Aggressione choc a Treviso: massacrato un papà di botte

0
473
Aggressione choc a Treviso

Aggressione choc a Treviso: trova un bimbo sulla sua moto, chiede al papà di farlo scendere e viene massacrato di botte

Il genitore lo ha prima colpito con un pugno, poi è tornato in compagnia di altre due persone. Picchiata anche una donna che era con la vittima. L’aggressione choc a Treviso. Una banale lite per dei bambini che erano saliti sulla sua moto si è trasformata in un violento pestaggio. L’episodio è avvenuto a Treviso, di fronte a uno dei ristoranti più frequentati della città, dove un uomo ha rimediato un pugno al volto e un violentissimo morso al braccio. Sul posto è intervenuta anche il Suem, che lo ha soccorso.

Secondo la prime ricostruzioni l’aggredito ha trovato due bambini, figli di una famiglia kossovara, che giocavano attorno alla sua motocicletta, quando è uscito dalla pizzeria: uno era appena salito in sella. A quel punto, racconta la stampa locale, ha chiesto al padre di farlo scendere, per evitare rischi ai bambini e per poter ripartire a bordo del proprio mezzo ma per tutta risposta si è trovato colpito dal padre del bambino con un violento colpo al volto e un morso.

Accoltellata 26enne a Mogliano Veneto (Treviso)

Canton di Silea (Treviso) – Schianto all’alba muore 27enne: il padre mio figlio non…

Resana (Treviso) – Auto fuori strada: un ferito

Treviso, sgrida dei bambini e parte la spedizione punitiva

Quando tutto sembrava finito, e l’uomo stava valutando i danni al viso e all’arto superiore, ecco che l’uomo di origine kossovara è tornato nel parcheggio con altre due persone. I tre hanno assalito nuovamente in maniera brutale l’uomo, sferrandogli calci e pugni, anche quando è rovinato a terra sotto i colpi. Picchiata anche la donna che era con lui.

La Squadra Mobile, che conduce le indagini, sta cercando l’auto con cui i tre si sono dati alla fuga. Sono al vaglio anche le telecamere del locale che riprendono il parcheggio esterno e tutti gli altri occhi elettronici disposti lungo l’asse di Strada Ovest, per avere ulteriori riscontri.

In alto il piazzale in cui sono avvenuti i fatti.