Afghanistan: ex presidente afferma che l’accordo di Trump con i talebani è stato un disastro  

Oggi è passato un anno dalla presa di potere dei talebani

0
247
Afghanistan: esplosione in una moschea a Herat

Oggi è il primo anniversario dalla presa di potere dei talebani in Afghanistan. In quest’ultimo anno l’Afghanistan è tornato indietro: i diritti fondamentali e la libertà individuale sono spariti. L’ex presidente dell’Afghanistan, Ashraf Ghani, ha affermato che l’accordo di Trump con i talebani è stato un disastro.

Afghanistan un anno dopo: cos’è cambiato dal ritorno dei talebani?

È passato un anno da quando i talebani hanno riconquistato il potere in Afghanistan. Un anno che per gli afghani è stato segnato dalla perdita dei diritti umani, della libertà di stampa e dei diritti delle donne. Ma non solo. L’Afghanistan è oggi un paese che sta attraversando una grave crisi economica. Il prodotto interno lordo del Paese è crollato di almeno un terzo a causa dell’isolamento internazionale dai commerci. Gli aiuti internazionali sono per lo più sospesi, il tasso di disoccupazione è alle stelle, il sistema bancario è semi-paralizzato e l’inflazione è alta. L’Afghanistan è anche alle prese con una crisi alimentare senza precedenti. 23 milioni di persone hanno avuto problemi negli ultimi mesi a reperire il cibo, e tra questi ci sono 14 milioni di bambini.  

L’ex presidente dell’Afghanistan afferma che l’accordo di Trump con i talebani è stato un disastro  

Ad un anno dalla presa di potere dei talebani, l’ex presidente afghano Ashraf Ghani ha parlato dell’accordo fatto tra Washington e i talebani. Secondo Ghani, l’accordo che l’amministrazione Trump ha siglato con i talebani è stato un disastro. Durante un’apparizione al “Fareed Zakaria GPS” della CNN, Ghani ha detto di aver criticato l’esclusione del governo afghano dai colloqui iniziali. “Siamo stati esclusi dal tavolo della pace e il processo di pace è stato incredibilmente imperfetto. Si presume che i talebani fossero cambiati, erano un’illusione”, ha detto l’ex presidente afghano. Ghani ha anche affermato che il governo americano è diventato l’esecutore dell’accordo e che Trump ha minacciato di interrompere gli aiuti con ogni forma immaginabile di pressione.


Leggi anche: Afghanistan: il ritiro americano ha provocato il collasso dell’esercito afghano