A Parigi “The final Christo”: asta privata per l’artista

Oltre all'incanto a settembre sarà realizzato il progetto del creativa "L'Arc de triomphe, wrapped"

0
353

Un rivestimento in tessuto in propilene riciclabile avvolgerà l’Arco di trionfo. Un’opera che reinventa un monumento simbolico della città e ne modifica l’aspetto soltanto per alcuni giorni. Sotheby’s in concomitanza con l’evento organizza a Parigi “THe final Christo”, una mostra e una vendita privata dell’artista.


L’Arco di Trionfo e i suoi segreti: un’opera stupefacente


Cosa propone l’asta a Parigi “The final Christo”?

L’appuntamento alle gallerie parigine di Sotheby’s è un modo per ricordare l’artista Christo, morto lo scorso anno. Sono in vendita 25 lavori del creativo, realizzate ideando il progetto per avvolgere l’Arco di trionfo. Infatti, pensava ai modi per concretizzare il suo proposito fin dal 1961 e prima di morire ha messo a punto le azioni per ricoprirlo. Quindi, l’incanto privato mostra la pianificazione dell’opera, attraverso una selezione di oggetti da collezione. I lotti hanno un prezzo compreso tra 150.000 e 2,5 milioni $. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza per il progetto “L’Arc de Triomphe, Wrapped” e alla Fondazione del talento. L’Istituzione ha lo scopo di tutelare il patrimonio degli artisti.

Christo e l’avvolgimento delle opere

L’artista ha cominciato a “vestire” gli oggetti usando lattine e statue, convinto che la copertura faccia risaltare le forme. Mettendo il velo a monumenti, Christo vuole rendere visibile un aspetto nuovo della creazione e anche il suo modo di concepire l’arte. Usa tessuto e materiali plastici di colori diversi che mostrano le creazioni da un punto di vista alternativo. A Miami ha impacchettato delle isole con materiali rosa e a Central Park dei cancelli. Oltre all’ideazione, per il talento e sua moglie Jeanne Claude, è importante l’attuazione il percorso che porta al lavoro finito. La richiesta delle autorizzazioni e l’organizzazione degli interventi per velare gli spazi pubblici rendono così il suo lavoro unico.

“L’Arc de triomphe, wrapped”

Christo ha dichiarato di aver pensato di coprire il monumento vedendo una fotografia dei funerali di Victor Hugo. In quell’occasione l’opera pubblica aveva infatti un telo nero. Il progetto dell’artista “L’Arc de triomphe, wrapped” invece lo riveste con 25.000 metri di tessuto riciclabile in polipropilene blu-argento. Il lavoro sarà poi in mostra al pubblico dal 17 settembre al 3 ottobre.