“Non caccio di casa il padre dei miei figli”, nemmeno se su di lui pesa l’ombra di un fatto grave come la frequentazione di prostitute minorenni. Dopo oltre una settimana di silenzio, Alessandra Mussolini, affida al settimanale “Chi” le sue prime considerazioni sulla vicenda baby squillo in cui è coinvolto il marito, Mauro Floriani: “Mauro resta pur sempre il padre dei miei figli e non è vero che l’ho cacciato di casa”.

La senatrice di Forza Italia, pronipote del duce, è tornata martedì mattina al proprio posto sui banchi di Palazzo Madama, proprio nel giorno in cui erano in discussione le quote rosa per le candidature alle prossime Europee. Per questo motivo, soprattutto, Alessandra ha trovato la forza di tornare. Anche se la discussione sui diritti di genere stona e stride con il perdono, seppur parziale e forse temporaneo, di un marito traditore.

La Mussolini, in un articolo di Giulia Cerasoli in edicola sul settimanale ‘Chi’, rende chiaro per la prima volta il suo pensiero. La Cerasoli, che conosce la Mussolini da anni e l’ha intervistata per tutte le sue battaglie (diritti dell’infanzia, lotta contro la pedofilia e la violenza sulle donne) è convinta che “per adesso, mamma e moglie tradita, pensa ai figli e a non destabilizzarli troppo, in attesa che la situazione si chiarisca. Poi, quando sarà il momento, penserà a se stessa e a che cosa sarà meglio decidere per lei e per la sua coscienza”.

Le foto del settimanale mostrano una coppia che prova almeno a ricucire lo strappo. Camminano insieme per strada, lui sorridente, quasi gioviale, lei più tirata dietro agli occhiali da sole. Il collante più forte si chiama Caterina, la primogenita, 18 anni, scout innamoratissima di suo padre, come pure la sorellina Clarissa e il piccolo Romano, che nei giorni scorsi non ha saltato un allenamento alla Spes Artiglio grazie a papà Mauro che lo accompagnava sempre in motorino. La mamma di Alessandra, Maria Scicolone, sorella di Sofia Loren, malgrado tutto, appare fiduciosa: “Sono le tempeste della vita, ma Alessandra è forte e ce la farà”.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here