Marina Abramovic aggredita a Firenze: quando l’arte diventa un’arma letale

0
285
volto artista Marina Abramovic

Marina Abramovic si trovava a Firenze ieri, domenica 23 settembre, quando viene aggredita da uno dei visitatori della mostra.

È successo a Palazzo Strozzi dove al momento è in corso “The Cleaner”, la mostra dedicata alle opere di Marina stessa.

Un evento così importante si è trasformato presto in un momento alquanto terrificante: Marina Abramovich è la prima donna infatti ad esporre nelle sale di Palazzo Strozzi, un grande successo per la storia.

Eppure, ciò è bastato per far scatenare l’inferno.

Era da poco finito il firma copie quando Marina Abramovic stava uscendo dalla sala e improvvisamente, un uomo sui 50 anni d’età si è imbattuto su di lei rompendole un quadro in testa.

L’uomo, artista anch’esso, di origine della Repubblica Ceca, aveva scelto un ritratto della donna come arma da scagliarle contro. L’uomo in questione si chiama Vaclav Pisvejc.

Marina Abramovic è uscita illesa dall’aggressione, ma la paura e la tensione provata in quel momento saranno ricordi che porterà sempre con sè d’ora in poi.

Tra la folla c’era un uomo che portava con sé un dipinto raffigurante il mio volto in modo distorto. Si è avvicinato guardandomi negli occhi e gli ho sorriso pensando che fosse un regalo per me. In una frazione di secondo ho visto la sua espressione cambiare e diventare violenta, venendo verso di me molto velocemente e con forza. I pericoli arrivano sempre molto rapidamente, come la morte stessa”. Così ci racconta l’amata artista che non ha voluto sporgere denuncia ma parlare con l’uomo.

L’uomo è stato subito fermato dalla polizia, ai quali però non ha saputo dare una nè una motivazione dietro a tale gesto.

Solo successivamente dopo che l’artista Serba decide di avere un confronto con il suo l’aggressore riceviamo una giustificazione: “l’ho dovuto fare per la mia arte” così si giustifica Vaclay Pisvejc.

Nessuna denuncia, nessun sentimento di odio sembra trapelare da Marina Abramovic che con testa alta lo saluta e decide di non sporgere alcuna denuncia.

Vaclay Pisvejc: Un uomo non nuovo a questo tipo di gesti”

L’aggressione a Marina Abramovic non sembra essere il primo dei suoi atti vandalici e violenti. Vaclay Pisvejc si era già fatto conoscere in precedenza per altri eventi, come il sindaco di Firenze, Dario Nardella ci ricorda.

Nel 2015 si fece fotografare nudo in piazza del Duomo a Firenze, mentre a gennaio imbrattò anche la statuta di Fischer in Piazza della Signoria.

Nella figura di questo uomo, Vaclay Pisvejc intravediamo un artista che trasforma l’arte stessa in un arma letale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here