A processo Pietro Genovese sarà giudicato con il rito abbreviato

0
133

La prima udienza del processo a Pietro Genovese si terrà il 28 settembre, accettato il rito abbreviato richiesto dagli avvocati, che consentirà all’imputato di beneficiare dello sconto della pena di un terzo, accusato di duplice omicidio stradale

Inizialmente i legali avevano richiesto il patteggiamento non accettato, come pure non è stato ammesso il testimone che i difensori volevano ascoltare,  si tratta di una persona che viaggiava con la propria auto e si trovava a percorrere la stessa strada pochi secondi prima del fatidico impatto mortale, di Gian Von Freymann e Camilla Romagnoli le ragazze di 22 anni morte mentre attraversavano corso Francia il 22 Dicembre scorso.

Il figlio del noto regista Paolo Genovese, secondo da quanto emerge nella perizia svolta dall’ingegnere per conto della Procura, Pietro viaggiava ad una velocità di 90 km orari, con alta probabilità poteva evitarsi se avesse rispettato il limite di 50 km orari, inoltre ciò è dimostrato dai danni riportati sull’autovettura la Renault kaleos, che ammontano circa a 17 mila euro.

 Il perito ha parlato di un concorso di colpa sottolineando che le due ragazze, avrebbero attraversato la strada sprovvedutamente lontano dalle strisce pedonali, non è cosi’ invece  per il consulente della difesa Romagnoli.

Pietro Genovese guidava sotto l’effetto dell’alcol e molto probabilmente aveva il cellulare in mano, la prima udienza con rito abbreviato ci sarà il 28 Settembre, la seconda  il 16 ottobre.

Commenti