Alleanza AUKUS: UE non era stata informata

0
394
AUKUS

La Commissione Europea si dice delusa dalla nuova alleanza AUKUS. “Non siamo stati informati”, commenta l’UE mentre cresce la tensione tra Parigi e Washington. Con la nuova intesa, infatti, Canberra straccia l’accordo miliardario con la Francia per la produzione di sottomarini convenzionali e aderisce ad un progetto a guida USA-Regno Unito per la produzione di sottomarini nucleari. Dure le parole del minstro della Difesa francese, Florence Parly, che parla di una “pessima notizia” e decisione “grave” in materia di politica internazionale.

Alleanza AUKUS condannata anche dalla UE?

Crescono le tensioni per la nuova alleanza AUKUS. Dopo la disapprovazione da parte delle Francia e della Cina, ora l’Unione europea afferma di non essere stata informata della nuova alleanza di difesa tra USA, Regno Unito e Australia. L’Alto rappresentante UE per la politica estera, Joseph Borrell, ha affermato: “Non eravamo stati informati. E presumo l’accordo non sia stato fatto in una notte, ma preparato per tempo. La nostra strategia non è lo scontro, ma la cooperazione. Quanto è accaduto nella notte dimostra ancor di più l’importanza della nostra strategia sull’Indo-Pacifico, ne rafforza il tempismo. Capisco che a Parigi siano arrabbiati, ma quanto è accaduto è anche una sveglia per gli europei: dobbiamo lavorare insieme in modo coordinato…”.

Le parole del portavoce dell’UE

Il portavoce dell’UE, Peter Stano, ha dichiarato: “Siamo a contatto con i partner per ottenere maggiori dettagli. E dovremo, ovviamente, discuterne all’interno dell’UE con i nostri Stati membri per valutarne le implicazioni“. Un altro portavoce della Commissione europea, Dana Spinant, ha invece insistito sul fatto che la nuova alleanza non avrebbe “nessun impatto” sulle relazioni dell’UE con i tre paesi.

Von der Leyen esorta l’UE a rafforzare le proprie capacità militari

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, nel frattempo, ha esortato l’UE a rafforzare le proprie capacità militari per contrastare una serie di minacce alla sicurezza e crisi globali dopo l’uscita delle truppe dall’Afghanistan. Nel suo discorso annuale sullo stato dell’Unione, von der Leyen ha affermato che la creazione di forze militari dell’UE sarebbe “parte della soluzione”. Inoltre, ha affermato che “è tempo che l’Europa passi al livello successivo” senza la NATO guidata dagli USA.


Leggi anche: Alleanza AUKUS: arrivata la condanna della Cina

La Francia contro l’alleanza AUKUS e il presidente Biden