Almanacco Del 12 Giugno 2021

0
251

Oggi sabato 12 giugno 2021 (06:08)

E’ il 163° giorno dell’anno, 24ª settimana. Alla fine del 2021 mancano 202 giorni.

A Roma il sole sorge alle 04:35 e tramonta alle 19:45 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 04:33 e tramonta alle 20:12 (ora solare)
Luna: 5.54 (lev.) 21.48 (tram.)

Santi del Giorno

Sant’Onofrio (Eremita)
San Gaspare Bertoni (Sacerdote)
Beata Maria Candida dell’Eucaristia (Carmelitana Scalza)
Beato Guido da Cortona (Sacerdote)

San Basilide (Martire presso Roma)

Sant’Onofrio è il protettore dei lavoratori e dei commercianti di tessuti.

Etimologia

 Onofrio, l’origine del nome Onofrio è molto antica. Si può infatti ritenere che derivi direttamente dal termine latino omuphrius, il quale, a sua volta, ha una provenienza copto-egizia nella parola uenofre, il cui significato è “che è buono”, “che è felice”. Nella civiltà egizia si trattava di un appellativo con il quale si era soliti definire il dio Osiride.

Proverbio del giorno

Il troppo storpia.

Aforisma del giorno

Guarda il cielo e conta le stelle, se puoi. (Bibbia)

Sei nato oggi?

 Le tue idee sono originali, le scelte innovative e le tue giornate si svolgono all’insegna dell’indipendenza. Può darsi che questo ti provochi qualche problema, sia nel lavoro che negli affetti, ma hai in te la forza per affrontare e superare le prove che la vita porrà sul tuo cammino.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Sabato 12 Giugno 2021

Accadde Oggi

Anna Frank inizia il suo diario

venerdì 12 giugno 1942 (79 anni fa)

Anna Frank inizia il suo diario«Subito dopo le sette andai da papà e mamma e poi nel salotto per spacchettare i miei regalucci. Il primo che mi apparve fosti tu, forse uno dei più belli fra i miei doni». Inaugurando il suo diario la piccola Anna Frank, tedesca di nascita ma olandese d’adozione, racconta l’emozione del risveglio nel giorno del suo tredicesimo compleanno e l’attesa di scartare i regali, tra i quali scopre con felice sorpresa un diario.

Ha la copertina a quadretti rossi, lo stesso che ha visto il giorno prima nella libreria a pochi passi da casa sua. Da quel momento diventa un compagno inseparabile, cui confidare tutto e attraverso il quale si rivolge a un’amica immaginaria, chiamandola «Kitty». Vittima insieme alla sua famiglia, in quanto ebrei, della persecuzione nazista posta in atto ad Amsterdam, la ragazzina non può più frequentare la scuola e la sua quotidianità scorre tra le mura dell’abitazione prima e dell’alloggio segreto poi.

Per questo tutta la sua attenzione si volge a quelle pagine bianche da riempire con le vicende della sua famiglia, i ricordi legati ai compagni di scuola, il suo primo amore e il vissuto di due anni di segregazione tra paure e speranze. Il suo racconto s’interrompe nell’agosto del 1944, quando la sua famiglia viene arrestata e portata nel campo di concentramento di Auschwitz e di qui a quello di Bergen Belsen.

Suo padre Otto, unico sopravvissuto, pubblica successivamente il diario, che diventa in poco tempo uno dei documenti più struggenti dell’Olocausto del popolo ebraico. Da esso si evincono le qualità compositive della giovane che in un passo significativo confessa le sue aspirazioni di scrittrice: «Sarò mai capace di scrivere qualcosa di importante, lo spero proprio, perché scrivendo posso confidare alla carta tutti i miei pensieri, i miei ideali, i miei sogni». Questa frase è oggi leggibile sul muro della scuola frequentata da Anna.

Prima sonda su Venere

lunedì 12 giugno 1967 (54 anni fa)

Prima sonda su VenereVenera fu la prima sonda spaziale ad entrare nell’atmosfera di un altro pianeta e a registrare dei dati. Lanciata dall’Unione Sovietica, nonostante il danneggiamento subito durante la ricognizione riportò informazioni preziose sull’atmosfera venusiana, rivelandone la composizione in maggioranza di anidride carbonica e in minima parte di azoto.

Il dato principale riguardava l’altissima temperatura del sesto pianeta (in ordine di grandezza) del sistema solare e l’altissima densità dei gas. Distante dalla Terra 42 milioni di km, Venere impiega meno tempo del nostro pianeta a compiere una rivoluzione completa attorno al Sole: ne deriva che un anno venusiano dura 225 giorni.

Un’altra preziosa missione è partita a novembre 2013, con il lancio, da parte della NASA, del telescopio spaziale Venus Spectral Rocket Experiment (VeSpR). Con esso si spera di ricostruire la storia del pianeta e, soprattutto, di confermare l’ipotesi di una considerevole presenza d’acqua, in passato.

Indiana Jones debutta sul grande schermo

venerdì 12 giugno 1981 (40 anni fa)

Indiana Jones debutta sul grande schermo: Ultimate le fatiche di Guerre stellariGeorge Lucas sfornò il primo capitolo di un’altra saga destinata ad entrare nella storia del cinema d’avventura… quella di Indiana Jones!

Scrisse lui il soggetto ma lasciò la regia al valente Steven Spielberg, che ne fece un’opera d’arte di scenografia ed effetti speciali. Tra l’altro fu lo stesso regista a scegliere il nome del protagonista, inizialmente indicato come Indiana Smith. Con le musiche coinvolgenti di John Williams il risultato fu straordinario.

Con il titolo I predatori dell’arca perduta debuttò al cinema il professore e archeologo Henry Walton Jones Jr., per amici e nemici semplicemente Indiana Jones, affidato al grande Harrison Ford. Premiato con 5 Oscar, il film ispirò tre sequel nel 1984, 1989 e 2008.

Nelson Mandela condannato all’ergastolo

12 Giugno 2019

In Sudafrica, Nelson Mandela viene condannato all’ergastolo con l’accusa di alto tradimento. Leader dell’African National Congress, Mandela ha guidato per anni la lotta contro l’apartheid, il regime di segregazione razziale imposto alla popolazione nera del Sud Africa. Mandela trascorrerà in carcere 26 anni. Nel discorso pronunciato di fronte ai giudici del tribunale, prima del verdetto, Mandela afferma: “Più potente della paura per l’inumana vita della prigione è la rabbia per le terribili condizioni nelle quali il mio popolo è soggetto fuori dalle prigioni, in questo paese… non ho dubbi che i posteri si pronunceranno per la mia innocenza e che i criminali che dovrebbero essere portati di fronte a questa corte sono i membri del governo”.

Coppi vince il suo terzo Giro d’Italia

12 Giugno 1949

Fausto Coppi conclude a Monza, in maglia rosa, il Giro d’Italia. È al suo terzo successo nel Giro, dopo quelli del ’40 e del ’47. Il campione piemontese precede in classifica Bartali di 23′ 47″. Rimane storica la sua impresa nella terzultima tappa di questo giro d’Italia, la Cuneo – Pinerolo: Coppi percorre in fuga solitaria 192 km e cinque colli alpini. Il giornalista Mario Ferretti apre la sua radiocronaca con una frase che farà epoca: “Un uomo solo è al comando; la sua maglia è bianco-celeste; il suo nome è Fausto Coppi”.

Nati in questo giorno

David Rockefeller

data di nascita: sabato 12 giugno 1915 (106 anni fa)
data morte: lunedì 20 marzo 2017 (4 anni fa)

David Rockefeller: Banchiere statunitense, nato a New York. È stata una delle persone più ricche del pianeta con un patrimonio che superava i 3 miliardi di dollari al momento della morte avvenuta il 20 marzo 2017 nella sua casa di Pocantico Hills, New York. Ha diretto una delle banche più grandi del mondo la JPMorgan Chase ed è stato anche presidente del “Museum of Modern Art” di New York, dal 1962 al 1972 e dal 1987 al 1993.

Sesto figlio di John Davison Rockefeller jr, la sua fulgida carriera di dirigente d’azienda è legata soprattutto all'”Exxon Mobil”, nata dalla “Standard Oil” fondata dal nonno, e alla General Electric. In America è noto anche come lobbista, in qualità di membro fondatore del Gruppo Bilderberg (che comprende personalità influenti in campo economico, politico e bancario) e di presidente onorario del “Council on Foreign Relations” (che ha un certo peso sulla politica estera degli Usa).

Tra le varie onorificenze, nel 1972 è stato nominato dal capo di Stato Giovanni Leone Grande Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana.

Margherita Hack

data di nascita: lunedì 12 giugno 1922 (99 anni fa)
data morte: sabato 29 giugno 2013 (7 anni fa)

Margherita Hack: Insigne scienziata e divulgatrice, ha speso una vita intera in difesa della laicità e dell’indipendenza della ricerca scientifica. Temi che animarono il suo parallelo impegno in politica nell’area del centrosinistra.

Fiorentina doc, pur provenendo da una famiglia cattolica ed essendosi sposata in chiesa, coniugò da sempre la conoscenza delle leggi del cosmo con il più convinto ateismo, divenendo dal 2002 presidente onoraria dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (U.A.A.R.).

Chiamata a collaborare per l’ESA e la NASA e i più prestigiosi osservatori astronomici del mondo, fu la prima donna a dirigere l’Osservatorio Astronomico di Trieste dal 1964 al 1987. Legatissima al capoluogo giuliano, dove per quasi 30 anni insegnò astronomia nella locale università statale, lì si spense nel giugno del 2013.

Francesco Renga

data di nascita: mercoledì 12 giugno 1968 (53 anni fa)

Francesco Renga: Abile cantautore e voce tra le più possenti dell’attuale panorama della musica leggera italiana, Pierfrancesco Renga (così all’anagrafe) è nato ad Udine ma è da Brescia che prende avvio la sua parabola artistica.

Nella città lombarda guadagna la ribalta nazionale come frontman della rockband Timoria, vincendo il “premio della critica” al Festival di Sanremo 1991 e pubblicando album di successo, su tutti Viaggio senza vento annoverato tra i maggiori capolavori del rock italiano in assoluto.

Solista dal 1999, sfonda prima con l’album Tracce nel 2002 e tre anni dopo grazie al trionfo di Sanremo con il brano Angelo. Altre hit di successo sono “Ci sarai”, “Un’ora in più”, “La tua bellezza” e “Il mio giorno più bello nel mondo”.

Nel 2016 sforna il settimo album Scriverò il tuo nome, anticipato dal singolo “Guardami amore”, certificato disco d’oro.
Partecipa al 69° Festival di Sanremo nel febbraio 2019 con la canzone Aspetto che torni, presente nell’album L’altra metà, pubblicato nell’aprile 2019.
Due anni dopo ritorna al Festival con il brano Quando trovo te, classificandosi al 22° posto

Nino Formicola

data di nascita: venerdì 12 giugno 1953 (68 anni fa)

Nino Formicola: Comico italiano, nato a Milano, insieme ad Andrea Brambilla ha dato vita allo storico duo Zuzzurro e Gaspare, l’ingenuo commissario e il suo fido assistente, arrivando al successo grazie al varietà Drive In.

Passati al teatro, nel 1991, dopo diverse partecipazioni a programmi comici, tornano in TV prima con “Andy e Norman”, “Il TG delle vacanze” e di “Dido… menica” sulle reti commerciali, poi in RAI con la doppia ministriscia serale in onda a ridosso del TG1, “Miraggi”. Tra i loro ultimi impegni televisivi, “Striscia la notizia” e “Zelig Circus”. A teatro invece, nel 2012, hanno portato in tournée “Tutto Shakespeare in 90 minuti”, prima di entrare a far parte dello staff di conduttori del canale Vero Capri.

Dal 2015 presta il suo volto alle attività di volontariato dell’associazione “City Angels”. Nel 2018 è il vincitore della tredicesima edizione dell’Isola dei Famosi.
Dal giugno 2019 partecipa all’edizione 2019 del programma La sai l’ultima su Canale 5, condotta da Ezio Greggio.

Nasce Anna Frank

12 Giugno 1929

Nasce a Francoforte sul Meno Anna Frank. La sua famiglia, ebrea, si trasferisce in Olanda per sfuggire alle persecuzioni antisemitiche ordinate da Hitler. Dal luglio 1942, per oltre 2 anni, i Frank si nascondono in un appartamento segreto, posto sopra i locali dell’ufficio del padre. Il 4 agosto 1944 vengono scoperti dalla Gestapo e deportati. Anna muore nel marzo ’45, nel campo di concentramento di Bergen Belsen.

Nel 1942, per il suo tredicesimo compleanno, Anna riceve in regalo un diario. Il diario diventerà per lei “Kitty”, l’amica che non ha, alla quale inizia a confidare i suoi pensieri e le sue emozioni… (lettera del 12 giugno 1942) “12 giugno 1942 Spero di poterti confidare tutto, come non ho mai potuto fare con nessuno, e spero che mi sarai di grande sostegno. […] Venerdi 12 giugno ero sveglia alle sei, ovvio, era il mio compleanno. Ma alle sei non mi potevo alzare, così aspettai fino alle sette meno un quarto. Quando non riuscii più a trattenermi dalla curiosità andai in tinello dove Moortje, la gatta, mi salutò strusciandomi la testa contro i piedi. Poco dopo le sette andai da papà e mamma e poi in salotto per aprire i pacchetti: tu eri il primo, sicuramente uno dei più belli.”

Nasce Sandro Penna

12 Giugno 1906

Nasce a Perugia il poeta Sandro Penna. La pubblicazione delle prima liriche di Penna, uscite nel 1932 su “L’Italia letteraria”, si deve all’amico Umberto Saba. Nel dopoguerra, però, escono le opere più significative di Penna: “Una strana gioia di vivere” (1956) e “Croce e delizia” (1958). La poesia di Penna è estranea all’Ermetismo e alle mode culturali e poetiche del Novecento; i suoi paesaggi sono le strade e le piazze di Roma, le sale buie dei cinematografi, i bar anonimi della periferia. Penna muore a Roma nel 1977. “Io vivere vorrei addormentato entro il dolce rumore della vita.”

Nati… sportivi

Diego Alberto Milito

data di nascita: martedì 12 giugno 1979 (42 anni fa)

Diego Alberto Milito: Nato a Bernal (Argentina), calciatore della squadra argentina Racing Club fino al 21 maggio 2016, quando annuncia il ritiro dal calcio. Ha origini calabresi (i genitori emigrano da Terranova di Sibari negli anni Cinquanta). Gioca anche nel Genoa e nel Real Saragozza.

“El Principe”, questo il suo soprannome, è a Milano dal 2009 al 2014, sponda nerazzurra, diventando protagonista con i suoi gol dei recenti successi dell’Inter: uno scudetto (2009/10), due Coppe Italia, una Supercoppa italiana, una Champions League e una Coppa del mondo per club.

Nella Nazionale argentina segna quattro reti in venticinque presenze, due delle quali nei Mondiali di Sudafrica 2010.

Philippe Coutinho

data di nascita: venerdì 12 giugno 1992 (29 anni fa)

Philippe Coutinho: Nato a Rio de Janeiro (Brasile), è un calciatore, centrocampista e attaccante del Barcellona dalla stagione 2020/21.
Philippe Coutinho Correia gioca nell’Inter dall’estate 2010 (esordio in serie A il 30 agosto 2010) al dicembre 2012, periodo durante il quale va anche in prestito alla squadra spagnola dell’Espanyol.
Con i nerazzurri totalizza 28 presenze in serie A con 3 reti; nei tre trofei “vinti” è sceso in campo solo nella finale di Coppa Italia del 29 maggio 2011.

Nel gennaio 2013 è ceduto al Liverpool per 10 milioni di euro. Cinque anni dopo il Barcellona sborsa, compresi bonus, 160 milioni per portarlo in maglia blaugrana. Partecipa così alla conquista della Liga (2017/18 e 2018/19) e della Coppa di Spagna 2017/18. Nella stagione 2019/20 è al Bayern Monaco e partecipa alla conquista dello scudetto e della Champions League.

Nella Nazionale verdeoro esordisce nel 2010 nell’amichevole con l’Iran, vincendo nel 2019 la Coppa America.

Giovanni Errichiello

data di nascita: domenica 12 giugno 1960 (61 anni fa)

Giovanni Errichiello: Nato a Napoli, è un ex pallavolista, medaglia di bronzo con la Nazionale ai Giochi Olimpici di Los Angeles 1984. Dal 1977 al 1996 ha giocato come centrale a Napoli, Loreto, Parma (dove ha vinto due scudetti, tre Coppe Italia e due Coppe dei campioni), Padova, Ravenna (conquistati uno scudetto, una Coppa Italia e una Coppa dei Campioni), Reggio Emilia e Mantova.

Ha esordito in Nazionale a Torino, il 26 maggio 1980, in Italia – Urss 0-3. Nel 2007 ha vinto il primo Campionato Europeo Veterani Over 40.

Il Giorno della Russia

12 giugno

Il Giorno della Russia: Crollato il Muro di Berlino, nel 1990 l’onda riformatrice penetrò nel cuore dell’Unione Sovietica, portando una rivoluzione politica nella madre Russia. Qui il 12 giugno, il parlamento approvò la “Dichiarazione di sovranità dello Stato della Repubblica Socialista Federativa Sovietica di Russia”, inaugurando la storia democratica del paese, imperniata sul principio della separazione dei poteri.

Due anni dopo, sotto la presidenza di Boris Eltsin, in quella stessa data venne istituito il Russia Day come principale festa nazionale, celebrata attraverso una grande sfilata sulla Piazza Rossa, un concerto e una rassegna di premi consegnati ai cittadini meritevoli. La manifestazione ha spesso trovato spazio nell’home page di Google, come nel 2011 e nel 2012, con due doodle locali (visibili in Russia) che richiamano rispettivamente i colori della bandiera nazionale e un tipico paesaggio rurale russo.

Scomparsi oggi

Gregory Peck

data di nascita: mercoledì 5 aprile 1916 (105 anni fa)
data morte: giovedì 12 giugno 2003 (18 anni fa)

Gregory Peck: Tra i divi assoluti di Hollywood, è stato uno degli attori di maggior fascino nella storia del cinema mondiale.

Nato a La Jolla, nella California meridionale, e scomparso a Los Angeles nel giugno 2003, Eldred Gregory Peck da giovane abbandonò gli studi universitari per dedicarsi alla carriera cinematografica. A 28 anni ottenne il primo contratto, nel film “Tamara, figlia della steppa” del 1944, e al secondo film, Le chiavi del paradiso, era già popolare grazie alla prima nomination agli Oscar.

A farne una star fu il regista Alfred Hitchcock che in Io ti salverò (1945) lo affiancò alla bellissima Ingrid Bergman, creando una delle coppie più riuscite del grande schermo. In questo periodo lavorò con i registi più in voga, sfiorando per tre volte l’ambita statuetta con “Il cucciolo”, “Barriera invisibile” e “Cielo di fuoco”.

Entrò nel mito la sua interpretazione dello squattrinato giornalista che, tra le strade di Roma, s’innamora di una giovane principessa, interpretata da Audrey Hepburn, in Vacanze romane (1953) di William Wyler. Dieci anni più tardi vinse l’Oscar come “migliore attore protagonista”, per il film Il buio oltre la siepe.

Seguirono poi pellicole poco fortunate, prima che l’attore decidesse di dedicarsi a miniserie e ad alcuni film per la TV. L’ultima sua perla è del 1991: “Cape Fear – Il promontorio della paura”, rifacimento di Martin Scorsese dell’omonimo film nel quale l’attore statunitense aveva recitato nel 1961.