Almanacco Del 19 Agosto 2021

0
350

Oggi giovedì 19 agosto 2021 (06:33)

E’ il 231° giorno dell’anno, 34ª settimana. Alla fine del 2021 mancano 134 giorni.

A Roma il sole sorge alle 05:23 e tramonta alle 19:03 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 05:29 e tramonta alle 19:23 (ora solare)
Luna: 1.25 (tram.) 17.29 (lev.)

Santi del Giorno

San Ludovico di Tolosa (Vescovo)
San Giovanni Eudes (Sacerdote)

Sant’Italo (Martire)
San Mariano di Evaux (Eremita)
San Sebaldo (Sinibaldo, Eremita)
Sant’Ezechiele Moreno y Diaz

Etimologia

 Ludovico, deriva dal germanico antico Chlodovech, adattato in seguito in Hludwig. Questo termine risulta composto da hlud, “gloria” e wig, “guerriero”. Il significato complessivo è dunque “guerriero celebre, valoroso guerriero”.

Proverbio del giorno

Agosto empie la cucina e settembre la cantina.

Aforisma del giorno

La strada dei nostri desideri deve essere circoscritta e limitata ad un breve limite delle utilità più prossime e contigue. (M. de Montaigne)

Sei nato oggi? 

I nati il 19 agosto sono spesso assorbiti da questioni inerenti all’occultazione o alla divulgazione di notizie riguardanti sia se stessi sia gli altri; tali notizie possono essere di carattere personale oppure riferirsi ad argomenti oggettivi di carattere scientifico, filosofico o naturale. In genere, dopo averle tenute per sé per un pò, queste persone finiscono per portarle in grande stile all’attenzione del mondo.

I nati in questo giorno sono piuttosto difficili da classificare: proprio quando sembra di averli finalmente capiti e “inquadrati”, essi sfuggono ai criteri fissati, e per questo sono spesso accusati, a torto, di essere inaffidabili e indegni di fiducia. Per comprenderli fino in fondo, occorre anzitutto accertare come mai abbiano tanto bisogno di rimanere nell’ombra in alcuni casi e di rivelarsi, invece, in altri.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Giovedì 19 Agosto 2021

Accadde Oggi

Golpe in UrssTentativo di colpo di stato contro Gorbaciov

lunedì 19 agosto 1991 (30 anni fa)

Golpe in Urss: In contrasto con l’azione riformatrice avviata da Michail Gorbaciov con la “Perestrojka” del 1987, alcuni vertici militari e dello Stato mettono in atto un golpe.

L’obiettivo è quello di far saltare la firma del Nuovo Trattato d’Unione, che avrebbe trasformato l’Unione Sovietica in una federazione di repubbliche indipendenti sotto un unico presidente. Il blitz ha i suoi riferimenti nel vice di Gorbaciov, Gennadi Janaev, nel primo ministro Valentin Pavlov, nel ministro della Difesa Dmitriy Jazov e nel capo del KGB Vladimir Kryuchkov, uniti nel “Comitato generale sullo stato di emergenza”.

Il previsto appoggio della popolazione non c’è e a Mosca migliaia di cittadini scendono nelle strade per difendere il Parlamento russo. Il 21 agosto viene sancito il fallimento definitivo del golpe con l’arresto di tutti i congiurati. Nonostante ciò, la posizione di Gorbaciov si è indebolita di molto e le gerarchie non rispondono più ai suoi comandi.

Inizia un’escalation di avvenimenti che porteranno alla dissoluzione dell’Unione Sovietica, nata il 30 dicembre 1922 dalle ceneri del vecchio Impero zarista, a suggello della Rivoluzione d’ottobre guidata da Lenin.

L’atto conclusivo avverrà l’8 dicembre 1991: i capi di Russia, Ucraina, e Bielorussia sottoscriveranno l’accordo di Belavezha, che dichiara dissolta la più grande repubblica socialista della storia, sostituendola con la Comunità degli Stati Indipendenti.

Autobomba alla sede ONU di Bagdad

19 Agosto 2003

Un’autobomba contro la sede delle Nazioni Unite a Bagdad uccide 23 persone, tra cui l’inviato dell’ONU, il diplomatico brasiliano Sergio Vieira de Mello. L’azione viene considerata l’inizio degli atti terroristici in Iraq. Nel sesto anniversario dell’attentato, nella capitale irachena una nuova ondata di sei attacchi colpisce il cuore della città, uccidendo 95 persone e ferendone 560.

Assassinato Federico García Lorca

19 Agosto 1936

Viene assassinato lo scrittore, poeta e drammaturgo spagnolo Federico García Lorca. Scoppiata la guerra civile spagnola e schieratosi apertamente a favore delle forze repubblicane, Garcia Lorca viene ucciso dai falangisti, seguaci di Francisco Franco. Artista impegnato nelle avanguardie del suo tempo, Garcia Lorca, che fa parte della cosiddetta “generazione del ’27”, aderisce al gruppo degli scrittori della “Edad de la plata”, l’età d’argento della letteratura spagnola. La sua capacità di ascoltare le voci interiori lo ha reso cantore di ogni cosa: la vita, la morte, l’amore, gli alberi, la sua chitarra, la sua tristezza. “Oggi ho nel cuore un vago tremore di stelle e tutte le rose sono bianche, bianche come la mia pena”.

Nati in questo giorno

Nanni Moretti

data di nascita: mercoledì 19 agosto 1953 (68 anni fa)

Nanni Moretti: Nato a Brunico, in provincia di Bolzano, è un regista, produttore cinematografico e attore, tra i migliori in circolazione. Il suo racconto della società italiana nelle sue trasformazioni sociali e politiche ha sempre offerto preziosi spunti di riflessione, anticipando in molti casi gli sviluppi futuri.

Fin dal film d’esordio, Io sono un autarchico del 1976, dimostra il suo stile sarcastico nel mettere in scena le frustrazioni della propria generazione, di fronte ai luoghi comuni della società. Ecce bomboCaro diarioAprileIl caimano sono solo alcune delle sue pellicole più note.

Tra i riconoscimenti ricevuti, la Palma d’oro al Festival di Cannes e il David di Donatello nel 2001 con La stanza del figlio. Recita come attore anche in Caos Calmo, film in gara al Festival di Berlino 2008. Nel 2015 concorre a Cannes con la pellicola Mia madre, in cui recita da protagonista Margherita Buy. Nel 2021 esce il film Tre piani.

Matthew Perry

data di nascita: martedì 19 agosto 1969 (52 anni fa)

Matthew Perry: Nato a Williamstown, in Massachusetts, è un attore statunitense di origine canadese, diventato famoso grazie alla sit-com Friends, con il personaggio di Chandler Bing.

Candidato più volte agli Emmy Awards, ha interpretato diversi film, tra cui FBI: Protezione testimoni (2000) e 17 Again – Ritorno al liceo (2009). Molto attivo in TV, nel 2012 è il protagonista della serie Go On, trasmessa dalla NBC.

Bill Clinton

data di nascita: lunedì 19 agosto 1946 (75 anni fa)

Bill Clinton: Nato a Hope, in Arkansas, è un politico ed esponente di rilievo del Partito Democratico americano. È stato il 42° Presidente degli Stati Uniti d’America, carica ricoperta dal 1993 al 2001.

Ricordato come uno dei periodi più positivi per l’economia statunitense, il suo mandato è stato segnato da provvedimenti significativi sul piano sociale, tra cui lo State Children’s Health Insurance Program, per garantire assistenza sanitaria a milioni di bambini.

Il momento più critico l’ha vissuto nel 1998 con lo scandalo Sexgate, scoppiato per la relazione extraconiugale con la stagista Monica Lewinsky. Sottoposto a impeachment, è stato poi assolto dal Senato, mentre sul piano giudiziario è stato condannato a pesanti sanzioni economiche.

Ciononostante, ha lasciato la Casa Bianca con il più alto indice di gradimento mai ottenuto da un presidente dopo la Seconda guerra mondiale. Dedicatosi in seguito ad attività filantropiche con la sua fondazione, ha sostenuto l’impegno politico della moglie Hillary Clinton (Segretario di Stato dal 2009 al 2013, durante il primo mandato presidenziale di Barack Obama), candidata democratica alle presidenziali del 2016 contro il repubblicano Donald Trump

Coco Chanel

data di nascita: domenica 19 agosto 1883 (138 anni fa)
data morte: domenica 10 gennaio 1971 (50 anni fa)

Coco Chanel: Nata a Saumur, nella Loira francese, Gabrielle Bonheur Chanel è stata una delle più acclamate stiliste del Novecento e una pioniera del concetto di femminilità nella moda.

Dopo aver vissuto un’infanzia difficile in orfanotrofio, s’impose sulla scena modaiola parigina negli anni Venti, rivoluzionando l’abbigliamento femminile, prima pomposo e scomodo, con lei elegante ma adatto a una donna dinamica e lavoratrice.

Soprannominata la “regina della povertà di lusso”, nel 1921 lanciò il suo celebre profumo Chanel N°5, utilizzato da star del cinema del calibro di Marilyn Monroe. Morì a Parigi nel 1971, lasciando la maison alla Fondazione Coga.

Nati… sportivi

Cesare Prandelli

data di nascita: lunedì 19 agosto 1957 (64 anni fa)

Cesare Prandelli: Nato ad Orzinuovi (in provincia di Brescia), è stato il commissario tecnico della Nazionale italiana di calcio arrivata seconda agli Europei 2012 e terza alla Confederations Cup 2013, ma la prova deludente degli azzurri ai Mondiali brasiliani l’ha indotto a dimettersi il 24 giugno 2014. Prima di sedersi sulla panchina azzurra, ha allenato Verona, Venezia, Parma, Roma e Fiorentina.

Undici giorni dopo è diventato l’allenatore della squadra turca del Galatasaray, con un ingaggio di cinque milioni netti a stagione, ma a novembre 2014 è stato esonerato (contratto rescisso poi a giugno 2015).

Rimasto fermo due anni, a fine settembre 2016 ha sottoscritto un contratto biennale con il Valencia ma il rapporto è durato fino alla fine dell’anno. Dal 25 maggio 2017 al 19 gennaio 2018 si è trasferito negli Emirati Arabi Uniti per allenare l’Al Nasr Dubai. È stato l’allenatore del Genoa, dal dicembre 2018 al giugno 2019, e della Fiorentina, dal novembre 2020 fino alle dimissioni per motivi personali nel marzo 2020.

Cresciuto nella Cremonese, ha giocato con Atalanta e Juventus. A Torino ha vinto tre scudetti, una Coppa Italia, una Coppa delle Coppe, una Supercoppa UEFA e una Coppa dei Campioni.

Marco Materazzi

data di nascita: domenica 19 agosto 1973 (48 anni fa)

Marco Materazzi: Nato a Lecce, è un allenatore di calcio ed ex difensore. Campione del mondo con la Nazionale italiana nel 2006 e con l’Inter nel 2010, ha giocato nel Perugia e, dal 2001 al 2011, nell’Inter. Con la maglia nerazzurra ha collezionato 209 presenze in serie A, mettendo a segno 19 reti. Ha vinto, tra gli altri, cinque scudetti e una Champions League.

Ha indossato 41 volte la maglia della Nazionale, segnando due reti. Una di queste è stata contro la Francia, il 6 luglio 2006, nella finale dei Mondiali di Germania. Ha prima fatto un fallo, per il quale l’arbitro ha concesso un rigore a favore dei transalpini, e poi pareggiato di testa.

Nei tempi supplementari, dopo un diverbio, è stato colpito da una testata di Zinédine Zidane. Ha infine segnato nei calci di rigore, resisi necessari per assegnare il titolo iridato.

Nell’autunno 2014, a oltre 40 anni, si è trasferito in India, fino all’esonero del 6 marzo 2017, per diventare allenatore-giocatore del Chennaiyin, totalizzando sette presenze. Nel 2015 ha vinto l’Indian Super League, iniziata il 3 ottobre e terminata il 20 dicembre.

Eventi Sportivi

Argento per gli azzurri nella sciabola a squadre

giovedì 19 agosto 2004 (17 anni fa)

Argento per gli azzurri nella sciabola a squadre: Nella gara olimpica a squadre di Atene 2004 di sciabola, Aldo Montano, Gianpiero Pastore e Luigi Tarantino prevalgono sui russi in semifinale ma perdono in finale con la Francia, conquistando l’argento.

I Doodle di Google

I cani spaziali

19 agosto

I cani spaziali: Sul sito russo, nel 2010 Google celebra il 50° anniversario del viaggio nello spazio dei due cani Belka (Scoiattolo) e Strelka (Piccola Freccia), famosi per essere stati i primi animali a riuscire a tornare sani e salvi dopo un volo orbitale. Furono lanciati dall’Unione Sovietica con lo Sputnik 5, dal cosmodromo di Baikonur, il 19 agosto 1960 e rientrarono sulla Terra il giorno dopo. Oltre ai due cani nel veicolo spaziale vi erano anche 40 ratti, 2 topi e diverse varietà di piante.

Angolo Lettura

“Acciaio” di Silvia Avallone

domenica 19 agosto 2012 (9 anni fa)

“Acciaio” di Silvia Avallone: Oggi parleremo di uno dei libri che ha avuto più successo nel 2010, sia per i premi letterari che per le ristampe, “Acciaio” scritto dalla esordiente Silvia Avallone. Una scrittura semplice e lineare, descrizioni estremamente particolareggiate per narrare la vita di due adolescenti, Francesca e Anna, nella periferia di Piombino. L’esistenza delle famiglie e delle persone gira intorno all’acciaieria, questo mostro che nello stesso tempo dà vita, perché dà lavoro, e morte, per gli incidenti sul lavoro.

Le due protagoniste abitano in Via Stalingrado, una strada piena di casermoni anonimi, dove anche una semplice gara di pattinaggio è uno svago, dove la vita non offre grandi diversivi ed è facile fare errori, per fuggire dalla monotonia, o da una famiglia troppo assente o ossessivamente presente. La spensieratezza adolescenziale delle due protagoniste, l’amicizia che le lega contrasta totalmente con lo squallore che le circonda. Un libro da leggere, scritto in modo encomiabile e soprattutto in modo realistico.

Scomparsi oggi

Alcide De Gasperi

data di nascita: domenica 3 aprile 1881 (140 anni fa)
data morte: giovedì 19 agosto 1954 (67 anni fa)

Alcide De Gasperi: La più alta figura di statista che l’Italia abbia conosciuto, ricordato come primo Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica e padre fondatore dell’Unione Europea.

Nato a Pieve Tesino, in provincia di Trento, da una famiglia di umili origini, poté completare gli studi solo grazie ad un sussidio concesso dal governo austriaco, essendo all’epoca il Trentino una regione dell’Impero austro-ungarico. Laureatosi in Filologia all’Università di Vienna, prima come studente e poi come membro del parlamento austriaco si batté per la minoranza italofona.

Eletto deputato a Roma tra le fila del Partito Popolare Italiano di Don Luigi Sturzo nel 1921, quattro anni dopo ne divenne segretario, portandolo su posizioni contrarie al regime mussoliniano e pagando il suo antifascismo con il carcere. Impegnato durante il conflitto nel “Comitato di Liberazione Nazionale”, nel 1942 fondò la Democrazia Cristiana, di cui fu il primo segretario e presidente dal 1946 al 1954.

Prese parte agli ultimi governi del Regno d’Italia come Ministro degli Esteri nel 1944 e come Presidente del Consiglio dei Ministri nell’anno seguente; carica, quest’ultima, che mantenne dopo la proclamazione della Repubblica nel 1946, guidando per due anni il governo di unità nazionale fino all’approvazione della carta costituzionale.

In politica estera le sue conquiste più rilevanti, in particolare il prestito di 100 milioni di dollari ottenuto dagli USA e la difesa di importanti territori, quali l’Alto-Adige e la Valle d’Aosta, durante gli accordi di pace con i vincitori della Seconda guerra mondiale. Pur da cattolico convinto, difese la laicità delle istituzioni rifiutando l’alleanza con monarchici e post-fascisti, caldeggiata dal Vaticano, in occasione delle elezioni amministrative di Roma.

Scomparso nell’agosto del 1954, la Chiesa ha avviato il processo di canonizzazione, riconoscendogli il titolo di “Servo di Dio”.

Garcia Lorca

data di nascita: domenica 5 giugno 1898 (123 anni fa)
data morte: mercoledì 19 agosto 1936 (85 anni fa)

Garcia Lorca: Poeta tra i più insigni del Novecento europeo e principale esponente della cosiddetta età d’argento della letteratura spagnola, la raffinatezza e l’impeto dei suoi versi continuano ad affascinare i lettori di ogni tempo.

Nato a Fuente Vaqueros, in Andalusia, si appassionò da piccolo di musica e di arte, componendo la prima raccolta di poesia a 20 anni, senza successo. Gli studi universitari a Madrid e i contatti con le avanguardie europee e con artisti eccelsi, quali il regista Luis Buñuel e il pittore Salvador Dalí, diedero nuovo slancio alla sua poetica che toccò il punto più alto con l’opera Romancero gitano del 1928.

Costretto a soffocare la propria omosessualità, che gli causerà lunghi periodi di depressione, nel corso della Guerra Civile parteggiò per i repubblicani, finendo nel mirino dei nazionalisti di Franco. Difeso da numerosi intellettuali, tra cui Pablo Neruda, nell’agosto del 1936 venne fucilato dalle milizie franchiste.

Oltre alle raccolte poetiche, incentrate per lo più sui temi del destino e della morte, di lui resta una corposa produzione teatrale.

Blaise Pascal

data di nascita: lunedì 19 giugno 1623 (398 anni fa)
data morte: sabato 19 agosto 1662 (359 anni fa)

Blaise Pascal: Ricordato tra le personalità di maggior rilievo del Seicento, contribuì allo sviluppo del sapere con i suoi studi di matematico, fisico, filosofo e teologo.

Nato a Clermont-Ferrand, nel cuore della Francia, rimase orfano della madre a soli tre anni e la sua educazione fu curata dal padre, un magistrato con la passione per le scienze. Ciò lo portò a 16 anni a risultati fondamentali per la geometria analitica, attraverso l’elaborazione di un teorema (oggi conosciuto come Teorema di Pascal) alla base della teoria delle coniche.

In campo scientifico, si segnalò anche per l’ideazione di un calcolatore meccanico (pascalina), precursore della moderna calcolatrice, e per le ricerche sul vuoto con metodo sperimentale. Sul piano filosofico, pose al centro dei propri interessi una profonda analisi della condizione umana, in relazione ai principi della fede cristiana.

Punto di partenza della sua riflessione è l’estrema precarietà dell’uomo, sospeso tra il suo tendere verso verità universali e l’impossibilità di poterle raggiungere. Per sottrarsi a questo stato di debolezza, l’umanità ricorre al divertissment, cioè a qualcosa che la distoglie dal pensiero della propria inferiorità, attitudine che Pascal criticava aspramente.

Scomparso nel 1662, a 39 anni, non lasciò un’opera organica ma soltanto appunti sparsi, raccolti e pubblicati postumi sotto il titolo di Pensieri (1670), che influenzarono filosofi e letterati delle epoche successive; tra questi ultimi l’italiano Alessandro Manzoni.