Almanacco Del 19 Novembre

0
233

E’ il 324° giorno dell’anno, 46ª settimana. Alla fine del 2020 mancano 42 giorni.

A Roma il sole sorge alle 07:06 e tramonta alle 16:45 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 07:29 e tramonta alle 16:47 (ora solare)
Luna: 11.38 (lev.) 20.51 (tram.)

Santi del Giorno

San Fausto di Alessandria (Diacono e Martire)
Sant’Abdia (Profeta)

San Filosofo di Vercelli (Vescovo)
Sant’Anastasio II (Papa)
Sant’Attone di Tordino (Abate)

Etimologia

 Fausto, il latino “faustus”, ovvero “felice, gradito, beneaugurante”, divenne, per ovvie ragioni, un “cognomen” molto frequente in epoca romana. Ciò gli permise di essere, in seguito, un personale diffuso già nel Medioevo..

Proverbio del giorno

Se di novembre tuona, l’annata sarà buona.

Aforisma del giorno

Quando hai fatto un voto a Dio, non indugiare a soddisfarlo, perchè egli non ama gli stolti: adempi quello che hai promesso. E’ meglio non far voti, che farli e poi non mantenerli. (Ecclesiaste)

Sei nato oggi? 

La natura ti ha regalato numerose doti: bellezza, fascino, vivacità e curiosità intellettuale, diplomazia e facilità di relazione. Grazie a queste caratteristiche non incontri difficoltà nella professione, quasi sempre basata sulla creatività (dalle arti all’artigianato), sulla ricerca scientifica o sulle relazioni pubbliche. In amore cerca di essere più disponibile e comprensivo.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Giovedì 19 Novembre 2020

Accadde Oggi

Prima vittima degli Anni di piombo

mercoledì 19 novembre 1969 (51 anni fa)

Prima vittima degli Anni di piombo: La stagione invernale è alle porte, ma quello che si respira a Milano è il tipico clima da “autunno caldo”. Per il pomeriggio di mercoledì 19 novembre, le tre principali sigle sindacali CGIL-CISL-UIL organizzano uno sciopero per protestare contro il caro-affitti.

Coincidenza vuole che nelle stesse ore sfilino anche due cortei, uno di matrice marxista-leninista, l’altro composto da anarchici, seguiti a ruota dai mezzi della polizia. Il clima si surriscalda all’ingresso del Teatro lirico, dov’è intento a parlare il segretario della CGIL Luciano Lama.

Il lancio di lacrimogeni e candelotti da parte dei poliziotti per disperdere i due gruppi scatena il parapiglia, con i lavoratori che impauriti abbandonano il teatro attraverso le uscite di sicurezza. Nel frattempo dalla vicina Università Statale sopraggiungono, in soccorso a lavoratori e manifestanti, i militanti del Movimento Studentesco.

In pochi attimi la situazione degenera e inizia una feroce guerriglia, che durerà circa tre ore. In questa confusione, secondo la ricostruzione degli inquirenti, Antonio Annarumma – 22enne originario di Monteforte Irpino, in servizio al III reparto celere – viene colpito da un tubolare d’acciaio, raccolto da un vicino cantiere edile, che gli fracassa il cranio uccidendolo sul colpo.

Le indagini della magistratura confermeranno questa versione, contestata invece dai manifestanti che parleranno di incidente provocato dallo scontro tra due mezzi delle forze dell’ordine. Per l’impossibilità di risalire all’autore materiale del gesto, rimarrà un delitto impunito, il primo di tanti – sessantanove, mentre i feriti saranno più di mille – che insanguineranno l’Italia dalla fine degli anni Sessanta agli Ottanta, passati alla storia come Anni di piombo.

Uno scenario diviso tra due fronti estremi, sinistra e destra, che porterà più volte il Paese sul baratro della guerra civile e che vivrà la sua fase più acuta con il rapimento e il successivo assassinio del presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro.

Da allora diversi sono stati i tentativi di costruire una memoria comune di quegli anni, per sottrarre all’oblio le vittime innocenti di questa “guerra”, gran parte delle quali assassinate mentre compivano il loro dovere, come Annarumma e come Antonio Marino, anch’egli agente e originario del Sud.


Quest’ultimo troverà la morte nel capoluogo lombardo 4 anni più tardi, centrato in pieno petto da una bomba a mano lanciata da un manifestante.

Brevettata la macchina per il caffè espresso

martedì 19 novembre 1901 (119 anni fa)

Brevettata la macchina per il caffè espresso“Tipo gigante con doppio rubinetto”. Un nome troppo lungo per un nuovo aggeggio destinato a cambiare le abitudini alimentari di miliardi di persone. Così Luigi Bezzera ribattezzò la sua macchina per il caffè espresso che andava a perfezionare in maniera determinante l’invenzione di Angelo Moriondo (1884), quest’ultima però mai entrata in commercio.
Cinque anni dopo la macchina di Bezzera fu presentata alla prima Fiera Internazionale di Milano.

Incontro Reagan-Gorbaciov

19 novembre 1985

Un altro storico incontro: a Ginevra il presidente statunitense Ronald Reagan e il segretario generale del PCUS Mikhail Gorbaciov s’incontrano per la prima volta. Sul tavolo c’è la proposta bilaterale di riduzione degli armamenti. La guerra fredda sta per finire.

Nati in questo giorno

Jodie Foster

data di nascita: lunedì 19 novembre 1962 (58 anni fa)

Jodie Foster: Da enfant prodige a pluripremio Oscar, la sua carriera ha vissuto una rapida ascesa e in poche, tra le colleghe, possono vantarla.

Californiana di Los Angeles, risulta all’anagrafe come Alicia Christian Foster ma fin da piccola viene chiamata dai fratelli con il nomignolo Jodie. Con quest’ultimo, a soli 3 anni, prende confidenza con la macchina da presa, prima come testimonial in alcune pubblicità, poi come attrice nei film per la famiglia targati Disney (il primo è “Due ragazzi e un leone” del 1972).

Non ha nemmeno 14 anni quando Martin Scorsese la scrittura per un ruolo di enorme peso drammatico (una baby prostituta) in Taxi Driver, primo di una lunga serie di capolavori con protagonista Robert De Niro. Con esso il suo nome riecheggia già alla notte degli Oscar, nelle nomination come “come miglior attrice non protagonista”, finendo nel contempo nelle morbose simpatie di un fan, tale Hinckley, che per attirare le attenzioni della Foster spara al Presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan.

L’appuntamento con il “massimo” riconoscimento del cinema è rimandato di 12 anni: al secondo tentativo, nel 1989, fa centro conquistando la statuetta come “miglior attrice protagonista” con “Sotto accusa”. Non paga, tre anni dopo riconquista il premio, superandosi nella parte della recluta FBI Clarice Starling, protagonista ne Il silenzio degli innocenti.

Oltre alle quattro candidature all’Oscar e numerosi riconoscimenti internazionali, vanta un altro record: la più giovane attrice (dopo Judy Garland che lo ricevette nel 1962, a 39 anni) ad aver ottenuto, nel 2013, il Golden Globe alla carriera. Nel 2016 vede scolpito il proprio nome sulla prestigiosa Hollywood Walk of Fame.

Meg Ryan

data di nascita: domenica 19 novembre 1961 (59 anni fa)

Meg Ryan: La classica bellezza acqua e sapone, che con la sua simpatia e semplicità è diventata un’attrice simbolo della commedia sentimentale americana.

Nata a Fairfield, nel Connecticut, inizia la carriera come testimonial in spot televisivi, per poi approdare sul piccolo schermo in alcune soap e film. Al cinema, dopo alcune parti di secondo piano (una in “Top Gun” con Tom Cruise), raggiunge la popolarità nel 1989 con Harry ti presento Sally, che le consegna la prima nomination per il Golden Globe.

Dopo Billy Crystal, forma un altro felice sodalizio con Tom Hanks, recitando nelle due commedie romantiche Insonnia d’amore (1993) e C’è posta per te (1998), che le valgono altrettante nomination al Golden Globe. Dopo la buona prova in City of Angels, nel 1998, accanto a Nicolas Cage, si allontana dalla ribalta con pellicole di scarso successo.

Nel 2015 debutta alla regia in Ithaca, ispirato al romanzo “La commedia umana” dello scrittore americano William Saroyan.

Calvin Klein

data di nascita: giovedì 19 novembre 1942 (78 anni fa)

Calvin Klein: Il suo nome è sinonimo di fashion in tutto il mondo, grazie alla popolare sigla CK impressa su jeans, bottigliette di profumo ed altri accessori.

Nato a New York da famiglia ungherese ebrea, si fa le ossa realizzando vestiti per boutique di New York, prima di fondare nel 1968 la propria compagnia, la Calvin Klein Inc., insieme ad un amico.

Stilista di fama mondiale, è uno degli ospiti più attesi in numerose sfilate e occasioni mondane.

Nasce Mafalda di Savoia

19 novembre 1902

Nasce a Roma Mafalda di Savoia. Figlia di Vittorio Emanuele III e di Elena di Montenegro, sposa dal 1925 di Filippo d’Assia-Kassel.

Invisa al nazismo, sospettata da Hitler e indicata da Goebbels nel suo diario come “animale intrigante”, Mafalda è arrestata da Kappler a Roma il 22 settembre 1943. Tradotta in Germania con un inganno, dopo tre settimane di prigionia, la principessa Savoia viene deportata, il 18 ottobre 1943, a Buchenwald e internata con il falso nome di Frau von Weber.

Nasce Indira Gandhi

19 novembre 1917

Nasce Indira Gandhi. Unica figlia del primo ministro indiano Nehru, prende il nome dal marito Feroze Gandhi, il quale non era in alcun modo imparentato con il Mahatma Gandhi.

Il 19 gennaio 1966 Indira Gandhi diventa primo ministro: è la prima donna a rivestire un ruolo pubblico così strategico nella storia indiana. All’inizio degli anni ’80, Indira Gandhi decide di espugnare con l’esercito il Tempio d’oro d’Amritsar, dove si era rifugiato un gruppo di irriducibili del gruppo estremista sikh, che lotta per l’indipendenza del Punjab indiano, dopo una sommossa.

Nel 1984 Indira viene uccisa in un attentato da due guardie del corpo di etnia sikh. La stessa sorte, per mano delle tigri Tamil, toccherà al suo figlio e successore, Rajiv.

Nati… sportivi

Laurent Blanc

data di nascita: venerdì 19 novembre 1965 (55 anni fa)

Laurent Blanc: Nato ad Alès (Francia), è un allenatore di calcio. Dal 1983 al 2003 gioca come libero nel Montpellier, nel Napoli (nel ‘91, costato 5,5 miliardi di lire), nel Barcellona, nell’Olympique Marsiglia, nell’Inter e nel Manchester United.

In Nazionale ha 97 presenze con 16 reti. Si laurea campione del mondo nel 1998 ed europeo nel 2000. Come tecnico guida il Bordeaux (uno scudetto nel 2008-09) e la Nazionale francese (2010/2012).

Da fine giugno 2013 per tre anni allena il Paris Saint-Germain, con cui vince numerosi trofei nazionali e tre scudetti (2013/14, 2014/15 e 2015/16).

Antonio Vojak

data di nascita: sabato 19 novembre 1904 (116 anni fa)
data morte: domenica 8 maggio 1977 (43 anni fa)

Antonio Vojak: Nato a Pola (in Croazia) e morto a Varese l’8 maggio 1977. È stato un calciatore, negli anni Venti e Trenta, e allenatore di calcio italiano.

Ha giocato come centrocampista o attaccante nella Juventus e dal 1929, nei campionati di serie A a girone unico, nel Napoli (che ha anche allenato dal 1940 al 1943) e nel Genoa.

Nella classifica dei cannonieri partenopei di tutti i tempi è ancora primo con 102 reti in 190 partite nella serie A a girone unico (secondo Marek Hamšík con 100 gol), mentre nella classifica marcatori all time del massimo campionato italiano con 106 gol (in 208 presenze) è al 73° posto.

Eventi Sportivi

Gli atleti del secolo

venerdì 19 novembre 1999 (21 anni fa)

Gli atleti del secolo: A Vienna si è svolta la premiazione degli undici atleti del secolo: Alain Prost (Francia, automobilismo), Steffi Graf (Germania, tennis), Michael Jordan (USA, basket), Nadia Comaneci (Romania, ginnastica), Carl Lewis (USA, atletica leggera), Dawn Fraser (Australia, nuoto), Mark Spitz (USA, nuoto), Anne Marie Moser-Proell (Austria, sci), Jean Claude Killy (Francia, sci), Pelé (Brasile, calcio) e Muhammad Ali (Usa, pugilato).

Gli italiani che avevano ricevuto la nomination erano: Giacomo Agostini, Dino Zoff, Alberto Tomba e Deborah Compagnoni, ma non sono stati premiati dai voti della giuria, presieduta dal presidente del CIO Juan Antonio Samaranch.

Pelé segna il gol numero 1000

mercoledì 19 novembre 1969 (51 anni fa)

Pelé segna il gol numero 1000: Nel torneo “Roberto Gomes Pedrosa” (il campionato nazionale brasiliano nascerà solo nel 1971), scendono in campo, al Maracanà di Rio de Janiero, il Santos di Pelé e il Vasco de Gama.

Probabilmente, più che per il risultato dell’incontro, l’attesa di tutti è sul campione brasiliano giunto, secondo i suoi biografi, a 999 reti. Quando l’arbitro assegna un calcio di rigore, l’attenzione di tutti si focalizza su Pelé pronto a calciarlo verso la porta difesa dal portiere Andrada. Il numero dieci brasiliano non sbaglia ed è festa generale per il millesimo gol!

Esordio in serie A di Buffon

domenica 19 novembre 1995 (25 anni fa)

Esordio in serie A di Buffon: Termina sul risultato di 0-0 l’incontro di calcio Parma-Milan, per la decima giornata del campionato di serie A 1995-96. L’infortunio del portiere titolare dei parmensi, Luca Bucci, spiana la strada al giovane Gianluigi Buffon, preferito a sorpresa al secondo portiere Nista. Il futuro estremo difensore della Juventus e della Nazionale esordisce così in serie A a soli 17 anni.

I Doodle di Google

Lomonosov

19 novembre

Lomonosov: Anche la Russia ha avuto il suo “Leonardo da Vinci” che ha lasciato un segno indelebile nella cultura e nella scienza locali, indirizzandole verso la modernità. Quel genio si chiamava Michail Vasil’evič Lomonosov, scienziato, naturalista, poeta, pittore, storico, nato il 19 novembre del 1711 in un villaggio di Denisovka, che oggi porta il suo nome.

Tre secoli dopo, nello stesso giorno, Google ha pubblicato un doodle locale in Russia, ricordandone gli studi sul pianeta Venere (disegnato nel doodle) che Lomonosov osservò nel 1761 ipotizzando, correttamente, l’esistenza di un’atmosfera sul pianeta.

Il Mondo degli Animali

Coccinella

mercoledì 19 novembre 2014 (6 anni fa)

Coccinella: La coccinella, nome scientifico Coccinella Septempunctata, è un coleottero che appartiene alla famiglia dei Coccinellidi.

Le coccinelle hanno una forma ovoidale con una livrea colorata e coperta di puntini. Sono coleotteri di piccola taglia, hanno una lunghezza che varia da uno a dieci millimetri. La coccinella possiede due paia di ali, quelle anteriori chiamate elitre, sono coriacee e colorate, avvolgono tutta la parte anteriore dell’insetto; le ali posteriori, leggere e delicatissime, sono nascoste sotto le elitre e sono le ali idonee al volo. Sia le coccinelle adulte che le larve si nutrono di insetti e afidi.

I colori vivaci delle coccinelle scoraggiano i potenziali predatori, infatti, la maggioranza dei predatori associa colori vistosi alla presenza di veleno, tale fenomeno è chiamato aposematismo.

Fin dal Medioevo la coccinella costituiva un simbolo di fortuna, infatti, i sette puntini neri sulla livrea rossa rappresentavano le 7 stelle più brillanti delle Pleiadi, quelle che servivano come bussola per i naviganti del Mediterraneo.

Attualmente è un insetto molto apprezzato dagli agricoltori in quanto si nutre delle piante che infestano le colture.

Scomparsi oggi

Franz Schubert

data di nascita: martedì 31 gennaio 1797 (223 anni fa)
data morte: mercoledì 19 novembre 1828 (192 anni fa
)

Franz Schubert: Tra i più importanti compositori della storia della lirica, è considerato il grande maestro del Lied romantico, composizione di carattere sentimentale per voce solista e pianoforte.

Nato a Vienna e ivi morto nel 1828, scoprì da bambino il fuoco sacro della musica, superando a 11 anni l’esame di corista della Cappella Reale e riuscendo ad entrare al Reale Imperiale Convitto Civico. Iniziò a comporre in questo periodo, trovandosi poi costretto a lavorare come assistente nella scuola del padre.

Dal 1818 iniziò ad esibirsi in pubblico e ad ottenere i primi incarichi, componendo soprattutto numerose sonate per pianoforte, sinfonie e opere di musica sacra. La sua fama è legata in particolare alla canzone romantica Ellens dritter Gesang, nota con il titolo Ave Maria.

Commenti