Agenda piena per la capitale, il centrodestra scende in piazza

0
202
Elezioni anticipate: gli italiani pensano che vincerebbe la Lega.

Un sabato all’insegna della piazza, molti saranno gli eventi previsti per questo 19 Ottobre. Al centro dell’attenzione sicuramente, il centrodestra con la sua Orgoglio italiano. L’iniziativa è nata dal partito di Matteo Salvini, il quale fa sapere che i partecipanti saranno 100 mila.

Orgoglio italiano

La manifestazione si terrà a piazza San Giovanni e il leader, insieme a Giorgia Meloni si diriggeranno al deposito Atac, al fine di esprimere la loro vicinanza agli autisti aggrediti dai rom. via Cavour e l’Obelisco, invece, è previsto il presidio Roma non si chiude «contro i decreti sicurezza» al quale parteciperanno circa 500 persone. Gli antagonisti, appartenente al PD proprio oggi installano dalle ore 10 alle 13 dei padiglioni, al fine di manifestare il loro malcontento nei riguardi della sindaca Virginia Raggi. Il 19 ottobre accomuna a tutte queste manifestazioni, il corteo per la pace, che prevede circa 250 presenze e gli eventi sportivi all’Olimpico.

Misure e precauzioni

Proprio in vista di tutti questi eventi e altrettante presenze, i mezzi pubblici avranno variazioni di fermate: dalle ore 11 di questa mattina i bus con fermata Porta San Giovanni sono sospesi; possibili limitazioni del traffico su via Emanuele Filiberto e viale Carlo Felice. Dalle ore 15 alle ore 19, sgombero dei veicoli in sosta in piazza Esquilino e santa Maria Maggiore.

Piccoli scontri Salvini-Meloni

La presidentessa di Fratelli d’Italia, in un’ultima intervista non cela il suo disaccordo per le bandierine con il simbolo del partito di Salvini. 《Le premesse erano altre》fa sapere la Meloni; il drappo da sventolare era quello tricolore e non del Carroccio, presenti pure sul palco. Piazza San Giovanni doveva essere uno spazio aperto a tutti, senza tratti politici. La manifestazione iniziata da un po’, ha accolto al migliore dei modi i leaders, Meloni e Salvini acclamandoli nel saluto. Altri attivisti della Lega invece, intonano cori contro il giornalista Gad Lerner, apostrofandolo “buffone”.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here