Almanacco Del 14 Novembre

0
206

E’ il 319° giorno dell’anno, 46ª settimana. Alla fine del 2020 mancano 47 giorni.

A Roma il sole sorge alle 07:00 e tramonta alle 16:49 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 07:23 e tramonta alle 16:52 (ora solare)
Luna: 5.42 (lev.) 16.36 (tram.)
Perigeo lunare alle ore 13 – distanza: km. 357.854.

Santi del Giorno

San Giocondo di Bologna (Vescovo)
San Serapio (Martire mercedario)

San Clementino (Martire)
San Serapio (Martire mercedario)
Sant’Antigio (Vescovo)
Sant’Ipazio di Gangra (Vescovo e Martire)
Santa Teodora (Imperatrice d’Oriente)
Santa Veneranda (Martire)

Etimologia

Clementina, “Clementis” o “Clemens” era il “cognomen” di una “gens” latina, significante “mite, benevolo”. Come personale, ebbe moltissima fortuna anche in ambienti cristiani: basti pensare ai ben diciassette papi che si fregiarono di questo appellativo. La variante diminutiva femminile è discretamente attestata in tutta Italia.

Proverbio del giorno

Dove manca natura arte procura.

Aforisma del giorno

Non dare mai spiegazioni – i tuoi amici non ne hanno bisogno e i tuoi nemici non ci crederanno comunque. (Elbert Hubbard)

Sei nato oggi? 

Hai un animo tranquillo e riflessivo. Nella vita scegli e apprezzi le gioie semplici: ti tieni lontano dalla confusione e dalla lotta per emergere. Nel lavoro sei apprezzato per la tua laboriosità, l’impegno e il metodo. In amore puoi contare su un rapporto sereno basato sulla comprensione reciproca e sulla stabilità.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Sabato 14 Novembre 2020

Oggi è

La Giornata mondiale del diabete

14 novembre

La Giornata mondiale del diabete: Il 14 novembre di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale del Diabete (GMD), promossa dall’International Diabetes Federation (IDF), con lo scopo di informare e sensibilizzare le persone in merito alla malattia e, al contempo, diffondere le norme di prevenzione del diabete.

L’IDF è una federazione di 200 Associazioni in oltre 160 paesi ed in Italia esistono diverse associazioni che si occupano della malattia, che è stata riconosciuta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite un “problema sociale per il mondo”.

Accadde Oggi

Alluvione del Po

14 novembre 1951

Nel Polesine, il Po, gonfiato da giorni di pioggia incessante, esonda e travolge tutto. L’alluvione provoca 84 morti e più di 180.000 senzatetto. Da tutta l’Italia arrivano volontari a portare aiuto.

Anche il presidente del consiglio, Alcide De Gasperi, visita il Polesine a due giorni dalla devastazione.

Primo trapianto di cuore in Italia

14 novembre 1985

Padova. L’equipe guidata dal professor Vincenzo Gallucci esegue il primo trapianto di cuore in Italia. Il paziente è Ilario Lazzari, un falegname veneziano, da due mesi in terapia intensiva. Il nuovo cuore gli viene donato da Francesco Busnello, un ragazzo trevigiano di diciotto anni, morto in un incidente stradale. L’intervento dura oltre sette ore.

Maiman brevetta il laser

martedì 14 novembre 1967 (53 anni fa)

Maiman brevetta il laser: Uno sconosciuto fisico della California brevettò nel 1967 il “primo laser funzionante” al mondo. Theodore Maiman costruì il primo dispositivo basato sulla teoria dell’emissione stimolata di radiazioni, sviluppata nel 1917 da Albert Einstein, tra lo scetticismo dei suoi colleghi e andando contro le direttive dei capi della società per cui lavorava (la Hughes Electric Corporation).

Costretto a riparare apparecchi elettrici e radio per pagarsi gli studi universitari, dopo la laurea in ingegneria fisica all’Università del Colorado e un master in ingegneria elettrica alla Stanford University, Maiman iniziò i suoi esperimenti sull’amplificazione della luce mediante emissione stimolata di radiazioni (da cui l’acronimo L.A.S.E.R. che sta per Ligth Amplification by Stimulated Emission of Radiation) nei laboratori della Hughes Corporation.

L’illuminazione arrivò nel 1958, dopo aver letto un articolo di Arthur L. Schawlow e Charles H. Townes (inventore del maser, simile al laser ma basato su onde elettromagnetiche) dal titolo “Maser infrarossi e ottica”. Da queste conclusioni partì per la costruzione di un laser artigianale al cristallo di rubino, che assorbiva luce verde e blu ed emetteva luce rossa, in grado di concentrare in un punto preciso un fascio di luce sottilissimo ma potente.

Più tardi si scoprì che il suo non era il primo prototipo di laser, ma vi era arrivato prima, nel 1957, Gordon Gould (con cui lo stesso Maiman aveva collaborato) senza però riuscire a brevettarlo. Tuttavia il dispositivo messo a punto da Maiman ebbe il merito di dimostrare la facilità con cui un laser poteva essere costruito, esaltandone nel contempo la grande utilità pratica.

La sua scoperta ebbe immediato riscontro in campo commerciale, in particolare nel settore ottico, ed egli stesso cercò di trarne profitto fondando la Korad Corporation, un’impresa specializzata nello sviluppo e nella produzione di laser. Ciò, a distanza di anni, lo porterà ad essere considerato il padre dell’industria elettro-ottica.

Immediate applicazioni si ebbero anche nel campo medico e in particolare della chirurgia oftalmica (per correggere i difetti della vista), fino a quelle più recenti in ambito industriale (per operazioni di taglio e saldatura delle lamiere in metallo), nelle reti informatiche (per trasmissione dati), nei dispositivi elettronici (come elemento di lettura e scrittura di CD e DVD), nelle strumentazioni militari (come puntatori per armi), nella fotografia tridimensionale (con gli ologrammi) e nell’industria dell’intrattenimento in generale.

Nonostante i numerosi meriti riconosciutigli, Maiman non riuscì ad ottenere il Nobel per la fisica al quale venne candidato due volte.

La BBC avvia le trasmissioni regolari

martedì 14 novembre 1922 (98 anni fa)

La BBC avvia le trasmissioni regolari: Dalla stazione L2O della Marconi House di Londra iniziarono nel 1922 le prime trasmissioni radiofoniche regolari della British Broadcasting Company, meglio nota con l’acronimo BBC, fondata ad ottobre dello stesso anno per iniziativa di alcune compagnie di telecomunicazioni.

Toccò al direttore dei programmi Arthur Burrows leggere i primi bollettini delle 6,00 e delle 9,00. Il nuovo servizio entrò presto nel cuore dei “sudditi di sua Maestà”, che le diedero il nomignolo familiare di auntie, “zia” (sulla falsa riga del nostro “mamma Rai”). In poco tempo venne raggiunta la soglia dei dieci milioni di abbonati.

Divenuta pubblica nel 1927, dieci anni dopo la BBC si tuffò nel campo della televisione, sotto la guida illuminata del direttore generale John Reith. Il 1936 sancì lo storico primato di primo operatore televisivo al mondo a garantire un servizio regolare, su cui costruì la sua autorevolezza come canale news internazionale, che tuttora gli viene riconosciuta.

Ispirata dalla mission di «educare, informare e intrattenere», oggi trasmette notiziari in 47 lingue, registrando oltre 400 milioni di utenti in tutto il pianeta.

Nati in questo giorno

Max Pezzali

data di nascita: martedì 14 novembre 1967 (53 anni fa)

Max Pezzali: Parafrasando un suo cavallo di battaglia, gli “anni d’oro” li vive nell’ultimo decennio del secolo scorso, quando costruisce prima in gruppo e poi da solista la fama di stella del pop italiano, con più di 7 milioni di dischi venduti.

Nato a Pavia, coltiva la passione per la musica fin da piccolo, facendola diventare la sua principale attività professionale, quando insieme al compagno di liceo, Mauro Repetto, dà vita al duo “I Pop”, poi ribattezzato 883 in onore della mitica Harley-Davidson Sportster (883 è il valore della cilindrata), di cui sono entrambi grandi estimatori.

Lanciata da Claudio Cecchetto e dal Festival di Castrocaro del 1991 con il brano “Non me la menare”, la coppia scala i vertici delle classifiche italiane, sforna un successo dopo l’altro: da Hanno ucciso l’uomo ragno a “Sei un mito” e “Come mai”. Dopo l’exploit dell’album “Nord sud ovest est”, che vende oltre un milione e 300.000 copie, i due si separano e Max prosegue da solista con ottimi risultati.

Molto attivo in TV, con trasmissioni come “Le strade di Max” e “Nord sud ovest est – Tormentoni on the road” (su Italia 1), nel 2013 dà alle stampe l’autobiografia I cowboy non mollano mai – La mia storia e la raccolta “Max 20” in cui rivisita i suoi successi, duettando con colleghi famosi, da Ramazzotti a Cremonini.

Astronave Max è il titolo del 18° album, pubblicato nell’estate del 2015 e anticipato dal singolo “È venerdì”. Per “celebrare” i 25 anni di carriera, il 17 novembre 2017 arriva il diciannovesimo: Le canzoni alla radio.

Aperto dal brano “Strada Facendo” di Claudio Baglioni, il 9 marzo 2018 esce il doppio CD live Max Nek Renga, il disco, una raccolta a tre voci dei successi dei tre cantanti. Due singoli, Welcome to Miami (giugno 2019) e In questa città (novembre 2019), sono estratti dall’album di inediti Qualcosa di nuovo, uscito il 30 ottobre 2020.

Nasce Carlo Emilio Gadda

14 novembre 1893

Nasce a Milano Carlo Emilio Gadda. Primo di tre fratelli, Gadda sboccia come scrittore negli anni Cinquanta. Nel 1950 Gadda si trasferisce a Roma, dove lavora per i servizi culturali della radio, in RAI.

Nel 1953 ottiene il suo primo successo di scrittore con “Novelle del ducato in fiamme”, un’ironica rappresentazione dell’ultimo periodo del fascismo. Nel 1957 esce il suo libro più conosciuto: “Quel pasticciaccio brutto di via Merulana”, un romanzo giallo ambientato nei primi anni del Ventennio, da cui viene tratto il film “Un maledetto imbroglio”del regista Pietro Germi. Muore a Roma nel 1973.

Claude Monet

data di nascita: sabato 14 novembre 1840 (180 anni fa)
data morte: lunedì 6 dicembre 1926 (93 anni fa)

Claude Monet: Nella storia dell’arte è ricordato come il pittore della luce, padre di quella corrente pittorica che ruppe i canoni tradizionali e che da un suo celebre quadro, “Impressione. Levar del sole”, prese il nome di Impressionismo.

Nato a Parigi e scomparso a Giverny nel dicembre del 1926, Claude Monet studiò disegno dal 1856 alla scuola di Le Havre, poi dal maestro Eugène Boudin apprese l’arte del paesaggio che segnò gran parte della sua produzione. Riprodurre la realtà dal vero, esaltando la luce in tutta la sua naturalezza, fu il verbo artistico di Monet, intorno al quale si ritrovarono diversi amici pittori, che con lui formarono la corrente impressionista.

Tra le 500 opere attribuitegli, oggi sparse tra i principali musei del mondo, risaltano: “La passeggiata”, “I papaveri”, “La Cattedrale di Rouen in pieno sole” e “Lo stagno delle ninfee, armonia verde”.

Michele Cucuzza

data di nascita: venerdì 14 novembre 1952 (68 anni fa)

Michele Cucuzza: Nato a Catania, è popolare per la sua lunga esperienza in TV come giornalista e conduttore, cui associa una prolifica attività di scrittore.

Dopo gli inizi sulla carta stampata in Sicilia per il quotidiano Catania Sera, si trasferisce a Milano e lavora per Il Giorno e per l’ufficio stampa del sindacato UIL. Nel 1976 è tra i fondatori Radio Popolare (una delle prime radio libere) e nel 1983 entra in RAI come redattore ordinario, realizzando moltissimi servizi per i giornali radio nazionali e per la TV.

In quegli anni segue casi importanti come quello di Enzo Tortora, lo scandalo del vecchio Banco Ambrosiano, la morte di Michele Sindona nel supercarcere di Voghera e il disastro di Chernobyl. Dal 1988 al 1998 conduce il TG2, dopo di cui per dieci anni presenta La vita in diretta, portandola al massimo degli ascolti.

Dopo l’esperienza di “Uno Mattina“, si allontana dagli schermi, continuando l’attività radiofonica e curando su Diva&Donna una rubrica di interviste a personaggi della cronaca. Nel 2011 è Direttore di Legalitàlia, meeting antimafia. È vicino inoltre ai diritti dei disabili, in qualità di Console onorario di F.I.A.B.A. (l’Onlus impegnata per l’abbattimento delle barriere architettoniche).

Nel gennaio 2020 partecipa al Grande Fratello VIP.

Nati… sportivi

Bernard Hinault

data di nascita: domenica 14 novembre 1954 (66 anni fa)

Bernard Hinault: Nato a Yffiniac (Francia), è un ex ciclista su strada, famoso negli anni Settanta e nella prima metà del decennio successivo, campione del mondo su strada nel 1980.

È tra i sei ciclisti che hanno vinto la tripla corona, cioè tutte le tre grandi corse a tappe europee: Tour de France, Giro d’Italia e Vuelta a España, ma è l’unico, con Alberto Contador, ad averle vinte tutte due volte.

Vittorio Adorni

data di nascita: domenica 14 novembre 1937 (83 anni fa)

Vittorio Adorni: Nato a San Lazzaro, località del comune di Parma, è un ex ciclista su strada, dirigente sportivo e conduttore televisivo italiano. I suoi successi più importanti da professionista (dal 1961 al 1970) sono stati la vittoria al Giro d’Italia 1965 e la conquista del campionato del mondo 1968, svoltosi ad Imola, preceduta dal secondo posto del 1964.

Vincenzo Nibali

data di nascita: mercoledì 14 novembre 1984 (36 anni fa)

Vincenzo Nibali: Potrebbe essere considerato un segno del destino nascere il 14 novembre e diventare un campione di ciclismo come Adorni e Hinault, nati decenni prima ma nello stesso giorno.

Nato a Messina, e anche per questo soprannominato lo squalo dello Stretto, è un ciclista su strada, uno dei sei (l’altro italiano è Felice Gimondi) a riuscire a vincere almeno una volta in carriera i tre grandi giri a tappe: la Vuelta a España 2010, il Giro d’Italia 2013 (vinto anche nel 2016) e il Tour de France 2014.

Una grave caduta in curva a 11 chilometri dal traguardo, in fuga con altri due corridori, gli impedisce di salire sul podio ai Giochi di Rio 2016. Nell’anno dopo vince il Giro di Lombardia, si classifica secondo nella Vuelta a España e terzo nel Giro d’Italia.
Nel 2018 taglia per primo il traguardo nella “Milano-Sanremo”. Nel 2019 conclude al secondo posto il Giro d’Italia.

Eventi Sportivi

Inghilterra-Italia: primo successo azzurro

mercoledì 14 novembre 1973 (47 anni fa)

Inghilterra-Italia: primo successo azzurro: A Wembley, nel tempio del calcio, la Nazionale di calcio italiana ha compiuto un’impresa! Grazie ad un gol di Fabio Capello, sulla respinta del portiere dopo un tiro dalla destra di Chinaglia, ha vinto per la prima volta nella sua storia in Inghilterra. Sono state determinanti anche le parate di Dino Zoff.

F1 2010, Vettel e Red Bull campioni

domenica 14 novembre 2010 (10 anni fa)

F1 2010, Vettel e Red Bull campioni: Dopo 19 gare termina il campionato mondiale di Formula Uno 2010 organizzato dalla FIA. La classifica piloti è vinta da Sebastian Vettel, dopo un testa a testa tra quattro piloti fino all’ultimo GP ed è la prima volta che accade. Il successo del pilota tedesco determina la conquista del titolo costruttori per la Red Bull.

Nella stagione 2010 rientra dopo tre anni il sette volte campione del mondo Michael Schumacher, nono nella classifica finale.
La scuderia di Maranello è terza nella classifica costruttori, mentre in quella piloti conquista il secondo posto con Alonso e il sesto con Massa.

Nei tre Mondiali successivi, Vettel si confermerà il migliore, arrivando a vincere quattro titoli piloti consecutivi.

I Doodle di Google

Taha Hussein

14 novembre

Taha Hussein: In questo giorno, nel 1889, nasceva a Il Cairo Taha Hussein uno dei principali scrittori egiziani, esponente della corrente culturale e politica del Riformismo arabo-islamico. Uno spirito libero quello di Hussein capace di superare gli alti steccati dell’isolamento dal mondo, cui sembrava volerlo condannare una precoce cecità sopraggiunta quando aveva soltanto tre anni.

Con la sua vasta produzione poetica e pubblicistica – tra cui si ricordano I giorni di forte impronta autobiografica – e l’attività di ministro dell’Educazione ha promosso nella società egiziana una cultura votata all’Illuminismo, attraverso valori come il rispetto per la ragione, l’emancipazione femminile e il diritto a un’educazione libera. Un doodle locale, pubblicato in Egitto nel 2010, ha reso omaggio a questo grande intellettuale.

Scomparsi oggi

Georg Wilhelm Friedrich Hegel

data di nascita: lunedì 27 agosto 1770 (250 anni fa)
data morte: lunedì 14 novembre 1831 (189 anni fa)

Georg Wilhelm Friedrich Hegel: Nato a Stoccarda e morto a Berlino nel 1831, è stato un filosofo idealista che ha influenzato e cambiato radicalmente il modo di fare filosofia degli anni successivi. È il fautore dell’idealismo assoluto, analizzatore del concetto di mente e spirito.

Pilastro del pensiero occidentale, la speculazione filosofica di Hegel rappresentò il punto di partenza per la maggior parte dei pensatori europei, divisi tra ammiratori (su tutti Feuerbach e Marx) e critici (come Schelling, Schopenhauer e Nietzsche).

Muore Enzo Trapani

14 novembre 1989

Muore il regista Enzo Trapani. Per la RAI dirige “Non stop”, tre edizioni del varietà “Fantastico”, “Te la do io l’America” e “Te lo do io il Brasile”, un varietà ideato e condotto da Beppe Grillo. Nel 1985 è alla regia di “Il tasto matto”, il programma che segna l’esordio televisivo del Trio.

Commenti