Alitalia: Lazzerini “possiamo partire in 60-90 giorni” dopo il via a Ita

0
186

L’amministratore delegato di Ita, Fabio Lazzerini, ha annunciato: “Ci vorrebbe anche l’aumento del capitale, perché al momento abbiamo un capitale di 20 milioni, possiamo partire in 60-90 giorni”. Durante le riprese dell’audizione alle Commissioni riunite Trasporti e Attività produttive della Camera, ripresa ieri.

Le parole di Lazzerini

Le parole dell’amministratore delegato Lazzerini sono chiare “per partire il primo di luglio bisognerà partire fondamentalmente la settimana prossima con tutte le attività pianificate. Se iniziamo il primo luglio o il primo agosto è meno rilevante di quando prendiamo il controllo commerciale. In questo momento noi dobbiamo proteggere la stagione estiva”. Lazzerini poi, precisa ed illustra una proposta: “Noi abbiamo questa proposta concreta: prendiamo fin da subito, nell’alveo di una continuità di interlocuzione positiva e assolutamente trasparente con la Commissione europea, almeno la responsabilità commerciale, cosi’ possiamo dare tranquillità ai clienti, siglare gli accordi con i tour operator e le aziende di crociere, con le agenzie di viaggio, per programmare la stagione estiva”.

“Uno dei fulcri di negoziazione tra governo e Commissione”

Il manager è poi passato a un’altra questione spinosa, quella del marchio. Il brand Alitalia, spiega che “rimarremo sul mercato se non lo comprerà Ita, e lo comprerà qualcun altro” per cui “se fossimo impediti di usarlo ci sarebbe il rischio di qualcun altro in giro con quel brand, creando confusione. Il valore è alto, è uno dei fulcri di negoziazione tra governo e Commissione”, ha sottolineato l’amministratore delegato.


Chi è Fabio Lazzerini, capo di Alitalia voluto dal Pd


Fallimento Alitalia: archiviazione Colaninno e Mustier

Commenti