Afghanistan: nazionale calcio femminile fugge in Pakistan

0
414
Talebani: stop alle attrici nelle serie TV

Nelle scorse settimane i talebani avevano deciso di vietare alle donne in Afghanistan di praticare lo sport perché giudicato non necessario e inappropriato. Ora, dopo le continue minacce da parte del gruppo ribelle, la nazionale calcio femminile dell’Afghanistan è riuscita a fuggire in Pakistan. La squadra senior era invece già fuggita dal Paese alla fine di agosto grazie ad un accordo con il governo australiano.

La nazionale di calcio femminile dell’Afghanistan è fuggita in Pakistan?

La nazionale di calcio femminile dell’Afghanistan è fuggita in Pakistan. Le giocatrici e le loro famiglie, in tutto 115 persone, sono arrivate ieri sera al confine di Torkham, dove sono state accolte da un funzionario della Federcalcio pakistana. Il ministro federale pakistano per l’informazione, Fawad Chaudhry, ha dato il benvenuto alla squadra. Chaudhry ha inoltre precisato che “le giocatrici erano in possesso di passaporti afghani validi”.

Le donne che praticano sport sono minacciate dai talebani

È sempre più evidente che i talebani non hanno intenzione di mantenere la promessa di rispettare i diritti delle donne. Le calciatrici della squadra nazionale femminile junior hanno dovuto affrontare le minacce dei talebani.  Il gruppo ribelle ha infatti proibito di praticare lo sport alle donne. Secondo quanto riportato, la squadra doveva inizialmente recarsi in Qatar, dove i rifugiati afghani sono stati ospitati in una struttura per i mondiali di Calcio del 2022. Tuttavia, sono rimaste bloccate dopo l’attentato all’aeroporto di Kabul del 26 agosto.  

La squadra senior era invece riuscita a lasciare l’Afghanistan nell’ultima settimana di agosto dopo un accordo con il governo australiano. La nazionale giovanile invece non aveva potuto ottenere voli perché no avevano passaporti. La decisone di portare le giovani calciatrici e le loro famiglie in Pakistan è stata presa dalla ONG Football for Pace, con sede in Gran Bretagna, in collaborazione con il governo e la Federazione calcistica pakistana.


Leggi anche: Afghanistan: talebani litigano sul nuovo governo