Atelier Montez espone opere create in lockdown

0
215
Atelier Montez
Apre oggi l'esposizione "Be**part"

Apre oggi, sabato 16 ottobre, dalle 18 alle 20, all’Atelier Montez di Roma “Be**pArt”. La mostra collettiva d’arte più grande di sempre espone le prime 30mila opere inedite prodotte da 1000 artisti in smartworking durante la pandemia.


Pandemia e spettacolo: le nuove linee del Governo


Cosa presenta Atelier Montez alla mostra “Be**pArt”?

La collezione continuerà a crescere almeno finché non sarà decretata ufficialmente la fine dell’emergenza sanitaria. L’obiettivo è segnare un nuovo record mondiale per la collettiva d’arte più grande di tutti i tempi. Lo spazio espositivo negli ultimi mesi si è trasformato in un vero e proprio polo internazionale per l’arte contemporanea. L’esposizione sarà visitabile per tutto il 2022 dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 20 o su appuntamento. Ingresso libero.

Atelier Montez e Artup

Durante una conferenza stampa a Palazzo Madama, l’Atelier Montez ha presentato ARTup srl. Si tratta di una startup innovativa fondata nel 2020 dall’artista Gio Montez, come possibile strategia di resilienza per il settore dell’arte contemporanea. Offre servizi digitali innovativi sviluppando un ecosistema di applicazioni web decentralizzate (dApp) interconnesse fra loro dalla blockchain. I dati generati dalle dApps sono elaborati dall’Intelligenza Artificiale BART”, un Digital Art Advisor per le creazioni contemporanee. L’ecosistema “phygitale” apporta quindi una rivoluzione radicale nei processi di fruizione dell’arte applicando il concetto della disintermediazione. Si implementano le nuove tecnologie per aumentare la capacità di attenzione e elaborazione dei dati con l’obiettivo di far emergere una nuova fascia di mercato. 

Un’esposizione a cui hanno partecipato artisti da tutto il mondo

Fra gli artisti più eminenti che hanno aderito al progetto ci sono Michele Cossyro, Franco Losvizzero, Hermann Nitsch. Partcipano anche Isaac Aden, Römer&Römer, Lamberto Correggiari, Dmitry Teselkin. Invece i paesi maggiormente rappresentati sono: Austria, Germania, Argentina, Egitto, USA, Emirati Arabi. La collettiva da record è curata da Gio Montez e Marcella Magaletti col contributo di Forum austriaco di cultura di Roma e degli ambasciatori di be**pART.

Un’iniziativa che vanta la collaborazione della Camera dei Deputati

Gli organizzatori hanno presentato il progetto alla Camera dei Deputati in primavera. Hanno visionato il piano Federico Mollicone, capogruppo Fratelli d’Italia in commissione Cultura, il consigliere del Municipio IV di Roma, Giovanni Ottaviano. Hanno poi espresso il proprio parere l’artista Gio Montez e il giornalista Salvo Cagnazzo. Allora si analizzavano le condizioni sociali ed economiche della pandemia e le catastrofiche ripercussioni per l’intero settore dell’arte. Oggi, con la collaborazione della Commissione cultura le strategie di resilienza diventano finalmente realtà.

Immagine da cartella stampa.