Accoltellato carabiniere mentre tenta di sventare rapina in farmacia: è gravissimo

0
137
Accoltellato carabiniere

Accoltellato carabiniere mentre tenta di sventare rapina in farmacia: è gravissimo Il militare ferito è un brigadiere. L’uomo pare fosse in borghese e stesse acquistando dei farmaci quando due rapinatori sono entrati nel negozio armati.

Un carabiniere è rimasto ferito gravemente a Torino dopo essere stato accoltellato mentre tentava di sventare rapina in farmacia. L’episodio si è consumato tra il tardo pomeriggio e la prima serata di oggi, lunedì 29 novembre, in corso Vercelli. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, il militare dell’arma era libero dal servizio ma davanti alla rapina in corso ha deciso di intervenire per cercare di fermare i malviventi.

I rapinatori però si sono scagliati contro di lui accoltellandolo, prima di fuggire e lasciarlo in una pozza di sangue. Dopo l’allarme, sul posto sono accorsi i colleghi del carabiniere e i sanitari del 118 con un’ambulanza che ha trasportato il ferito d’urgenza all’ospedale San Giovanni Bosco dove ora è ricoverato in gravi condizioni.

Il militare ferito è un brigadiere in forze alla compagnia carabinieri Oltre Dora. L’uomo era  in borghese, pare fosse entrato nella farmacia comunale di corso Vercelli a Torino come normale cliente quando i due rapinatori sono entrati nel negozio armati di pistola e coltello. Secondo le primissime informazioni, il militare avrebbe cercato di disarmarli riuscendo ad allontanare la pistola ma, dopo una breve colluttazione, è stato colpito da alcune coltellate ed è rimasto a terra.

Nuovo femminicidio a Torino: Marito uccide la moglie e poi si uccide

Incendio Torino: brucia capannone industriale fumo e forte odore di plastica

I due rapinatori infine sono riusciti a fuggire con i soldi che avevano arraffato dalla cassa del negozio. I carabinieri stanno dando loro la caccia. Sul luogo dell’accaduto sono in corso i rilievi del caso e gli interrogatori dei testimoni presenti durante la rapina. I militari hanno rinvenuto in zona anche la pistola usata nella rapina e poi abbandonata che però si è rivelata essere una scacciacani.

“Questa notizia ci riempie di tristezza. Ci stringiamo alla famiglia del brigadiere dei Carabinieri che stasera pur essendo fuori servizio non ha esitato a mettere la propria vita in pericolo per sventare una rapina. Speriamo con tutto il cuore che le sue condizioni migliorino” ha dichiarato il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio.

“Esprimo la piena solidarietà all’Arma dei Carabinieri e la mia profonda vicinanza al brigadiere ferito durante una rapina”, ha commentato invece il Sindaco di Torino  Stefano Lo Russo, aggiungendo: “È un fatto gravissimo, chiederò al Comandante provinciale dell’arma aggiornamenti sulla salute dell’eroico carabiniere, intervenuto con grande spirito di servizio anche se non operativo. Va quindi un grande ringraziamento all’Arma dei Carabinieri, mi auguro che il brigadiere possa rimettersi presto”.