizzato insieme all’acronimo LP per supporti moderni come il CD. La dicitura “33 giri” derivava dal fatto che il disco veniva riprodotto a una velocità di 33 giri al minuto.

Un anno più tardi (1949) la RCA lanciò il primo singolo a 45 giri, un formato che decretò il successo dei juke-box, lanciati dalla Wurlitzer dopo la Seconda guerra mondiale. Dopo avere retto la concorrenza delle musicassette, comparse a partire dalla metà degli anni Sessanta, il 33 giri andò definitivamente in pensione con l’avvento dei compact disc e della tecnologia digitale

McCormick riceve il brevetto per la mietitrice

sabato 21 giugno 1834 (187 anni fa)

McCormick riceve il brevetto per la mietitrice: A contatto con la vita dei campi nella Valle dello Shenandoah (Virginia), dove viveva con la sua famiglia, il 22enne Cyrus Hall McCormick si preoccupò di come migliorare le condizioni di lavoro degli agricoltori, attraverso numerose invenzioni.

La prima e la più importante di queste maturò dopo che ebbe tra le mani i disegni di una mietilegatrice, progettata dal padre ma rivelatasi un insuccesso. Il giovane modificò il progetto costruendo un nuovo modello che collaudò nella fattoria del vicino. Il risultato fu straordinario: con questo macchinario occorrevano soltanto due uomini per mietere 30 acri di raccolto al giorno, quando in precedenza ne servivano 3 per 10 acri.

Brevettata nel 1834 (e poi in una versione migliorata nel 1845) con il nome di mechanical reaper (“mietitrice meccanica”), la sua invenzione venne presentata alla prima Esposizione Universale della storia, organizzata nel 1851 al Palazzo di Cristallo di Londra. Nello stesso periodo, McCormick fondò una società, a suo nome, per la produzione di mietitrici su scala industriale.

Prima donna a paracadutarsi da un aereo

sabato 21 giugno 1913 (108 anni fa)

Prima donna a paracadutarsi da un aereo: Nella storia dell’aviazione statunitense il nome di Georgia Ann Thompson Broadwick è scritto a caratteri cubitali, anche se tutti la ricordano semplicemente come Tiny (in italiano “piccola”) per la piccola statura e la corporatura esile.

Entrò nella leggenda nel 1913, quando da un aereo pilotato da Glenn L. Martin si lanciò col paracadute sopra Griffith Park, a Los Angeles. Con 1.100 lanci in carriera, venne inserita nella prestigiosa Early Birds of Aviation, organizzazione dedicata alla storia dei primi piloti.

Il PCI si avvicina alla DC

21 Giugno 1976

Il Partito Comunista Italiano di Enrico Berlinguer ottiene uno straordinario risultato alle elezioni politiche. Con il 34,4% delle preferenze arriva a pochissimi punti di distanza dalla Democrazia Cristiana. Per la prima volta nella storia della repubblica si parla realisticamente dell’ipotesi del “sorpasso” del PCI ai danni della DC. Nel ‘76 inoltre il diritto al voto è esteso per la prima volta ai diciottenni. La campagna elettorale aveva assunto toni di grande preoccupazione. Resta nella memoria il famoso appello di Indro Montanelli, che spaventato da una possibile vittoria comunista, aveva scritto “turatevi il naso ma votate DC”.

Il cardinale Montini viene eletto papa

21 Giugno 1963

Il cardinale Giovanni Battista Montini viene eletto papa con il nome di Paolo VI. Montini possiede una forte personalità intellettuale, è una figura seria, riflessiva, con un’intensa passione filosofica e teologica. Il suo carattere contrasta con quello estroverso e bonario del suo predecessore Giovanni XXIII, con il quale aveva stabilito da tempo un rapporto basato sulla stima e la fiducia. È Paolo VI a portare a termine il Concilio ecumenico Vaticano II iniziato da Papa Giovanni e a imprimere un cambiamento radicale ai rapporti fra Chiesa e Stato.

Nasce Pierluigi Nervi

21 Giugno 1891

Nasce a Sondrio l’architetto e ingegnere Pierluigi Nervi. Membro dell’Accademia nazionale delle scienze, è autore di alcune grandi opere del XX secolo come l’aula Nervi nella città del Vaticano. Detto “il genio del cemento” per la straordinaria capacità di renderlo leggero e armonioso, realizza strutture come ponti, stazioni, e aviorimesse per velivoli. Legato al razionalismo Italiano, è molto vicino a personaggi come Bruno Zevi, Luigi Piccinato, Mario Ridolfi ed è fra i promotori dell’associazione per l’architettura organica. Oltre all’aula Nervi, tra le sue opere più importanti: il Palazzo del Lavoro per l’esposizione Italia ‘61 e il Palazzo dello Sport all’EUR, progettato insieme a Marcello Piacentini. Il suo principio ispiratore è la staticità. L’architettura, secondo Nervi, deve rispondere a semplici criteri di funzionalità. Nervi muore a Roma nel 1979.

Muore Niccolò Machiavelli

21 Giugno 1527

Muore a Firenze Niccolò Machiavelli, una delle intelligenze più acute del Rinascimento italiano. Nato nel 1469, dal 1498 al 1512 è segretario della repubblica fiorentina ma al ritorno a Firenze dei Medici abbandona la vita politica, ritirandosi in campagna. È in questo periodo che Machiavelli scrive i suoi volumi più celebri: “il Principe” e i “Discorsi sopra la prima deca di Tito Livio”. Nel 1525 pubblica le “Istorie fiorentine” commissionategli cinque anni prima dal cardinale Giulio de’ Medici, futuro papa Clemente VII.

Nati in questo giorno

William Windsor

data di nascita: lunedì 21 giugno 1982 (39 anni fa)

William Windsor: Tra i reali del pianeta è senza dubbio il più amato, come lo era la madre Diana, e in molti vorrebbero vederlo sul trono d’Inghilterra, al posto del padre Carlo (primo successore al trono), quando la “nonna” Elisabetta II andrà “in pensione”. Il matrimonio con Kate Middleton, da cui è nato il primogenito George (e pertanto terzo in linea di successione al trono), è stato il tema più battuto dalle cronache rosa internazionali.

Nato a Londra, dopo la laurea in Geografia all’Università di St Andrews, è entrato nell’accademia militare di Sandhurst, seguendo il fratello minore Harry. Attualmente ricopre il grado di capitano nel reggimento “Blues and Royalsa” del Household Cavalry ed è in possesso del brevetto di volo, come pilota d’elicottero.

William è molto impegnato in campo umanitario. Già da adolescente, era solito accompagnare la madre nelle visite alle cliniche di malati di HIV e AIDS. È poi entrato volontariamente nella Croce Rossa inglese, per dare assistenza alle popolazioni indiane colpite dallo tsunami del 2004, e sostiene molte case e istituti di senzatetto.

Manu Chao

data di nascita: mercoledì 21 giugno 1961 (60 anni fa)

Manu Chao: Cantautore e chitarrista di origini franco-spagnole, José Manuel Thomas Arthur Chao, in arte Manu Chao, fa della contaminazione culturale l’aspetto identitario della sua produzione musicale.

Nato a Parigi da due spagnoli sfuggiti alla repressione della dittatura franchista, a 27 anni fonda con il fratello Antoine e il cugino Santiago Casariego la band Mano Negra, presentandosi con lo pseudonimo Oscar Tramor. Dopo cinque album, il gruppo si scioglie e per lui comincia la carriera di solista, inaugurata dall’album Clandestino del 1998, accolto da un notevole riscontro di pubblico e critica. Dallo stesso viene estratto il singolo Bongo Bong, che riscuote enorme successo. In dieci anni, dal 1998 al 2009, produce sette album e dieci singoli.

Come si evince dal popolare brano Me gustas tú del 2001, Manu Chao mescola nelle sue canzoni lingue diverse, dallo spagnolo al francese, dall’arabo al portoghese. Allo stesso modo, sul piano musicale, predilige più generi, tra cui reggae, punk, ska rock.

Nel 2003 collabora con Adriano Celentano scrivendo per lui la canzone “La manifestazione”, che il Molleggiato incide nel 2011 con il titolo “Non so più cosa fare”.

Jean-Paul Sartre

data di nascita: mercoledì 21 giugno 1905 (116 anni fa)
data morte: martedì 15 aprile 1980 (41 anni fa)

Jean-Paul Sartre: Una delle menti più acute del Novecento, per le idee anticonformiste e anti-borghesi divenne un punto di riferimento della contestazione del Sessantotto e un’icona giovanile universale.

Nato a Parigi e qui morto nell’aprile del 1980, si accreditò tra i maggiori esponenti dell’esistenzialismo, riprendendone nei suoi testi la solitudine dell’io di fronte al mondo e il senso di precarietà dell’esistenza. Fautore del ruolo di intellettuale impegnato e di idee socialiste, diffuse le proprie convinzioni attraverso la rivista, da lui fondata nel 1945, Les Temps Modernes, tuttora considerata tra le più autorevoli riviste francesi a livello internazionale.

Insignito nel 1964 del Nobel per la Letteratura«per la sua opera che, ricca di idee e pregna di spirito di libertà e ricerca della verità, ha esercitato un’influenza di vasta portata nel nostro tempo», lo rifiutò convinto che «nessun uomo merita di essere consacrato da vivo», e lo stesso fece per la “Legion d’onore” e per la cattedra al Collège de France.

Nino D’Angelo

data di nascita: venerdì 21 giugno 1957 (64 anni fa)

Nino D’Angelo: È lo scugnizzo della musica italiana che dalle giovanili esperienze di cantante e attore è giunto a una piena maturazione artistica, prediligendo oggi soprattutto il palcoscenico.

Nato a Napoli, le scarse possibilità della famiglia lo costringono a lasciare la scuola per lavorare come gelataio alla stazione centrale di Napoli, facendosi un nome come cantante per matrimoni. Formatosi a teatro con la sceneggiata, approda al cinema negli anni Ottanta, all’ombra del già popolare Mario Merola.

Con ‘Nu jeans e ‘na maglietta del 1983 inizia una lunga serie di pellicole che lo vedono protagonista, che fanno storcere il naso alla critica ma ottengono nel contempo enorme successo presso il pubblico. Sei volte in gara a Sanremo (miglior piazzamento il 7° posto del 1986 con “Vai”), conquista negli anni il Ciak d’oro, il David di Donatello e il Nastro d’Argento per la “miglior musica per la colonna sonora” al suo primo lungometraggio, Tano da morire.

Ricordato per canzoni come “Senza giacca e cravatta”, “Marì” e “Jesce sole”, è autore di diversi spettacoli teatrali, l’ultimo è “C’era una volta un jeans e una maglietta” del 2011.

Nati… sportivi

Michel François Platini

data di nascita: martedì 21 giugno 1955 (66 anni fa)

Michel François Platini: Nato a Jœuf (in Francia ma il padre è originario di Agrate Conturbia, in provincia di Novara), è stato un calciatore, allenatore e dal 2007 è presidente dell’UEFA. Ottimo centrocampista, è stato un classico numero 10, di Nancy (1972/79), Saint-Étienne (1979/82) e Juventus (1982/87).

In bianconero ha giocato 147 partite nel massimo campionato italiano, segnando 68 reti (tre volte consecutive capocannoniere). Due sono stati gli scudetti vinti, insieme con una Coppa Italia, una Coppa delle Coppe, una Coppa dei Campioni (1984/85), una Supercoppa UEFA e una Coppa intercontinentale.
Considerato tra i migliori giocatori del XX secolo, ha conquistato tre volte il Pallone d’oro (1983, 1984 e 1985).

In Nazionale ha totalizzato 72 presenze con 41 reti e ha vinto l’oro agli Europei del 1984 (anche capocannoniere con 9 reti) e il bronzo ai Mondiali del 1986 (ha partecipato anche nel 1978 e nel 1982).
Da allenatore ha guidato la Nazionale francese dal 1° novembre 1988 al 17 giugno 1992, collezionando 16 vittorie in 39 partite.

Da dirigente sportivo, è stato eletto alla presidenza dell’UEFA nel gennaio 2007 e rieletto nel marzo 2011 e anche quattro anni dopo, caratterizzando la sua guida del calcio europeo con numerose innovazioni, in particolare quella del Fair Play finanziario.

Dall’ottobre 2015, per un’accusa di aver percepito compensi dalla FIFA in conflitto d’interessi, è stato squalificato e, in attesa del congresso dell’UEFA di settembre 2016, è stato sostituito dal vice-presidente anziano. Sarà costui a premiare la Nazionale vincitrice di Euro 2016 nella sua Francia.

Gabriella Paruzzi

data di nascita: sabato 21 giugno 1969 (52 anni fa)

Gabriella Paruzzi: Nata a Udine, è un’ex fondista, agente della Guardia Forestale, vincitrice della medaglia d’oro nella 30 km a tecnica classica ai XIX Giochi Olimpici invernali di Salt Lake City 2002 e della Coppa del Mondo di sci di fondo del 2004.
Il suo medagliere olimpico è completato da quattro bronzi nelle staffette di Albertville 1992, Lillehammer 1994, Nagano 1998 e Torino 2006. Altrettanto importante quello dei Mondiali con tre argenti e due bronzi.

Eventi Sportivi

Il Brasile conquista definitivamente la Coppa Rimet

domenica 21 giugno 1970 (51 anni fa)

Il Brasile conquista definitivamente la Coppa Rimet: Il Brasile di Pelé, battendo in finale l’Italia per 4 a 1, vince i Mondiali di calcio di Messico ‘70. È la terza vittoria per i brasiliani e pertanto la Coppa Rimet (in ricordo di Jules Rimet, primo presidente della FIFA) viene definitivamente assegnata al Brasile. Dalla successiva edizione del 1974 i Mondiali di calcio si chiamano FIFA World Cup.

L’Italia, in caso di vittoria, avrebbe ugualmente portato a casa per sempre l’ambito trofeo, avendo vinto il Mondiale di calcio due volte (1934 e 1938). Le altre nazioni vincitrici della Coppa sono l’Uruguay (1930 e 1950), la Germania Ovest (1954) e l’Inghilterra (1966).

Forse per la stanchezza, gli azzurri riescono solo a pareggiare con Boninsegna il gol di Pelé, ma i verdeoro poi dilagano, segnando con Gérson, Jairzinho e Carlos Alberto. L’impresa mancata delude i tifosi azzurri ancora esaltati dalla splendida ed emozionante vittoria in semifinale contro la Germania Ovest, classificatasi terza avendo battuto l’Uruguay.

I Doodle di Google

Yuri Kondratyuk e la fionda gravitazionale

21 giugno

Yuri Kondratyuk e la fionda gravitazionale: Pare che il celebre Neil Armstrong si sia fermato davanti alla sua abitazione, raccogliendo un mucchietto di terra in segno di riconoscimento per il contributo dato alla conquista della Luna. Eppure dell’ingegnere e matematico ucraino Yuri Kondratyuk non vi fu traccia in nessun documento o trattato di fisica o astronomia per diverso tempo, per via del regime di segretezza imposto dal clima di guerra fredda. Solo dopo la morte gli fu resa giustizia, annoverandolo tra i pionieri dell’esplorazione spaziale e riconoscendo la sua vera identità Oleksandr Gnatovich Shargei.

Due i principali meriti che gli vengono attribuiti: l’aver definito il LOR (Lunar Orbit Rendezvous), concetto chiave per l’atterraggio e il ritorno nel tragitto dalla Terra alla Luna (utilizzato nella storica missione dell’Apollo 11); l’introduzione della teoria della fionda gravitazionale, o gravity assist, che prevede lo sfruttamento della forza di gravità di un pianeta nell’accelerare o rallentare la traiettoria di un veicolo spaziale. Nel 2012, a 115 anni dalla nascita dello scienziato ucraino, Google gli ha dedicato un doodle locale (visibile in Ucraina).