Almanacco Del 19 Luglio 2021

0
214

Oggi lunedì 19 luglio 2021 (07:34)

E’ il 200° giorno dell’anno, 30ª settimana. Alla fine del 2021 mancano 165 giorni.

A Roma il sole sorge alle 04:53 e tramonta alle 19:40 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 04:53 e tramonta alle 20:05 (ora solare)
Luna: 0.26 (tram.) 15.03 (lev.)

Santi del Giorno

Sant’Arsenio il Grande (Eremita)
Beato Pietro Cresci da Foligno (Confessore)
San Simmaco (Papa)

San Kragon (Cragon, Martire in Egitto)
Sant’Epafra di Colossi (Vescovo e Martire)
Santa Macrina la Giovane (Monaca)
Santa Milica (Principessa serba – Chiese Orientali)

Etimologia

 Arsenio, nome usato già in latino nella forma Arsenius, deriva dal nome greco Arsénios, a sua volta dalla parola ársen “maschio”, e ha quindi il significato di “virile”. Il nome è stato ripreso dallo scrittore francese Maurice Leblanc per il protagonista dei suoi romanzi polizieschi, Arsenio Lupin, il ladro gentiluomo (1905).

Proverbio del giorno

Nuvole di luglio fan presto tafferuglio.

Aforisma del giorno

La civiltà progredisce aumentando il numero di operazioni importanti che possiamo compiere senza pensarci. (Alfred North Whitehead)

Sei nato oggi? 

Temi ricorrenti nella vita dei nati il 19 luglio sono movimento, grazia e forma. Essi sono sempre attenti a come si presentano e cercano in tutti i modi di controllare il proprio corpo. In genere i nati questo giorno dimostrano un’eccezionale coscienza dei propri limiti; quando fanno un errore non esitano a riconoscerlo, il loro soffermarsi non va confuso con l’esitazione o l’indecisione, ma consiste soprattutto nel saper contemplare e attendere per agire solo al momento giusto.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Lunedì 19 Luglio 2021

Accadde Oggi

Strage di via D’Amelio

domenica 19 luglio 1992 (29 anni fa)

Strage di via D’Amelio: Pochi minuti alle cinque del pomeriggio, una tremenda esplosione scuote l’intera città di Palermo. Arrivano i primi soccorsi in via D’Amelio e lo scenario è terrificante: un inferno di fiamme, morte e distruzione che divora i corpi ormai senza vita del giudice Paolo Borsellino, procuratore aggiunto della Repubblica di Palermo, e degli agenti della scorta (Claudio Traina, Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli e Eddie Walter Cosina).

Un magistrato simbolo della lotta alla mafia è barbaramente ucciso davanti all’abitazione della madre, pochi mesi dopo l’assassinio dell’amico e collega Giovanni Falcone. Troppi lati oscuri – come la scomparsa dell’agenda rossa di Borsellino – allungano i tempi delle indagini e del processo che s’intreccerà con quello sulla presunta trattativa tra Stato e mafia, per cui si arriverà a parlare di “strage di Stato”.

L’episodio segna uno spartiacque nella storia d’Italia ispirando un ampio movimento di lotta alla mafia che coinvolge soprattutto i giovani. Sul piano giudiziario nel 2008, grazie alle rivelazioni del pentito Gaspare Spatuzza, emergono le responsabilità del clan mafioso Brancaccio, dal quale lo stesso Spatuzza era stato incaricato di rubare la Fiat 126, imbottita di tritolo.

Parallelamente, un’altra indagine della Procura di Caltanissetta, relativa alla presunta trattativa Stato-Mafia, cerca di fare luce sui collegamenti tra questo filone e quello sulla strage di via D’Amelio, quest’ultima al centro di un quarto processo, avviato nel marzo del 2013.

Inaugurata Gardaland

sabato 19 luglio 1975 (46 anni fa)

Inaugurata Gardaland: Catturato dalle meraviglie di Disneyland, l’imprenditore Livio Furini decide di trasporre quell’esperienza nel suo Paese, dando vita a Gardaland, il primo parco di divertimenti stabile in Italia.

Un investimento da 200 milioni di lire che coinvolge altri soci e che dopo l’acquisto di terreni in località Ronchi (nel comune di Castelnuovo del Garda, in Veneto), vede iniziare i lavori nel febbraio del 1975.

Al prezzo di 1.750 lire (costo iniziale dell’ingresso) i bambini potevano girare su un carrello in una vecchia miniera del west o fare un safari africano su una canoa (alcune delle giostre storiche, poi sostituite negli anni da varianti più moderne e ricche di effetti speciali).

Con i suoi 600mila metri quadrati di attrazioni, Gardaland viene visitato ogni anno da circa 3 milioni di persone e, dati 2016 alla mano, figura ottavo tra i parchi europei con più visitatori. Nel 2011 Forbes l’ha inserito tra i primi dieci parchi al mondo, per fatturato e numero di visitatori.

Inaugurata la metropolitana di Parigi

giovedì 19 luglio 1900 (121 anni fa)

Inaugurata la metropolitana di Parigi: Il progresso tecnologico ed economico che aveva visto la Francia al centro della Seconda rivoluzione industriale (1870-1920), fece di Parigi una delle città più trafficate d’Europa. Per risolvere il problema, in vista dello storico appuntamento con l’Esposizione Universale del 1900, il Comune promosse la costruzione di una linea sotterranea.

Approvato il progetto di una «chemin de fer métropolitain» (ferrovia metropolitana) presentato dagli ingegneri Fulgence Bienvenüe ed Edmond Huet, i lavori iniziarono ad ottobre del 1898 ma non si riuscì a terminare prima dell’apertura dell’EXPO (14 aprile 1900). Tuttavia la prima linea, inaugurata il 19 luglio, risultò una valida alternativa per le migliaia di visitatori attirati dall’evento fieristico e dai Giochi della II Olimpiade (tenutisi da maggio ad ottobre dello stesso anno).

Seconda metropolitana europea in ordine cronologico dopo quella di Londra (1863), la linea parigina si estese molto rapidamente nei successivi trent’anni, mutando nome prima in Métropolitain e infine nella versione abbreviata Métro de Paris.

Suddivisa attualmente in 16 linee che coprono una distanza di 219 km, l'”underground” parigina è dotata di una linea totalmente automatica (la 14), introdotta nel 1998.

Catastrofe della Val di Stava

venerdì 19 luglio 1985 (36 anni fa)

Catastrofe della Val di Stava: Un intero centro abitato e le vite di decine di famiglie furono cancellate in pochi istanti da una valanga di fango e detriti. Quel venerdì mattina dell’estate del 1985, nella comunità di Stava (frazione di Tesero), si materializzò una catastrofe che poteva essere evitata, se solo la sicurezza delle persone fosse stata anteposta alla spietata logica del business.

Fin dal Cinquecento la valle di Stava, a sud della provincia di Trento, era stata interessata da una fiorente attività estrattiva, intensificatasi dopo la Seconda guerra mondiale e i particolare negli anni Sessanta. In questo decennio furono realizzati due bacini di decantazione, destinati alla raccolta del materiale di scarto prodotto dalla miniera.

L’instabilità degli argini e la natura acquitrinosa del terreno portarono al collasso del bacino superiore e al conseguente cedimento di quello inferiore. Erano le 12:22 del 19 luglio, quando un fiume di fango e detriti si abbatté, alla velocità di 90 km/h, sulle case della sottostante frazione di Stava. In breve tempo, le vite di 268 persone, in maggioranza donne e con esse 28 bambini, vennero spazzate via insieme a case, ponti e alberi.

Uno scenario di morte e distruzione, per gravità secondo solo al Vajont in Italia, di cui furono imputate 10 persone tra i responsabili della miniera e i tecnici della Provincia autonoma di Trento, condannate sia per il mancato rispetto degli standard di sicurezza nella realizzazione dei bacini, sia per negligenza nei successivi controlli sulla stabilità degli stessi.

Muore Marcello Marchesi

19 Luglio 1978

Muore Marcello Marchesi. Comico, sceneggiatore e regista, è famoso per la sua satira surreale. Nato a Milano nel 1912, è autore di molti slogan coniati per Carosello e traduttore dei fumetti di Asterix creati da Goscinny e Uderzo.

Comincia “Chissà chi lo sa?”

19 Luglio 1961

Inizia, dagli studi RAI di Corso Sempione a Milano la trasmissione televisiva a quiz “Chissà chi lo sa?” condotta da Febo Conti, per la regia di Cino Tortorella. All’annuncio “Squillino le trombe, entrino le squadre”, ragazzi provenienti da due diverse scuole medie italiane, invitate a partecipare alla trasmissione, si sfidano a colpi di domande di cultura generale, enigmi e giochi vari.

Il premio finale consiste in libri destinati alla biblioteca della scuola vincente. La trasmissione diventa un appuntamento fisso per i ragazzi per tutti gli anni ’60. Con ben 13 edizioni, dal 19 luglio 1961 alla tarda primavera del 1972, “Chissà chi lo sa” sarà una delle trasmissioni più longeve della RAI.

Primo bombardamento a Roma

19 Luglio 1943

Seconda Guerra Mondiale, Roma è sotto l’occupazione tedesca. Alle 11,02 il tenente Owen Gibson dà il via al primo bombardamento aereo alleato di Roma. San Lorenzo è il primo quartiere ad essere bombardato ed è quello più duramente colpito.

L’obiettivo è lo Scalo San Lorenzo, ma i grappoli di bombe devastano una vasta area della città compresa tra piazzale Sisto V, piazzale San Lorenzo e piazza Porta Maggiore. I morti sono 3000 e i feriti fra gli 11.000 e i 12.000.

Nati in questo giorno

Brian May

data di nascita: sabato 19 luglio 1947 (74 anni fa)

Brian May: Nato a Twickenham (quartiere londinese), Brian Harold May, per vent’anni colonna portante dei leggendari Queen, è annoverato tra i migliori chitarristi della storia della musica (al 26° posto, secondo la classifica pubblicata nel 2011 dalla rivista Rolling Stone).

L’approccio con il “mondo delle note” avviene con il pianoforte, a soli cinque anni, ma il viscerale amore per la chitarra lo porta, sedicenne, a fabbricarsene una in casa. Non potendo permettersi l’agognata Fender Stratocaster (considerata la chitarra elettrica per antonomasia, insieme alla Gibson Les Paul), si fa aiutare dal padre ingegnere, con la passione per il modellismo, nel mettere assieme pezzi di legno, presi qua e là.

In tre anni realizza la mitica Red Special, da cui non si separerà mai e con la quale fa le prime esperienze in gruppi universitari. In quegli anni, incontra il batterista Roger Taylor e successivamente il cantante Freddie Mercury, con i quali dà vita nel 1971 ai Queen.

È May a comporre alcuni dei brani più celebri della band, come We Will Rock YouI Want it All e The Show Must Go On. Dopo la scomparsa di Mercury, porta avanti la carriera di solista, collaborando con artisti famosi, come Luciano Pavarotti, e componendo musiche per il cinema e per altri musicisti.

Nel 2012 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo, come ospite, accompagnando con la chitarra Kerry Ellis ed Irene Fornaciari. L’anno seguente pubblica il doppio live “Starmus – Sonic Universe”, nato dalla collaborazione con la band tedesca Tangerine Dream.

Edgar Degas

data di nascita: sabato 19 luglio 1834 (187 anni fa)
data morte: giovedì 27 settembre 1917 (103 anni fa)

Edgar Degas: Nato a Parigi e qui scomparso nel settembre del 1917, Hilaire German Edgar Degas è stato un pittore e scultore francese, attivo nella seconda metà del XIX secolo. Il suo nome è accostato agli Impressionisti, delle cui mostre fu uno dei principali animatori. Tuttavia lo stile, di straordinaria modernità rispetto ai tempi, è di difficile collocazione.

Iniziò con i ritratti e con le scene legate all’opera lirica e alla danza, tema quest’ultimo ricorrente nei suoi quadri, passando a sperimentare tecniche di pittura innovative e soggetti inediti alla pittura del tempo, come nel dipinto Le stiratrici (1884). Al periodo “impressionista” sono legati i numerosi nudi dipinti tra il 1874 e il 1886.

Autore di sculture tutte ispirate al personaggio della ballerina di danza classica, Degas venne considerato un esponente di secondo piano rispetto ai grandi del proprio tempo, come Van Gogh e Gauguin. Tra i musei di tutto il mondo che ne conservano le opere, c’è la Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma.

Libero Grassi

data di nascita: sabato 19 luglio 1924 (97 anni fa)
data morte: giovedì 29 agosto 1991 (29 anni fa)

Libero Grassi: Un imprenditore onesto e animato da profondo impegno civile, lasciato solo nella lotta impari contro cosa nostra.

Nato a Catania, Libero Grassi si distinse per la ferma opposizione al fascismo durante la Seconda guerra mondiale, che in seguito lo portò a impegnarsi attivamente in politica con il Partito Repubblicano e scrivere su diversi giornali.

Figlio di un commerciante, scelse anch’egli la carriera imprenditoriale, aprendo uno stabilimento tessile a Palermo. Ciò lo portò a scontrarsi con l’infame sistema del “pizzo”, imposto dalla mafia e al quale si ribellò con fermezza, denunciando i suoi estorsori. Attorno a lui, sia da parte delle istituzioni locali che delle associazioni di categoria, non riscontrò alcun sostegno.

Intervistato dal giornalista Michele Santoro durante la trasmissione “Samarcanda”, l’11 aprile del 1991, quattro mesi dopo fu assassinato per ordine dei boss di cosa nostra. A segnarne la condanna a morte fu una lettera pubblicata sul “Giornale di Sicilia”, assurta a manifesto della lotta contro il pizzo.

Nati… sportivi

Marcello Fiasconaro

data di nascita: martedì 19 luglio 1949 (72 anni fa)

Marcello Fiasconaro: Nato a Città del Capo (Sudafrica), è stato un campione di atletica leggera (con passaporto italiano dal 1970), in particolare sui 400 e sugli 800 metri. Ai campionati europei di Helsinki del 1971 ha vinto un argento nei 400 e un bronzo nella staffetta 4×400, correndo l’ultima frazione.

Il 27 giugno 1973 ha stabilito, all’Arena di Milano, il record mondiale sugli 800 metri con il tempo di 1’43” 7, migliorando di 6 decimi quello precedente, detenuto da Peter Snell, Ralph Doubell e Dave Wottle. Solo tre anni dopo il cubano Alberto Juantorena, alle Olimpiadi di Montréal del 1976, ha fermato il cronometro a 1’43″5.

Eventi Sportivi

Partono i Giochi di Atlanta 1996

venerdì 19 luglio 1996 (25 anni fa)

Partono i Giochi di Atlanta 1996: Con la tradizionale accensione del braciere olimpico hanno inizio le Olimpiadi di Atlanta 1996. La XXVI edizione celebra pure il centenario dei Giochi Olimpici. I paesi partecipanti sono 197, di cui ben 12 sono il risultato storico e politico del dissolvimento dell’URSS. L’Italia conquisterà 13 ori, 10 argenti e 12 bronzi.

La Corea elimina l’Italia

martedì 19 luglio 1966 (55 anni fa)

La Corea elimina l’Italia: Ai Mondiali del 1966, organizzati dall’Inghilterra, il Brasile è tra i favoriti, grazie anche alle vittorie nelle due edizioni precedenti, ma non passa il girone eliminatorio. Il podio finale vedrà sul gradino più alto i padroni di casa, seguiti da Germania Ovest, Portogallo e URSS.

Nella storia del calcio azzurro, i Mondiali inglesi hanno un posto speciale per il non superamento del girone eliminatorio, dopo la vittoria con il Cile e le sconfitte con l’URSS e quella clamorosa con la Corea del Nord. Una partita che per decenni è stata sinonimo di disfatta.
In campo anche calciatori che quattro anni dopo, in Messico, arriveranno a giocarsi il titolo nella finale contro il Brasile di Pelé.

I Doodle di Google

L’artista cinese Xu Beihong

19 luglio

L’artista cinese Xu Beihong: Con un doodle locale, visualizzato sui siti per il Brunei, Taiwan, Singapore, Cina e Hong Kong, Google nel 2011 ha celebrato l’anniversario dell’artista cinese Xu Beihong (1895 – 1953). L’artista è famoso per i suoi dipinti di cavalli e uccelli nel tipico stile shuimohua, uno stile pittorico dell’Estremo Oriente che utilizza solo inchiostro nero, il sumi, in varie concentrazioni. Il doodle commemorativo è chiaramente ispirato dalle sue opere.

Scomparsi oggi

Paolo Borsellino

data di nascita: venerdì 19 gennaio 1940 (81 anni fa)
data morte: domenica 19 luglio 1992 (29 anni fa)

Paolo Borsellino: Un campione della lotta alla mafia che portò avanti al costo della vita, lasciando, insieme con il collega e amico Giovanni Falcone, un esempio insuperabile di difensore della legalità e di servitore dello Stato.

Palermitano doc come Falcone, a quest’ultimo fu legato da una vecchia amicizia, nata in tenera età, quando i due giocavano a calcio nell’oratorio del quartiere Kalsa. Nello stesso quartiere abitava Tommaso Buscetta, il pentito di mafia più eccellente della storia, che circa trent’anni più tardi incrociarono da magistrati.

In quel periodo, sotto la guida del giudice Antonio Caponnetto, entrò a far parte del celebre pool antimafia che, coordinando le diverse attività d’indagine dei suoi componenti, riuscì a condurre una capillare azione di contrasto al fenomeno mafioso, suggellata nel 1986 con il maxiprocesso di Palermo.

Premiato per questo con la nomina a procuratore della repubblica di Marsala, Borsellino prese il posto di Falcone come procuratore aggiunto di Palermo nel dicembre del 1991. Sette mesi più tardi, poche settimane dopo l’assassinio di Falcone, trovò la morte in un terrificante attentato mafioso, eseguito a via D’Amelio (davanti all’abitazione della madre) e in cui persero la vita cinque agenti della sua scorta. Era il 19 luglio del 1992.

Francesco Petrarca

data di nascita: lunedì 20 luglio 1304 (716 anni fa)
data morte: mercoledì 19 luglio 1374 (647 anni fa)

Francesco Petrarca: Poeta eccelso e primo esempio nella storia di filologo, per la preziosa attività di studio e analisi sui testi antichi, con la sua opera voluminosa gettò le basi della poesia moderna, anticipando gli aspetti peculiari dell’Umanesimo. Insieme con Dante e Boccaccio è annoverato tra i padri della lingua italiana, avendo contribuito allo sviluppo della poesia in volgare.

Nato ad Arezzo e morto ad Arquà (ribattezzata in suo onore Arquà Petrarca) il 19 luglio del 1374, da giovane si dedicò agli studi di grammatica, retorica e dialettica. A 22 anni ebbe il fatale incontro con una donna di nome Laura, che segnò uno spartiacque nella sua maturazione poetica.

Incoronato poeta nel 1341 dal re di Napoli, Roberto d’Angiò, si adoperò fino alla morte per riportare la sede papale da Avignone a Roma, senza riuscire a vederlo compiuto. La sua produzione, distinta in opere in latino e in volgare, comprende tra gli altri il Canzoniere (raccolta di 366 poesie, incentrate per lo più sull’amore per Laura), le “Epistole” e il “De viris illustribus”.