Non si place la minaccia maltempo per il Nord Italia e l’Europa centro-orientale ed Estofex emette nuovi pesanti avvisi: le nostre regioni settentrionali e la Germania ancora teatro di possibili fenomeni di forte intensità. Il bollettino

Continua la minaccia del maltempo al Nord Italia dopo i violenti temporali di ieri che hanno portato violenti temporali, ieri, al Nord Italia fino alla Slovenia. Estofex (European Storm Forecast Experiment) emette nuovi avvisi, non solo per le nostre regioni settentrionali ma anche per quegli stati dell’Europa centrale che già hanno sofferto eventi estremi in questa settimana, in primis la Germania, teatro di grandine di grossa dimensione (https://www.periodicodaily.com/cronaca-estera-violentissima-grandinata-a-monaco-di-baviera-danni-e-feriti/)
Allerta di livello 1 per Nord Italia, Polonia occidentale, Repubblica Ceca centrale, Austria, Slovenia, Croazia e Bosnia principalmente per grandine di grandi dimensioni, forti raffiche di vento e nubifragi.
Livello 1 per la Germania centrale, la Danimarca e la Svezia meridionale principalmente per nubifragi e in misura minore, per grandine di grandi dimensioni.
Livello 1 anche per la fascia dal Mar Baltico alla Russia occidentale principalmente per grandine di grandi dimensioni.
Livello 1 anche per la Turchia, nelle scorse ore colpita da forti piogge torrenziali, principalmente per nubifragi e grandine di grandi dimensioni.
Ancora una volta, il livello di allerta più alto (2) copre Germania orientale, Polonia occidentale e Boemia principalmente per grandine di grandi dimensioni, forti raffiche di vento e nubifragi.
Tutte le allerte si intendono formalmente valide fino alle 8 (ora italiana) di domani, giovedì 13 giugno.

Cause di tutto ciò :

Un profondo vortice ciclonico sarà centrato sulla Francia nordoccidentale e la sua depressione associata dovrebbe andare dalla Francia centrale verso il Benelux e la Germania nordoccidentale durante il periodo indicato. Allo stesso tempo, il centro del vortice si sposterà lentamente verso le Isole Britanniche e il Mare del Nord. Con la zona di ciclogenesi che si muove dalla Francia verso il Mare del Nord, il sistema frontale, precedentemente in stallo, inizierà a muoversi. Un fronte caldo, che si estende dalla Svezia meridionale all’Estonia e alla Russia occidentale, si muoverà verso nord, mentre un fronte freddo, posizionato sulla Germania, si muoverà verso la Repubblica Ceca e la Polonia. Con abbondante umidità nella bassa troposfera e forti lapse rate davanti al fronte, su un’ampia aerea sono previste tempeste convettive da sparse a diffuse. Tempeste diffuse sono previste anche su alcune zone dei Balcani e sulla Turchia, sotto un superficiale vortice ciclonico centrato proprio sullo stato turco.

Nord Italia

La mancanza di forti lapse rate della media troposfera limiterà i valori CAPE sull’area. Tuttavia, le previsioni numeriche ad alta risoluzione suggeriscono che una o due supercelle potrebbero attraversare le pianure con la minaccia di grandine di dimensioni grandi o molto grandi e alcune isolate ma forti raffiche di vento. È più probabile che le tempeste abbiano inizio lungo il bordo alpino meridionale, dove non si escludono eventi isolati di forti piogge.

Questo il bollettino Estofex che avvisa sul maltempo che continuerà a colpire il Nord Italia anche nella giornata odierna. Prestare massima attenzione

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here