Acque aromatizzate: fanno davvero bene alla salute?

0
349

Sappiamo che bere tanta acqua è uno dei gesti fondamentali per la nostra salute, soprattutto in questa stagione. Oggi molte marche offrono l’alternativa delle acque aromatizzate, ma cosa beviamo davvero?

Cosa c’è nelle acque aromatizzate?

Lo zucchero e i dolcificanti sono ammesse nelle acque aromatizzate, e rientrano nella stessa categoria delle bibite. La loro composizione però non sempre è simile. Queste bevande integrano aromi naturali o sintetici, e queste sostanze devono rispettare un rigoroso processo di estrazione naturale.


Acqua aromatizzata: come renderla idratante


Aromi naturali

Sull’etichetta, generalmente, nella composizione vengono denominati semplicemente “sapori”. Se però tra gli ingredienti leggiamo “aromi naturali”, il procedimento utilizzato è naturale. “I produttori spesso optano per la sintesi chimica per ragioni di purezza, qualità e costo. Il sapore è lo stesso perché la struttura chimica è la stessa” spiega la RTBF, emittente televisiva belga.

Acque ricche di vitamine

Le acque aromatizzate non contengono zucchero, e non ci fanno assumere calorie. “Si tratta di acque minerali alle quali sono stati aggiunti estratti vegetali, come menta, limone, arancia” spiega ancora RTBF. Ce ne sono per tutti i gusti e per soddisfare tutti, e sono ricche di vitamine. Occorre specificare che non esiste alcuno studio scientifico che dimostri la correlazione tra il miglioramento del funzionamento del nostro organismo e il consumo di queste bevande. Tuttavia, la sensazione rimane quella di coniugare benessere e piacere.

Moderazione prima di tutto

Come per tutte le cose, la misura è essenziale. Essendo acque minerali, possiedono un alto tasso di sali minerali: in quantità eccessive potrebbero essere dannose per la nostra salute. Ricordiamo soltanto che è necessario leggere bene le etichette, e fare attenzione che il livello di zucchero sia inferiore al 6%. Inoltre, dovremo essere certi che ci siano meno additivi possibile.