Alghe: il segreto vegetale per assumere vitamina D3 e Omega-3

0
387

Dalla spirulina al biocarburante, le alghe sono una delle piante più versatili del nostro mondo. In particolare sotto forma di olio di alghe. Inoltre possono aiutare l’CO 2 da 10 a 50 volte in più rispetto alle piante sulla terraferma. E sta diventando una parte vitale per invertire il disordine ambientale causato dagli esseri umani sul nostro pianeta.

Cos’è l’olio di alghe?

L’olio di alghe è una fonte sostenibile e vegetale di alcuni dei nutrienti più importanti (vitamine chiave, grassi e persino fitonutrienti). Rendendolo particolarmente utile per coloro che seguono una dieta vegana o vegetariana. “L’olio di alghe è olio proveniente da microalghe, il che significa solo batteri marini molto piccoli”, condivide Jennifer Maeng, MS, RD, CDN , dietista registrata, autrice, fondatrice di Chelsea Nutrition e nutrizionista di Twinlab. Ad esempio, “l’olio prodotto da queste alghe è un ingrediente nutriente che può essere presente negli integratori alimentari. Per migliorare il livello di grassi buoni nel tuo corpo”.

L’olio di alghe può servire come fonte di grassi sani per il tuo corpo

Gli acidi grassi polinsaturi (PUFA) come gli acidi grassi a catena dispari (omega-3)”, continua Maeng. Nota che questa è un’ottima notizia per vegetariani e vegani. Che potrebbero non avere sufficienti grassi sani, in particolare il DHA a base marina, nella loro dieta.

L’olio di alghe non è solo un’ottima fonte di omega-3

Ma anche un’innovativa e sostenibile fonte vegetale di vitamina D3.* Sia gli omega-3 che la vitamina D sono particolarmente importanti da integrare. Se si segue una dieta a base vegetale, rendendoli nutrienti di origine alghe l’accompagnamento perfetto per chi sceglie uno stile di vita vegano o vegetariano.

Benefici per la salute dell’olio di alghe

L’olio di alghe è particolarmente benefico per coloro che sono attenti alla sostenibilità o seguono una dieta a base vegetale. (Naturalmente, anche i mangiatori di carne e i flexitariani possono trarre vantaggio dall’azione delle alghe!) .”La vitamina D3 può essere sintetizzata naturalmente da alcune alghe”, spiega Maeng. “E poiché la vitamina D è una vitamina liposolubile, si mescola bene con i grassi omega-3. Creando un’ottima ‘emulsione’ per un integratore che viene assorbito al meglio dal tuo corpo”.

I grassi sani, come gli omega-3 e gli omega-9

Si trovano anche in altri oli vegetali. Motivo per cui mindbodygreen infonde intenzionalmente un trio biologico di oli di oliva, semi di lino e avocado insieme al nutriente eroe. La vitamina D3 di origine algale. È una tecnologia di assorbimento integrata.*

A proposito di assorbimento: la D3 è la forma di vitamina D preferita dall’organismo

La D3 di origine vegetale è una rarità. La maggior parte delle fonti di vitamina D3 sono prodotti animali e gli unici alimenti vegani che forniscono vitamina D2 sono funghi e lievito irradiati.
La tecnologia delle alghe in modo univoco (e solo abbastanza recentemente) ora fornisce la forma preferita di vitamina D. Ecco perché mindbodygreen sfrutta la D3 di origine algale nella loro potenza di vitamina D3+ per fornire la forma più ideale di D , che tu sia di origine vegetale o meno. *

L’integrazione con la vitamina D è importante (in realtà, è fondamentale )

Non solo perché il 41% degli adulti statunitensi ha una carenza di vitamina e dal 93 al 100% della popolazione statunitense non riesce a consumare una modestissima 400 UI di vitamina D al giorno ( che è molto inferiore alla quantità effettivamente necessaria per raggiungere e mantenere sani livelli di vitamina D nel corpo, intendiamoci), ma perché semplicemente non possiamo assumere abbastanza vitamina D dalla dieta e dalla luce solare da soli . Le statistiche sull’insufficienza di vitamina D sono incredibilmente preoccupanti per gli esperti, data l’ampia gamma di benefici vitali per la salute di tutto il corpo che D fornisce , inclusi ossa, denti, muscoli e supporto immunitario, solo per citarne alcuni .*

Sostenibilità dell’olio di alghe

Tipi specifici di olio di alghe, come VegD3® , che è chimicamente identico alla vitamina D3 di origine animale, sono addirittura organici e sostenibili . A proposito, questa combinazione di caratteristiche benefiche, pulite e premium non è comune nel mondo delle piante D3. Altri D3 di origine vegetale derivano dal lichene, che è una fonte particolarmente insostenibile di D3 dato il suo periodo di crescita decennale e il fatto che deve essere rimosso direttamente dall’ecosistema. Al contrario, il VegD3® biologico (che troverai nell’integratore di vitamina D di mbg , che sta scuotendo il segmento della vitamina D grazie alla sua innovazione e formulazione ponderata) dà priorità alla sostenibilità in ogni fase della filiera e non ha alcun impatto negativo sul ambiente locale.

L’Olio di alghe per omega-3

L’olio di alghe è anche una fonte vegana di omega-3. “Per le persone che seguono una dieta a base vegetale o vegana, l’olio di alghe può essere di particolare beneficio, poiché gli alimenti vegetali contengono solo la forma ALA (acido alfa-linolenico) degli acidi grassi omega-3”, condivide la dietista a base vegetale Desiree Nielsen, RD. A differenza della maggior parte delle fonti vegetali di omega-3, le fonti di olio di alghe forniscono principalmente DHA (acido docosaesaenoico) e quindi quantità molto più piccole di acido eicosapentaenoico, noto anche come EPA. Per un profilo EPA e DHA più equilibrato e concentrato sotto forma di integratore, ti consigliamo di prendere in considerazione un olio di pesce proveniente da fonti sostenibili .

È interessante notare che le alghe sono in primo luogo una fonte di omega-3

E’ da lì che i pesci grassi ottengono il loro contenuto di omega-3. Quindi, mangiando alghe o assumendo un integratore con olio di alghe o ingredienti di origine algale, porti i tuoi acidi grassi direttamente alla fonte, proprio come fanno il salmone, le acciughe e altri pesci grassi!

Olio di alghe contro olio di pesce

Quando pensiamo agli integratori di omega-3, il primo prodotto che viene in mente è l’olio di pesce. E giustamente. L’ olio di pesce è una ricca fonte di acidi grassi omega-3 , poiché offre quantità concentrate di EPA e DHA , i due tipi di omega-3 marini con la ricerca più scientifica (molti decenni, infatti) e che tutto il corpo utilizza ( pensare: cuore, cervello , occhi, salute perinatale, ecc.). Per questi motivi, la potenza omega-3+ di mbg contiene olio di acciuga proveniente da fonti sostenibili per fornire 1.500 milligrammi di EPA più DHA nella loro forma nativa di trigliceridi per una biodisponibilità ottimale.

Spirulina: un concentrato di nutrienti che controlla l’appetito

Quindi, cosa offre l’olio di alghe che l’olio di pesce non offre?

Consente ai vegani rigorosi, ai vegetariani e alle persone che non mangiano o non sono in grado di mangiare pesce di consumare omega-3 DHA marino (e quantità minori di EPA, a seconda della formula). Come accennato in precedenza, i pesci ottengono i loro omega-3 dalle alghe che mangiano nell’oceano, quindi potresti anche pensare che l’olio di alghe attinga alla fonte originale. Anche se l’olio di alghe non è ricco di EPA e DHA come l’olio di pesce a causa del modo in cui entrambi questi PUFA diventano più concentrati man mano che si segue la catena alimentare, è una valida fonte di omega-3, soprattutto per coloro che escludono il pesce dalla la loro dieta.

Se hai familiarità con le fonti vegetali di omega-3

Potresti chiederti perché i semi di lino e le noci non sono sufficienti per soddisfare il fabbisogno di acidi grassi del tuo corpo. Questo perché la maggior parte delle fonti vegetali non marine di omega-3 forniscono acido alfa-linolenico (ALA, il precursore di EPA e DHA nel corpo), ma il corpo è davvero inefficiente nel convertire ALA in EPA e DHA.

I ricercatori del Linus Pauling Institute dell’Oregon State University

Confermano questa sfida fisiologica, citando una ricerca del British Journal of Nutrition che ha rilevato che solo l’8% e meno del 4% di ALA è stato convertito rispettivamente in EPA e DHA in giovani uomini sani; mentre il 21% e il 9% di ALA si è convertito in EPA e DHA, rispettivamente, in giovani donne sane. “Produrre EPA e DHA da ALA è possibile ma molto inefficiente e raggiungere livelli ottimali di indice omega-3 è quasi impossibile con il solo ALA”, esperto di lipidi e presidente e fondatore del Fatty Acid Research Institute William S. Harris, Ph.D. , precedentemente condiviso con mbg .

Il vicepresidente degli affari scientifici di mindbodygreen

Ashley Jordan Ferira, Ph.D., RDN, osserva che assumere abbastanza di tutti e tre i tipi di acidi grassi omega-3 nella dieta è fondamentale per ottimizzare la salute di tutto il corpo.* (Un altro motivo per mangiatori di piante ad abbracciare l’uso di un integratore di olio di alghe per quell’importantissimo DHA). Ferira osserva inoltre che, come nazione, “il nostro consumo di ALA è abbondante, ma stiamo fallendo sull’assunzione di EPA più DHA. La ricerca rappresentativa a livello nazionale conferma ancora e ancora questo importante divario di nutrienti “.

Fonti di olio di alghe

L’olio di alghe e gli ingredienti derivati ​​dalle alghe sono presenti in alcuni integratori alimentari. Ad esempio, la potenza della vitamina D3+ contiene colecalciferolo algale (noto anche come D3) che è biologico e di provenienza sostenibile. Se sei a base vegetale (o semplicemente desideri ottenere nutrienti essenziali da una fonte vegetale), gli integratori di olio di alghe possono fornire vitamina D3 e omega-3 (in particolare DHA), nonché carotenoidi chiave come l’ astaxantina antiossidante. Le dosi di vitamina D, omega-3 EPA e DHA e astaxantina da fonti di alghe possono variare in base alla marca e al prodotto di ogni integratore, quindi ti consigliamo di controllare l’etichetta per assicurarti di ottenere il prodotto adatto alle tue esigenze ( e radicato nella scienza di qualità e negli ingredienti puliti).

Dosaggio olio di alghe

Sebbene non esistano livelli di assunzione raccomandati per l’olio di alghe e le formule dei prodotti variano, un cucchiaino di integratori con olio di alghe contiene in genere diverse centinaia di milligrammi di DHA. Se l’olio di alghe liquido non fa per te, alcuni integratori offrono DHA derivato dall’olio di alghe in forma di capsule o softgel. Nielson suggerisce di identificare le tue esigenze uniche di omega-3 per determinare il dosaggio e, quindi, l’approccio integratore. “La quantità di EPA e DHA di cui hai bisogno dipenderà dai tuoi obiettivi”, condivide. “Ad esempio, gli adulti in gravidanza vogliono assicurarsi di assumere 200 milligrammi di DHA al giorno durante la gravidanza.

Per la salute del cuore , avrai bisogno di dosi più elevate

Afferma Nielsen, raccomandando anche che la collaborazione con il tuo medico sia intelligente per personalizzare quel regime. Si ritiene che i minimi giornalieri per EPA e DHA combinati siano compresi tra 250 e 500 milligrammi, ma si ritiene che le dosi cardioprotettive di questi due omega-3 siano molto più elevate (ulteriori informazioni su quelle raccomandazioni giornaliere sugli omega-3.). Poiché la potenza di vitamina D3+ di mbg è un integratore D3, il suo dosaggio si basa sulla quantità di D3 che fornisce. In questo caso, si tratta di 5.000 UI di vitamina D3, un’efficace dose giornaliera della vitamina liposolubile essenziale (cioè, per raggiungere e mantenere uno stato ottimale di vitamina D).

In effetti, ti consigliamo di evitare dosi di integratori di vitamina D subpotenti

Poiché sono uno dei colpevoli comuni dei livelli di vitamina D “ostinati” (cioè, se non puoi migliorare i livelli di vitamina D). Effetti collaterali. L’olio di alghe è generalmente ben tollerato, ma l’esperienza degli integratori dipende interamente dalla formula specifica. Ti consigliamo di controllare sempre il pannello Supplement Facts per i principi attivi e altri ingredienti a cui potresti avere sensibilità personali (ad esempio, allergeni).

Altri ingredienti nei prodotti a base di olio di alghe

Possono includere cose come altri oli vegetali (avocado, oliva, semi di lino, cocco, girasole, ecc.), antiossidanti come l’estratto di rosmarino e tocoferoli di vitamina E e oli essenziali di agrumi di limone e lime. Le formule di tintura liquida spesso includono aromi. Ti consigliamo di evitare conservanti chimici, coloranti sintetici e zuccheri aggiunti. Mentre le dosi di omega-3 nei prodotti a base di olio di alghe sono spesso significativamente inferiori rispetto alla maggior parte degli integratori di olio di pesce, Nielsen consiglia di consultare il proprio medico se si sta assumendo un farmaco per fluidificare il sangue, per abbondanza di cautela.

Discutendo il corpo collettivo della scienza fino ad oggi

Ferira assicura che le qualità fluidificanti del sangue degli omega-3 sono un racconto di vecchie mogli e una preoccupazione valida solo a dosi estremamente elevate (cioè, oltre 10.000 milligrammi di EPA più DHA, quindi 10 grammi). Queste dosi preoccupanti sono da 5 a 30 volte superiori a quelle fornite da qualsiasi integratore di omega-3, sia di alghe che di olio di pesce. Come fonte di omega-3 di origine vegetale, vitamina D3 e persino fitonutrienti chiave, non esiste un altro integratore in grado di superare l’olio di alghe. La sua lavorazione sostenibile, l’allineamento a base vegetale e i vasti benefici per la salute lo rendono l’integratore perfetto per aiutarti a difendere la salute e il benessere del tuo corpo e del nostro pianeta.

NOTE: In caso di gravidanza, allattamento o assunzione di farmaci, consultare il medico prima di iniziare una routine di integratori. È sempre ottimale consultare un operatore sanitario quando si considera quali integratori sono giusti per te.