Afghanistan: il ritiro americano ha provocato il collasso dell’esercito afghano

0
157
Afghanistan: il ritiro americano ha provocato il collasso dell’esercito afghano

Secondo quanto afferma un rapporto, il ritiro americano ha provocato il collasso dell’esercito dell’Afghanistan.

Il ritiro americano ha provocato il collasso dell’esercito dell’Afghanistan?

Secondo un rapporto provvisorio dell’ispettore generale per la ricostruzione dell’Afghanistan (SIGAR), il ritiro delle forze e degli appaltatori militari statunitensi è il “fattore più importante” nell’innescare il crollo delle forze di difesa e sicurezza nazionali afghane (ANDSF). Il rapporto indica che le decisioni prese dall’ex presidente americano Donald Trump e dal suo successore Joe Biden hanno accelerato il crollo dell’esercito afghano. “L’accordo USA-talebani firmato dall’amministrazione Trump nel febbraio 2020, con il quale Washington ha accettato di ritirare le forze militari e gli appaltatori dall’Afghanistan, ha messo in moto una serie di eventi cruciali per comprendere il crollo dell’ANDSF”, afferma il rapporto.

A seguito dell’accordo, gli USA hanno ridotto drasticamente il numero di raid aerei statunitensi. Questo ha lasciato l’ANDSF senza un vantaggio chiave nel tenere a bada i talebani. Ciò ha provocato un senso di abbandono all’interno dell’ANDSF e della popolazione afghana. Molti afghani pensavano che l’accordo USA-talebani fosse un atto di malafede. Inoltre pensavano fosse un segnale che gli USA stavano consegnando l’Afghanistan al nemico mentre si precipitava a lasciare il paese”, prosegue il rapporto SIGAR.

Il rapporto afferma anche che il ritiro degli appaltatori statunitensi ha messo a terra l’aviazione afghana e ha segnato il loro destino. L’annuncio del ritiro del presidente Biden nell’aprile 2021 “ha distrutto il morale di ANDSF”, ha scoperto SIGAR, poiché i suoi ufficiali facevano affidamento a lungo sulla presenza dell’esercito americano per proteggersi da perdite su larga scala e ritenere il loro governo responsabile del pagamento dei loro stipendi.

Altri fattori che hanno contribuito al crollo dell’ANDSF

L’autorità di sorveglianza ha anche identificato molteplici fattori che spiegano perché, dopo 20 anni e quasi 90 miliardi di dollari di assistenza alla sicurezza degli USA, l’ANDSF era mal preparato a mantenere la sicurezza a seguito del ritiro americano. Tra questi c’è una stima della durata dell’impegno di tempo degli USA che è stato “scollegato dalla realtà”; dipendenze a lungo termine come la fornitura di attrezzature avanzate che non potrebbero essere sostenute; la mancanza di parametri creati per misurare efficacemente le capacità dell’ANDSF e la corruzione del governo afghano. SIGAR ha inoltre scoperto che l’ANDSF è rimasto dipendente dall’esercito statunitense in parte perché Washington hanno progettato l’ANDSF come un’immagine speculare delle forze statunitensi. 

Le truppe statunitensi hanno riempito le “lacune” all’interno dell’ANDSF, lasciando le truppe afghane prive di esperienza. Secondo SIGAR, infine, invece di sviluppare una strategia di sicurezza nazionale e una pianificazione per la sicurezza nazionale dopo il ritiro delle forze statunitensi, il governo dell’ex presidente Ashraf Ghani ha cambiato i leader dell’ANDSF e ha nominato lealisti, emarginando ufficiali dell’ANDSF ben addestrati dagli USA.


Leggi anche: Biden: “Giusta la decisione di lasciare l’Afghanistan”