Almanacco Del 13 Giugno 2021

0
221

Oggi domenica 13 giugno 2021 (08:08)

E’ il 164° giorno dell’anno, 25ª settimana. Alla fine del 2021 mancano 201 giorni.

A Roma il sole sorge alle 04:35 e tramonta alle 19:45 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 04:33 e tramonta alle 20:13 (ora solare)
Luna: 6.50 (lev.) 22.33 (tram.)

Santi del Giorno

Sant’Antonio di Padova (Sacerdote e Dottore della Chiesa)
Beata Marianna Biernacka (Martire)
San Ceteo (Peregrinus) di Amiterno (Vescovo)
San Fandila di Cordova (Martire)
San Ramberto (o Ragneberto, Martire)
San Salmodio (o Psalmodio, Eremita)
San Trifilio di Leucosia (Nicosia, Vescovo)
Sant’Aventino (Eremita)
Santa Felicola di Roma (Martire)

Sant’Antonio è il protettore di orfani, prigionieri, naufraghi, donne incinte, donne sterili, bambini malati, vetrai e reclute.

,

 Antonio, come in Antonietta, suo diminutivo femminile, il suffisso “anto”, di derivazione sconosciuta – probabilmente etrusca-, è alla base dell’origine del latino “Antonius”, personale tra i più diffusi a Roma sia in età arcaica che classica.

Proverbio del giorno

Se marzo non marzeggia, giugno non festeggia.

Aforisma del giorno

Dotto è colui che sa che quello che conosce è insignificante confrontato a quello che non conosce (Hazrat Ali)

Sei nato oggi? 

La natura ti ha dotato di un carattere espansivo, affabile, allegro e simpatico. Hai molti amici e potrai contare su di un partner maturo e consapevole. Non è cosa da poco e non farti dunque turbare da chi, forse per invidia, ti giudica superficiale e sparge pettegolezzi sul tuo conto.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Domenica 13 Giugno 2021

Accadde Oggi

Editto di Milano

sabato 13 giugno 313 (1708 anni fa)

Editto di Milano«Quando noi, Costantino Augusto e Licinio Augusto, felicemente ci incontrammo nei pressi di Milano e discutemmo di tutto ciò che attiene al bene pubblico, [pensammo] che si dovessero soprattutto regolare le cose concernenti il culto […], concedendo anche ai cristiani, come a tutti, la libertà di seguire la religione preferita».

Recita così l’editto promulgato nel 313 dall’imperatore d’Occidente Costantino I e dal suo omologo d’Oriente, Licinio, per porre fine alle persecuzioni contro i cristiani e proclamare la neutralità dell’Impero nei confronti di ogni religione. La storica decisione, destinata a cambiare le sorti dell’Europa e del mondo intero, maturò in seguito al precedente editto di Serdica (311) e alle ribellioni scoppiate in Oriente mentre a Mediolanum (l’odierna Milano) era in corso il matrimonio tra Licinio e Costanza, sorella di Costantino.

Il documento ebbe un impatto determinante anche nello sviluppo urbano del capoluogo lombardo, che da anonima città di provincia fu elevata al rango di una delle capitali dell’impero, attraverso la costruzione di importanti edifici quali il Palatium (sede imperiale) e le Terme Erculee.

Salutato come l’inizio di una nuova era di pacifica convivenza tra le diverse religioni, l’editto di Milano si rivelò un’occasione mancata, finendo col favorire la supremazia politica del Cristianesimo sulle altre fedi.

Primo veicolo a lasciare il sistema solare

lunedì 13 giugno 1983 (38 anni fa)

Primo veicolo a lasciare il sistema solare: La sonda statunitense Pioneer 10, a dieci anni dall’inizio della sua missione, conquistò un primato storico nella storia delle esplorazioni spaziali: oltrepassando l’orbita di Nettuno, il più distante dal Sole, nel 1983 divenne il primo veicolo costruito dall’uomo a lasciare il sistema solare.

Dichiarata ufficialmente conclusa la missione nel 1997, il contatto con la sonda restò attivo fino al gennaio 2003; dopo questa data si poté appurare che la stessa si stava dirigendo verso la stella Aldebaran, distante 65 anni luce e raggiungibile in un tempo superiore ai due milioni di anni.

Lanciata il 3 marzo del 1972 dalla base di Cape Canaveral (Florida), la sonda Pioneer 10 ebbe come principale missione raccogliere immagini e dati del più grande pianeta del sistema solare. A un anno dalla partenza inviò le prime foto di Giove, da cui si osservava la suddivisione dell’atmosfera esterna in bande e zone di tonalità dal color crema al marrone. Nel contempo, fornì preziose informazioni sul suo campo magnetico, sulle Fasce di van Allen e sul fatto che il pianeta fosse prevalentemente di natura liquida.

Chirac annuncia nuovi esperimenti nucleari in Polinesia

13 Giugno 1995

Appena un mese dopo il suo arrivo all’Eliseo, il presidente francese Jacques Chirac annuncia la ripresa degli esperimenti nucleari in Polinesia, per consentire alla Francia di mettere a punto la tecnica della simulazione e poi bandire definitivamente i test. La decisione suscita reazioni durissime in tutto il mondo. Dopo sei test, contro gli otto previsti, il capo dello stato francese annuncia la fine della campagna e la firma del trattato internazionale che vieta i test nucleari.

105 milioni di dollari dal governo USA ai Sioux

13 Giugno 1959

Gli indiani Sioux ricevono dal governo degli Stati Uniti 105 milioni di dollari a titolo di risarcimento per le Black Hills, la loro terra sacra, sottratta alle tribù Lakota nel 1877. Un gesto simbolico che segue una delle vicende più sanguinose e tragiche della storia americana. Gli indiani pellerossa, da sempre proprietari delle Black Hills, furono infatti cacciati e massacrati dopo che i bianchi si erano accorti che nelle colline nere si nascondeva l’oro.

Gli USA aprono l’Ufficio per l’informazione di guerra

13 Giugno 1942

Gli Stati Uniti aprono l’Ufficio per l’informazione di guerra. Si tratta di un’agenzia del governo creata per coordinare e razionalizzare tutti i servizi di informazioni e promuovere le attività belliche anche oltreoceano. L’ufficio opera dal giugno del ‘42 fino al settembre del 1945 facendo opera di propaganda attraverso radio, manifesti e film. Tra questi la serie “Why we fight”, sette lungometraggi prodotti dal Dipartimento della Guerra e supervisionati dal regista hollywoodiano Frank Capra.

Nati in questo giorno

Fernando Pessoa

data di nascita: mercoledì 13 giugno 1888 (133 anni fa)
data morte: sabato 30 novembre 1935 (85 anni fa)

Fernando Pessoa: Poeta, scrittore e aforista, nacque a Lisbona e morì nella stessa città il 30 novembre del 1935. Con il cileno Pablo Neruda, è considerato il poeta più rappresentativo del XX secolo e uno dei maggiori scrittori di lingua portoghese; tuttavia, in carriera scrisse diverse opere in inglese, avendo ricevuto una educazione e istruzione di stampo britannico.

La sua grande creazione sono gli eteronimi i quali, a differenza degli pseudonimi, sono identità poetiche che, anche se inventate, si materializzano attraverso una personale attività artistica, diversa e distinta da quella dell’autore originale. I più noti di Pessoa, ai quali affibbiava una precisa data di nascita e caratteristiche fisiche peculiari, sono Álvaro de Campos, Ricardo Reis, Alberto Caeiro e Bernardo Soares, anche se quest’ultimo viene considerato semi-eteronimo per le notevoli somiglianze con lo scrittore.

In occasione del cinquantenario della morte, nel 1985, il suo corpo fu traslato nel Monastero dei Jerónimos a Lisbona, accanto ai monumenti sepolcrali di Camões e Vasco da Gama.

Ban Ki-moon

data di nascita: martedì 13 giugno 1944 (77 anni fa)

Ban Ki-moonSegretario Generale delle Nazioni Unite dal 2007 al 2016, è il primo sudcoreano a ricoprire la massima carica amministrativa dell’ONU.

Nato ad Eumseong, nella parte nordoccidentale della Corea del Sud, ha alle spalle diversi incarichi governativi nel suo Paese, tra cui Ministro degli Esteri della Corea del Sud dal 2004 al 2006. Nel corso del mandato come ottavo Segretario dell’ONU, succeduto a Kofi Annan, si è pronunciato in favore dell’abolizione della pena di morte (dopo alcune polemiche su suoi presunti tentennamenti) e per il disarmo nucleare.

Al centro dell’agenda di Ban Ki-moon anche la questione del riscaldamento climatico, in merito alla quale ha posto come obiettivi principali una forte riduzione dell’emissione di gas serra e lo sviluppo di un’economia e di modelli di consumi più sostenibili.

Il 1° gennaio 2017 gli è subentrato il portoghese António Guterres, ex capo dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati.

Ettore Andenna

data di nascita: giovedì 13 giugno 1946 (75 anni fa)

Ettore Andenna: La sua popolarità di giornalista e conduttore televisivo è stata per un lungo periodo… “senza frontiere”!

Nato a Milano, comincia a farsi un nome negli anni Settanta come speaker radiofonico per Radio Monte Carlo, approdando poi alla storica emittente televisiva Antenna 3, con cui, grazie a programmi quali “Telemattina” e “La bustarella”, entra di diritto tra i padri della televisione libera italiana.

Nel 1978 la svolta con il passaggio in RAI e la conduzione di Giochi senza frontiere, trasmissione tra le più amate in assoluto dal pubblico italiano e non solo, che riprende più tardi dal 1991 al 1996. In mezzo, una piccola parantesi politica e da europarlamentare, nel corso della quale si fa promotore della direttiva Televisione senza frontiere, adottata poi dall’Unione Europea per regolamentare la politica televisiva dei singoli Stati dell’Unione.

Laureato in scienze della comunicazione, è sposato con Diana Scapolan, ex miss ed ex valletta di uno dei suoi show.

Nati… sportivi

Stefano Pescosolido

data di nascita: domenica 13 giugno 1971 (50 anni fa)

Stefano Pescosolido: Nato a Sora (in provincia di Frosinone), è un ex tennista. Ha partecipato alla Coppa Davis dal 1990 al 1997. La migliore posizione nel ranking mondiale ATP è stata il 42° posto, raggiunto il 2 marzo 1992.
Appesa la racchetta al chiodo, è diventato commentatore televisivo di partite di tennis.

Eventi Sportivi

Al Real Madrid la prima Coppa dei Campioni

mercoledì 13 giugno 1956 (65 anni fa)

Al Real Madrid la prima Coppa dei Campioni: A pochi anni dalla fine del secondo conflitto mondiale, anche lo sport, e il calcio in particolare, comincia a prendere una fisionomia organizzativa più simile a quella che avrà nel terzo millennio. Nella stagione 1955/56, l’UEFA organizza un torneo tra i migliori club europei per evitare che possa nascere per iniziativa privata.

Alla prima Coppa dei Campioni prendono parte sedici squadre, in linea di massima le vincitrici dei campionati nazionali (sarà la regola dalla successiva edizione). L’Italia è rappresentata dal Milan, già al suo quinto scudetto. I rossoneri sono eliminati in semifinale dal Real Madrid, primizia di un confronto calcistico tra i due paesi che riempirà pagine intere della storia del calcio europeo, non solo a livello di club.

Nella finale del 13 giugno il Real Madrid s’impone per 4 a 3 sulla squadra francese “Stade Reims”, vincendo così la prima Coppa dei Campioni. Nei decenni a venire i “blancos” saranno campioni d’Europa per altre dodici volte (nel 2014 e nel 2016 nel derby madrileno, nel 2017 contro la Juventus e nel 2018 contro il Liverpool), diventando il club con il maggior numero di titoli europei vinti.

I Doodle di Google

Fernando Pessoa e gli eteronimi

13 giugno

Fernando Pessoa e gli eteronimi: Il primo poema lo scrisse a soli sette anni e già allora fece trasparire l’inesauribile carica creativa che segnò la sua attività di romanziere e poeta. Esponente del movimento modernista e annoverato tra i massimi scrittori del XX secolo, Fernando Pessoa espresse questa sua vivacità letteraria ricorrendo a più eteronimi (nomi fittizi che coesistono con il vero nome dell’autore, a differenza degli pseudonimi che invece lo celano), che contribuirono ad alimentare il carattere enigmatico della sua personalità.

Felice sintesi della tradizione portoghese e di quella inglese (ispirata ad autori come Shakespeare, Milton, Byron e Shelley), la sua produzione letteraria si alternò con la scrittura giornalistica e commerciale. Un famoso ritratto che di lui fece il pittore e amico José de Almada-Negreiros, è stato ripreso da Google nel doodle locale (visibile in Portogallo e Brasile), pubblicato nel 2011 a 123 anni dalla nascita di Pessoa.

Scomparsi Oggi

Muore Demetrio Stratos

13 Giugno 1979

Muore a 34 anni il musicista greco Demetrio Stratos. Nato ad Alessandria d’Egitto nel 1945 si trasferisce a Milano nel 1962, dove si unisce poco dopo come pianista e voce solista al gruppo dei “Ribelli” con i quali resterà fino al 1970 e con cui registrerà svariati 45 giri di successo, come “Pugni chiusi”, “Chi mi aiuterà” e “Oh Darling!”. Dopo l’esperienza dei Ribelli, fonda il gruppo degli Area, che si affermerà in Italia e all’estero. A lato della discografia ufficiale, Stratos coltiva lo studio della voce come strumento, seguendo l’esempio dei vocalist più avanzati della musica nero-americana riuscendo a raggiungere risultati che rimangono ancora ineguagliati. Nel 1978 lascia gli Area per dedicarsi esclusivamente alla ricerca vocale.