Aggiornamento coronavirus

14 i casi di contagio in Lombardia. 2 nuovi casi anche a Padova.

0
283

Ore 22.10: negativi i test sulla donna ricoverata all’ospedale di Piacenza. Sarebbe una dipendente della Unilever, la stessa azienda in cui lavora il 38enne primo contagiato.

Ore 19.00: Si è conclusa poco fa la conferenza stampa tenuta presso la Regione Lombardia per un aggiornamento sui casi di contagio da COVID-19.

L’assessore al Welfare Gallera ha dichiarato che i casi di contagi a Codogno salgono a 14. Oltre ai 6 già noti, altri 8 nuovi casi: 5 medici e infermieri e 3 pazienti dell’ospedale della città.

Presso Unilever, la società dove lavora il paziente “uno”, sono stati già eseguiti 120 tamponi, oltre ai 70 tamponi cui sono stati sottoposti i sanitari. Tutte le persone messe subito in quarantena domiciliare sono tutti contatti diretti con il primo contagiato in Lombardia.

Saranno adottati provvedimenti con misure molto precise, relativi all’area in cui si muovono le persone affette dal virus.

Passano a 10 i paesi in isolamento, tutti nel lodigiano.

Il Ministro della salute Speranza dice che l’biettivo primario è la circoscrizione della zona interessata. Si è così deciso di disporre la chiusura di tutte le attività commerciali ad esclusione di quelle di pubblica utilità quali alimentari e farmacie. Chiuse le attività lavorative, per le imprese della zona, incentivando il telelavoro, in modo da limitare i casi di contagio, senza tuttavia bloccarle completamente, laddove sia possibile. Chiuse scuole, bar ed esercizi commerciali; sospese le attività ludiche e sportive.

Il capo della protezione civile Borrelli riferisce che sono già state individuate strutture dove ospitare persone che non possono trascorrere l’isolamento a casa. Al momento ne sono state individuate due, una a Milano e una a Piacenza per una capienza di circa 150-180 persone ciascuna. È stato fatto un censimento per individuare altre strutture da tenere a disposizione.

Il Presidente della Regione Lombardia Fontana afferma che il tavolo di coordinamento regionale è sempre aperto e si dice soddisfatto del lavoro svolto finora. Sottolinea che i provvedimenti adottati non devono spaventare perché si tratta di misure precauzionali per bloccare l’epidemia. Nei prossimi giorni si potrà valutare di allentare le misure adottate.

Ci sarebbero inoltre 2 nuovi casi di contagio a Padova; i primi test sono risultati positivi, si attendono ora i risultati dei secondi test inviati allo Spallanzani di Roma. Il Ministro Speranza si esprime ancora in termini di “casi sospetti”.

Altro caso sospetto appena giunto anche all’ospedale di Piacenza.

Negativi i casi sospetti di Genova segnalati questa mattina.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here