Al via campagna di vaccinazione antinfluenzale

0
229

Parte la campagna di vaccinazione antinfluenzale, quest’anno con un mese di anticipo. In concomitanza con la pandemia da Coronavirus, vaccinarsi è importante per non confondersi con quelli del Covid-19. La vaccinazione viene offerta gratuitamente a tutti i soggetti più a rischio, per cui un’influenza potrebbe portare conseguenze.

Le indicazioni del Ministero della Salute

Hanno diritto al vaccino i soggetti dai 6 mesi ai 65 di età affetti da patologie, che aumentano il rischio di complicanze da influenza, i soggetti di età pari o superiore ai 65 anni. Poi i bambini e adolescenti in trattamento con acido acitilsalicilico, a rischio di Sindrome di Reye in caso di infezione influenzale e gli individui di qualsiasi età ricoverati presso strutture lungodegenti. Inoltre hanno diritto al vaccino medici e personale sanitario, forze di polizia, vigili del fuoco, allevatori e addetti al trasporto animali, veterinari e donatori di sangue. Come pure le donne che all’inizio della stagione epidemica si sono trovate in stato di gravidanza e nel periodo post-partum.

Chi paga il vaccino

Se non si appartiene a nessuno di questi gruppi, sarà necessario acquistare il vaccino in farmacia, disponibile da ottobre a gennaio. Per farselo somministrare ci si recherà dal proprio medico di base. Il costo è variabile e compreso tra 14 e 25 euro a dose.

Vaccinazioni sconsigliate

Il vaccino non va bene ai bambini sotto ai 6 mesi. La vaccinazione della mamma è un modo, infatti, per proteggerli in maniera indiretta. Inoltre una malattia acuta di media o grave entità, con o senza febbre, costituisce una controindicazione, temporanea alla vaccinazione, che va rimandata a guarigione avvenuta.

Il vaccino non è obbligatorio

Il vaccino non è obbligatorio, solo fortemente consigliato. Il Tar del Lazio ha annullato l’ordinanza regionale che rendeva obbligatoria la vaccinazione.

Covid, Di Maio: “Entro fine anno prime dosi di vaccino”

L’Italia e l’Europa ce la faranno“. Lo assicura il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. “Abbiamo creato un modello italiano di gestione della pandemia replicato in tutto il mondo e lodato da leader di stampo internazionale. Entro fine anno avremmo le prime dosi di vaccino e da inizio dell’anno prossimo inizieremo le vaccinazioni“.

Commenti