Almanacco del 15 Agosto

0
176

E’ il 228° giorno dell’anno, 33ª settimana. Alla fine del 2020 mancano 138 giorni.

Santi del Giorno

Assunzione della Beata Vergine Maria
San Luis Batis Sainz (Martire Messicano)
San Tarsicio (o Tarcisio) di Roma (Martire)
Sant’Arduino di Rimini (Sacerdote ed Eremita)
Santa Gioconda di Roma (Vergine e Martire)

Oggi è

Ferragosto

15 agosto

Ferragosto: Il giorno di Ferragosto è una festa sia religiosa che civile. Tradizionalmente, in questo giorno, si usa fare gite fuori porta, con pranzo a sacco e grigliate. Dal punto di vista religioso, la festa ricorda l’Assunzione di Maria in Cielo, ossia il dogma che afferma che la Madonna, finito il suo percorso in terra, fu assunta al cielo in anima e corpo. In passato durante questa festa, venivano organizzate corse di cavalli, asini o muli che venivano agghindati di fiori. Ancora oggi questa tradizione continua a Siena con il Palio dell’Assunta (il 16 agosto).

Accadde Oggi

Inaugurata la Cappella Sistina

venerdì 15 agosto 1483 (537 anni fa)

Inaugurata la Cappella SistinaPapa Sisto IV inaugura la cappella Palatina del Palazzo Apostolico restaurata, consacrandola all’Assunta.

Inserita in una vasta opera di ristrutturazione del tessuto urbano di Roma, l’opera, iniziata nel 1475 su progetto di Baccio Pontelli e realizzata da Giovannino de’ Dolci, ha visto la partecipazione dei grandi maestri del rinascimento italiano – come Botticelli, Perugino, Pinturicchio, Ghirlandaio, Signorelli, etc. – che dal 1481 al 1482 hanno affrescato le pareti della grande navata.

Il ciclo pittorico esalta agli occhi dei primi spettatori le dimensioni imponenti della navata rettangolare (lunga 40,93 metri e larga 13,41), le stesse del Tempio di Salomone, così come riportate nell’Antico Testamento. Un chiaro segno di continuità tra la storia del popolo di Israele e la comunità di Cristo.

L’anno dopo Sisto IV muore e a succedergli è il nipote Giulio II della Rovere che incarica Michelangelo Buonarroti di decorare la volta e le lunette. Terminati nell’ottobre del 1512, i nuovi affreschi vengono svelati ufficialmente il 1° novembre con una messa celebrata da Giulio II, che decide di consacrare la cappella allo zio.

Gli affreschi dell’altare con il celebre Giudizio Universale saranno portati a termine tra il 1525 e il 1541. Da questo momento in poi per il mondo sarà la Cappella Sistina, scrigno di uno dei tesori artistici più conosciuti al mondo.

Spiderman debutta nei fumetti

mercoledì 15 agosto 1962 (58 anni fa)

Spiderman debutta nei fumetti: Sul numero 15 di Amazing Fantasy, storica serie antologica dei fumetti firmati Marvel Comics, compare per la prima volta l’Uomo ragno, ideato da Stan Lee (testi) e Steve Ditko (disegni).

Protagonista del fumetto è Peter Parker, studente timido preso in giro dai compagni per i suoi modi impacciati, che nel corso di una dimostrazione scientifica sull’energia nucleare e sulla radioattività finisce vittima di un piccolo incidente che gli cambia la vita. Un ragno investito dalle radiazioni gli morde la mano prima di morire.

Gradualmente Peter prende coscienza dei poteri straordinari che quel morso gli ha trasmesso, rendendolo simile a un ragno: dalla capacità di aderire alle pareti a una spiccata percezione del pericolo, che esaltano alcune sue invenzioni come il costume e i bracciali che sparano le ragnatele.

Ciò che lo rende subito simpatico ai lettori adolescenti, è il suo affrontare nemici e gravi minacce con la stessa spontaneità e ironia con cui affronta i problemi della vita quotidiana, come la malattia della zia, le pene d’amore e l’influenza. Il successo è rapido, tant’è che la seconda avventura viene pubblicata su una rivista che porta il suo nome, Amazing Spider-Man.

Sulla nascita del personaggio c’è una versione ufficiale che vede Stan Lee intento, nel suo studio, a immaginare un nuovo supereroe da proporre alla Marvel e rimanere colpito da un ragno sulla parete, che gli fa tornare alla mente The Spider, Master of Men, eroe pulp degli anni Trenta.

In realtà, pare che il personaggio sia nato da una lunga gestazione che l’ha visto assumere inizialmente il nome di Silver Spider, preferito inizialmente alla variante con “man”, che richiamava troppo i predecessori Superman e Batman. Annoverato al terzo posto nella classifica dei 200 migliori personaggi di fumetti di sempre (stilata da Wizard Magazine) – proprio dietro i due supereroi di Metropolis e Gotham City – Spiderman ispirerà serie televisive, cartoni, film e videogiochi di successo.

Concerto di Woodstock

venerdì 15 agosto 1969 (51 anni fa)

Concerto di Woodstock: Tre giorni di rock, cultura hippie ed eccessi. Il Festival di Woodstock ha rappresentato qualcosa di più di un semplice evento musicale: è stato un fenomeno sociale e di costume che ha segnato una generazione.

I promotori dell’iniziativa, Michael Lang, John P. Roberts, Joel Rosenman e Artie Kornfeld, pensarono inizialmente di trarne buon profitto, ma il numero sempre crescente di giovani (si parlò di circa 500mila presenti) che si radunava tra le colline di Bethel (piccolo borgo rurale nello stato di New York), li costrinse a lasciare l’ingresso libero.

La manifestazione venne inaugurata il 15 agosto 1969 e per tre giorni vide sfilare grandi nomi del rock: da Joe Cocker ai Who, passando per un giovanissimo Carlos Santana. La vera star salì sul palco l’ultimo giorno: il chitarrista Jimi Hendrix deliziò il pubblico con due ore di concerto.

Nel 1970 al festival venne dedicato un documentario dal regista Michael Wadleigh, dal titolo Woodstock – Tre giorni di pace, amore e musica, che l’anno dopo vinse l’Oscar come “miglior documentario”.

Sbarca nelle sale Apocalypse Now

mercoledì 15 agosto 1979 (41 anni fa)

Sbarca nelle sale Apocalypse Now: Dopo aver fatto incetta di Oscar con i primi due capitoli de Il padrino, il regista Francis Ford Coppola sforna un altro capolavoro, tratto dal romanzo “Cuore di tenebra” di Joseph Conrad e destinato a fare scuola nel genere “guerra”.

Uscito nelle sale americane il 15 agosto, Apocalypse Now è ambientato nella fase clou della Guerra in Vietnam e mostra gli aspetti più feroci di quella che fu una della pagine più buie della storia americana.

Interpretato da uno straordinario Marlon Brando e da Martin Sheen e Robert Duvall, il film riceve otto nomination agli Oscar del 1980, portando a casa due statuette per la “migliore fotografia” e il “miglior sonoro”.

Inaugurato il Canale di Panama

sabato 15 agosto 1914 (106 anni fa)

Inaugurato il Canale di Panama: È la scorciatoia più celebre al mondo, punto di collegamento tra gli oceani Atlantico e Pacifico e rotta cruciale dei traffici commerciali tra il continente americano e il resto del globo. Lungo 81 km, il Canale di Panama attraversa l’America Centrale e collega il golfo dell’omonima capitale dell’ex stato colombiano con il Mar dei Caraibi.

Gioiello di alta ingegneria portuale, venne inaugurato la mattina del 15 agosto 1914 dal passaggio di un piroscafo. La paternità del progetto spetta all’illustre imprenditore francese, Ferdinand de Lesseps, già noto per aver costruito il Canale di Suez. Impossibilitato per ragioni economiche a portare a termine l’opera, quest’ultima venne ripresa dal governo degli Stati Uniti d’America, che con il Trattato Hay-Bunau Varilla si assicurò il pieno controllo della futura infrastruttura marittima.

Completato in soli sette anni dal genio militare statunitense, il Canale è dal 1977 sotto il pieno controllo della Repubblica panamense, della cui economia rappresenta il motore principale. In un secolo di vita, sono oltre un milione le imbarcazioni che l’hanno attraversato, con una media di 15mila passaggi al giorno.

“Amici miei” debutta al cinema

venerdì 15 agosto 1975 (45 anni fa)

“Amici miei” debutta al cinema«Che cos’è il genio? È fantasia, intuizione, decisione e velocità d’esecuzione» commenta così, la voce fuori campo, ogni volta che l’allegra brigata fiorentina di Amici miei si appresta a mettere in opera uno scherzo o una “zingarata”, ossia «una partenza senza meta e senza scopi, un’evasione senza programmi che può durare un giorno, due o una settimana».

Il film capolavoro di Mario Monicelli, sceneggiato dal grande Pietro Germi, debuttò nelle sale italiane il 15 agosto del 1975. Qualcuno storse il naso di fronte alla comicità cinica e sopra le righe dei cinque amici, uniti dalla comune voglia di prendersi poco sul serio. La maggior parte del pubblico, al contrario, rimase immediatamente conquistato dalle battute “nonsense” del conte Mascetti (impersonato dal grande Ugo Tognazzi) e dalle burle, spesso crudeli, ordite a danno dei malcapitati di turno, su tutte quella degli schiaffi ai passeggeri affacciati al finestrino del treno in partenza.

Premiata con due David di Donatello (uno al “miglior regista” e l’altra al “miglior attore protagonista” assegnata a Tognazzi), la pellicola ebbe due sequel nel 1982 e nel 1985, firmate rispettivamente da Monicelli e da Nanni Loy. A completare lo storico cast Philippe Noiret, Gastone Moschin, Adolfo Celi e Duilio Del Prete (sostituito nei due sequel da Renzo Montagnani).

Nati in questo giorno

Napoleone Bonaparte

data di nascita: martedì 15 agosto 1769 (251 anni fa)
data morte: sabato 5 maggio 1821 (199 anni fa)

Napoleone Bonaparte: Nato ad Ajaccio, nella Corsica del sud, venne ribattezzato l’uomo del destino, per il nuovo assetto politico dato all’Europa e all’area mediterranea, attraverso i suoi trionfi militari di generale e condottiero dell’esercito francese.

Dopo il ruolo centrale ritagliatosi nel periodo della Rivoluzione francese, riuscì a prendersi la guida del Paese, dando vita al primo Impero della Francia. Fu un dittatore ma anche un riformatore del sistema giuridico (con il Codice napoleonico) e dell’assetto amministrativo delle diverse aree dell’Impero, in particolare dell’Italia che per la prima volta si ritrovò in gran parte riunificata sotto la sua corona.

Morì in esilio sull’isola di Sant’Elena (situata nell’Oceano Atlantico centro meridionale) il 5 maggio 1821. Alessandro Manzoni dedicò alla sua morte, la famose ode “Il cinque maggio”: “Ei fu. Siccome immobile, / dato il mortal sospiro, / stette la spoglia immemore / orba di tanto spiro, / così percossa, attonita / la terra al nunzio sta, / muta pensando all’ultima / ora dell’uom fatale; / né sa quando una simile / orma di pie’ mortale / la sua cruenta polvere / a calpestar verrà”.

Ben Affleck

data di nascita: martedì 15 agosto 1972 (48 anni fa)

Ben Affleck: Nato a Berkeley, in California, è un attore di fama ma è come regista e sceneggiatore che ottiene i riconoscimenti più prestigiosi.

Come attore viene lanciato dal film di fantascienza Armageddon (1998), nello stesso anno riceve l’Oscar per la “miglior sceneggiatura” di Will Hunting – Genio ribelle, con protagonista Matt Damon.

Successivamente, riveste ruoli importanti in numerosi film di successo, come Pearl Harbor e Bounce. Nel 2012 Argo, basato su un episodio reale della storia americana e da lui diretto e interpretato, gli vale la seconda “statuetta” come “miglior film”.

Sex symbol ed attore stimato, tra le sue partner figurano diverse star di Hollywood, come Gwyneth Paltrow e Jennifer Lopez. Nel 2016 è protagonista di Batman v Superman: Dawn of Justice (sequel de “L’uomo d’acciaio”), prestando il volto al “uomo pipistrello” di Gotham City. L’anno dopo interpreta Batman nel film Justice League. Nel 2019 è nelle sale statunitensi e su Netflix con il thriller Triple Frontier.

Gianfranco Ferré

data di nascita: martedì 15 agosto 1944 (76 anni fa)
data morte: domenica 17 giugno 2007 (13 anni fa)

Gianfranco Ferré: Personalità fondamentale per la moda italiana in tutto il mondo. Nato a Legnano, a circa 20 km dal capoluogo lombardo, Gianfranco Ferré è stato uno stilista di rilievo internazionale.

Dopo aver fondato la sua maison nel 1978, ha lanciato negli anni Ottanta la linea di profumi per uomo e per donna, ancora oggi tra i più ricercati. Negli anni ha impostato il proprio stile sull’incontro tra più culture, coniugando qualità ed eleganza.

Scomparso nel giugno del 2007, le sue spoglie sono state tumulate nel Cimitero Monumentale di Legnano.

Walter Scott

data di nascita: giovedì 15 agosto 1771 (249 anni fa)
data morte: venerdì 21 settembre 1832 (187 anni fa)

Walter Scott: Nato ad Edimburgo, capitale della Scozia, fu uno dei maggiori scrittori a cavallo tra Settecento e Ottocento e considerato l’inventore del romanzo storico.

Traendo ispirazione dalla storia medievale e dalle leggende scozzesi, scrisse una serie di romanzi, in cui si fondevano realtà storica e finzione, destinati a fare scuola e a ispirare i più grandi romanzieri europei del XIX secolo, da Hugo a Tolstoj.

La sua opera più nota, Ivanhoe, ambientata nell’Inghilterra del 1194, ispirò Alessandro Manzoni nella stesura di Fermo e Lucia, prima versione di quel capolavoro che più tardi prese il nome di I promessi sposi.

Autore di una cinquantina tra racconti, romanzi e poesie, Scott morì nel 1832 nella sua residenza scozzese di Abbotsford, oggi considerata “casa storica”.

Nati… sportivi

Igor Cassina

data di nascita: lunedì 15 agosto 1977 (43 anni fa)

Igor Cassina: Nato a Seregno (in Lombardia), è un ex ginnasta olimpionico nella specialità della sbarra. Ha vinto la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Atene 2004. Ai Mondiali ha vinto un argento (2003) e un bronzo (2009). Il suo bottino agli Europei è invece di un argento e due bronzi.

Dal 2002 la federazione internazionale ha denominato “Movimento Cassina” un Kovacs teso con avvitamento a 360° sull’asse longitudinale.

Eventi Sportivi

Inizia il torneo di pallavolo maschile

domenica 15 agosto 2004 (16 anni fa)

Inizia il torneo di pallavolo maschile: Al torneo di pallavolo maschile dei Giochi Olimpici di Atene 2004, partecipano 12 squadre. L’Italia, perdendo in finale per 1 a 3 con il Brasile, conquisterà la medaglia d’argento.

Dal 1964 (primo torneo olimpico) è la seconda volta (nel 1996 la prima). In altre due edizioni è arrivata terza (2000 e 2012), non riuscendo quindi a vincere l’oro, neanche nel periodo di predominio in questo sport. A Rio 2016 verrà sconfitta in finale di nuovo dal Brasile ma per 3 a 0.

I Doodle di Google

Indipendenza dell’India

15 agosto

Indipendenza dell’India: È dal 2003 (saltando un paio di anni) che Google ricorda con un doodle locale l’Indipendenza dell’India dall’Impero britannico. Il paese divenne indipendente il 15 agosto 1947. Un ruolo importante lo ebbe Gandhi che portò avanti forme di lotta basate sulla non violenza, sulla disobbedienza civile, sulla non collaborazione con i colonizzatori, costringendo gli inglesi a concedere l’indipendenza.

Scomparsi oggi

Giorgio Perlasca

data di nascita: lunedì 31 gennaio 1910 (110 anni fa)
data morte: sabato 15 agosto 1992 (28 anni fa)

Giorgio Perlasca: Il suo nome compare nell’elenco dei 525 italiani Giusti tra le Nazioni, ossia i “non ebrei” che hanno rischiato la propria vita per salvare quella dei perseguitati dal genocidio nazista.

Nato a Como e morto a Padova, da giovane fu un convinto fascista, partendo come volontario per l’Africa Orientale e la Spagna. La sua presa di distanza dal regime mussoliniano maturò dopo l’emanazione delle leggi razziali del 1938.

Inviato, con visto diplomatico, nei paesi dell’Est Europa per acquistare carne per l’esercito italiano, al momento dell’armistizio dell’8 settembre 1943 Perlasca si trovava a Budapest, dove, rifiutandosi di aderire alla Repubblica di Salò, cercò rifugio nel consolato spagnolo.

Assunto il finto ruolo di viceambasciatore di Spagna, riuscì a far avere la cittadinanza spagnola a 5.218 ebrei, appellandosi alla legge Rivera sugli ebrei di ascendenza sefardita (di antica origine spagnola), e salvare gli stessi dai campi di sterminio nazisti.

Fatto prigioniero dall’Armata rossa, dopo la guerra rientrò in Italia e qui condusse una vita riservata, decidendo di non condividere con nessuno il suo gesto eroico. Solo in vecchiaia gli venne resa giustizia, con il riconoscimento in vita di “Giusto tra le Nazioni” assegnatogli nel 1989.

Grazia Deledda

data di nascita: mercoledì 27 settembre 1871 (148 anni fa)
data morte: sabato 15 agosto 1936 (84 anni fa)

Grazia Deledda: Scrittrice tra le più rappresentative del Novecento italiano, da molti critici considerata l’anima “russa” della Barbagia, perché alla maniera di grandi narratori quali Tolstoj e Dostoevskij ha raccontato l’umanità passionale e tormentata della terra natia.

Sarda di Nuoro, Maria Grazia Cosima Deledda nacque da famiglia benestante e dopo la seconda elementare studiò letteratura da autodidatta, esordendo come autrice di prose sulla rivista L’Ultima Moda. Trasferitasi a Roma, si consacrò come romanziera con “Elias Portolu” del 1903, offrendo la massima espressione della sua poetica nel capolavoro Canne al vento (1913).

Ricordata anche per “L’Edera” (1906) e “Il Dio dei venti” (1922), nel 1926 fu insignita del Nobel per la Letteratura (secondo italiano a riceverlo dopo Carducci) «per la sua ispirazione idealistica, scritta con raffigurazioni di plastica chiarezza della vita della sua isola nativa, con profonda comprensione degli umani problemi». Dieci anni dopo scomparve nella sua abitazione romana e solo dopo la morte la critica ufficiale ne riconobbe l’originalità dello stile, attribuendole quei meriti che in vita le erano stati negati e che il solo Pirandello aveva intravisto.

Commenti