Alfa Romeo Stelvio 2023: il design si avvicina alla Tonale

L'Alfa Romeo Stelvio 2023 quasi certamente avrà linee e forme simili a quelle della Tonale. C'è incertezza invece sui motori che faranno parte del restyling della vettura.

0
544
Alfa Romeo Stelvio 2023 anticipazioni
Indiscrezioni su Alfa Romeo Stelvio 2023 (screenshot Instagram).

L’Alfa Romeo continua a lavorare sul restyling della Stelvio che dovrebbe modificare soprattutto le linee e l’estetica della vettura. Quattroruote ha pubblicato alcune foto-spia che dimostrano come l’Alfa Romeo Stelvio 2023 si avvicini al design e alle caratteristiche della Tonale. Ricordiamo che si tratta di un modello che sarà presente sul mercato fino al 2026, come quasi certamente accadrà anche con la Giulia.

Quali sono i punti in comune tra Alfa Romeo Stelvio 2023 e Tonale?

Gli scatti diffusi da Quattroruote mostrano una Alfa Romeo Stelvio 2023 quasi del tutto priva di camuffamenti. Dunque è possibile analizzare con una certa attenzione le novità in arrivo. L’obiettivo di fondo dell’azienda automobilistica del Biscione è quello di non sconvolgere una vettura ce ha raggiunto ottimi risultati sul mercato. Sicuramente si può notare un nuovo disegno dei gruppi ottici. La parte anteriore presenta la divisione in tre elementi per lato già vista sulla Tonale. Invece non sono molto evidenti le novità delle prese d’aria e delle griglie inferiori del paraurti. In generale, si notano delle linee e delle forme molto simili a quelle della Tonale.

La Alfa Romeo Tonale ha la Cina nel mirino

Ci saranno aggiornamenti ai motori della Stelvio?

Per adesso è difficile dare delle anticipazioni sugli interni dell’Alfa Romeo Stelvio 2023. La sensazione è che, trattandosi di un restyling, si assisterà a qualche innovazione nel sistema di infotainment o nelle grafiche del display. C’è ancora più incertezza sui motori. Le versioni attualmente disponibili della Stelvio non comprendono delle soluzioni elettrificate. I modelli più venduti finora sono quelli diesel. Tuttavia, non si esclude che l’aggiornamento possa comportare qualcosa di nuovo soprattutto in materia di riduzione delle emissioni nocive. Ad esempio, il Gruppo Stellantis potrebbe decidere di varare sulla Stelvio il sistema quattro cilindri turbo mild-hybrid 48V con E-Booster da 300 e 330 CV che ha esordito da poco sulla Maserati Grecale. Inoltre ad oggi non si sa se in casa Alfa decideranno di puntare ancora tutto sul diesel.