Almanacco Del 19 Giugno 2021

0
259

Oggi sabato 19 giugno 2021 (05:11)

E’ il 170° giorno dell’anno, 25ª settimana. Alla fine del 2021 mancano 195 giorni.

A Roma il sole sorge alle 04:35 e tramonta alle 19:48 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 04:34 e tramonta alle 20:15 (ora solare)
Luna: 3.15 (lev.) 18.10 (tram.)

Santi del Giorno

San Romualdo (Abate)
Santa Giuliana Falconieri (Vergine)
Santi Gervasio e Protasio (Martiri)
San Buonmercato di Ferrara (Chierico)
San Modeste Andlauer (Gesuita Martire in Cina)
San Remi Isoré (Gesuita Martire in Cina)

San Romualdo è il protettore dell’Ordine dei camaldolesi.

Etimologia

Giuliana, deriva dal latino “Iulianus”, “cognomen” romano che significa “appartenente alla gens Iulia”, molto diffuso in epoca imperiale. Divenuto popolare nei primi secoli dell’età volgare, è un nome ancora oggi piuttosto usato in tutta Italia.

Proverbio del giorno

Le donne ne sanno una più del diavolo

Aforisma del giorno

Lo scienziato non è l’uomo che fornisce le vere risposte: è quello che pone le vere domande. (Claude Lèvi Strauss)

Sei nato oggi?

I nati il 19 giugno sanno tirare fuori la parte migliore e quella peggiore degli altri: è difficile restare indifferenti di fronte a loro, e più spesso si reagisce in maniera forte, anche se essi non sembrano comportarsi in maniera provocatoria: in genere la loro stessa presenza può avere un effetto per certi versi intimidatorio e creare quindi antagonismo, ma la loro forza e l’intensa spinta interiore che li caratterizzano possono anche ispirare grande ammirazione. I nati il 19n giugno sono persone molto stimolanti, capaci di far muovere anche il più pigro degli individui.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Sabato 19 Giugno 2021

Accadde Oggi

La prima Festa del Papà

domenica 19 giugno 1910 (111 anni fa)

La prima Festa del Papà: Non è legata alla figura di San Giuseppe l’istituzione della prima festa del papà, ma a una figura esemplare di padre, veterano della Guerra di secessione americana, che allevò da solo sei figli.

Un esempio da celebrare e condividere con gli altri: è ciò che dovette pensare sua figlia, Sonora Smart Dodd, nel chiedere alle istituzioni di Spokane (nello stato di Washington) l’ufficializzazione di un giorno dedicato alla figura del papà.

La data avrebbe dovuto coincidere con il giorno del suo compleanno, ossia il 5 giugno. Ma la ritardata comunicazione agli organizzatori fece slittare la festa alla terza domenica di giugno. L’iniziativa non ebbe successo e finì nel dimenticatoio fino agli anni Trenta, quando tornò in auge dando inizio a un fenomeno commerciale cresciuto negli anni.

Dopo numerosi tentativi respinti dal Congresso degli Stati Uniti d’America, la terza domenica di giugno divenne “festa nazionale” con una legge del 1972, firmata dal presidente Richard Nixon. La tradizione viene rispettata tutt’oggi negli USA e in altri 46 stati (tra cui Francia, Gran Bretagna e Paesi Bassi).

Esordio del fumetto Garfield

lunedì 19 giugno 1978 (43 anni fa)

Esordio del fumetto Garfield: Una palla di pelo arancione, tigrato a striature nere, che si distingue per la sua pigrizia, ghiottoneria e inaffidabilità. È Garfield il simpatico gatto creato nel 1976 dal disegnatore americano Jim Davis, che debuttò due anni più tardi nella prima striscia a fumetti, apparsa su 41 quotidiani statunitensi.

Di grande effetto comico il contrasto tra l’astuto Garfield e il suo padrone, Jon Arbuckle, giovane sfigato e con l’espressione perennemente assonnata. Condivide il tetto con loro il cane Odie, vittima predestinata del suo coinquilino felino.

Pubblicato in Italia per la prima volta nel 1981, dalla rivista Eureka, Grafield ha conquistato nel 2001 il primato (tuttora detenuto) di striscia a fumetti più pubblicata al mondo.

Congresso USA mette al bando la schiavitù

giovedì 19 giugno 1862 (159 anni fa)

Congresso USA mette al bando la schiavitù: Nel pieno della Guerra di Secessione (1861-1865) che vide fronteggiarsi gli Stati del Nord, favorevoli all’abolizione della schiavitù, e quelli del Sud, contrari, il Congresso degli Stati Uniti approvò per la prima volta la messa al bando dello schiavismo in tutti gli Stati della confederazione.

Pochi mesi dopo ci fu il Proclama di Emancipazione, promulgato da Abramo Lincoln, che decretava la liberazione degli schiavi in tutti gli stati secessionisti. L’atto conclusivo si ebbe con l’approvazione del XIII emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti d’America, che abolì ufficialmente la schiavitù.

Il maggiore Maddalena trova “la tenda rossa”

19 Giugno 1928

Il maggiore Maddalena, al comando del Siai S55, riesce a localizzare la tenda dei sopravvissuti dell’ “Italia”, appositamente dipinta di rosso per essere visibile fra i ghiacci. Maddalena, come molti altri, è partito in soccorso dei superstiti della sfortunata missione di Umberto Nobile al Polo Nord. Il giorno prima, è scomparso l’aereo francese di Amundsen, anch’egli partito alla ricerca dei dispersi dell’ “Italia”.

Muore in battaglia Francesco Baracca

19 Giugno 1918

Muore, precipitando con il suo velivolo in fiamme, Francesco Baracca, asso dell’aviazione italiana durante la Prima Guerra mondiale. Nato a Lugo nel 1888, Baracca passa dalla cavalleria all’aviazione nel 1912. Durante la prima guerra mondiale partecipa a 63 combattimenti aerei. L’emblema che Baracca porta stampato sul suo velivolo, il cavallino rampante, diventerà poi il simbolo della Ferrari.

Nasce Giangiacomo Feltrinelli

19 Giugno 1926

Nasce a Milano Giangiacomo Feltrinelli. Erede di una ricca famiglia industriale, Feltrinelli aderisce dopo la guerra, al Partito Comunista. Alla fine del 1954, fonda la casa editrice Giangiacomo Feltrinelli Editore, che pubblica bestseller di rilievo internazionale come “Il dottor Zivago” e “Il Gattopardo”. Nel 1970 Feltrinelli costituisce i GAP, Gruppi d’Azione Partigiana, un’associazione terroristica di estrema sinistra. Il 15 marzo del 1972 il suo corpo viene ritrovato ai piedi di un traliccio ad alta tensione a Segrate, dilaniato da un’esplosione: un tentativo di sabotaggio finito male. Ma a tutt’oggi rimane il mistero sulla sua morte.

Muore Mario Soldati

19 Giugno 1999

Muore Mario Soldati. Scrittore, regista e sceneggiatore, Soldati è una figura assolutamente originale nel panorama letteraria italiano del Novecento. Nato nel 1906 a Torino, Soldati esordisce nel 1929 con la raccolta di racconti “Salmace”. Nel frattempo inizia la carriera da sceneggiatore e regista e nel 1941, Soldati raggiunge il successo con il film “Piccolo mondo antico”. Alla fine degli anni ’50, un passaggio al “Musichiere” lo fa conoscere al grande pubblico. Nasce così un rapporto intenso con il mezzo televisivo. Soldati è ideatore, regista e conduttore delle inchieste televisive “Viaggio lungo la valle del Po” e “Chi legge? Viaggio lungo il Tirreno”.

Nati in questo giorno

Blaise Pascal

data di nascita: lunedì 19 giugno 1623 (398 anni fa)
data morte: sabato 19 agosto 1662 (358 anni fa)

Blaise Pascal: Ricordato tra le personalità di maggior rilievo del Seicento, contribuì allo sviluppo del sapere con i suoi studi di matematico, fisico, filosofo e teologo.

Nato a Clermont-Ferrand, nel cuore della Francia, rimase orfano della madre a soli tre anni e la sua educazione fu curata dal padre, un magistrato con la passione per le scienze. Ciò lo portò a 16 anni a risultati fondamentali per la geometria analitica, attraverso l’elaborazione di un teorema (oggi conosciuto come Teorema di Pascal) alla base della teoria delle coniche.

In campo scientifico, si segnalò anche per l’ideazione di un calcolatore meccanico (pascalina), precursore della moderna calcolatrice, e per le ricerche sul vuoto con metodo sperimentale. Sul piano filosofico, pose al centro dei propri interessi una profonda analisi della condizione umana, in relazione ai principi della fede cristiana.

Punto di partenza della sua riflessione è l’estrema precarietà dell’uomo, sospeso tra il suo tendere verso verità universali e l’impossibilità di poterle raggiungere. Per sottrarsi a questo stato di debolezza, l’umanità ricorre al divertissment, cioè a qualcosa che la distoglie dal pensiero della propria inferiorità, attitudine che Pascal criticava aspramente.

Scomparso nel 1662, a 39 anni, non lasciò un’opera organica ma soltanto appunti sparsi, raccolti e pubblicati postumi sotto il titolo di Pensieri (1670), che influenzarono filosofi e letterati delle epoche successive; tra questi ultimi l’italiano Alessandro Manzoni.

Kathleen Turner

data di nascita: sabato 19 giugno 1954 (67 anni fa)

Kathleen Turner: I film che l’hanno resa celebre come attrice sono legati al suo sex appeal e alle doti atletiche, ricordo di un passato da ginnasta.

Nata a Springfield, nel Missouri, Kathleen Turner esordisce sul grande schermo nel 1981 e fa centro al primo colpo: con il thriller erotico Brivido caldo si costruisce la fama di femme fatale del cinema anni Ottanta.

Indimenticabile il rapporto di odio/amore sul set con Michael Douglas, in “All’inseguimento della pietra verde” (che nel 1985 le vale il primo dei due Golden Globe vinti come “miglior attrice protagonista”) e “La guerra dei Roses” (1989).

Altrettanto famosi i ruoli in “L’onore dei Prizzi”, con Jack Nicholson, e in “Peggy Sue si è sposata”, che la candida all’Oscar nel 1987. Problemi di salute ne hanno diradato la presenza sul set.

Anna Valle

data di nascita: giovedì 19 giugno 1975 (46 anni fa)

Anna Valle: Nata a Lentini, nella provincia siciliana di Siracusa, è un’attrice di successo, nonché ex Miss Italia. Dopo essersi aggiudicata l’ambita fascia nel 1995, inizia a studiare recitazione e viene scelta per un ruolo da protagonista nella fiction TV “Commesse” del 1999.

In seguito partecipa ad altre fiction televisive (tra le quali “Le stagioni del cuore”, “Callas e Onassis”) e a diversi lungometraggi, nei quali dimostra di aver molto talento. Conquista consensi di pubblico e critica e la sua carriera decolla. Nel 2017 è la protagonista della fiction “Sorelle” e nel 2019 e nel 2021 figura tra gli interpreti principali della fiction La Compagnia del Cigno.

Sposata col produttore Ulisse Lendaro, da cui ha avuto due figli, Anna Valle è testimonial dell’associazione “Aiutare i Bambini”.

Nati… sportivi

Francesco Moser

data di nascita: martedì 19 giugno 1951 (70 anni fa)

Francesco Moser: Nato a Palù, frazione di Giovo (in provincia di Trento), è un ex ciclista degli anni Settanta e Ottanta. Ha vinto un Giro d’Italia ed è ancora il ciclista italiano con il maggior numero di vittorie su strada.
Ha vinto il Mondiale su strada nel 1977, arrivando invece secondo nel 1976 e nel 1978. Nel 1984 ha migliorato due volte il record dell’ora.
Il figlio Ignazio, nato a Trento il 14 luglio 1992, ha prima seguito le orme paterne nel ciclismo e poi ha partecipato al Grande Fratello Vip (2017) e a L’isola dei Famosi (2021).

Giuseppina Tufano

data di nascita: sabato 19 giugno 1965 (56 anni fa)

Giuseppina Tufano: Nata a Somma Vesuviana (in provincia di Napoli), è un’ex cestista italiana. Dal 1973 al 2004 ha giocato a Roma, Priolo Gargallo, Avellino, Rovereto e Taranto, disputando 15 campionati in serie A1 e due in A2. Pina Tufano, come è meglio conosciuta, nella stagione 1988/89 con il Priolo (in provincia di Siracusa) ha vinto uno scudetto e la Coppa dei Campioni.

Con la Nazionale ha collezionato 214 presenze e ha partecipato a sette edizioni dei Campionati europei, conquistando la medaglia d’argento nel 1995 a Brno (nella Repubblica Ceca), miglior risultato dell’Italia dopo l’oro continentale del 1938. Ha disputato le Olimpiadi nel 1992 e nel 1996 ed i Mondiali nel 1994.

Eventi Sportivi

L’Italia vince il secondo Mondiale di calcio

domenica 19 giugno 1938 (83 anni fa)

L’Italia vince il secondo Mondiale di calcio: Nel 1938 l’Italia si laurea campione del mondo di calcio per la seconda volta consecutiva (per il terzo titolo si dovrà attendere il 1982). In Francia, gli azzurri battono in finale l’Ungheria per 4 a 2, con doppiette di Colaussi e Piola. Al terzo posto si classifica il Brasile, quarta la Svezia.

La Coppa Rimet, pertanto, ritorna in Italia per rimanervi a lungo, perché la successiva edizione del Campionato del mondo di calcio si svolgerà in Brasile dopo 12 anni, a causa del Secondo conflitto mondiale.

Prima partita di baseball

venerdì 19 giugno 1846 (175 anni fa)

Prima partita di baseball: A Hoboken nel New Jersey, si gioca la prima partita di baseball nel rispetto di regole moderne. I protagonisti sono i New York Knickerbockers e i New York Nine; il risultato finale, dopo solo quattro innings, è di 23 a 1.

Il Mondo degli Animali

Zebra di pianura

mercoledì 19 giugno 2013 (8 anni fa)

Zebra di pianura : La “zebra di pianura” o “zebra di Burchell”, il cui nome scientifico è Equus quagga, è un mammifero appartenente alla famiglia degli Equidae. E’ la zebra più comune per questo motivo questa specie è identificata anche con l’appellativo zebra comune.

La zebra di Burchell ha un corpo tozzo e zampe corte, può raggiungere i 150 centimetri di altezza e una lunghezza di 250 centimetri. Il peso varia dai 170 ai 380 chili. La caratteristica fisica più evidente delle zebre è il manto a strisce bianche e nere, la forma e la posizione delle strisce caratterizzano in modo univoco ogni individuo. Il muso è nero ed ha una testa lunga e stretta, simile a quella del mulo, la criniera, a strisce, è corta ed è eretta. Essendo un perissodattile (come rinoceronti, tapiri e cavalli) possiede dita dispari, e il peso del corpo è portato interamente dal terzo dito, le dita sono protette dallo zoccolo.

La zebra di pianura è distribuita nelle regioni orientali e meridionali dell’Africa. E’ un animale erbivoro e si nutre prevalentemente di germogli, boccioli e foglie.
Le zebre comuni vivono nelle steppe africane con specie diverse quali gnu, struzzi, giraffe e altri animali vegetariani. Questa convivenza è dovuta ad una sorta di collaborazione contro i predatori, infatti, la zebra ha un ottimo olfatto e un ottimo udito ma non ha una buona vista, cosa che è sicuramente compensata dalla giraffa.

I cuccioli di zebra sono in grado di correre e camminare poche ore dopo la nascita, questo è dovuto a un adattamento che si è evoluto per ridurre il rischio di predazione.
Molti scienziati asseriscono che le zebre riescono a mimetizzarsi grazie al manto a strisce. Infatti, i disegni possono depistare la percezione delle distanze e rendere difficile a un predatore l’identificazione di un animale da una mandria in corsa. Inoltre, le strisce potrebbero dissuadere gli insetti, infatti questi ultimi individuano solo grandi aree di pelliccia monocromatica.

In molte zone africane la zebra rappresenta un simbolo di bellezza, per esempio in Uganda, le donne Karamojong (una popolazione pastorale che vive nel nord del paese) si dipingono sul corpo le strisce della zebra e ne imitano le movenze durante le danze. Sullo stemma della Repubblica del Botswana, stato dell’Africa del Sud, ci sono due zebre.

Scomparsi oggi

J. M. Barrie

data di nascita: mercoledì 9 maggio 1860 (161 anni fa)
data morte: sabato 19 giugno 1937 (84 anni fa)

J. M. Barrie: Autore scozzese, attivo tra la fine dell’Ottocento e la prima metà del Novecento, è ricordato come il padre di Peter Pan, l’eterno ragazzo divenuto celebre grazie alle numerose trasposizioni cinematografiche che ha ispirato.

Nato a Kirriemuir, nell’est della Scozia, e morto a Londra nel giugno del 1937, sir James Matthew Barrie vide la sua infanzia segnata dalla tragica perdita del fratello maggiore David, evento che gli fece maturare un rapporto malinconico con gli anni di vita familiare.

Affermatosi prima come giornalista e poi come scrittore, pubblicando i primi due romanzi con lo pseudonimo di Thrums. Scrisse molto per il teatro (tra i titoli più noti “Quality Street” e “What Every Woman Knows”) ma la fama è legata a quel «ragazzo che non voleva crescere», apparso per la prima volta nel romanzo “L’uccellino bianco” (1902) e reso popolare da Peter e Wendy (1911), riadattamento dello spettacolo teatrale “Peter Pan, or The Boy Who Wouldn’t Grow Up”.

Alla figura di Barrie e alla genesi del suo personaggio più celebre è ispirato il film Neverland – Un sogno per la vita (2004), interpretato da Johnny Depp.