Aggredito con un pugno in faccia: 23 enne in coma

0
172

Alessio Vicchi è un ragazzo di 23 anni romano , ma che vive e lavora a Trieste. Qualche sera fa è stato aggredito con un pugno in faccia che ora rischia di costargli la vita

Succede alla fine del suo turno di lavoro. Il ragazzo lavora per la pizzeria Rossopomodoro e qualche sera fa è stato aggredito nel pieno centro di Trieste. In questi giorni Trieste è stata in pieno movimento, soggetta a molti eventi in occasione della regata storica internazionale che si tiene lì ogni anno: la Barcolana. Il ragazzo uscito dal lavoro aveva deciso di rimanere tra il movimento notturno della città con amici. L’aggressione è avvenuta nei pressi del locale Stazione Rogers. Qui il gruppo di Alessio incontra un altro gruppetto e scatta l’aggressione. Probabilmente per un complimento di troppo ad una ragazza o per un diverbio, un coetaneo ha colpito Alessio dandogli un pugno in faccia e poi è fuggito tra la folla con la fidanzata.

Quando la polizia è arrivata Alessio era già in coma e il 118, vista la situazione critica l’aveva già trasportato all’ospedale Cattinara di Trieste. Subito sono stati avvisati i genitori che sono arrivati dalla capitale.

Il giovane dopo aver ricevuto il pugno in faccia è caduto sull’asfalto e ha battuto la testa fortemente. Presenta infatti traumi sul volto e un grave trauma cranico dovuto alla caduta. La Tac ha accertato le emorragie intracraniche. Alessio dopo dei giorni in coma è riuscito a svegliarsi, ma era particolarmente agitato e i medici l’hanno dovuto sedare. La prognosi al momento è riservata. Il ragazzo è ricoverato nel reparto di Anestesia, rianimazione e terapia antalgica.

La polizia ha ricostruito quasi l’intero identikit dell’aggressore per cui a breve si dovrebbe riuscire a recuperarlo.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here