Almanacco Del 14 Giugno 2021

0
160

Oggi lunedì 14 giugno 2021 (07:40)

E’ il 165° giorno dell’anno, 25ª settimana. Alla fine del 2021 mancano 200 giorni.

A Roma il sole sorge alle 04:35 e tramonta alle 19:46 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 04:33 e tramonta alle 20:13 (ora solare)
Luna: 7.51 (lev.) 23.10 (tram.)

Santi del Giorno

Sant’Eliseo (Profeta)
Santi Valerio e Rufino (Martiri)
San Metodio (Patriarca di Costantinopoli)
Beata Costanza de Castro (Terziaria francescana)
San Proto di Aquileia (Martire)
Santa Teopista (Vergine e Martire)

Etimologia

 Elisa, fortunatissima abbreviazione di Elisabetta, deriva anch’essa dall’ebraico “El”-sheba”, che significa “il mio Dio č pienezza”. E’ diffuso capillarmente in tutta Italia, attestato di pari passo con il dilagare dei costumi cristiani.

Proverbio del giorno

Il troppo stroppia

Aforisma del giorno

Non posso fare a meno di detestare i miei genitori. E’ così triste dover sopportare chi ha i vostri stessi difetti (Oscar Wilde)

Sei nato oggi?

 I nati il 14 giugno sono individui ardenti e determinati, con le idee chiare, molto abili ad osservare e giudicare ciò che avviene attorno a loro. Sono in genere molto leali e dimostrano molto coraggio quando sentono di combattere la battaglia giusta, degna del loro onore.Nel dimostrare le loro idee e opinioni si dimostrano forti e convincenti e poiché conoscono fin troppo bene la natura umana , sono anche capaci di reagire con spietatezza di fronte all’ipocrisia e alla finzione. Ciò che apprezzano più di ogni altra cosa è la libertà, tanto mentale quanto fisica. Decisamente competitivi, essi amano vincere.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Lunedì 14 Giugno 2021

Accadde Oggi

Gli Usa adottano la bandiera a “stelle e strisce”

sabato 14 giugno 1777 (244 anni fa)

Gli Usa adottano la bandiera a “stelle e strisce”: Simbolo di libertà e dei diritti garantiti a tutti i cittadini americani dalla Costituzione e dalla “Carta dei diritti”, oltre che un emblema di libertà personale e individuale. È questa l’idea che ispirò il Congresso degli Stati Uniti d’America quando decise di adottare la celebre Stars and stripes, la bandiera a stelle e strisce che ancora oggi rimane l’aspetto più identificativo di quella nazione.

Ispirata alla bandiera della Compagnia inglese delle Indie Orientali, la versione iniziale comprendeva nel quadrante la bandiera del Regno Unito e di lato 13 strisce orizzontali (7 rosse e 6 bianche), quante erano le colonie inglesi che si ribellarono alla madrepatria. Mentre questa parte restò invariata nel tempo, dal 1787 venne utilizzato il quadrante blu punteggiato di stelle, il cui numero venne aggiornato con l’acquisizione di nuovi Stati.

L’ultima modifica ebbe luogo nel 1960, con l’ingresso delle Hawaii che portò a 50 il numero degli Stati della confederazione. In base al Flag Act del 1818, si stabilì che ogni aggiornamento della bandiera venisse eseguito il 4 luglio a Filadelfia (città dove furono redatte la Dichiarazione d’indipendenza e la Costituzione degli Stati Uniti d’America).

L’inno nazionale The Star-Spangled Banner, composto da Francis Scott Key, venne ispirato al significato e al disegno della “Stars and Stripes”. Sul modello della bandiera americana si basarono quelle di diversi altri stati (Liberia, Malesia, etc.).

Apre il primo Hard Rock Cafe

lunedì 14 giugno 1971 (50 anni fa)

Apre il primo Hard Rock Cafe: Sorseggiare un buon caffè fantasticando sulle mitiche chitarre di Jimi Hendrix e John Lennon o sugli abiti di Freddie Mercury e Madonna, è un’emozione che possono provare soltanto i clienti della celebre catena di Hard Rock Cafe!

L’idea di un ristorante tematico, concepito come una memoria storia del rock attraverso gadget, strumenti e documenti sui grandi artisti del passato, venne a Peter Morton e Isaac Tigrett, che lo aprirono nel 1971 a Londra.

Il successo non tardò ad arrivare anche per il sostegno delle star della musica e del cinema che presero a frequentare abitualmente il locale. In seguito i due si separarono e la catena fu venduta prima alla Rank Corporation, poi alla tribù di Seminole, residenti in Florida.

Tra i 191 Cafe sparsi in 59 paesi, tre sono in Italia, nello specifico a Firenze, Roma e Venezia. Nel business multimiliardario della catena, hanno un peso rilevante i gadget, su tutti le t-shirt bianche con il marchio e la città dov’è stata comprata, vendute in dieci milioni di esemplari all’anno.

Esordio dell’App Almanacco

giovedì 14 giugno 2012 (9 anni fa)

Esordio dell’App Almanacco: Nove anni di Almanacco! Da quel 14 giugno 2012 ogni giorno è stata una piacevole scoperta per i tantissimi lettori che, in numero sempre crescente, hanno scelto di installare l’applicazione sul proprio smartphone o tablet Android.

Realizzata dalla società informatica Prometheo, l’App ha unito l’antica tradizione degli almanacchi del XIX secolo (che all’epoca erano la principale fonte d’informazione) con la formula vincente della storica trasmissione RAI L’Almanacco del giorno dopo, che tra la seconda metà degli anni Settanta e l’inizio dei Novanta allietava i telespettatori prima del TG delle 20.

Le rubriche – dagli “Accadde Oggi” (storia, scienza, costume, sport, arte, spettacolo) alle origini singolari di parole e modi di dire, passando per compleanni famosi, anniversari e suggerimenti sui prodotti di stagione – sono via via cresciute di numero e in qualità, ricreando grazie a giochi e passatempi l’atmosfera di un piccolo giornale quotidiano.

Dal dicembre 2012 l’Almanacco è anche su Internet. Il sito, oltre a riportare le principali rubriche dell’App, presenta anche dei riepiloghi basati sull’anno o per tema.

Nel maggio 2015 l’App ha superato i 130mila download, registrando sempre un buon apprezzamento da parte degli utenti. Dal 2016 è disponibile anche la versione per iPhone e iPad.

Firmati gli accordi di Schengen

14 Giugno 1985

Vengono firmati in Lussemburgo i cosiddetti “Accordi di Schengen” per la libera circolazione delle persone all’interno dei confini europei. Inizialmente vi aderiscono solo cinque stati: Belgio, Francia, Lussemburgo, Germania e Paesi Bassi. Successivamente gli accordi vengono estesi a tutti gli altri stati dell’Unione europea, salvo il Regno Unito e l’Irlanda. Gli stati terzi che partecipano a Schengen sono invece l’Islanda, la Norvegia e la Svizzera.

Scoperto in Emilia il primo giacimento di metano e petrolio in Europa

14 Giugno 1949

A Cortemaggiore, vicino a Piacenza, in una perforazione dell’ENI, allora presieduta da Enrico Mattei, si scopre il primo giacimento profondo di metano contenente petrolio dell’Europa. Grazie all’abilità di Mattei, la scoperta ha un grande impatto mediatico e Cortemaggiore si ritrova sotto l’attenzione di tutti i giornali. In realtà il giacimento si rivela abbastanza modesto; il petrolio estratto viene utilizzato per produrre una benzina che viene chiamata appunto Supercortemaggiore. Ma la scoperta del petrolio spinge a lavorare per un grande obiettivo politico ed economico: l’autonomia energetica dell’Italia e la possibilità di comprare il petrolio direttamente dai paesi produttori.

I tedeschi aprono Auschwitz

14 Giugno 1940

I tedeschi aprono Auschwitz. Fanno parte del complesso tre lager principali e 39 sotto campi di lavoro. La superficie complessiva è di circa 40 chilometri quadrati. All’interno di questa superficie hanno sede anche alcune aziende agricole e di allevamento modello, volute personalmente da Hitler e nella quale vengono impiegati i deportati. Il numero di prigionieri rinchiuso in questo campo è fra le 15.000 e le oltre 20.000 persone. In una piccola camera a gas vengono uccise circa 70.000 persone. Poco dopo viene aperto anche il cosiddetto Auschwitz II – Birkenau nel quale perdono la vita circa un milione di persone, per lo più ebrei e zingari condotti alle camere a gas immediatamente dopo il loro arrivo.

Nati in questo giorno

Paolo Bonolis

data di nascita: mercoledì 14 giugno 1961 (60 anni fa)

Paolo Bonolis: Romano de Roma, è una star del piccolo schermo dove, da un quarantennio, intrattiene il pubblico come conduttore televisivo e showman.

La sua proverbiale parlantina, infarcita di espressioni forbite e battute ironiche, nasconde in realtà un problema di balbuzie adolescenziale, vinto grazie alla recitazione. La sua frenesia verbale è da primato, come testimonia il Guinness World Record, ricevuto nel 2010 per il maggior numero di parole di senso compiuto pronunciate in un minuto: ben 335!

Il debutto risale agli anni Ottanta con la TV per bambini, prima in Rai con “3,2,1… contatto!” e poi su Italia 1 con il celebre Bim bum bam. Da lì passa a condurre trasmissioni “adulte”, tra cui “Tira e molla”, “Affari tuoi”, “Il senso della vita” e “Ciao Darwin”, facendo nel tempo coppia fissa con il maestro Luca Laurenti.

Alla guida di due edizioni del Festival di Sanremo (2005 e 2009) e di quattro stagioni di “Striscia la notizia”, conquista numerosi premi, tra cui 16 Telegatti e 13 Premi Regia Televisiva. L’ultima esperienza è con Avanti un altro!, condotto dal 2011 su Canale 5.

Donald Trump

data di nascita: venerdì 14 giugno 1946 (75 anni fa)

Donald Trump: Il suo patrimonio di imprenditore e di amministratore delegato della Trump Organization farebbe invidia anche a zio Paperone! Con nove miliardi di dollari è uno degli uomini più ricchi del mondo, ma il pallino di sempre è la politica e, nello specifico, la Casa Bianca.

Nato a New York, in TV ha raggiunto la celebrità grazie al reality show, in onda sulla NBC, The Apprentice, che gli è valso anche una stella sulla Hollywood Walk of Fame per il contributo alla televisione. Nella versione italiana, “L’apprendista”, il suo omologo è Flavio Briatore.

Noto anche nel mondo del Wrestling, avendo ospitato per due volte nel suo Trump Plaza la “WrestleMania”, si è sposato tre volte, la prima con la stilista di origine ceca Ivana Trump Zelníčková.

Nel 2016 vince le primarie del Partito Repubblicano diventando, dopo il ritiro di tutti gli altri contendenti, il candidato conservatore de facto alle Elezioni presidenziali del 2016. All’election day dell’8 novembre conquista la maggioranza assoluta (270) dei 538 grandi elettori e di conseguenza la poltrona di 45° presidente degli Stati Uniti d’America. Nel 2020 non viene riconfermato.

Gianna Nannini

data di nascita: lunedì 14 giugno 1954 (67 anni fa)

Gianna Nannini: È la numero uno del rock italiano, con la sua voce graffiante riesce a disegnare sonorità potenti e ballate romantiche.

Toscana di Siena, dopo aver studiato canto e composizione sale alla ribalta nel 1979 con il singolo America, collaborando poi alle colonne sonore di film, tra cui “Sogno di una notte d’estate” (in cui recita il ruolo di Titania) di Gabriele Salvatores. Il singolo Fotoromanza del 1984 segna la sua inarrestabile ascesa tra i big della musica, costellata di brani destinati ad entrare nel repertorio classico italiano.

Da Bello e impossibile a Profumo (tratto dall’omonimo album, doppio disco di platino), da I maschi al più recente Sei nell’anima del 2006. A fine ottobre 2017 pubblica l’album Amore gigante. Nel novembre 2019 pubblica il ventesimo album La differenza.
Nel 2010, a 56 anni, diventa madre scatenando una ridda di polemiche sulla scelta di avere un figlio in età avanzata.

Nati… sportivi

Steffi Graf

data di nascita: sabato 14 giugno 1969 (52 anni fa)

Steffi Graf: Nata a Mannheim (Germania), è un’ex tennista, a lungo la numero uno nella classifica WTA: 377 settimane (di cui 186 consecutive, come Serena Williams), primato assoluto sia femminile che maschile. Il suo colpo migliore è stato il dritto, da qui l’appellativo di Miss Dritto.

Steffi Graf è una delle tre tenniste che hanno vinto, nello stesso anno (nel suo caso il 1988), i quattro tornei del Grande Slam. Nella prestigiosa carriera, terminata nel 1999, ha vinto 22 tornei singolari del Grande Slam (solo Margaret Court la supera con 24 vittorie): 7 titoli a Wimbledon, 6 all’Open di Francia, 5 all’US Open e 4 agli Australian Open. Il bottino olimpico è di 1 oro (1988), 1 argento e 1 bronzo.

La sua rivalità con le tenniste Martina Navrátilová e Monica Seles è entrata nella storia del tennis.

Massimo Oddo

data di nascita: lunedì 14 giugno 1976 (45 anni fa)

Massimo Oddo: Nato a Pescara, è un ex calciatore, ritiratosi il 6 giugno 2012, difensore, tra le altre squadre, di Napoli, Verona, Lazio, Milan, Bayern e Lecce. Con i laziali vince una Coppa Italia, con i rossoneri conquista uno scudetto (2010/11), una Supercoppa italiana, una Champions League, una Supercoppa UEFA e una Coppa del mondo per club (2007).

In Nazionale, dal 2002 al 2008, colleziona trentaquattro presenze con una rete ed è campione del mondo 2006 (una presenza nella partita contro l’Ucraina nei quarti di finale).

Dal 16 maggio 2015 al 14 febbraio 2017 è l’allenatore del Pescara in serie B, panchina che dal 1994 al 1996 è stata del padre Francesco. Dal 21 novembre 2017 al 24 aprile 2018 guida l’Udinese in serie A. Dal 29 ottobre 2018 per due mesi è il tecnico del Crotone in serie B. Dal 7 giugno 2019 al 4 gennaio 2020 allena il Perugia nella serie cadetta

Eventi Sportivi

La Sisley Treviso fuori dal Volley

giovedì 14 giugno 2012 (9 anni fa)

La Sisley Treviso fuori dal Volley: Dopo 25 anni scompare un significativo pezzo di storia della pallavolo non solo italiana. Il Gruppo Benetton si ritira dal volley (e dal basket) e la Sisley Treviso, in verità già trasferita a Belluno dalla stagione 2011/12, non presenta la documentazione per l’iscrizione al campionato di serie A1 2012/2013.

Club che non ha paragoni negli altri più seguiti sport di squadra, in tredici campionati (dal 93/94 al 2006/07) conquista nove scudetti, cinque Coppe Italia, sette Supercoppe italiane, quattro Coppe dei Campioni/Champions League, due Coppe delle Coppe/Coppa CEV, quattro Coppe CEV/Challenge Cup, due Supercoppe europee.

Lunghissimo è l’elenco dei campioni che sono parte integrante di questo “fenomeno sportivo“, tra loro i “capitani“: Lucchetta, Bernardi, Gardini, Papi e Fei.

Nell’estate 2012, l’eredità sportiva è ripresa dal Volley Treviso, che riparte dalla serie B2 e ha Pasquale Gravina, centrale della “generazione dei fenomeni”, come presidente.

I Doodle di Google

Lo scrittore Kawabata Yasunari

14 giugno

Lo scrittore Kawabata Yasunari«Per la sua abilità narrativa, che esprime con grande sensibilità l’essenza del pensiero giapponese» con questa motivazione il Premio nobel per la Letteratura del 1968 venne assegnato a Kawabata Yasunari, primo autore giapponese a riceverlo (dopo di lui l’ottenne soltanto Kenzaburo Oe nel 1994).

Figura di primo piano nel panorama letterario nipponico del Novecento, la sua formazione risentì delle avanguardie letterarie occidentali, le cui istanze portò avanti con il “Movimento neopercezionista” (così chiamato per il suo riprodurre la realtà attraverso l’immediatezza delle sensazioni) fondato insieme ad altri giovani autori. Con il suo tipico stile essenziale e cristallino scrisse oltre cento racconti brevi, forma che prediligeva, e una decina di romanzi, di cui il più apprezzato resta Il paese delle nevi, in cui protagonista è il rapporto con l’idea di bellezza, espresso attraverso figure femminili e oggetti d’arte.

A quest’ultimo aspetto si richiama il doodle locale (visibile in Giappone), pubblicato da Google nel 2008, per il 109° della sua nascita.

Scomparsi oggi

Max Weber

data di nascita: giovedì 21 aprile 1864 (157 anni fa)
data morte: lunedì 14 giugno 1920 (101 anni fa)

Max Weber: Economista e storico tra i più autorevoli del Novecento, la sua opera ha influenzato il pensiero occidentale contribuendo alla nascita della sociologia moderna e fornendo concetti fondamentali alle scienze politiche.

Nato a Erfurt e scomparso a Monaco di Baviera nel giugno del 1920, Karl Emil Maximilian Weber compì, dopo la laurea in giurisprudenza, studi giuridici, economici e storici in varie università, arrivando nel 1891 a insegnare storia del diritto ed economia all’Università di Berlino e in seguito a quelle di Friburgo e Heidelberg.

Tra il 1904 e 1905 pubblicò in due parti il suo saggio più importante, L’etica protestante e lo spirito del capitalismo, in cui riconduceva la nascita del capitalismo moderno all’etica protestante, in particolare al calvinismo. Apprezzato anche come personalità politica, in qualità di consigliere dei negoziatori tedeschi partecipò al Trattato di Versailles (1919), che mise fine della Prima guerra mondiale.

Giacomo Leopardi

data di nascita: venerdì 29 giugno 1798 (222 anni fa)
data morte: mercoledì 14 giugno 1837 (184 anni fa)

Giacomo Leopardi: Massimo poeta dell’Ottocento e filosofo geniale, è tra i più influenti rappresentanti della letteratura mondiale.

Nato a Recanati, in provincia di Macerata, e morto a Napoli il 14 giugno del 1837, formò la sua poetica nel solco del Classicismo, approdando poi al Romanticismo (di cui risultò tra i più autorevoli esponenti) e anticipando i temi dell’Esistenzialismo, con la riflessione filosofica sull’esistenza umana e sul suo rapporto con la Natura.

Affetto, nel corso di tutta l’esistenza, da seri problemi fisici (legati probabilmente al “Morbo di Pott”) e neurologici, diede prova dello sconfinato estro letterario con opere immortali, quali le Operette morali, gli Idilli e lo Zibaldone di pensieri. Rappresentative della sua corposa produzione sono la lirica “A Silvia”, le poesie “La quiete dopo la tempesta”, “Il sabato del villaggio”, e l’idillio “L’Infinito”.

Morì a soli 39 anni a Napoli, nella casa dell’amico Ranieri, poco prima di partire per “Villa Ferrigni” a Torre del Greco, lì dove aveva composto “La ginestra” o “Il fiore del deserto”, la penultima lirica.