Ad Alessandria sono finite in manette 5 persone con l’accusa di estorsione continuata in concorso.

Gli arresti sono stati eseguiti, questa mattina, dagli uomini della Squadra mobile e da quelli della Guardia di finanza della città che hanno condotto le indagini.

Gli indagati si sono resi responsabili di una duplice estorsione, avvenute a marzo scorso, ai danni di due professionisti. Quest’ultimi sono stati costretti, con violenza e minacce, a rinunciare a parte di un credito che vantavano nei confronti di uno degli indagati per prestazioni tecniche effettuate.

Tra le persone raggiunte dall’ordinanza di custodia cautelare anche un 61 enne originario di Caltanissetta ritenuto legato alle cosche nissene di Cosa Nostra.

Le indagini hanno consentito di accertare il coinvolgimento di alcuni degli arrestati in un giro di truffe collegate alla compravendita di beni immobili di pregio, motivo per il quale, contestualmente agli arresti sono state eseguite anche numerose perquisizioni, oltre che in provincia di Alessandria, anche in quelle di Pavia, Matera e Caltanissetta.

L’operazione di questa mattina si è avvalsa anche degli uomini delle Squadre mobili di Matera e Caltanissetta e delle unità cinofile sia della Polizia di Stato che della Guardia di finanza.

O.P.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here