Almanacco Del 13 Febbraio

0
619

E’ il 44° giorno dell’anno, 6ª settimana. Alla fine del 2021 mancano 321 giorni.

A Roma il sole sorge alle 07:08 e tramonta alle 17:41 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 07:27 e tramonta alle 17:47 (ora solare)
Luna: 8.23 (lev.) 19.28 (tram.)

Santi del Giorno

Santa Maura (Martire)
San Benigno di Todi (Martire)

Santa Fosca (Martire)
San Castore
San Fulcranno (Fulcrano) di Lodeve (Vescovo)
San Gosberto
San Guimerra (Guimera, Vescovo di Carcassonne)
San Martiniano (Martire tebeo)
Sant’Una (Huna, Monaco)

Etimologia

Maura, proviene dal latino Maurus, “di pelle scura”. Con questo nome si volevano designare gli abitanti della terra africana compresa fra l’attuale Algeria ed il Marocco, detta appunto Mauritania. Probabilmente l’origine primaria del termine è greca, dove amauros significa “moro, scuro”. Nell’antica Roma divenne un supernomen, cioè un secondo cognome, nella forma Maucius o Mautius. Secondo altre concezioni, il nome proviene dal fenicio mauharim, “occidente”, che serviva, ancora una volta, ad indicare gli abitanti dell’Africa occidentale.

Proverbio del giorno

L’acqua di febbraio è promessa per il granaio.

Aforisma del giorno

La sovranità dell’uomo è nella scienza. (Bacone)

Sei nato oggi? 

Individui vigorosi e pieni di energia, i nati il 13 febbraio sono attratti praticamente da qualunque cosa sia stimolante, nei limiti del ragionevole: cercano le situazioni eccitanti e, a livello personale, amano essere al centro dell’attenzione; molti, anzi, possono essere definiti tranquillamente degli esibizionisti. Sono spesso focosi e disinibiti, un atteggiamento che, nella maggior parte dei casi, è sano ed espressivo, ma che può portare, nei meno evoluti, a tendenze violente o autodistruttive (o entrambe). I nati il 13 febbraio devono cercare di stabilire un collegamento con la propria interiorità, sforzandosi di mantenere i contatti con essa e, magari, scavando nel profondo della loro complessa personalità, al fine di continuare a muoversi sulla strada dello sviluppo individuale.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Sabato 13 Febbraio 2021

Accadde Oggi

I Lumiere brevettano il Cinematografo

martedì 13 febbraio 1894 (127 anni fa)

I Lumiere brevettano il Cinematografo: Uno strumento in grado di catturare e riprodurre immagini, unendo le proprietà di una camera da presa e di un proiettore. Con il Cinematographe la realtà per la prima volta non era più statica, ma ripresa nel suo continuo divenire. Si completò così una ricerca scientifica durata circa otto secoli.

Figli dell’imprenditore e fotografo Antoine Lumiere, Auguste e Louis iniziarono a lavorare con il padre, conducendo esperimenti sul procedimento fotografico e sul movimento delle immagini. La storia di questa ricerca affondava le proprie origini nell’antichità, dal primo esempio di camera oscura studiato dallo scienziato arabo Alhazen al sistema più elaborato di Leonardo da Vinci e successivamente della Lanterna magica, ritenuta la madre del moderno proiettore.

Per i due fratelli francesi fu decisiva la scoperta di George Eastman che nel 1885 aveva brevettato la pellicola cinematografica. Rappresentò il punto di partenza per arrivare a quella dotata di foro di trascinamento, che costituì l’aspetto distintivo della loro invenzione rispetto alle altre dell’epoca (solo in Inghilterra furono depositati oltre 300 brevetti sulle fotografie in movimento).

Per mezzo dei fori la pellicola veniva trascinata a scatti (grazie a una manovella), attraverso una piccola scatoletta di legno, facilmente trasportabile, rendendo l’utilizzo di quest’ultima estremamente pratico; una semplice sostituzione della lente permetteva di passare dalla modalità “camera” a quella “proiettore”.

La scelta del nome fu possibile per puro caso. Un brevetto dal titolo “cinematographe” era già stato rilasciato all’inventore Leon Bouly. Costui, caduto in disgrazia, non fu più in grado di pagare il canone di locazione per i suoi brevetti, lasciando di nuovo disponibile il nome che i due fratelli poterono riutilizzare per la loro macchina (la storiografia moderna è tuttavia concorde nell’attribuire a Bouly la paternità del termine cinematografo).

La prima dimostrazione del suo funzionamento avvenne in forma ristretta alla Société d’Encouragement à l’Industrie Nationale di Parigi, nell’aprile del 1895. Otto mesi più tardi venne presentato al pubblico al Salon Indien du Grand Café (una sala nel seminterrato dello storico locale parigino di Boulevard des Capucines, vicino alla Place de l’Opéra). I dieci episodi di vita reali proiettati sullo schermo entusiasmarono pubblico e stampa.

L’immediato successo fece arrivare ai Lumiere numerose richieste di locazione degli apparecchi, che fecero il giro del mondo. Convinti che il “cinema” avesse un’esistenza effimera, nel 1900 vendettero i diritti di sfruttamento della loro invenzione a Charles Pathé, dedicandosi ad altre invenzioni nel campo della fotografia.

Tre anni più tardi brevettarono l’Autochrome lumiereun, un procedimento di fotografia a colori basato sulla sintesi additiva. Il sistema, sebbene complesso e poco economico, rivoluzionò il campo della fotografia a colori e acquisì popolarità immediata.

La disfida di Barletta

13 febbraio 1503

A Barletta avviene la famosa “Disfida” fra 13 cavalieri francesi e 13 italiani, che si battono e vincono per vendicare l’offesa di un francese che ha definito codardi gli italiani. Ettore Fieramosca, a capo dei soldati italiani, sconfigge la compagnia francese, dando il colpo di grazia.

La Disfida di Barletta, trasformata ed arricchita nei secoli di particolari fantasiosi, è in realtà un evento storico che ha segnato l’inizio della dominazione spagnola nel meridione d’Italia.

Nati in questo giorno

Robbie Williams

data di nascita: mercoledì 13 febbraio 1974 (47 anni fa)

Robbie Williams: Star del pop inglese, prima come membro di una delle “boy band” più popolari di sempre e poi come solista, vendendo in tutto il mondo 80 milioni di album.

Nato a Stoke-on-Trent, nel nord-ovest dell’Inghilterra, irrompe sulla scena musicale nel 1990 con gli altri quattro componenti dei Take That. Cinque anni dopo lascia il gruppo andando incontro a un successo planetario.

Fa incetta di dischi d’oro e di platino nel Regno Unito e non solo, con album come “Life thru a Lens” (1997), “I’ve Been Expecting You” (1998) ed “Escapology” (2002), trascinati da hit quali She’s the one e Come undone. Nel 2006 entra nel Guinness dei primati, vendendo in un solo giorno 1,6 milioni di biglietti per il suo tour.

Dopo un fugace ritorno di fiamma con i Take That (2010-11), riprende l’attività da solista, pubblicando nel novembre del 2013 Robbie Williams Swings Both Ways, che vende un milione di copie in 3 settimane. Appassionato di calcio, è tifosissimo, nonché azionista, del Port Vale F.C., la squadra della sua città natale.

Nel 2016 firma l’undicesimo album di inediti, The Heavy Entertainment Show, anticipato dai singoli “Party Like a Russian” e “Love My Life”. A fine 2019 esce l’album The Christmas Present, con due dischi e 24 tracce.

Peter Gabriel

data di nascita: lunedì 13 febbraio 1950 (71 anni fa)

Peter Gabriel: Artista inglese tra i più raffinati del genere rock e soul, con oltre cinquant’anni d’esperienza alle spalle.

Peter Brian Gabriel, nato a Chobham, nel sudest dell’Inghilterra, ha solo 16 anni quando insieme a quattro compagni di studi forma i Genesis (nel 1970 si aggiunge anche Phil Collins), band che lo porta al successo mondiale.

La sua personalità emerge rispetto agli altri fino alla dolorosa scelta del distacco nel 1975, iniziando un’altrettanto felice carriera da solista. Dopo i primi quattro album “senza titolo” (voleva che fossero considerati come numeri di una rivista), sfonda con il quinto, So (1986), conquistando la vetta delle classifiche inglesi e americane.

Da qui continua a produrre musica, anche in collaborazione con grandi musicisti, appassionandosi ad un genere particolare, la world music, fatto di contaminazione tra musica commerciale e musica popolare, per esempio folk o etnica.

Noto il suo impegno umanitario con la società nonprofit “Witness”, che fornisce videocamere agli attivisti umanitari per consentire a questi ultimi di denunciare gli orrori della povertà e gli abusi.

Nasce Georges Simenon

13 febbraio 1903

Nasce a Liegi il romanziere belga di lingua francese Georges Simenon. Noto soprattutto come creatore del fortunatissimo personaggio dell’investigatore Maigret, Simenon pubblica, nel 1932, uno dei suoi più noti racconti: L’affaire Saint-Fiacre.

Autore molto prolifico -si dice riuscisse a scrivere più di 80 pagine al giorno- Simenon oggi è tradotto in oltre 40 paesi e la sua tiratura supera le settecento milioni di copie. Simenon muore vicino Losanna nel 1989. “Solo a giochi fatti, è ovvio, le ore assumono tutta la loro importanza.” (da Senza via di scampo)

Nati… sportivi

Freddy Maertens

data di nascita: mercoledì 13 febbraio 1952 (69 anni fa)

Freddy Maertens: Nato a Nieuwpoort (Belgio), è stato un ciclista su strada e su pista. Da professionista, dal 1972 al 1987, ha vinto una Vuelta a España e due campionati del mondo su strada nel 1976 e nel 1981, mentre nel 1973 è arrivato secondo.

Rosalba Forciniti

data di nascita: giovedì 13 febbraio 1986 (35 anni fa)

Rosalba Forciniti: Nata a Cosenza, è una judoka. Nel 2010 ha vinto l’argento individuale agli Europei assoluti di Vienna. A Londra, ai Giochi Olimpici 2012, nella categoria fino a 52 chilogrammi, non ha superato in semifinale la nordcoreana Kum Ae An.

Nell’incontro per la medaglia di bronzo ha prevalso sulla lussemburghese Marie Muller, diventando la prima donna calabrese a vincere una medaglia olimpica. Dopo due gravidanze e quindi uno stop di quattro anni, nel gennaio 2018 torna sul tatami vincendo il titolo italiano ai Campionati assoluti.

Eventi Sportivi

Calgary 1988

sabato 13 febbraio 1988 (33 anni fa)

Calgary 1988: La località canadese Calgary ospita, fino al 28 febbraio, le XV Olimpiadi invernali. Partecipano 1.423 atleti di 57 paesi per contendersi le medaglie in 46 gare in 10 sport.

Il medagliere finale conferma prima l’URSS (29 medaglie di cui 11 ori), tallonata dalla Germania Est (25 medaglie, di cui 9 ori). L’Italia conquista 2 ori, 1 argento e 2 bronzi. Entrambi i primi posti sono di Alberto Tomba nello sci alpino, oro nello slalom speciale e in quello gigante. Maurilio De Zolt è medaglia d’argento nello sci nordico nella gara di fondo di 50 km. I bronzi arrivano dal biathlon, nella staffetta 4×7,5 km e nella 20 km.

Scomparsi oggi

Piero D’Inzeo

data di nascita: domenica 4 marzo 1923 (97 anni fa)
data morte: giovedì 13 febbraio 2014 (7 anni fa)

Piero D’Inzeo: Nato a Roma e qui morto nel febbraio 2014, è stato un campione di equitazione. Ha partecipato a otto Olimpiadi (dal 1948 al 1976), vincendo sei medaglie (due argenti e quattro bronzi). Con il fratello Raimondo ha formato la coppia insuperabile dell’equitazione italiana.

Nei Giochi Olimpici di Roma 1960, ad esempio, nel Gran Premio di salto ostacoli individuale, è arrivato secondo, alle spalle del fratello.
Ha vinto sette titoli al Concorso Ippico Internazionale “Piazza di Siena”. Nel 1959, è stato campione europeo, sempre nel salto ostacoli individuale.

Muore Benvenuto Cellini

13 febbraio 1571

Muore a Firenze, a 71 anni, Benvenuto Cellini. Passato da una corte all’altra, da Firenze a Roma, da Napoli a Parigi, la grandezza di Cellini emerge nelle opere di oreficeria e di cesello. Tra queste, la famosa “Saliera di Francesco I”, rubata dal Museo delle Belle arti di Vienna nel 2003 e ritrovata nel 2006.

Cellini, nel 1558, inizia a dettare al proprio garzone la “Vita di Benvenuto Cellini scritta da lui medesimo”, un’autobiografia, che rappresenta perfettamente, nell’esasperato egocentrismo del protagonista, il conflitto tra virtù e fortuna, uno dei temi caratteristici della cultura rinascimentale. La “Vita” è un testo molto significativo, anche perché offre un affresco delle società italiana e francese del tempo.

Muore Richard Wagner

13 febbraio 1883

Muore a Venezia Richard Wagner. Nato a Lipsia nel 1813, a 16 anni assiste a una rappresentazione del “Fidelio“, e da quel momento decide di dedicare la sua vita alla musica. Intraprende gli studi di composizione e diventa direttore musicale dei teatri di Würzburg, Magdeburgo e Königsberg.

Nel 1849, Wagner viene arrestato per aver partecipato ai moti rivoluzionari. Riesce a sfuggire alla condanna a morte e ripara a Zurigo fino all’amnistia. Nel 1852 inizia a lavorare al suo capolavoro “L’anello dei Nibelunghi”, un dramma teatrale suddiviso in 4 parti. Tra le sue opere più conosciute “Lohengrin”, “Tristano e Isotta”, “I maestri cantori di Norimberga”, e “Parsifal”. Il re Ludwig II di Baviera, suo appassionato ammiratore, dal 1864, finanzia, con una cospicua rendita, il dispendioso stile di vita di Wagner.