Aeroporto di Birmingham adibito a obitorio

0
329

Cresce in modo drammatico il numero di decessi nel Regno Unito legati a Covid-19, tanto che l’aeroporto di Bimringham potrebbe essere convertito, provvisoriamente, a camera mortuaria in grado di ospitare fino a 12 mila morti. I capi di polizia britannica hanno affermato che l’aeroporto potrebbe servire nei prossimi giorni per far fronte al crescente numero di vittime causati dal coronavirus. Ad oggi nel Regno Unito il numero di decessi ha già superato la soglia delle 750 vittime.

alt="aeroporto di Birmingham"

Birminghan, da aeroporto a camera mortuaria

Il West Midlands è considerato una delle zone rosse del coronavirus, con 112 decessi accertati. L’aeroporto si trova vicino al Birmingham’s National Exhibition Centre (NEC), struttura già presa in considerazione come possibile location per un ospedale da campo. L’impianto dell’aeroporto è stato considerato inizialmente per una capienza di 2500 corpi, ma la sua capacità di accoglienza delle vittime può arrivare fino a 12 mila se necessario.

alt="aeroporto di Birmingham"

Louise Hunt, medico legale di Birmingham ha dichiarato al Sun: “Comprendiamo che stiamo vivendo un momento veramente difficile per tutti e faremo quello che possiamo per sostenere le famiglie in lutto ospitando i loro cari ormai defunti. In questo modo le famiglie avranno il tempo di capire cosa è successo ai loro cari e di organizzare il loro funerale il prima possibile”. Il nuovo centro adibito a obitorio ospiterà tutte le persone decedute nel West Midlands. Questo significa che questa enorme sala mortuaria ospiterà anche persone decedute non a causa del coronavirus, per far fronte alla necessaria chiusura degli obitori sul territorio per salvaguardare la salute degli operatori.

Una decisione che non può essere rimandata

Un portavoce dell’aeroporto di Birmingham ha raccontato di alcune discussioni con le autorità in merito alla loro proposta di adibire i locali dell’aeroporto a obitorio. “Il nostro intento” ha detto “è di cooperare per trovare una location adatta e per aiutare dove possiamo nella dura battaglia contro questa pandemia”. La proposta potrebbe essere veramente presa in considerazione durante il prossimo consiglio comunale di Sandwell. Wasim Ali, vicepresidente del consiglio di Sandwell ha dichiarato al Sun che quello dei prossimi giorni sarà uno dei consigli locali più difficili. “Il numero dei morti è in crescita” ha affermato Wasim Ali “se non arriviamo presto al picco dovremo essere preparati”. E poi, in merito alla trasformazione dell’aeroporto in obitorio ha aggiunto: “E’ una grande operazione logistica, quindi dovremo prendere una decisione e iniziare con la progettazione”.

alt="aeroporto di Birmingham"

Birmingham, la triste conversione di un aeroporto

“Non vogliamo arrivare a utilizzare l’aeroporto di Birmingham come obitorio” ha sottolineato Wasim Ali “ma se dobbiamo è disponibile”. Purtroppo un progetto in tal senso è necessario, dal momento che le morti sul territorio crescono in velocemente. A quelli per coronavirus, inoltre, vanno aggiunti i decessi legati ad altre cause.

Il vicecommissario capo della polizia del West Midlands, Vanessa Jardine presiede il gruppo di coordinazione strategica che supervisiona l’operato dei vari enti del West Midlands e del Warwickshire. “Il gruppo di coordinazione strategica” ha detto Jardine “si occupa ogni giorno di organizzare e coordinare le risposte provenienti dai vari enti nella battaglia contro il coronavirus”. Il gruppo nasce per coordinare tutti gli agenti del settore pubblico e dei loro partner per dare una risposta migliore all’enorme sfida che anche il Regno Unito si è trovato a dover affrontare. “L’obitorio temporaneo nell’aeroporto di Birmingham” ha detto Jardine “è solo un esempio di come lavoriamo tutti insieme per rispondere al meglio alle esigenze dei nostri cittadini”.

Commenti